• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Lesioni alla testa: trattamento, primo soccorso e conseguenze del trauma

La lesione alla testa differisce da tutti gli altri tipi di trauma craniocerebrale in quanto non vi è alcun danno (rottura) della pelle. Solitamente nasce da un colpo da parte di un oggetto contundente, durante un incidente o dopo una caduta.

La lesione può essere di 2 tipi principali:

  1. Un livido del cervello (ha prestato particolare attenzione a questo articolo).
  2. Contusione di tessuti molli della testa (meno pericolosi).

Il rischio di sviluppare un tipo di lesione alla testa dipende dall'intensità del fattore traumatico. Più forte è, gli strati più profondi sono interessati.

In questo caso, la contusione cerebrale è spesso combinata con un'emorragia sia nel tessuto cerebrale che sotto la sua membrana aracnoidea, il che aggrava la condizione umana. Spesso, tali pazienti vengono diagnosticati e le fratture delle ossa del cranio.

contenuto

I sintomi principali di una ferita alla testa

La sintomatologia della lesione cranica si inserisce in 3 sindromi principali:

  1. Brainworm associato a reazione cerebrale non specifica al trauma.
  2. Locale , a seconda del sito immediato di danno cerebrale (i più pericolosi sono le lesioni che interessano il midollo allungato, perché ci sono centri di regolazione della respirazione e dell'attività cardiaca).
  3. Meningeal , a causa dell'irritazione delle meningi.

Sintomi e trattamento della lesione alla testa

I sintomi brachiali si verificano con lividi di qualsiasi gravità. La loro presenza e connessione con un fattore traumatico consentono al medico di effettuare una diagnosi preliminare.

Questi sintomi includono:

  • dolore diffuso alla testa;
  • nausea, che causa vomito;
  • vertigini;
  • attenzione ridotta;
  • indebolimento della memoria fino a quando non viene perso su alcuni eventi.

La comparsa di sintomi meningei indica un grave danno cerebrale. Prognosticamente questa sindrome non è molto favorevole.

È indicato da:

  • forte mal di testa;
  • tensione muscolare dell'occipite e della schiena;
  • vomito ripetuto, dopo di che non c'è sollievo, ecc.

I sintomi locali (focali) permettono di fare una diagnosi topica, ad es. assumere, in quale parte del cervello è il focus patologico.

Quindi, con un livido sulla testa della testa, soffrono le funzioni visive. Ciò è dovuto al fatto che il percorso del nervo periferico dai bulbi oculari si conclude nel lobo occipitale e si verifica un passaggio a quello centrale.

Pertanto, una persona può avere cecità temporanea, visione doppia e altri segni oftalmologici.

Dovrebbero essere differenziati da sintomi simili, ma associati a una lesione oculare diretta, che porta al distacco della retina. Un paziente con una ferita alla testa ha bisogno di ulteriore consultazione dell'oculista.

La sintomatologia focale con contusione dei lobi frontali ha anche un quadro caratteristico:

  • Lo stato inconscio viene sostituito dall'eccitamento mentale e motorio;
  • coscienza confusa;
  • l'aggressività;
  • valutazione euforica e errata della loro condizione;
  • riduzione delle critiche, ecc.

Grave lesione alla testa

Grave lesione alla testa Le lesioni alla testa sono classificate condizionalmente in 3 gradi, determinando la gravità delle condizioni di una persona e ulteriormente la sua prognosi.

Il danno facile è caratterizzato dai seguenti criteri:

  • Perdita di coscienza che dura non più di pochi minuti;
  • Recupero rapido senza metodi ausiliari;
  • I sintomi cerebrali generali prevalgono su quelli focali;
  • Movimenti involontari fatti da bulbi oculari;
  • A volte la sensibilità e l'attività motoria nel lato opposto del tronco rispetto al lato del danno cerebrale possono diminuire (questo sintomo è più tipico per una lesione media-moderata, ma può verificarsi anche con un polmone);
  • La regressione dei sintomi clinici e dei cambiamenti morfologici richiede 2-3 settimane. Non ci sono praticamente cambiamenti residui.

La contusione cerebrale moderata è accompagnata da una marcata violazione della condizione generale.

I suoi segni sono:

  • Perdita di coscienza più lunga - fino a 2-4 ore;
  • La coscienza è stordita per diverse ore, massimo fino a 24 ore;
  • Sintomi cerebrali moderati;
  • Ci sono manifestazioni di sindrome meningea;
  • Sintomi focali: perdita della parola, sensibilità perversa, incapacità a muovere normalmente gli arti del lato destro o sinistro, accelerazione del respiro e altri.

Un grave trauma cranico (grado grave) rappresenta una seria minaccia per la vita.

