• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Emorroidi interne: sintomi e regime di trattamento

I nodi emorroidali non sono sempre determinati visivamente. I coni varicosi formati all'interno del retto sono chiamati emorroidi interne. Le emorroidi interne nelle donne danno sintomi più gravi rispetto ai nodi esterni (situati nello sfintere anale).

Il grande trauma delle vene varicose interne durante la defecazione provoca frequenti complicazioni, pertanto il trattamento della malattia deve essere tempestivo e completo.

contenuto

Emorroidi interne: l'essenza della malattia e il grado di sviluppo

Emorroidi interne, foto e diagrammi

foto e diagramma

Cos'è? Emorroidi interne - una malattia emorroidaria con la disposizione dei nodi all'interno del retto, l'espansione varicosa del retto (vedi foto).

Simile alle vene varicose degli arti inferiori, nei vasi che perforano il retto, inizialmente si formano piccoli allargamenti. Questa condizione è chiamata 1 grado della malattia, mentre la donna solo occasionalmente nota alcuni sintomi di disturbo.

Il prossimo, il secondo stadio delle emorroidi interne è caratterizzato da protrusioni varicose più pronunciate, che complicano l'atto di defecazione. La malattia procede ondulata: la sintomatologia espressa è sostituita dal periodo di miglioramento di una condizione. Tuttavia, anche durante la remissione, una donna è nota per il disagio nel retto.

In 3 fasi (emorroidi croniche interne), i coni varicosi raggiungono dimensioni significative, i periodi di miglioramento sono brevi. I sintomi diventano gradualmente più pesanti e le sporgenze emorroidali cadono durante la defecazione.

Fase 4 - abbandonato i noduli varicosi del retto, palpabili anche al di fuori della riacutizzazione. La condizione richiede un intervento radicale. L'assenza di trattamento è piena di serie complicazioni.

Le cause di entrambe le emorroidi interne ed esterne sono assolutamente identiche:

  • costipazione, provocata da malattie gastrointestinali, piccola attività motoria e nutrizione inadeguata;
  • gravidanza / parto (specialmente ripetuto);
  • lavoro fisico pesante e sport associati al sollevamento pesi;
  • predisposizione ereditaria;
  • l'obesità;
  • abuso di alcool, fumo (influenzare negativamente il tono vascolare).

I primi segni di emorroidi interne

I primi segni di emorroidi interne

Lo stadio iniziale di sviluppo della malattia emorroidaria è spesso lasciato senza attenzione. La donna sente periodicamente disagio (sensazione di un corpo estraneo nel retto) durante la defecazione e qualche tempo dopo il movimento intestinale.

I primi segni di emorroidi interne passano rapidamente e possono riprendere dopo un tempo piuttosto lungo. Un provocatore di irritazione può servire come stress, una festa abbondante, un aumento di peso, anche un aumento nelle mani di un bambino piccolo.

Sintomi di emorroidi interne

I periodi di insorgenza di sintomi spiacevoli diventano più lunghi e più severi rispetto al precedente. Al disagio gradualmente si uniscono i sintomi più gravi delle emorroidi interne:

  • bruciando all'interno dell'intestino (appaiono microcracks );
  • prurito, provocato dalla secrezione di muco e dalla reazione infiammatoria;
  • dolore - prima con defecazione, poi quasi costante (su 3-4 tappe il paziente è difficile da sedersi, stare a lungo);
  • sanguinamento - inizialmente scarso (tracce di sangue rimangono sulla carta igienica), poi più abbondante (sangue gocciola o cola con un rivolo) e prolungato;
  • Fallout of Nodes - in 2 fasi solo durante una forte tensione, in 3 fasi appaiono quando si solleva una leggera gravità, per 4 stadi non vengono corretti.

diagnostica

diagnostica

L'ispezione visiva nelle fasi iniziali dello sviluppo delle emorroidi interne non fornisce al medico alcuna informazione. I nodi interni si trovano solo con un esame delle dita del retto. Al paziente deve essere assegnato un test di coagulazione del sangue.

Per chiarire la diagnosi (determinare la posizione e la dimensione dei coni varicosi, identificare un vaso sanguinante), viene eseguita una sigmoidoscopia - un esame endoscopico della mucosa rettale.

La procedura è piuttosto difficile, ma necessaria, specialmente con complicanze. Se necessario, durante l'esame diagnostico il medico può condurre procedure di trattamento minimamente invasive.

Trattamento di emorroidi interne

Trattamento di emorroidi interne

Prima viene iniziato il trattamento complesso, migliore è la prognosi per le emorroidi interne e minore il rischio di complicanze. Il trattamento principale per le emorroidi interne è supposte multiple-azione e farmaci venotonizing:

  1. Eliminando la stitichezza - supposte con glicerina (adatto per le donne incinte), microclami Mikrolaks;
  2. Antidolorifici - candele di papaverina, anestetico e anuzol (hanno effetto anti-infiammatorio);
  3. Guarigione delle ferite - supposte con l'olivello spinoso, metiluracile;
  4. Prevenire la trombosi - epatotripina;
  5. Venotonica orale (compresse, capsule) - Detraleks, Ginkor fort, Venodiol.

