• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Insufficienza venosa degli arti inferiori, sintomi e trattamento

Con il problema dell'insufficienza venosa degli arti inferiori, una persona incontra quasi immediatamente quando inizia a camminare. Fino a un certo tempo i meccanismi di compensazione funzionano che non consentono a questo processo di progredire.

Sotto l'influenza di fattori che contribuiscono ad una certa età, molte persone affrontano questo problema. Vediamo perché questo succede e cosa fare al riguardo.

contenuto

CVI - Che cos'è?

Insufficienza venosa degli arti inferiori, sintomi e trattamento

Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori (CVI) è una combinazione di alcuni sintomi che sono causati da scarso deflusso dalle vene degli arti inferiori a causa di una violazione della loro emodinamica.

Nella patogenesi della malattia, sono coinvolti due fattori principali.

  • Innanzitutto, è una diminuzione del diametro della nave e, di conseguenza, una diminuzione della sua capacità trasmissiva.
  • In secondo luogo, c'è una violazione del meccanismo, che fornisce un deflusso di sangue venoso dalle vene degli arti inferiori.

Come appare nella pratica: in una persona normale, il flusso di sangue dalle vene degli arti inferiori avviene attraverso un sistema di vene profonde e superficiali al cuore. Un tale flusso di sangue contro l'azione della gravità diventa possibile a causa del meccanismo valvolare nelle vene che impedisce al sangue di fluire nella direzione opposta. Un certo ruolo è giocato dalla contrazione dei muscoli della coscia e della gamba, nonché dallo stato della parete vascolare.

Se c'è un malfunzionamento nel lavoro di questo sistema di deflusso stabilito, il sangue venoso invece di salire dalle vene delle gambe al cuore, viene ritardato, causa trabocco vascolare e la comparsa di vari sintomi spiacevoli. Pertanto, i processi di microcircolazione vengono gradualmente interrotti, si sviluppano edema e disordini trofici.

Importante! La più alta pressione venosa nel terzo inferiore dello stinco, quindi, è qui che iniziano i primi problemi con il deflusso venoso.

In realtà, CVI non è una diagnosi separata. Questo è un complesso di sintomi associati alla violazione delle vene, che può verificarsi sia congenita che con patologia acquisita.

cause di

Cause di insufficienza venosa

Le cause dell'insufficienza venosa degli arti inferiori:

  • riduzione del diametro del canale venoso;
  • violazione del meccanismo della valvola, in caso di problemi con i quali vi è un trasferimento inverso di sangue nella vena.

Molto spesso, la causa di CVI è la sindrome varicosa e post-tromboflebitica. In rari casi, il problema è causato da anomalie congenite dei vasi (fistole, fistole) e lesioni traumatiche.

Oltre a questi motivi chiave, i fattori che contribuiscono al rischio di questa patologia sono:

  1. Predisposizione ereditaria allo sviluppo di debolezza della parete vascolare.
  2. Gravidanza. Oltre all'adattamento ormonale, durante questo periodo aumenta il carico sui vasi, che porta allo sviluppo delle vene varicose e alla comparsa di insufficienza venosa cronica in ogni terza donna.
  3. Disturbi ormonali e patologia endocrina.
  4. Eccessiva attività fisica.
  5. Peso eccessivo e disordini metabolici.
  6. L'aterosclerosi.
  7. Anomalie congenite delle vene.
  8. Alcol e fumo, che riducono il tono e l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.
  9. Contraccettivi ormonali, ecc.

Sintomi di insufficienza venosa di estremità più basse

Sintomi di insufficienza venosa di estremità più basse

Secondo il decorso clinico, si distinguono tre stadi, innanzitutto è necessario selezionare la terapia appropriata - i sintomi e il trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori dipendono dallo stadio della malattia e sono determinati da:

1. La fase di compensazione. In questa fase, i sintomi dell'insufficienza venosa degli arti inferiori ricordano solo i segni cosmetici: ci sono "stelle" vascolari, vene varicose visibili sulle gambe, ecc.

Alcuni pazienti riferiscono un aumento della fatica nelle gambe e la comparsa di edema la sera, altri non prestano attenzione ad esso. Per conoscere la diagnosi e valutare il grado in questa fase è possibile solo con l'aiuto di studi speciali.