Può essere accompagnato da un coma, che persiste per diversi giorni. Questi pazienti presentano irregolarità nei sistemi respiratorio e cardiovascolare, che richiedono una correzione medica e hardware. Altrimenti, la morte accade.

Altri segni di una lesione grave sono:

  • Perdita di memoria per eventi che hanno preceduto il trauma;
  • Disturbi visivi;
  • Ansia motoria;
  • Aumento dell'eccitabilità mentale, ecc.

Contusione di tessuti molli della testa

Contusione di tessuti molli della testa Un livido dei tessuti molli della testa, che non è accompagnato da danni al cervello, non rappresenta un serio pericolo per una persona.

Questa è una condizione abbastanza comune che può essere ottenuta da un colpo con un oggetto contundente sopra la testa, mentre l'integrità della pelle non è disturbata. Il più delle volte si verifica negli atleti, ma può essere nella vita di tutti i giorni.

Il cono sulla testa con un simile livido è un sintomo principale. Lei appare nel punto in cui è stato colpito il colpo. Con la sua palpazione, si nota dolore. Sulla pelle possono esserci delle piccole abrasioni, ma come tali non vi è alcun difetto nell'epitelio.

I coni sono il risultato di 2 processi reciprocamente stimolanti:

  • Emorragie nel tessuto a causa della rottura meccanica dei vasi sanguigni;
  • Gonfiore dovuto al rilascio di plasma nei tessuti circostanti.

Di solito, non è richiesto alcun trattamento specifico con una lesione alla testa. Immediatamente dopo essersi ferito, si consiglia di attaccare il ghiaccio al luogo lividi. Ciò porterà a vasocostrizione spasmodica e riduzione dell'emorragia.

In futuro, si raccomandano procedure fisioterapiche riscaldanti (UHF, elettroforesi) per accelerare il riassorbimento. Se l'ematoma della testa dopo la lesione è massiccio, può essere necessario un trattamento chirurgico costituito da due fasi:

  1. Apertura dell'ematoma (un'incisione viene praticata sulla pelle sotto anestesia);
  2. Trattamento della cavità emorragica e drenaggio (l'introduzione di tubuli speciali, attraverso il quale il deflusso di contenuti e, se necessario, l'introduzione di antisettici).

In alcuni casi, gli ematomi dei tessuti molli possono essere gonfiati (e ciò non dipende dalle loro dimensioni). Il rischio di sviluppare questa complicanza aumenta nei pazienti con diabete mellito.

Con suppurazione di emorragia, viene eseguita un'autopsia e viene prescritta una terapia antibatterica. Questo approccio preverrà la transizione dall'infiammazione purulenta dei tessuti molli al cervello.

Pronto soccorso a casa e quando andare in ospedale

Il primo soccorso per un trauma cranico - la sua qualità e tempestività - determina l'efficacia di ulteriori trattamenti. Pertanto, si deve sapere come renderlo correttamente.

Le azioni prioritarie sono:

  • Ruota la testa della persona ferita su un fianco per evitare il possibile vomito delle masse nel tratto respiratorio;
  • Rimozione di tutte le protesi rimovibili e rimozione di corpi estranei dalla bocca;
  • Se la coscienza è preservata, allora una persona dovrebbe mentire - è proibito stare in piedi o seduti;
  • Fissazione della sezione cervicale con qualsiasi mezzo a portata di mano.

In parallelo con la fornitura di primo soccorso, è necessario chiamare un'ambulanza.

Va ricordato che, quando si verifica una lesione alla testa, si dovrebbe sempre consultare un medico, da allora In alcuni pazienti, le contusioni possono verificarsi con sintomi minimi all'inizio, ma poi portare a gravi conseguenze.

Diagnosi e trattamento

Diagnosi e trattamento delle lesioni alla testa La diagnosi di pazienti con sospetta lesione alla testa viene effettuata in modo complesso:

  • Radiografia (per escludere fratture e identificare i focolai locali nel cervello);
  • Puntura spinale-cerebrale (un numero aumentato di erythrocytes è determinato);
  • Tomografia computerizzata (con il suo aiuto è possibile identificare non solo il sito del livido, ma anche la zona di riserva terapeutica - edema e ischemia).

La scala di Glasgow aiuta a determinare il grado di coscienza compromessa. A seconda della quantità di punti, sono previste misure terapeutiche e un'ulteriore prognosi.

I principi di trattamento per una lesione cerebrale sono determinati dalla natura e dallo stadio dei cambiamenti patologici. A seconda di ciò, le lesioni primarie e secondarie del tessuto nervoso sono isolate.

