• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Trombosi del nodo emorroidario in termini di gravità, tipi di trattamento

Le emorroidi sono una delle più frequenti malattie del retto, ma molte persone considerano questo disturbo troppo delicato per andare dal medico. Nel frattempo, è irto di gravi complicazioni: in 4 casi su 5, l'esacerbazione della malattia porta alla formazione di trombosi, che provoca infiammazione, dolore e persino necrosi tissutale.

La medicina ufficiale offre diversi modi per affrontare la patologia, ma per una rapida guarigione, le ricette popolari non interferiscono. Come procede la trombosi del nodo emorroidario, quanto velocemente avviene il recupero? Tutto dipende dalla tempestività del trattamento iniziato.

contenuto

Qual è la trombosi del nodo emorroidario?

Trombosi del nodo emorroidario Le emorroidi a volte durano per anni, e il disagio può essere espresso solo a disagio, a cui il paziente alla fine si abitua. Tuttavia, con l'intasamento del lume dei vasi vi è una trombosi acuta di emorroidi. Il meccanismo di sviluppo della complicazione è il seguente:

  1. I trombociti si depositano nei vasi dell'endotelio del retto.
  2. Il fibrinogeno cade nel plasma.
  3. Il sangue coagula.
  4. Il trombo formato blocca il lume dei vasi, bloccando completamente il deflusso di sangue dal nodo.

Di conseguenza, il paziente è a disagio con la defecazione, seduto e persino a piedi. Ma questo non è niente in confronto alla sindrome del dolore che si verifica nella zona rettale.

Gradi di gravità della trombosi

La gravità dei sintomi dipende dalla gravità della malattia. Per comodità di diagnosi, i medici hanno introdotto una classificazione speciale:

1. Il primo stadio. Ristagno di sangue venoso nel nodo emorroidario. In questa fase, ci sono dolore moderato, ma esternamente il nodo rimane invariato. Possibile bruciore e prurito nell'ano, disagio durante la defecazione. In questa fase, le persone raramente cercano aiuto.

2. Nella seconda fase, vi è trombosi e infiammazione del nodo. Diventa una fonte di dolore costante, acquisisce un colore rosso porpora. Il gonfiore è bruscamente espresso e lo spasmo dello sfintere anale complica notevolmente la defecazione.

In questo caso, possono essere apportati ulteriori danni all'unità da parte dei vitelli, il che esacerba ulteriormente la malattia. Spesso la temperatura corporea aumenta.

3. Nel terzo stadio , il tessuto circostante è coinvolto nel processo patologico: la cute e il tessuto sottocutaneo della regione perianale, del perineo, dell'inguine e talvolta della superficie interna della coscia.

Il più grande pericolo risiede nella possibile necrosi delle emorroidi, che può portare persino alla cancrena.

I nodi emorroidali stessi sono raramente doloranti, ma una combinazione di circostanze può portare alla trombosi. Il meccanismo di sviluppo di questa complicazione è comprensibile e le ragioni che hanno determinato questo corso di eventi sono le seguenti:

  • forte tensione dei muscoli della parete addominale (ad esempio, tensione alla stitichezza, sollevamento pesi, ecc.);
  • ipotermia;
  • gravidanza e parto;
  • danno meccanico ai tessuti.

Le donne incinte sono particolarmente esposte alla trombosi emorroidaria. Ciò è spiegato dalla costante pressione del feto, che si diffonde al retto situato nelle immediate vicinanze dell'utero. Inoltre, le future mamme cambiano la percentuale di cellule del sangue nel plasma, che può giocare un ruolo decisivo nella perdita di fibrina.

In casi più rari, i processi infiammatori nella regione perianale e le malattie del sangue, accompagnate da un aumento della coagulabilità, servono come causa di trombosi. Se il medico diagnostica tali disturbi durante la diagnosi, sarà necessario un trattamento complesso e non solo i nodi.

Sintomi di trombosi del nodo emorroidario

Sintomi di trombosi del nodo emorroidario

Questa complicanza delle emorroidi può svilupparsi sia all'interno del retto che sulla superficie esterna dell'apertura anale. Ma a volte la malattia si manifesta e viene combinata. Trombosi concomitante del nodo emorroidario come sintomi: dolore intenso, sanguinamento e gonfiore.

