• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Cistite nelle donne: sintomi e trattamento, farmaci, cistite

Tra le molte malattie di natura urologica, la cistite nelle donne è la patologia più comune. L'etimologia è causata dal danneggiamento dello strato mucoso superiore delle pareti interne della vescica da un processo infiammatorio. A volte lo strato sottomucoso e muscolare è coinvolto nella lesione, causando cambiamenti nella struttura tissutale dell'organo e compromettendone le funzioni.

Molto più spesso le donne sono soggette a cistite (fino all'80% di tutti i pazienti). Ciò è dovuto alla peculiarità della struttura anatomica femminile del canale uretrale. È più largo e più corto dell'uretra maschile, che non causa difficoltà nell'avanzare negli agenti infettivi.

Il quadro clinico della malattia può manifestarsi in un decorso acuto o cronico, con vari sintomi e segni.

contenuto

Cause della cistite

Cistite nelle donne

La cistite si riferisce alla classificazione delle malattie infettive. La sua genesi è associata a portatori batterici: batteri del bacillo intestinale (70%), stafilococchi globulari e altri batteri. Il ruolo principale nella presenza di cistite nelle donne è la diffusione dell'infezione da possibili focolai di lesioni nel corpo:

  • Negli organi sottostanti (diverse forme di vulvovaginite);
  • Un modo discendente con un flusso di urina dai fuochi dell'infiammazione nei reni e nelle parti superiori dell'uretere;
  • Via ematogena dell'agente patogeno (con flusso sanguigno).

Spesso, la cistite acuta nelle donne si sviluppa come conseguenza di un sottosviluppo strutturale del sistema urinario o di tumori cancerosi che interferiscono con il normale processo di produzione di urina, contribuendo alla sua ritenzione acuta nel sistema urinario e allo sviluppo dell'infezione.

Le influenze sullo sviluppo della patologia sono vari fattori che contribuiscono a ridurre la resistenza generale (resistenza) dell'immunità:

  • Malattie infettive acute e croniche nell'anamnesi (precedentemente trasferita) - infiammazione delle appendici, tube di Falloppio o ovaie, pyelonephritis affilato o purulento, infiammazione dell'uretra;
  • Sottoraffreddamento e lavoro sedentario prolungato;
  • Condizioni e malattie che riducono la protezione dell'immunità (gravidanza e diabete);
  • Foci croniche di infezione - angina, rinite o carie;
  • Farmaci immunosoppressivi, stress e instabilità del sistema nervoso;
  • Lesioni alla schiena;
  • Prime relazioni sessuali;
  • Trascuratezza dell'igiene;
  • Il fattore età.

Forme di cistite e caratteristiche della manifestazione

La cistite nelle donne può manifestarsi in varie forme, causate da un cambiamento morfologico nella parete della cavità della vescica.

  • La patologia catarrale è caratterizzata da iperemia e gonfiore dello strato mucoso della membrana dell'organo provocato dall'azione del processo infiammatorio.
  • Con la forma emorragica sulla copertura mucosa compaiono lesioni sanguinanti. C'è un aumento di eritrociti e macroematuria (urine scure o rosse).
  • Con la forma necrotica (ulcerativa) si notano profonde scanalature sotto forma di solchi che penetrano nel tessuto muscolare della membrana.
  • La forma follicolare della malattia è caratterizzata dalla tuberosità dello strato mucoso, causata dalla formazione di tubercoli follicolari sotto il rivestimento mucoso, che non modificano la superficie della cavità stessa.
  • Aspetto fibroso: la superficie dello strato mucoso è ricoperta da una pellicola purulenta o fibrinosa di colore biancastro o cremisi. Le pareti della vescica si infiammano, la membrana superiore della cavità è compatta e rugosa.
  • La cistite bollosa si manifesta con un eccessivo arrossamento prolungato e un significativo accumulo di infiltrazione (gonfiore) dello strato superiore della membrana interna della vescica.
  • La manifestazione di polipoznoe è caratterizzata da un lungo processo infiammatorio, che provoca lo sviluppo di polipi sullo strato mucoso e nella zona cervicale dell'organo.
  • Nella patologia cistica, sotto lo strato del rivestimento mucoso della vescica, si formano neoplasie cistiche singole o di gruppo, riempite di tessuto linfatico e circondate da un epitelio modificato.
  • L'aspetto incrostante della patologia è caratterizzato da un decorso prolungato. Un sintomo caratteristico è la formazione di depositi di fosfati (incrostazioni) sulle pareti della cavità della vescica, che successivamente promuovono la formazione di calcoli. La trasformazione della carbammide (urea) in alcali avviene per colpa di microrganismi batterici, capaci di metabolismo.

Segni e sintomi di cistite nelle donne

sintomi di cistite nelle donne

Sintomi vividi di cistite e segni marcati di malattia nelle donne sono annotati in corso acuto, accompagnati da: intossicazione generale (malessere, debolezza, brividi, vomito o nausea, leggero aumento della temperatura).

Quando la malattia, dopo remissione (apparente recupero) ricorre periodicamente (più di 2 volte l'anno), passa allo stadio del decorso cronico. I sintomi della cistite cronica nelle donne possono manifestarsi, meno pronunciati.

