• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Ureaplasma parvum nelle donne: sintomi e trattamento, diagnosi

Ureaplasma parvum nelle donne - che cos'è?

Urepalazma parvum si riferisce ai rappresentanti della microflora condizionatamente patogena, che in condizioni normali di immunità non causa lo sviluppo della malattia. Questi microrganismi abitano costantemente il tratto genitale di una donna, ma solo in determinate circostanze portano a processi infiammatori.

Questi ultimi includono:

  • Uretrite - infiammazione dell'uretra;
  • Cistite: danno alla vescica;
  • Vaginite - infiammazione delle pareti vaginali;
  • La cervicite è un'infiammazione dell'epitelio cervicale e della sottomucosa, manifestata esternamente come erosione.

contenuto

È necessario trattare l'ureaplasma parvum nelle donne?

Ureaplasma di Parvum nelle donne

La frequenza di scoperta di ureaplasmas durante processi incendiari degli organi sessuali di una donna arriva al 80% (la frequenza media è il 50-60%). Ma anche in assenza di tali malattie, questi microrganismi sono identificati nel 20% delle donne sane.

Pertanto, la rilevazione di ureaplasmas senza segni infiammatori (confermata clinicamente e di laboratorio) non è un motivo per condurre una terapia antibiotica.

Sintomi di Ureaplasma Parvum nelle donne

L'infezione da ureaplasma causa la comparsa di una varietà di sintomi aspecifici di ureaplasma parvum nelle donne. Prima di tutto, si tratta di secrezioni vaginali, con carattere muco-purulento e scariche sanguinarie periodiche non intensive ("spalmature"), derivanti dalla connessione con il ciclo mestruale. Altri sintomi:

  • Dispareunia - indolenzimento dei rapporti sessuali;
  • Disuria - dolore durante la minzione;
  • Sensazione di prurito e bruciore delle labbra, della vagina e della regione uretrale;
  • Dolore e disagio minori localizzati nell'addome inferiore.

Sintomi di Ureaplasma Parvum nelle donne

All'atto di indagine oggettiva il dottore può rivelare i segni certi infezioni ureaplazmennoj inerenti (comunque non sono il carattere rigorosamente specifico e possono esser osservati a varie malattie):

  1. Rossore e gonfiore della mucosa, definito nell'uretra, la sua apertura esterna;
  2. La presenza di una staccabile in questa zona, che ha una natura mucopurulenta;
  3. Gonfiore e arrossamento della vagina e della vulva, mentre dal collo c'è un segreto patologico (mucopurulento).

In presenza di tali sintomi e segni, l'ureaplasma di Parvum dovrebbe essere trattato - penso che sia comprensibile, e la domanda "perché?" Non lo sarà.

Diagnosi di ureaplasma parvum nelle donne

Un ulteriore esame per identificare l'ureaplasma nelle donne dovrebbe essere effettuato in specifici casi clinici:

  • Segni clinici e di laboratorio, caratteristici per l'infiammazione del sistema genito-urinario, quando un esame standard non identifica i patogeni;
  • Pazienti che soffrono di infertilità (mancanza di concepimento durante l'anno di vita intima regolare senza protezione);
  • Lieve gravidanza;
  • Presenza di nascita pretermine in anamnesi, soprattutto fino a 34 settimane.

Per la diagnosi di infezione da ureaplasma nelle donne, è possibile utilizzare 1 di 2 metodi:

  1. Reazione PCR finalizzata all'identificazione dei frammenti caratteristici dell'RNA e del DNA insiti nell'orgeaplasma parvum.
  2. Analisi della cultura - semina del terreno da separare con determinate sostanze e studio della natura delle colonie in crescita dei microbi.

L'analisi microscopica della scarica dagli organi genitali e urinari è un semplice test diagnostico che consente di identificare le lesioni infiammatorie degli organi urogenitali. Con il suo aiuto puoi rispondere a una serie di domande:

  • Qual è il grado di reazione dei leucociti (numero di leucociti)?
  • Qual è la condizione dell'epitelio degli organi genitali?
  • Vi sono concomitanti infezioni sessuali (gonorrea, tricomoniasi)?
  • Qual è la condizione della normale microflora nella vagina?

Secondo l'esame al microscopio, l'uretrite nelle donne viene diagnosticata se 10 o più globuli bianchi sono rilevati nel campo visivo durante la scarica uretrale. La diagnosi di vaginite viene impostata quando il rapporto tra leucociti e il numero di cellule dell'epitelio piatto è 1: 1 o superiore.