La terapia delle emorroidi interne con le candele ha lo scopo di eliminare i sintomi della malattia, ma non elimina la sua causa primaria: il cambiamento della parete vascolare e la riduzione del tono. Per prevenire lo sviluppo della malattia emorroidaria, sono necessari corsi ripetuti di farmaci venotonizzanti.

La terapia conservativa è efficace solo in assenza di momenti complicati (perdita di vene varicose, sanguinamento eccessivo, ecc.) E necessariamente combinata con la compliance:

  • un regime di alimentazione razionale (eliminazione di grassi / acuti, inclusione di verdure nella dieta);
  • proporzionato alla condizione e all'età dell'attività fisica;
  • rifiuto di cattive abitudini.

Metodi di trattamento radicale

Spesso, l'intervento chirurgico viene eseguito urgentemente in condizioni potenzialmente letali: emorragia massiva, trombosi, necrosi del nodo che è caduto dal retto. Tale trattamento è indicato per emorroidi interne con sanguinamento, non suscettibili di terapia farmacologica.

Tuttavia, le tecniche minimamente invasive dovrebbero essere eseguite già in 2 fasi di emorroidi nella formazione di grandi protrusioni vascolari all'interno dell'intestino. Tale approccio precauzionale eviterà gravi conseguenze in futuro.

I seguenti modi traumatici minori di eliminazione delle varici intestinali rettali sono ampiamente praticati:

  • scleroterapia
  • criochirurgia,
  • fotocoagulazione.

Tutti i metodi sono basati sull'effetto fisico sulle emorroidi (agente di incollaggio, freddo, alte temperature), che porta alla desolazione del plesso varicoso e alla sua chiusura persistente dalla circolazione.

Le procedure sono indolori, richiedono solo l'anestesia locale, vengono eseguite su base ambulatoriale e garantiscono un rapido recupero.

Intervento più radicale - trombectomia - comporta l'escissione chirurgica di siti vascolari trombizzati / necrotici.
Nel periodo postoperatorio dovrebbe continuare il trattamento con farmaci per rafforzare la parete vascolare e farmaci che prevengono i coaguli di sangue.

complicazioni

Le emorroidi interne non solo causano sintomi dolorosi, influenzando la qualità della vita di una donna. Molto spesso, la malattia causa gravi complicazioni, a volte una seria minaccia per la vita del paziente:

  • Anemia (con sanguinamento flaccido a lungo termine o su larga scala);
  • sanguinamento significativo a causa di sanguinamento e lo sviluppo dello stato terminale;
  • infezione e paraproctite;
  • pizzicare il nodo e la sua necrosi;
  • trombosi vascolare;
  • formazione di fistole pararettali o rettovaginali;
  • malignazione dei tessuti danneggiati (oncologia).

Qualsiasi di queste condizioni richiede un intervento medico urgente (spesso operativo) e un trattamento complesso delle emorroidi interne.

Domanda - Risposta

A quale medico rivolgersi in occasione di una emorroidi?

Uno specialista strettamente specializzato nel trattamento di qualsiasi forma di emorroidi (interne, esterne) è un proctologo.

Come mettere le candele dalle emorroidi?

La candela rettale viene rilasciata dal guscio, le mani devono essere accuratamente lavate prima e dopo la sua introduzione nel retto. La posizione più comoda è sdraiata sul lato sinistro con gambe parzialmente piegate: è esclusa la via d'uscita dal dispositivo.

Con un leggero tocco di un dito, la candela viene inserita 1-2 cm all'interno dell'intestino. Si consiglia di giacere nella posizione iniziale per diversi minuti.

Tutte le supposte e le compresse antiememorroidali sono disponibili per le donne incinte?

Il trattamento di emorroidi in donne in gravidanza è solo il medico. L'auto-uso di determinati farmaci può influire negativamente sul futuro bambino e talvolta provocare il prematuro distacco della placenta e delle emorragie.

La preferenza è data alle preparazioni a bassa tossicità e alle erbe: supposte con olivello spinoso e glicerina, tintura di ippocastano. È importante prevenire la stitichezza (alimentazione corretta, passeggiate regolari).

Se necessario, l'intervento radicale viene eseguito dopo il parto e alla fine dell'allattamento al seno.

Come sbarazzarsi di emorroidi una volta per tutte?

  • Inizia il trattamento quando compaiono i primi segni della malattia.
  • I corsi regolarmente (di solito due volte l'anno) prendono il venotonic.
  • Cambiare uno stile di vita: rafforzare l'attività motoria, escludere carichi pesanti, mangiare correttamente, rifiutare sigarette e alcol.
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com