• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Toxoplasmosi: sintomi e trattamento nell'uomo, specialmente in gravidanza

(Toxoplasmosi) Che cos'è? La toxoplasmosi è una malattia parassitaria dal "regno" delle infezioni, una classe di zoonosi. È causato da una toxoplasmosi gondilla, un microrganismo che porta la parassitizzazione all'interno delle cellule. Lo sviluppo all'interno del corpo viola molte funzioni degli organi e dei sistemi umani. La malattia differisce dal quadro clinico polimorfico (variegato) e asintomatico.

Genesi della malattia

Il parassita è in grado di vivere nel corpo di una varietà di specie di uccelli e di specie di fauna mammifera, per penetrare nelle cellule e nelle strutture tissutali. Le fasi di ontogenesi del patogeno sono dovute a diversi stadi di sviluppo: la schizogonia, gli stadi del germogliamento e della riproduzione, la sporogonia.

toxoplasmosi

Tutte le fasi di sviluppo si svolgono in diversi ambienti, ma l'intero ciclo di sviluppo, l'oocista (parassita) si svolge nei tessuti del gatto e dei suoi organi. Come risultato delle feci, il parassita entra nell'ambiente, dove può sopravvivere sotto forma di cisti per 1,5 anni. Di conseguenza, la toxoplasmosi nell'uomo può apparire:

  • Dopo aver mangiato prodotti a base di carne poco elaborati, infetti da cistoplasmosi di cisti;
  • Attraverso i semi verdi del patogeno seminato, i frutti non lavati e le bacche;
  • Se si ottiene sulla ferita cutanea o sulla mucosa della saliva, dell'urina o del liquido lacrimale di un gatto infetto.

Una persona infetta non è pericolosa per gli altri, dal momento che non isola il patogeno nell'ambiente esterno e non lo trasmette nelle immediate vicinanze. Inoltre, non tutti gli infetti devono essere necessariamente trattati. Se il corpo umano infetto da toxoplasmosi ha una forte immunità, non è molto vulnerabile.

L'infezione può essere trasmessa solo durante le operazioni di trapianto, se il donatore ha una malattia nella sua forma primaria o congenita (intrauterina - attraverso la placenta).

contenuto

Sintomi di toxoplasmosi nell'uomo

Sintomi di toxoplasmosi nell'uomo

Il periodo di infezione latente dura fino a due settimane. I sintomi della toxoplasmosi nell'uomo nel periodo iniziale della malattia non si manifestano quasi, o passano inosservati.

La patogenesi della malattia determina il suo carattere - acquisito o congenito, manifestato dal decorso acuto, cronico e latente.

Il decorso acuto della malattia è caratterizzato da un improvviso inizio con marcati sintomi di intossicazione e febbre, una possibile manifestazione di epatomegalia (ingrossamento del fegato) e splenomegalia (ingrossamento della milza). A volte ci sono eruzioni cutanee, segni di encefalite e meningoencefalite.

La corrente è pesante. Complicato da reazioni infiammatorie focali o diffuse del miocardio, una manifestazione sintomatica di disturbi funzionali psiconevrologici e cognitivi (memoria, funzioni mentali, ecc.) Spesso con esito fatale.

Il flusso cronico è caratterizzato da un'immagine lunga e fiacca. A volte con decorso asintomatico o con sintomi gradualmente crescenti.

  1. Temperatura subfebrillare lunga (un mese o più).
  2. Corso cronico di intossicazione.
  3. Un aumento di un ampio gruppo di linfonodi periferici e mesenterici. Quando palpano, inizialmente sono morbidi e dolorosi, col tempo il dolore scompare, diminuiscono, ma la loro struttura diventa densa.
  4. Dolore muscolare e articolare - con lesioni muscolari, oltre ai processi infiammatori, nei muscoli si palpano le zone dolenti di condensa, causate dalla formazione di calcificazioni.
  5. Disfunzione del tratto gastrointestinale con manifestazione di intossicazione, xerostamia (secchezza delle fauci), apatia nei confronti del cibo, dolore nella zona epigastrica, stitichezza e perdita di peso.
  6. Sintomi di coinvolgimento del SNC (convulsioni, convulsioni, isteria, squilibrio e sospettosità).
  7. La violazione delle funzioni visive è lo sviluppo della miopia progressiva.
  8. Fallimento nelle funzioni endocrine - impotenza, diminuzione delle funzioni della tiroide e delle ghiandole surrenali, cambiamenti nel ciclo mestruale.
  9. Nella maggior parte dei pazienti con toxoplasmosi cronica, vengono diagnosticati epatomegalia e splenomegalia. Alla palpazione, il fegato risponde con dolore. Significativamente manifestato nella sua patologia funzionale.
  10. Dal lato dei disordini cardiaci, ci sono segni di tachicardia, dolore al cuore, diminuzione della pressione sanguigna.

