• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Tromboflebiti degli arti inferiori: cause, sintomi e trattamento

Cos'è?

Quando un trombo si forma all'interno della vena e vi è un'infiammazione della parete interna con un disturbo del flusso sanguigno - questa è tromboflebite. Dovrebbe essere distinta dalla flebotrombosi, in cui si forma un trombo su una parete vascolare intatta (non infiammata). Il decorso della malattia può essere acuto e cronico.

tromboflebite delle vene superficiali

tromboflebite delle vene superficiali, foto 1

La tromboflebite acuta è caratterizzata da un'infiammazione più pronunciata della parete venosa e un'intensa sindrome da dolore. In questo contesto, il rischio di complicanze sotto forma di trombosi e tromboembolismo (l'ingresso di un trombo venoso nei vasi di vari organi) è significativamente aumentato.

Tromboembolia particolarmente pericolosa dell'arteria polmonare, che può portare alla morte se vasi ostruiti di grande diametro.

La tromboflebite può colpire le vene di entrambe le parti superiore e inferiore del tronco. Quest'ultima opzione è la più comune; a lui caratteristiche predisponenti di dinamica haemo (la circolazione del sangue). La tromboflebite acuta degli arti inferiori differisce nella profondità di localizzazione dei vasi colpiti.

È diviso in:

  • tromboflebite delle vene superficiali (foto 1);
  • tromboflebite venosa profonda.

contenuto

cause di

L'aspetto della trombosi venosa è associato a tre fattori principali. Sono stati indicati per la prima volta dallo straordinario fisiologo Rudolf Virkhov. Da allora, sono chiamati la triade di Virchow e sono la base per comprendere i meccanismi dello sviluppo della malattia:

  1. Riduzione del flusso sanguigno nella nave.
  2. Concentrazione di sangue, a causa di cambiamenti nella sua composizione.
  3. Violazione dell'integrità del guscio interno della nave.

Questi fattori, sia singolarmente che in combinazione, sono osservati in alcune malattie e condizioni. La loro presenza è lo sfondo per lo sviluppo della tromboflebite.

Questi includono:

  • tendenza ad aumentare la coagulazione del sangue, a causa di ipercoagulabilità o aumento del numero di piastrine;
  • vene varicose (varicothrombophlebitis - la forma più comune di tromboflebite acuta di vene superficiali);
  • immobilità forzata degli arti lunghi (ad esempio, immobilizzazione dopo frattura dell'anca, che può durare per 3-6 mesi);
  • il periodo di gravidanza e immediatamente dopo il parto (in questo momento si verifica l'attivazione fisiologica dei processi di coagulazione necessari per prevenire il sanguinamento nel periodo postpartum, ma in presenza di una parete venosa danneggiata o infiammata questo processo può innescare una massiccia formazione di trombi);
  • assunzione di ormoni, specialmente di estrogeni. Hanno un effetto diretto sull'attivazione dei fattori di coagulazione
    un processo infiammatorio sistemico che si sviluppa in malattie infettive o in malattie autoimmuni quando l'immunità è diretta contro le sue stesse cellule;
  • malattie oncologiche - la maggior parte delle cellule tumorali secernono fattori che stimolano il meccanismo interno della coagulazione del sangue
    danno e infezione della parete venosa durante lesioni o iniezioni endovenose, l'installazione di un catetere endovenoso, e anche durante la sua lunga permanenza in un letto venoso. Ciò crea le condizioni per il flusso sanguigno turbolento, in cui aumenta l'aggregazione piastrinica.

Sintomi di tromboflebiti degli arti inferiori, foto

I sintomi della lesione vascolare, foto 2

I sintomi della lesione vascolare, foto 2

Il quadro generale della tromboflebite è formato dalle manifestazioni del processo infiammatorio e dai sintomi di disturbo del normale flusso sanguigno nelle vene colpite. Con tromboflebiti superficiali delle vene degli arti inferiori, i sintomi sono suddivisi in generale e locale:

1. Sintomi generali che indicano la presenza di un processo infiammatorio. Tipicamente, sono simili ai sintomi della sindrome simil-influenzale. Perciò, molto spesso con assenza iniziale di manifestazioni locali, la diagnosi è difficile.

