• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Celiachia: sintomi negli adulti e nei bambini, trattamento e prognosi

La stragrande maggioranza delle persone non sa praticamente nulla sulla celiachia. Conoscenza massima: la celiachia è l'immunità della proteina di cereali senza glutine che si manifesta nei bambini. Tali giudizi sono parzialmente errati.

La malattia della celiachia è diversa sia dal punto di vista etiologico che sintomatico da allergie al glutine. Nel frattempo, enteropatia del glutine si verifica in una persona su cento, e il 97% dei pazienti non sa della loro malattia. La celiachia negli adulti è spesso manifestata da sintomi attribuiti a un'altra malattia. Ecco perché le informazioni sulle cause della malattia, le sue manifestazioni e il trattamento sono così importanti.

Glutine (glutine) - una proteina vegetale unica, che non ha analoghi. Questo complesso proteico si trova nei chicchi di frumento, segale e orzo. In relazione alle proprietà e alla composizione delle frazioni proteiche si trovano nell'avena, inoltre si legano attivamente agli anticorpi anti-glutine.

Nella formazione della celiachia, una reazione autoimmune anomala gioca un ruolo importante. Le cellule immunitarie percepiscono la proteina del glutine come aggressiva, attivando la sintesi di anticorpi specifici ad essa. Ciò porta a sensibilità eccessiva e insufficienza autoimmune.

La costante pressione sul sistema immunitario porta all'esaurimento, già in questo contesto, si formano gravi malattie autoimmuni e complicazioni che minacciano la vita del paziente.

contenuto

Celiachia: cos'è?

Celiachia

Non confondere la celiachia con un'allergia al glutine. I sintomi di queste malattie sono diversi e il processo del loro sviluppo è radicalmente diverso. Cos'è questo?

La celiachia è una malattia multifattoriale che causa danni ai villi dell'intestino tenue nella proteina del glutine. Il meccanismo scatenante della malattia è l'uso del glutine. È lui che fa attaccare le cellule immunitarie all'intestino tenue, anche pochi milligrammi di glutine sono sufficienti per l'aggressione immunitaria.

La malattia si manifesta non solo alterazioni atrofiche della mucosa dell'intestino tenue, ma anche le conseguenze dell'assorbimento alterato. La celiachia è anche chiamata infantilismo intestinale, enteropatia del glutine, malattia di Guy-Herter-Geibner, sprue non tossico.

Fasi della celiachia , a seconda dei cambiamenti nell'intestino:

  • 0 stadio (preinfiltrazione) - nessun cambiamento nella mucosa intestinale;
  • Stadio 1 (infiltrativo) - elevata quantità di linfociti intraepiteliali;
  • Stadio 2 (iperplastico) - approfondimento delle cripte intestinali con conservazione dell'altezza dei villi;
  • Stadio 3 (distruttivo) - atrofia reversibile dei villi intestinali (prima parziale, poi totale);
  • Stadio 4 (atrofico) - cambiamento atrofico irreversibile nell'epitelio dell'intestino tenue, spesso complicato dall'oncologia.

Le persone celiache sono affette da persone di razze e età diverse, i primi sintomi della malattia possono verificarsi durante l'infanzia e già nel periodo dell'adulto.

Il fatto statistico: le donne sono soggette a infantilismo intestinale 2 volte più spesso rispetto agli uomini.

La medicina moderna non può rispondere con precisione alla domanda sulla causa della comparsa di enteropatia del glutine. Tuttavia, esiste una chiara connessione con le seguenti condizioni patologiche:

  • l'ereditarietà (geni HLA-DQ8, HLA-DQ2) è una violazione geneticamente determinata della scissione del glutine, in presenza di malattia celiaca nell'uomo, la probabilità dell'insorgenza della malattia nel suo bambino è 1:10 e diminuisce nelle generazioni successive;
  • fattore allergico - la sensibilizzazione al glutine peptidico gliadina porta alla formazione di antigeni specifici;
  • reazione autoimmune - la presenza di peptidi del glutine nell'intestino tenue provoca l'attivazione di una reazione immunologica contro l'epitelio intestinale;
  • adenovirus - provocano una maggiore sensibilità della mucosa intestinale al glutine con lo sviluppo simultaneo di infiammazione.