2. La fase di sottocompensazione. In questa fase, il paziente sviluppa disturbi trofici che possono essere trattati. Reclami standard del paziente in questa fase:

  • dolore e stanchezza delle gambe;
  • crampi e formicolio alle gambe;
  • prurito della pelle;
  • disturbi trofici (ulcera, eczema).

Anche in questa fase, i pazienti si rivolgono spesso a uno specialista, principalmente a causa di difetti estetici (ulcera, vene varicose).

3. La fase di scompenso. Ci sono disordini trofici irreversibili. Il paziente è preoccupato per il gonfiore pronunciato (elefantiasi), si sviluppano ulcere gravi che non sono suscettibili di trattamento, alterazioni del colore della pelle sulle gambe (viola-nero), dolori e problemi con il camminare.

Importante! Oltre alla fase, nella diagnosi di CVI, è indicata la principale malattia che ha causato lo sviluppo del complesso dei sintomi, nonché la forma di CVI: edematosa, dolorosa, varicosa, ulcerativa o mista. Quindi la diagnosi suonerà approssimativamente così: la malattia varicosa. Stadio CVI II, forma edematoso-dolorosa.

Trattamento dell'insufficienza venosa

Trattamento dell'insufficienza venosa - lingerie di compressione

Il trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori dipende dal grado, dalla forma e dalla presenza di complicanze concomitanti. Il problema è risolto in modo conservativo e chirurgico.

La terapia conservativa consiste di:

  • assumere farmaci che migliorano il tono della parete vascolare (flebotonica) e le proprietà reologiche del sangue;
  • eliminazione dei fattori di rischio (perdita di peso, normalizzazione della nutrizione e dell'attività fisica, pianificazione della gravidanza);
  • fisioterapia;
  • prevenzione della progressione del processo patologico (indossare biancheria di compressione, fasciatura, ginnastica).

Il trattamento chirurgico ha lo scopo di eliminare direttamente le vene varicose. La scleroterapia viene utilizzata per questo scopo (lo sclerosante viene iniettato per via sottocutanea, che causa l'aggregazione delle pareti del vaso), nonché varie operazioni per la resezione delle vene superficiali (secondo Troyanov-Trendelenburg, Linton e altri).

complicazioni

La maggior parte dei pazienti crede erroneamente che le brutte vene allargate - questa è la principale complicazione della malattia, ma il problema è molto più serio.

Complicazioni di CVI possono includere:

  1. Ulcere trofiche. Questi sono difetti della pelle non curativi che compaiono in fasi avanzate. Non sono suscettibili al trattamento e danno dolori dolorosi ai pazienti.
  2. Tromboflebite - infiammazione della parete venosa con formazione di trombi (coaguli di sangue).
  3. Tromboembolismo dell'arteria polmonare. La chiusura del trombo e la sua migrazione attraverso il flusso sanguigno possono causare il blocco di uno dei rami dell'arteria polmonare e portare alla morte.
  4. Eczema ed erisipela .

prevenzione

La prevenzione è divisa in due gruppi. Il primo comprende misure volte a prevenire lo sviluppo del processo patologico:

  • diminuzione del peso corporeo;
  • attività fisica;
  • riposa con le gambe sollevate;
  • indossare biancheria intima a compressione se necessario;
  • rifiuto di fumare, ecc.

Il secondo gruppo comprende attività che inibiscono la progressione della CVI e non comportano gravi complicazioni:

  • indossare biancheria intima per compressione comprendente di una certa classe di compressione (determinata da uno specialista);
  • corso di fisioterapia (balneoterapia, massaggio, ecc.);
  • pianificazione della gravidanza in presenza di varici;
  • terapia fisica;
  • monitoraggio regolare della condizione delle vene (ultrasuoni e altri metodi di indagine).

Il CVI può causare molti problemi se non ti prendi cura della sua prevenzione. Un regime competente, perdita di peso, monitoraggio dello stato vascolare e altre misure aiuteranno a prevenire lo sviluppo di gravi complicanze.

interessante
Irene
26-07-2016 06:30:45
Ho sofferto di gonfiore permanente e gambe stanche entro la fine della giornata. Sulla gamba apparve un reticolo dalle navi. Appello al flebologo, che dice di indossare biancheria intima da compressione e spalmare le gambe con un trombocidio. Dopo di lui, la pesantezza e il gonfiore sparirono e non si preoccuparono più. "Stelle" quasi scomparse. Non mi aspettavo risultati così positivi per un mese.

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com