Con il flusso latente , anche una diagnosi approfondita può rivelare solo residui segni vecchi di focolai sclerotizzati di linfonodi o calcificazioni nel tessuto muscolare. Confermare la diagnosi può solo lo studio della RPC , o il test intradermico per gli anticorpi alla toxoplasmosi.

Toxoplasmosi congenita (congenita)

Toxoplasma gondii Toxoplasma

Toxoplasma gondii Toxoplasma (foto)

Questa forma della malattia è relativamente rara. Si sviluppa durante l'infezione della placenta con toxoplasma durante il periodo di gestazione. Nella corrente acuta manifestata nei bambini:

  • condizione febbrile;
  • grave intossicazione;
  • epatomegalia e splenomegalia;
  • possibile attacco di ittero meccanico;
  • eruzioni cutanee e patologie oculari;
  • gravi sintomi di danno cerebrale.

La toxoplasmosi congenita dello stadio cronico è pericolosa - minaccia con gravi manifestazioni di processi infiammatori nel cervello - sviluppo di ritardo mentale nel bambino, idropisia cerebrale, manifestazione di varie crisi focali di epilessia.

Caratteristiche della toxoplasmosi nei bambini

Il periodo di infezione latente nei bambini dura da 3 giorni a 3 settimane, ma può durare per diversi mesi. Tutto dipende dal grado di infettività dell'agente patogeno, dal grado di danno, dalle condizioni precedenti.

Di solito inizia in modo acuto, con febbre molto alta o malessere precedente, mal di testa minori e debolezza generale.

Nel processo acuto, la sintomatologia è aggravata. Aggiungi dolori articolari e muscolari, brividi, i bambini perdono l'appetito e rapidamente perdono peso. Le eruzioni cutanee hanno l'aspetto di fusioni papulari-macchiate, formando macchie con bordi ondulati e frastagliati.

Le eruzioni sono localizzate in tutto il corpo, ma non coprono la pelle del piede, del palmo e della testa.

Aumento caratteristico dei linfonodi cervicali, ascellari e inguinali. A volte l'infiammazione e l'ingrossamento dei linfonodi sono rilevati nelle zone del peritoneo e del mediastino.

Toxoplasmosi e gravidanza

toxoplasmosi in gravidanza

La toxoplasmosi in gravidanza ha fondamentalmente un decorso asintomatico e può essere determinata solo con un esame appropriato. In rari casi, sono possibili emicrania, linfoadenite, una leggera condizione di subfebbrile e sintomi del raffreddore, che è spesso considerata un raffreddore.

Nella patologia cronica, ai sintomi di infezione comuni si aggiungono i segni di disturbi neurologici, diminuzione delle funzioni visive, lesioni ginecologiche e interne. L'infezione grave è accompagnata da eruzioni cutanee, stato febbrile, dolorabilità dei muscoli e delle articolazioni.

L'infezione, trasferita prima della gravidanza, alle donne in posizione non è più terribile - ad essa viene generata la protezione immunitaria.

Se, tuttavia, nelle future madri l'infezione primaria significa toxoplasmosi, le sue capacità distruttive, prima di tutto, faranno cadere sul bambino. La gravità e la gravità delle violazioni sono direttamente correlate al periodo di gravidanza. Più è alto, maggiore è la possibilità per il bambino di nascere sano, senza patologie. La malattia può essere sotto forma di latenza e manifestarsi in molti mesi o anni.

