• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Scarica dopo il parto: durata, colore e odore

La gravidanza è alle spalle, nelle mani di un piccolo miracolo e il corpo di una giovane madre ha bisogno di tempo per ripristinare le funzioni riproduttive e il solito lavoro del sistema urogenitale.

Le donne, specialmente quelle che sono diventate madri per la prima volta, si occupano della domanda: per quanto tempo sono gli scarichi dopo la nascita e cosa dovrebbero essere normali?

contenuto

Quanto prendono gli scarichi postpartum?

Quanto prendono gli scarichi postpartum?

Durata dei bastardi postnatali

La durata delle escrezioni postpartum in una giovane madre è di circa 6-8 settimane in media, in ostetricia si chiamano lochia.

Il periodo di recupero di ogni puerpera è diverso: una donna può impiegare circa 1 mese, l'altra - fino a 2 mesi.

Ciò dipende in gran parte dall'anamnesi del travaglio, dagli intervalli tra le nascite, il periodo di allattamento nel passato, lo stato del sistema immunitario di una donna.

Lochia 3 mesi dopo la nascita è solitamente mucosa, non abbondante, biancastra o colorata giallastra - questa è la norma e indica che l'utero è tornato al suo stato fisiologico.

Quale dovrebbe essere la dimissione postpartum?

Nel primo giorno dopo il parto, il sangue viene rilasciato dal tratto genitale della madre partoriente in grandi quantità, in cui possono essere presenti grossi grumi.

Nel secondo e terzo giorno dopo il parto, i lochia diventano rosso chiaro con una mescolanza di muco, ancora abbondante.

Entro la fine della prima settimana di escrezione, il muco marrone ricorda la presenza di vene del sangue e piccoli grumi. Quando si sforzano, si sollevano pesi, si surriscaldano, possono peggiorare.

Entro la fine della seconda settimana dopo la nascita del bambino, le scariche mucose vengono sostituite da quelle acquose e acquisiscono una tonalità gialla o brunastra.

Questo continuerà per un altro mese.

Oltre alla durata del periodo di recupero dell'utero e delle funzioni riproduttive, le donne spesso chiedono al medico la domanda: quale dovrebbe essere la dimissione postpartum?

Normalmente, la lochia non deve avere un odore sgradevole, impurità di pus e non è accompagnata da dolore e aumento della temperatura corporea.

Un mese dopo la nascita le secrezioni sono normalmente chiare, di colore giallastro o brunastro, non dovrebbe esserci sangue.

Scarico postpartum giallo

Sintomi pericolosi con scarico giallo dopo il parto

Sintomi pericolosi

La scarica postpartum gialla appare nella giovane madre circa 6-8 giorni dopo la rimozione della placenta, e prima di loro ci sono sanguinamenti abbondanti e intensi, che diventano ogni giorno più pallidi.

La comparsa di lochia gialla è dovuta alla presenza in essi di un gran numero di globuli bianchi (leucociti) e indica che il processo di guarigione della cavità uterina è conforme alle norme.

Prima lochia abbondante, ma ogni giorno diventano meno e alla fine di 2 mesi dopo il parto scompaiono completamente.

A volte l'apparizione di precipitati gialli segnala un processo patologico che si verifica nell'utero e una donna deve immediatamente cercare cure ginecologiche.

I sintomi pericolosi sono:

  • Scarico sanguinoso un mese dopo la nascita, che è venuto a sostituire il giallo;
  • Dolore nell'addome inferiore con irradiazione nella vita di un carattere angosciante;
  • Aumento della temperatura corporea a 39-40 gradi;
  • Una mescolanza di pus nelle secrezioni;
  • Nausea, vomito, debolezza crescente;
  • Odore sgradevole

Segni simili indicano lo sviluppo di un processo infiammatorio infettivo nell'utero, che richiede un esame immediato e una terapia adeguata, altrimenti la madre può sviluppare un'infezione del sangue.

Lo spiacevole secrezione dopo il parto indica l'attaccamento di un'infezione batterica, lo sviluppo di endometrite o il ritiro incompleto del posto di un bambino.

Scarico sanguinante postpartum

Dopo la nascita del bambino, l'utero inizia a diminuire in modo intensivo, a causa della quale parte del bambino (placenta) parte, questo organo svolge la sua funzione e non è più necessario nel corpo.

Nel momento in cui la placenta viene separata, si verifica una rottura dei vasi sanguigni che la collegano alla parete uterina. Al momento della rottura del sangue, il sangue da loro viene versato nella cavità uterina, che è accompagnata da ulteriore scarico sanguinante dal tratto genitale.

Normalmente, il sangue viene rilasciato solo il primo giorno dopo il parto, e il suo volume di solito non supera i 250 ml, il secondo giorno gli scarichi di sangue mucoso in grandi quantità di coaguli lasciano nell'utero, in cui sono presenti grossi grumi.

Come l'involuzione dell'utero, si schiariscono ogni giorno, diminuiscono e diventano acquosi.

Se la scarica è finita e i rossi ricominciano, è necessario rivolgersi al ginecologo per un esame.

Scarico postpartum marrone

Scarico postpartum marrone La scarica postpartum marrone di solito spaventa le giovani madri, ma non preoccupatevi - questo è normale.

La colorazione nel marrone è causata dall'impurità in loro di particelle morte dell'endometrio, coaguli di sangue rappreso, prodotti del processo di involuzione nell'utero.

Il più delle volte, il colore marrone delle lochie si osserva nella seconda settimana dopo il parto, ma non si esclude la comparsa di imbrunire le vene marroni e la fine del primo mese, che non è una patologia se la giovane madre si sente bene allo stesso tempo.

Scarica dopo la nascita con un odore - una scusa per essere in allerta

L'odore di lochia non può essere definito sgradevole, ma piuttosto ricorda l'odore di umidità o il flusso mestruale. должно насторожить женщину и стать поводом для немедленной консультации гинеколога. L'aspetto di uno sgradevole odore di putrefazione dovrebbe allertare la donna e diventare un'occasione per la consultazione immediata del ginecologo.

Un tale odore può indicare che nell'utero c'era un frammento di placenta e sono iniziati i processi di decomposizione dei tessuti. Di norma, forti dolori al basso addome, elevata temperatura corporea (oltre 39 gradi) e una miscela di pus nella scarica si uniscono rapidamente al quadro clinico.

In rari casi, la comparsa di un odore sgradevole da casi postnatali può insorgere se una donna non cambia in tempo gli assorbenti igienici usa e getta o non segue le regole dell'igiene personale.

Simile alla loro salute dopo il parto minaccia lo sviluppo di gravi malattie infiammatorie dell'utero e delle sue appendici a seguito della penetrazione di agenti patogeni in agenti patogeni.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com