Il segno più luminoso della malattia è il dolore. È acuto, forte e costante, sorge improvvisamente e non si ferma, può intensificarsi con la defecazione o lo sforzo fisico. Lo spasmo dello sfintere a volte porta alla completa incapacità di andare in bagno.

I cambiamenti esterni possono essere visti se c'è una trombosi del nodo emorroidario esterno, che cade fuori dal retto e non è suscettibile di correzione. In questo caso, ha un colore rosso o cremisi ed è notevolmente aumentato in termini di dimensioni a causa dell'edema.

La trombosi del nodo emorroidario interno non ha segni esterni così evidenti. I cambiamenti nella mucosa vengono rilevati solo durante la rettoscopia o la palpazione.

Il sanguinamento dal nodo emorroidario è un segnale di allarme, che indica il danneggiamento del muro. Un tale sintomo può indicare una lesione meccanica al retto o alla formazione di una fistola, ma una causa molto più pericolosa è la necrosi tessutale.

L'ispezione visuale consente di vedere i nodi esterni: in una fase iniziale, il colore rosso è evidente e nella terza fase, le aree nere sono contrassegnate, circondate da tessuto edematoso e cianotico. A causa dei sintomi luminosi, il medico di solito non ha dubbi sulla diagnosi.

L'esame delle dita viene effettuato al fine di rilevare le aree colpite con emorroidi interne , per valutare la loro condizione. I nodi sono fermi al tatto, non spremere e il guanto trattiene il sangue. Ma un tale esame è spesso accompagnato da dolore, e lo spasmo dello sfintere crea ulteriori difficoltà - in questa situazione, viene spesso usato un anestetico locale.

La rettoscopia consente di chiarire la diagnosi, vedere la presenza di fistole e segni di infiammazione dei tessuti intestinali intorno alle emorroidi. A questo scopo, viene utilizzato un dispositivo speciale: un rettoscopio o uno specchio rettale. La procedura viene eseguita anche in anestesia locale.

Trattamento della trombosi emorroidaria

Trattamento della trombosi emorroidaria

Il trattamento della malattia dipende dallo stadio del processo patologico. Gel, unguento, supposte per la trombosi del nodo emorroidario sono efficaci nelle prime fasi. In situazioni più gravi, c'è bisogno di un trattamento chirurgico e i farmaci diventano terapia di mantenimento. Inoltre, i medici raccomandano l'uso di rimedi popolari - un approccio integrato non lascerà le probabilità della malattia.

medicazione

I farmaci possono eliminare la stasi venosa nella prima fase, nella seconda e nella terza - per prevenire la formazione di un nuovo trombo, rilassare lo sfintere del retto e ridurre l'intensità del processo infiammatorio. Per il trattamento di tali farmaci vengono utilizzati:

  • Gepatrombin (supposte e unguento);
  • Eparina pomata;
  • Levomikol (unguento);
  • Detralex (compresse);
  • Escina (compresse, gel per uso esterno);
  • Blocchi di alcol-Novocain attorno al nodo.

Quando prescrive medicinali, il medico procede dal quadro clinico generale della malattia. Ma non sempre i pazienti vanno in ospedale subito dopo la comparsa dei nodi. E questo è l'errore! Anche se liberarsi delle emorroidi non è così semplice, è ancora possibile prevenire lo sviluppo di complicazioni sotto il potere della medicina moderna.

Inoltre, la gravidanza impone una serie di caratteristiche sul trattamento della trombosi del nodo emorroidario. Ad esempio, la completa guarigione è possibile solo dopo il parto, quindi durante la gravidanza, tale terapia è considerata efficace, in cui vi è una dinamica positiva.

Delle droghe usavano solitamente unguenti e gel, ma con le pillole bisognerà aspettare: l'effetto sistemico può influenzare le condizioni del feto. I pazienti generalmente non dovrebbero pianificare una gravidanza fino a quando non si liberano delle emorroidi.

Trattamento chirurgico

La rimozione chirurgica della trombosi del nodo emorroidario è efficace nel secondo e nel terzo stadio nel caso di impotenza della terapia farmacologica prima della malattia. Se si verifica un'emorragia, l'intervento viene spesso eseguito urgentemente. Con questa malattia, vengono eseguiti due tipi di operazioni:

1. trombectomia:

  • tagliare il nodo;
  • un trombo accompagna il sangue venoso che scorre;
  • A volte viene utilizzato un morsetto chirurgico speciale per rimuovere il coagulo.