Includono:

  • aumento della temperatura corporea totale;
  • malessere, debolezza;
  • dolori muscolari e articolari.

2. Sintomi direttamente sulla nave colpita.

Questi sono segni di infiammazione locale (foto2):

  • Sigillamento e dolore delle vene durante la palpazione;
  • iperemia (arrossamento) e aumento della temperatura cutanea locale sopra la vena;
  • zoppia dovuta alla sindrome del dolore.

Con la trombosi venosa profonda, i segni clinici di tromboflebiti degli arti inferiori saranno più pronunciati (vedi foto). Oltre alla sindrome simil-influenzale e all'aumento della temperatura locale nell'arto, ci sono forti dolori di natura esplosiva, gonfiore significativo, cianosi (cianosi).

tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori

tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, foto 3

Questa sintomatologia è determinata al di sotto del livello di sovrapposizione di coaguli di sangue. Secondo le statistiche, il più comune è il coinvolgimento nel processo patologico delle vene della parte inferiore della gamba e del terzo inferiore della coscia.

Pertanto, è spesso sufficiente nei pazienti determinare il dolore con la palpazione del muscolo gastrocnemio e il dolore quando il piede viene sollevato nella posizione "su se stesso". L'aspetto di uno qualsiasi di questi segni, così come il gonfiore "inspiegabile" è un'indicazione per una consultazione urgente di un flebologo.

Diagnosi di tromboflebite

Diagnosi di tromboflebite La diagnosi è composta da due fasi: preliminare e finale.

Il primo comporta una conversazione approfondita tra il medico e il paziente e la conduzione di un esame obiettivo - esame e palpazione (sondaggio).

Nella seconda fase vengono nominati ulteriori test diagnostici che aiutano a visualizzare il trombo esistente e valutare le condizioni della parete venosa.

La diagnosi più dettagliata della tromboflebite è la seguente.

Durante l'intervista il paziente è specificato:

  • quando c'era una malattia (con tromboflebite acuta c'è un inizio improvviso, in piena salute);
  • qual era la manifestazione iniziale (i primi segni sono dolore e gonfiore dell'arto);
  • se c'è una connessione con un trauma, una gravidanza e altri fattori, ad es. la presenza di condizioni causali e predisponenti è rivelata;
  • se il paziente ha disturbi della coagulazione del sangue congeniti o acquisiti che aumentano la probabilità di trombosi;
  • l'esperienza di prendere gli ormoni soprattutto con un obiettivo contraccettivo;
  • quali sono le malattie associate oltre alla tromboflebite. Questo è importante per selezionare la terapia più razionale per minimizzare gli effetti collaterali.

Durante l'esame di un paziente, il medico valuta un numero di segni importanti che consentono di valutare la presenza di tromboflebiti e il possibile sviluppo di complicanze:

1) La condizione generale e l'adeguatezza delle funzioni vitali, come la respirazione e la circolazione (valutazione della pressione arteriosa e del polso, frequenza respiratoria, temperatura corporea totale).

2) La condizione di entrambi gli arti inferiori , determinata visivamente e in modo palpabile. Permette di identificare la presenza di sintomi locali - dolore, arrossamento, aumento della temperatura locale. Lo stadio obbligatorio è controllare la pulsazione delle arterie delle estremità.

Ciò consente di escludere la completa chiusura del trombo del vaso sanguigno, che è pericoloso per lo sviluppo della cancrena dell'estremità che termina con l'amputazione.

L'ECG viene eseguito in caso di presenza di dispnea e edema pronunciato dell'arto colpito. Sulla base dei risultati grafici ottenuti, è possibile diagnosticare l'embolia polmonare (PE).