Più spesso nella formazione della celiachia, diversi fattori svolgono un ruolo. La malattia può essere preceduta da chirurgia, grave stress, infezione intestinale, artrite reumatoide.

La glutenenteropatia spesso accompagna le seguenti malattie:

Forme e sintomi di manifestazione

L'infantilismo intestinale è una patologia "multiforme", spesso mascherata per altre malattie. Si distinguono le seguenti forme sintomatiche di celiachia:

  1. Tipico: i sintomi predominano, indicando un danno intestinale;
  2. Latente - completa assenza di sintomi, probabilmente il verificarsi periodico di meteorismo, diarrea;
  3. Atipico - le manifestazioni cliniche non sono espresse con prevalenza di sintomi, caratteristica per malattie di altri organi;
  4. Latente - con completa assenza di segni di celiachia, i test di laboratorio confermano;
  5. Refrattario - con una sintomatologia sufficientemente brillante e dati di laboratorio positivi, la dieta anti-glutine non porta nemmeno il minimo sollievo.

I sintomi della celiachia negli adulti

I sintomi della celiachia negli adulti

Sebbene la malattia sia principalmente associata alla distruzione della piccola mucosa intestinale e allo sviluppo di atrofia in essa, negli adulti la celiachia si manifesta con sintomi inspiegabili dal tratto gastrointestinale. L'adulto, affetto da celiachia, può notare:

  • Dolore addominale e diarrea che si verificano periodicamente;
  • anemia e perdita di peso senza una ragione apparente;
  • ansia e irritabilità irragionevoli, depressione protratta e sbalzi d'umore improvvisi;
  • conversazioni con se stessi, esecuzione di azioni atipiche per una persona, crisi epilettiche;
  • sindrome da stanchezza cronica - vertigini, sudorazione eccessiva, carenza di aria parossistica, debolezza e frequenti mal di testa;
  • l'anemia;
  • infertilità di donne / uomini, aborti spontanei;
  • dolori articolari e muscolari (con grave corrente, osteoporosi e artropatia, fratture non sono rari);
  • immuno-deficienza secondaria - stomatite, glossite, dermatite erpetiforme;
  • carie multiple;
  • sete costante, ogni quarto paziente sviluppa il diabete mellito di tipo 1 ;
  • emorragie sull'addome e sulle estremità;
  • sanguinamento intestinale ( feci di colore nero ), nei casi avanzati sviluppa linfoma.

I sintomi della celiachia nei bambini e le caratteristiche della manifestazione

I sintomi della celiachia nei bambini

I sintomi della celiachia nei bambini sono più pronunciati, i segni di lesioni del tratto intestinale predominano. Per i bambini sotto i 2 anni, le seguenti manifestazioni della malattia sono caratteristiche:

  • fetida diarrea, una grande quantità di feci da giallo chiaro a grigio e verdastro;
  • spesso la rilevazione delle vene del sangue nelle feci, nel muco e nella fibra non digerita (nella solita analisi delle feci ci sono fibre non digerite e acidi grassi);
  • una caratteristica: le feci non affondano nell'acqua e si diffondono in pezzi;
  • nausea, vomito;
  • un aumento di peso è praticamente assente o minimo, l'anoressia è possibile;
  • flatulenza e un enorme addome gonfio, particolarmente evidente sullo sfondo delle braccia / gambe sottili;
  • tremore di estremità, agitazione psicomotoria.

Nei bambini celiaci più grandi:

  • costipazione, alternando la diarrea (non c'è praticamente nessuna feci normale);
  • perdita di appetito o, al contrario, fame costante;
  • l'anemia;
  • peso ridotto, bassa crescita;
  • varie reazioni allergiche (diatesi, orticaria, pollinosi);
  • osteoporosi, rapida distruzione dei denti del bambino;
  • alopecia;
  • l'autismo.