I primari sono quelli che sono direttamente causati dall'impatto del fattore traumatico. Queste lesioni sono rappresentate da vari stati:

  • Violazione della struttura delle cellule nervose e della glia (l'ambiente del tessuto nervoso);
  • Interruzioni delle connessioni tra le cellule nervose;
  • Trombosi vascolare;
  • La rottura del muro della nave;
  • Aumento della permeabilità delle membrane cellulari e fame di energia (il numero di molecole di ATP diminuisce), accompagnato dalla morte cellulare.

Attorno al focus patologico immediato c'è una zona di maggiore sensibilità. Queste sono cellule nervose viventi, ma facilmente vulnerabili se esposte a qualsiasi fattore patologico (mancanza di glucosio o ossigeno).

È questa zona che rappresenta la riserva terapeutica, vale a dire se trattate in modo appropriato, queste cellule sostituiranno il defunto e non ci sarà alcuna perdita della funzione per la quale il focus offuscato ha risposto.

Le lesioni secondarie si sviluppano a causa del processo infiammatorio, che è sempre presente nel trauma. A seconda dell'intensità dell'infiammazione, le cellule del tessuto nervoso possono essere recuperate e danneggiate. Il trattamento dovrebbe essere mirato a creare le condizioni per il recupero.

Il trattamento di una lesione alla testa può essere conservativo e chirurgico. Quest'ultimo tipo di assistenza è richiesto nel 10-15% dei casi a pazienti a cui viene diagnosticata una contusione cerebrale.

Le indicazioni per il trattamento chirurgico sono:

  • Ematoma, il cui diametro interno supera i 4 cm;
  • Dislocazione significativa (più di 5 mm) delle strutture cerebrali, ad eccezione degli emisferi;
  • Espressa ipertensione endocranica, che non può essere eliminata con metodi farmacologici.

Il trattamento conservativo include:

  • Farmaci diuretici per ridurre la gravità dell'edema cerebrale;
  • Ossigenoterapia (se necessario, intubazione della trachea);
  • Terapia per infusione e mantenimento della pressione arteriosa ad un livello adeguato;
  • anticonvulsivanti;
  • Gli antiipoxidanti, che riducono la gravità delle alterazioni ischemiche, aumentano la resistenza del tessuto nervoso alla carenza di ossigeno e contribuiscono al suo recupero.

Conseguenze della lesione

Le conseguenze di un trauma cranico sono variabili e dipendono dalla gravità di questa condizione. Con sintomi lievi, la sintomatologia di solito regredisce rapidamente, senza lasciare traccia. In gravi contusioni, la probabilità di certe complicazioni è alta:

  • Sindrome di Apallic - una persona è cosciente, ma indifferente all'ambiente, incapace di riparare oggetti e persone, reagisce solo a stimoli dolorosi (stato di coma in stato di veglia);
  • Parezy: perdita della capacità di muovere i muscoli;
  • Cisti del cervello;
  • Ascesso: la formazione di una cavità purulenta nel cervello;
  • Ipertensione endocranica persistente;
  • Il mal di testa cronico è una condizione in cui la testa fa male dopo un livido per 6 mesi o più;
  • La meningite è una malattia infiammatoria delle meningi;
  • Epilessia secondaria.

In una contusione grave, il rischio di morte o invalidità è alto.

Il successo del trattamento dipenderà dalla tempestività della ricerca di aiuto e dalla gravità della lesione.

Contusione testa secondo ICD 10

Sezione principale: INFORTUNI DELLA TESTA (S00-S09)

Secondo l'ICD 10, la lesione alla testa ha codici diversi. Questo sottolinea la varietà di forme cliniche di questa condizione.

Possono anche essere:

  • Edema traumatico del cervello;
  • Trauma diffuso;
  • Lesione focale;
  • Emorragia sotto la dura madre;
  • Emorragia sotto la ragnatela, ecc.

Domande frequenti

  • Può la testa girare dopo ferite alla testa?

A seconda della gravità della lesione e della sua entità, le vertigini possono persistere per diversi mesi. Se è molto intenso, il medico può prescrivere farmaci specifici che aiuteranno a eliminare questo sintomo sgradevole.

Nel corso del tempo, con un leggero livido, le vertigini passano da sole.

  • Cosa devo fare se la testa è contusa?

In questo caso, subito dopo aver ricevuto l'infortunio, devi:

  1. attaccare al ghiaccio posto contuso o un asciugamano imbevuto di acqua fredda;
  2. prendi una posizione orizzontale e gira la testa di lato;
  3. chiamare un'ambulanza o andare in ospedale da soli (si consiglia di abbassare il più possibile il sedile durante il trasporto su un'autovettura).
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com