Per la verifica finale di questa complicanza, viene eseguito un esame radiologico dei polmoni.

Esistono anche test di laboratorio specifici per determinare la presenza di trombosi. Questi includono:

  • D-dimero del plasma (meno di 500 μg / l in condizioni normali) - il suo aumento indica trombosi;
  • coagulogramma distribuito (valuta lo stato dei sistemi coagulanti e anticoagulanti);
  • Calcolo del numero di piastrine, prodotto durante l'analisi clinica generale del sangue.

L'esame strumentale comprende la scansione duplex ultrasonica delle navi. Con il suo aiuto, il medico riceve preziose informazioni diagnostiche:

  • lo stato di permeabilità di vene di estremità;
  • stato funzionale delle valvole delle vene profonde;
  • la presenza di un coagulo nella vena, le sue dimensioni, la probabilità di movimento, la "maturità" (i trombi "immaturi" sono più pericolosi, perché è più facile strapparli e diffondersi attraverso il flusso sanguigno);
  • quale pervietà ha le arterie periferiche.

Quando si effettua la diagnosi di "tromboflebite superficiale", si deve escludere la presenza di altre malattie simili:

Nota: è più corretto usare il termine "tromboflebiti degli arti inferiori" e non "tromboflebiti delle vene degli arti inferiori", poiché "flebiti" significa già infiammazione delle vene, vale a dire si ottiene una tautologia.

Metodi di trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

In caso di un attacco acuto di tromboflebite delle vene degli arti inferiori, la comparsa di un forte dolore, il trattamento deve essere iniziato con urgenza, anche da medici di ambulanza, che devono essere chiamati immediatamente.

Consiste in un'adeguata anestesia e nella prevenzione della progressione dei coaguli di sangue. A tal fine, l'eparina viene somministrata iv una volta, aspirina all'interno, analgin IV. Allo stato attuale, anticoagulanti a basso peso molecolare (ad esempio, fractiparina) hanno sostituito l'eparina. Hanno meno effetti collaterali e alta efficienza.

In futuro, con la possibilità di sorveglianza medica e il controllo quotidiano del laboratorio sui livelli piastrinici, è prescritto un ciclo di 5 giorni di anticoagulanti. In questo caso, la preferenza è data al rivaroxaban - un anticoagulante indiretto, il cui uso non aumenta il rischio di emorragia massiva.

L'ospedalizzazione nel reparto di chirurgia vascolare viene effettuata in assenza di condizioni per il trattamento al di fuori dell'ospedale, oltre che ad alto rischio di sviluppare condizioni potenzialmente letali.

È mostrato nei seguenti casi:

  • segni clinici, a raggi X ed elettrocardiografici di PE;
  • estesa trombosi, confermata dalla scansione duplex;
  • tromboflebite della coscia (grande vena safena), in cui il rischio di tromboembolia è aumentato molte volte;
  • tromboflebite della piccola safena della parte inferiore della gamba;
  • trombosi delle vene cave (superiore e inferiore);
  • deterioramento clinico e di laboratorio sullo sfondo del trattamento al di fuori dell'ospedale con tromboflebite superficiale;
  • rilevamento di ultrasuoni di un trombo mobile, che in qualsiasi momento può staccarsi.

Durante il trasporto del paziente, è necessario dare all'arto interessato una posizione elevata. In caso di rifiuto dal ricovero, si consiglia al paziente di contattare immediatamente un poliambulatorio. Allo stesso tempo, i medici dell'ambulanza effettuano una chiamata attiva del medico locale alla casa.

Trattamento della tromboflebite del piede

Trattamento della tromboflebite del piede

In un contesto ospedaliero, il tipo e la tattica del trattamento sono determinati dal chirurgo vascolare.