Diagnosi della celiachia: analisi e studi strumentali

Per la diagnosi di "celiachia", è necessario un singolo quadro dai reclami e dai dati diagnostici del paziente. La malattia indica:

  • aspetto del paziente - pallore della pelle, problemi di crescita e peso, emorragie intermittenti, ecc .;
  • anamnesi - reclami del paziente;
  • Miglioramento della condizione osservando una dieta priva di glutine;
  • scatologia - un gran numero di saponi, acidi grassi nelle feci;
  • feci per sangue occulto ;
  • biochimica - ipoalbuminemia / ipoproteinemia, bassa concentrazione di grassi e colesterolo, mancanza di calcio e fosfato;
  • Radiografia - sifosi, discinesia dell'intestino e livelli orizzontali chiaramente definiti nelle anse intestinali;
  • Ultrasuono delle ossa e della cavità addominale;
  • Fibrogastroduodenoscopia (eseguita prima della nomina di una dieta priva di glutine);
  • biopsia della mucosa dell'intestino - una stima del grado di atrofia nel sistema di Marsh;
  • analisi sierologica per la celiachia - rilevazione di antigliadina (bassa sensibilità), anticorpi anti-antiriclinina e IgA in endomisi.

Trattamento della celiachia in adulti e bambini

Trattamento della celiachia in adulti e bambini

Il complesso di trattamento per la celiachia negli adulti, così come nei bambini, include una terapia medica volta ad eliminare i sintomi della malattia e una dieta per tutta la vita.

Trattamento medicamentoso per enteropatia del glutine:

  1. Preparati antidiarroici;
  2. La lotta contro la carenza di vitamine è multivitaminica;
  3. Trattamento di anemia - acido folic, vit. B12, preparazioni di ferro;
  4. Ripristino della densità ossea - vit. D, preparazioni di calcio;
  5. Sulla nomina di un allergologo-immunologo, antistaminici, immunocorrettori;
  6. Farmaci psicotropi (solo per lo scopo del terapeuta!);
  7. In casi gravi, corticosteroidi e infusione endovenosa di soluzioni nutritive.

In nessun caso i pazienti con malattia celiaca assumono compresse di medicinali. rivestito (contiene glutine) e forme liquide contenenti malto!

Nutrizione per l'enteropatia del glutine

Nel caso della celiachia, i seguenti prodotti sono vietati a vita:

  • cereali - frumento, orzo, segale, avena;
  • tutti i prodotti di farina - pane, pasta, biscotti, pasticcini;
  • prodotti con stabilizzanti, emulsionanti, coloranti, ecc .;
  • prodotti semilavorati di carne / pesce, salsicce, salsicce, bastoncini di granchio imitazione;
  • gelato, yogurt, maionese, margarina e varie paste;
  • minestre asciutte, cubetti di brodo;
  • alcuni tipi di tè, bevande al cacao, caffè (guardare la composizione);
  • kvas, alcuni tipi di alcol.

È necessario evitare il colpo elementare di glutine nell'intestino di un paziente affetto da celiachia durante la cottura di piatti attraverso taglieri, ecc.

È assolutamente sicuro usare:

  • carne, pesce, pollame;
  • latticini e uova;
  • grano saraceno, riso, mais, fagioli;
  • frutta e verdura.

Al momento dell'acquisto di prodotti nel negozio, ogni volta che è necessario leggere la loro composizione, dal momento che anche l'elaborazione di alcuni di essi (ad esempio, lucidatura piselli) può apparire glutine, che viene notificato sul pacchetto.

prospettiva

Con una diagnosi tempestiva della celiachia e il suo complesso trattamento, la prognosi è favorevole. La dieta senza glutine dà effetto in 3 settimane.

Tuttavia, il ripristino dell'intestino a livello microscopico (in condizioni di reversibilità dell'atrofia) si verifica dopo 2-2,5 anni di una dieta rigorosa.

L'aspettativa di vita non diminuisce, ma le restrizioni si applicano esclusivamente all'alimentazione. Solo in casi trascurati sono possibili complicazioni, spesso pericolose per la vita:

  1. Lesione ulcerosa dell'intestino tenue;
  2. Sviluppo della celiachia refrattaria;
  3. Infertilità ;
  4. l'osteoporosi;
  5. Oncologia dell'intestino, dello stomaco, dei linfomi;
  6. Patologia mentale

Prevenzione della celiachia

In presenza di enteropatia del glutine nei parenti - uno studio genetico dei genitori per determinare il rischio di sviluppare l'infantilismo intestinale nei bambini futuri.

Esame regolare dei pazienti a rischio (diabete, malattie autoimmuni, epatite, ecc.).

L'allattamento al seno di neonati almeno fino a 4 mesi. Introduzione del glutine con alimenti complementari non più tardi di 7 mesi, a partire dalle dosi minime.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com