I processi di infiammazione si alternano con lo stadio di remissione e il decorso clinico acuto. La cistite nella fase di remissione non mostra segni e sintomi esterni. Quando la malattia peggiora, i sintomi si manifestano in una serie di sintomi caratteristici:

  1. Aumento del numero di impulsi da urinare (ogni 20 minuti);
  2. Dolore, bruciore e taglio lungo la gola uretrale al momento della produzione di urina;
  3. La tenerezza nella zona sovrapubica (può essere un sintomo indipendente o accompagnare la resa di urina);
  4. Odore sgradevole e torbidità delle urine, formazione di fiocchi, purulenta o coaguli di sangue;
  5. Sensazione di urina residua nella raccolta delle urine;
  6. Dolore nella regione lombare e renale;
  7. Possibile sviluppo di enuresi (incontinenza).

Cistite cronica nelle donne ha vari segni del decorso clinico della malattia.

  • Il flusso latente è stabile, con processi di esacerbazione rari o frequenti. La sintomatologia è "cancellata" o completamente assente.
  • L'aspetto persistente si manifesta come un sintomo caratteristico della patologia cronica. In questo caso, le funzioni dell'orinatoio non vengono violate. Ci sono alternanze di remissione ed esacerbazione, segni di emorragia nel corpo.
  • Il flusso interstiziale è caratterizzato da segni dolorosi stabili di manifestazione con sintomi marcati. Si nota la diffusione dell'infiammazione nei tessuti, l'interruzione della funzione del reservoir (enuresi). Questo è il tipo più grave di corso di malattia.

Con il trattamento tempestivo con la malattia può essere affrontato rapidamente, altrimenti - non evitare complicazioni.

Probabilità di complicazioni

Assenza di trattamento o terapia erroneamente scelta porta a recidiva e complicazione della malattia:

  1. Transizione dei processi infiammatori nella struttura muscolare della parete della vescica - lo sviluppo del tipo interstiziale di patologia.
  2. La diffusione verso l'alto dell'infezione, che colpisce gli organi periferici del sistema urinario, che contribuisce alla formazione di patologie di fondo associate - danno alla pelvi renale, infiammazione purulenta dei reni, ecc.
  3. Rottura intraperitoneale della vescica (non esclusa) seguita dalla formazione di peritonite.

Cistite - quale medico dovrebbe rivolgersi a una donna?

Cistite cronica nelle donne Con la manifestazione dei segni della malattia, per confermare la diagnosi, è necessario contattare un urologo. È questo medico che risolve i problemi di natura urologica.

Per eliminare le conseguenze delle malattie sessualmente trasmissibili è necessario un consulto con un ginecologo. Potrebbe essere necessario uno striscio sulla flora della vagina, che aiuterà a identificare la malattia e determinare il suo stadio di sviluppo.

Diagnosi: rilevamento della malattia

Per identificare la malattia utilizzando una varietà di test diagnostici, dalla diagnosi rapida ai metodi convenzionali di esame, tra cui:

  • esame dei parametri del sangue e delle urine;
  • individuazione di processi infiammatori nascosti nel sistema urinario (con il metodo di Nechiporenko);
  • diagnosi di malattie infettive mediante analisi PCR ;
  • semina del carro armato sulla flora - rilevazione di UPM (batteri);
  • individuazione di malattie di fondo - ecografia del sistema genito-urinario;
  • analisi della disbiosi vaginale;
  • biopsia;
  • esame endoscopico della cavità interna della vescica (cistoscopia)

Che trattare una cistite alle donne? - droghe e farmaci

Che trattare una cistite alle donne

Da un protocollo di trattamento debitamente scritto dipende da quanto velocemente si può curare la cistite nelle donne. Le tattiche terapeutiche comprendono varie tecniche terapeutiche.

Terapia farmacologica - prevede la nomina di antibiotici appropriati, con cistite cronica nelle donne che sopprimono le infezioni concomitanti - una classe di cefalosporine e combinazioni di penicilline protette.

  • Sono nominati immediatamente, senza aspettare l'identificazione dell'agente patogeno, seguita dalla correzione delle droghe.

Il trattamento principale è il tablet. Nel trattamento della cistite nelle donne, vengono prescritte pillole per alleviare i sintomi. Questi includono agenti antinfiammatori e immunomodulanti, antispastici e urosettici a base di nitrofurani e sulfonamidi.

Come trattamento aggiuntivo, possono essere prescritti spasmolitici e uroseptici naturali (erbe, raccolte, ecc.).

I farmaci specifici sono nominati esclusivamente individualmente. Dal momento che molti di loro hanno una serie di controindicazioni e limitazioni nell'ammissione. Il trattamento sarà completo se si osserverà il regime di risparmio e una dieta equilibrata, poiché la dieta svolge un ruolo importante.

  • è necessario usare più liquido (acqua senza gas, succhi);
  • più alimenti con un contenuto di vitamina C;
  • escludere dalla razione di carne affumicata, spezie, cibi fritti, piatti saturi di potassio (piatti di ricotta, formaggio e latte);
  • Alcol inammissibile

Misure per la prevenzione della cistite

Per prevenire il ripetersi della malattia, è necessario attenersi strettamente alle raccomandazioni del medico curante. Regole di base:

  • evitare l'ipotermia e una seduta prolungata;
  • consumare fino a 1,5 litri. liquido al giorno;
  • non tollerare il ristagno di urina (non tollerare l'impulso);
  • all'intimità si usano metodi di protezione;
  • Non trascurare l'igiene personale (soprattutto durante il ciclo mestruale).

L'osservanza di tali regole non difficili, proteggerà da trattamento ripetuto di malattia.

interessante
Miroslava Tkacheva
2017-09-01 05:19:33
grazie

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com