I principali momenti terapeutici sono:

  • terapia anticoagulante intensiva (anti-coagulazione) (warfarin, eparina, enoxaparina);
  • l'uso di farmaci trombolitici (trombolitici) - sono efficaci solo nelle prime ore dopo la formazione di un trombo (per questo motivo vale la pena cercare immediatamente un aiuto medico);
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • terapia antibiotica quando si unisce al processo infettivo;
  • in assenza di sindrome del dolore, viene eseguita la compressione elastica (bendaggio, uso di maglieria elastica);
  • controllo della conta piastrinica e APTT (tempo di tromboplastina parzialmente attivato) 1-2 volte al giorno nei primi giorni, quindi regolarmente per tutto il periodo di ospedalizzazione;
  • precoce, ma graduale e cauta attivazione del paziente dopo la fine del letto regime, tk. il rischio di trombosi è alto;
  • prevenzione della penetrazione di trombi nel sistema venoso profondo. A tal fine, secondo la testimonianza, viene eseguito l'intervento chirurgico di Troyanov per rivestire la grande vena safena (la decisione viene presa individualmente nei casi in cui la tromboflebite viene rilevata al di sopra dell'articolazione del ginocchio).

Per prevenire la comparsa di tromboflebiti nelle vene degli arti inferiori di nuovi sintomi, viene eseguito un ulteriore trattamento locale. Consiste nell'applicazione di varie compresse alcoliche, pomate di gel, ecc.

Gli unguenti utilizzati nel trattamento della tromboflebite superficiale degli arti inferiori sono classificati in 3 gruppi:

  1. Contenente eparina (Lyoton, epatrombina) - riduce il rischio di trombosi ripetuta.
  2. Con componenti anti-infiammatori non steroidei (indovazina, diclofenac, indometacina), che consentono di arrestare rapidamente la reazione infiammatoria.
  3. Flebotonico con rutozide, troxerutina (treskevazidom), rafforzando la parete venosa.

Prognosi per tromboflebite

prospettiva La tromboflebite acuta superficiale ha una prognosi favorevole rispetto a quella profonda. Dopo aver eseguito il trattamento necessario, i sintomi diventano rapidamente ridondanti, ma le vene possono essere mantenute per qualche tempo.

In assenza di trattamento, il più grande pericolo è la penetrazione di un grumo dalla superficie nel sistema venoso profondo, che può aggravare la condizione e portare allo sviluppo di tromboflebite profonda.

A loro volta, la tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori può essere complicata dall'embolia polmonare. Il suo sviluppo si verifica quando l'embolizzazione del trombo reciso entra nel sistema dell'arteria polmonare.

L'improvvisa comparsa di dispnea in combinazione con gonfiore e dolore alla gamba può indicare lo sviluppo di questa complicanza. Questo mostra l'ospedalizzazione di emergenza del paziente.

prevenzione

Le misure preventive per la tromboflebite includono:

  • trattamento delle vene varicose, prevenendo la loro trombosi e infiammazione;
  • indossare maglieria elastica durante la gravidanza, alto numero di piastrine, assunzione di ormoni;
  • attivazione precoce dell'arto dopo fratture e altre lesioni, nonché riposo a letto prolungato;
  • conformità con le regole degli antisettici durante l'esecuzione di iniezioni endovenose. Evitare i farmaci nelle vene delle gambe;
  • attento monitoraggio delle condizioni del catetere endovenoso e della sua installazione per non più di 3 giorni;
  • la nomina di piccole dosi di eparina e dei suoi analoghi nel periodo postoperatorio in pazienti con vene varicose o casi di tromboflebite in passato;
  • terapia fisica, nuoto;
  • massaggio regolare ai piedi

Tromboflebiti degli arti inferiori nell'ICD 10

Nella classificazione internazionale delle malattie, la tromboflebite degli arti inferiori è:

Classe IX. Malattie del sistema circolatorio (I00-I99)

I80-I89 - Malattie di vene, vasi linfatici e linfonodi, non classificati altrove

I80 - Flebite e tromboflebite

  • I80.3 - Flebite e tromboflebite degli arti inferiori, non specificata
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com