2. resezione:

  • ritaglia il nodo insieme a una mucosa vicina;
  • Un metodo più efficace, perché elimina la causa della malattia.

L'intervento chirurgico di solito non richiede l'ospedalizzazione del paziente. Solo in casi gravi del paziente è determinato in un ospedale sotto la costante supervisione dei medici.

Rimedi popolari per il trattamento della trombosi

Naturalmente, il dolore è così intollerabile che una persona accetterà persino un'operazione. Ma, prima di posare sotto i ferri, vale la pena provare i rimedi popolari - in combinazione con la terapia farmacologica danno un effetto considerevole.

sanguisughe

Sebbene molti rappresentanti della medicina ufficiale siano scettici su questo metodo, questi animali sono stati a lungo usati per trattare varie malattie. Il fatto è che la saliva delle sanguisughe contiene l'enzima hirudin - un anticoagulante naturale.

Inoltre, il processo di succhiare il sangue dal nodo emorroidario ha anche un effetto positivo. Pertanto, se una persona ha una trombosi esterna del nodo emorroidario, il trattamento deve essere effettuato utilizzando le sanguisughe.

Con la forma interna della malattia, questi animali non possono essere utilizzati, perché le aree colpite sono fuori dalla portata.

Foglia di alloro

Questo condimento culinario ha anche un'azione antipruriginosa e anti-edematosa, che sarà utile per la trombosi delle emorroidi.

Tuttavia, i prodotti a base di foglie di alloro devono essere preparati secondo una rigorosa prescrizione: i componenti della pianta sono molto sensibili ai reni, al fegato e al cuore. Per uso interno, l'infusione è adatta:

1. 30 litri di foglie versano 3 litri di acqua bollente.
2. Insistere per 10-15 minuti.
3. Filtro.
4. Una dose giornaliera - 1 bicchiere (bevanda per 1 giorno a piccoli sorsi).

Non è superfluo usare e ricette per uso esterno:

1. Bagni:

  • 100 g di foglie vengono versati in 5 litri di acqua bollente;
  • insiste 20 minuti;
  • versato in un bacino;
  • mettici dentro un bottino e non alzarti finché il liquido non si raffredda completamente.

2. Gadget:

  • 5-6 foglie vengono versate con 1 bicchiere di acqua bollente;
  • insisti 10 minuti;
  • impregnare una garza con il liquido ricevuto;
  • applicare all'ano per 2-3 minuti.

3. Microcliter:

  • fare infusione come per lozioni;
  • raffreddare e filtrare;
  • iniettare liquido con una siringa nel retto.

Misure preventive

La prevenzione della trombosi nelle emorroidi consiste, prima di tutto, nell'esclusione dalla dieta di alimenti che causano stitichezza (prodotti affumicati, cibi piccanti, alcool, ecc.). Se si limita la pressione delle feci ai nodi, è possibile evitare la comparsa di coaguli di sangue indesiderati. Ma, senza il trattamento delle emorroidi, rimane il rischio di coaguli di sangue - si raccomanda di fare il massimo sforzo per sbarazzarsi della malattia primaria.

Inoltre, come misura preventiva, i medici consigliano di moderare l'esercizio e, quando defecano, non spingere troppo. Se non puoi andare in bagno, è meglio prendere un leggero lassativo. Tra le ricette popolari con questo compito far fronte con un bicchiere di latte bollito con 1 cucchiaio di miele.

conclusione

La trombosi del nodo emorroidario si manifesta con forte dolore e gonfiore nell'area rettale. Spesso il paziente ha uno spasmo dello sfintere anale, che crea ulteriori difficoltà con le feci. Il trattamento con erbe, pillole e unguenti aiuterà a far fronte alla malattia. Ma se vedi sanguinamento e una periodica esacerbazione della malattia - senza un intervento chirurgico non puoi farlo. Eppure l'opzione migliore per la terapia è eliminare la causa sottostante. È con le emorroidi che devi combattere per prevenire complicazioni.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com