Il segno diagnostico della cervicite nelle donne secondo la microscopia è di 10 o più leucociti nel campo visivo. Questo sintomo deve essere combinato con la presenza di una secrezione mucopurulenta dalla cervice.

Questo è importante!

Gli studi che determinano il livello di anticorpi contro l'ureaplasma parvum non dovrebbero essere usati, perché non dare informazioni attendibili In questo caso, c'è un alto rischio di risultati falsi positivi, che sono la ragione per la nomina di terapia antibatterica non mostrata.

Trattamento di ureaplasma parvum in donne, droghe

Trattamento di ureaplasma parvum in donne, droghe

È necessario trattare l'ureaplasma parvum nelle donne? In una certa misura, ho già provato a rispondere a questa domanda.

Non tutti i casi di rilevamento di questo patogeno nel corpo sono un'indicazione per l'inizio della terapia. La rilevazione di un titolo elevato di ureaplasmi (10.000 cfu / ml e più), non combinata con la presenza di segni clinici e di laboratorio di infiammazione, non richiede trattamento.

Viene indicato solo se vi sono segni infiammatori in base ai dati degli esami clinici e di laboratorio. In questo caso, è necessario escludere la presenza di altri agenti patogeni che possono causare un processo infettivo: clamidia , gonococchi, micoplasmi genitali e trichomonad .

Eccezioni, quando la terapia antibatterica è prescritta in assenza di infiammazione con un titolo ureaplasma alto, sono:

  • Infertilità nelle donne ;
  • Nell'anamnesi ci sono episodi di aborto spontaneo;
  • C'è una morte di un bambino nel periodo perinatale.

Il trattamento per un partner che vive con una donna che ha un ureaplasma, è prescritto solo se ha segni di infiammazione (di laboratorio o clinica). In questo caso, è necessario escludere un'altra natura di infiammazione nel tratto genitale e urinario di un uomo.

I farmaci prescritti per il trattamento dell'ureaplasma parvum nelle donne dovrebbero portare al raggiungimento di determinati obiettivi:

  • Recupero clinico completo;
  • Cupping di un'infiammazione definita dal laboratorio;
  • Prevenzione delle complicanze.

Gli antibiotici nel trattamento dell'infezione causata dall'ureaplasma parvum svolgono un ruolo cruciale. Attualmente, i medici prescrivono uno dei due farmaci: Jozamycin o Doxycycline.

La durata della terapia è di 10 giorni, ma può essere aumentata a 14 giorni, a seconda della risposta clinica e di laboratorio. Per il trattamento di donne in gravidanza, viene usato solo Josamycin. Il suo effetto sul feto è minimo, a differenza della doxiciclina.

La valutazione dell'efficacia terapeutica si basa sulla riduzione dei segni clinici e di laboratorio della reazione infiammatoria. La mancanza di rilevamento degli ureaplasmi negli organi genitali e urinari separati non è un requisito per il trattamento. I test ripetuti devono essere eseguiti un mese dopo l'ultima pillola.

Se non vi è alcun effetto degli antibiotici, allora:

  • Inoltre vengono assegnati test per identificare altri possibili patogeni;
  • Un antibiotico viene modificato per un farmaco di un altro gruppo, a cui si manifesta la sensibilità dell'ureaplasma;
  • La durata del trattamento è aumentata a 2 settimane.

Ureaplasma parvum nelle donne con gravidanza

Ureaplasma di parvum durante la gravidanza, quando si osserva una soppressione fisiologica dell'immunità (questo è necessario per il normale sviluppo del feto in modo che non venga rifiutato, poiché contiene a metà strada gli antigeni paterni geneticamente estranei) porta a varie complicazioni:

  1. aborti spontanei;
  2. Difetti evolutivi;
  3. Nascita prematura

Fino ad ora, non vi è alcuna prova affidabile del ruolo causale assoluto degli ureaplasmi nello sviluppo di aborti spontanei o aborti spontanei abituali. Tuttavia, non ci sono prove contraddittorie.

Pertanto, alle donne che hanno una storia di gravidanza con interruzioni in gravidanza si consiglia di eseguire test diagnostici per identificare gli ureaplasmi. Con risultati positivi dello studio, si raccomanda di effettuare un trattamento di eradicazione appropriato.

L'ureaplasma parvum può causare e processi infiammatori nel periodo post-partum e post-aborto (il più delle volte si tratta di endometrite ).

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com