Non si può affermare inequivocabilmente che il toxoplasma durante la gravidanza è un'indicazione definitiva per l'aborto. Ma se un tipico anticorpo materno si trova nell'esame di sua madre, è necessario un esame approfondito - in presenza di infezione nel liquido amniotico, il rischio di danni patologici al feto è molto alto.

E qui è necessario fare una scelta - trattare o interrompere la gravidanza. Dopo tutto, per trattare la patologia infettiva durante la gravidanza, iniziare solo al quarto mese di gravidanza. Gli antibiotici sono usati nel trattamento, così che sia nell'infezione sia nel trattamento, il fattore negativo è molto alto.

Non è per niente che i medici consigliano di interrompere una gravidanza se il periodo è inferiore a 6 mesi. L'unica sfumatura positiva - nella successiva gravidanza tale infezione non è pericolosa - l'immunità ha già "costruito una difesa".

Trattamento della toxoplasmosi nell'uomo

I criteri diagnostici per questa infezione sono solo due: una reazione della polimerasi basata sulla capacità del corpo di produrre anticorpi speciali per combattere l'infezione. Questo metodo rivela il DNA dell'agente patogeno. E anche il metodo IFA (immunoenzimatico). Con la reazione biochimica, viene determinata la presenza di componenti proteici di immunoglobulina con anticorpi "M" e "G" nel sangue.

La produzione di anticorpi "M" nel corpo inizia dal primo giorno di infezione e dura fino a 3 settimane. Dopo ciò possono sparire. Pertanto, se le immunoglobuline con questa classe di anticorpi - IgM - sono rilevate nel sangue, questa è una conferma dell'infezione ed è acuta.

Una peculiare norma di analisi per la toxoplasmosi è la rilevazione di anticorpi (Ig) nel sangue con l'antigene "G" - (IgG). Ciò testimonia l'infezione trasferita in precedenza e la presenza di immunità ad esso.

Un ulteriore metodo di diagnosi può servire come test allergico intradermico con toxo-plasmina. Un test negativo conferma la presenza di infezione e consente di identificare la sua forma cronica. Test positivo, mostra una buona reazione del corpo e un'immunità ben pronunciata.

Trattamento della toxoplasmosi nell'uomo, preparazione di Delagil

Il trattamento della toxoplasmosi nell'uomo è mirato a fermare l'infettività dell'agente patogeno. Include una terapia complessa - farmaci etiotropici, sintomatici, patogenetici e immunostimolanti.

  1. In caso di manifestazione acuta, la combinazione di preparati di "Sulfadimezin" con "Cloridinamina", "Aminochilon", preparazioni di sulfonamidi e antibiotici del gruppo tetraciclina. Con programma di trattamento selezionato individualmente.
  2. In corso cronico, viene prescritta una terapia complessa - "Tetracicline", farmaci antiallergici e immunostimolanti (Delagil e analoghi), complessi vitaminici, immunoprophylaxis con toxo-plasmina.

Con reazioni confermate, ma senza sintomi visibili di toxoplasma in donne in gravidanza, il trattamento non viene eseguito. Con una nuova infezione, viene prescritto un corso di due somministrazioni simultanee di "Sulfadimezin" e "Chloridin". Ma il trattamento è possibile solo nel secondo trimestre di gravidanza, che è dovuto a effetti dannosi sul feto.

Complicazioni di toxoplasmosi

In generale, le complicanze si manifestano in pazienti con immunità indebolita e con malattia congenita. È particolarmente difficile per lei essere infetta da pazienti affetti da HIV e AIDS. Devono essere trattati per tutta la vita. Le complicanze più comuni sono:

  • convulsioni e disturbi neurologici focali;
  • cecità completa o parziale;
  • paresi parziale e paralisi;
  • endocardite, miocardite e aracnoidite;
  • polmonite e shock tossico-infettivo.

Misure preventive

Le misure per prevenire la toxoplasmosi sono abbastanza semplici, è sufficiente escludere i fattori causali - limitare il contatto con i gatti, rispettare l'igiene, prima di consumare carne e latte, eseguire un trattamento termico completo.

Soprattutto queste regole sono rilevanti in gravidanza.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com