• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale, che cos'è?

Il sistema muscolo-scheletrico umano subisce vari carichi statici e dinamici. Allo stesso tempo, possono svilupparsi varie malattie che sono il risultato della reazione spinale a questo carico.

Quindi, l'impatto sui dischi intervertebrali, costituito da tessuto cartilagineo, porta allo sviluppo di osteocondrosi dei dischi intervertebrali in vari reparti. Questo è il nome del processo degenerativo degenerativo che si verifica nella cartilagine.

Cosa accadrà se questo processo non si verifica nel tessuto cartilagineo, ma nell'apparato legamentoso delle articolazioni intervertebrali? - Si svilupperà la spondiloartrosi.

contenuto

Qual è la spondiloartrosi della colonna vertebrale lombosacrale?

Spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale

È noto che la mobilità della colonna vertebrale in tutti i suoi reparti dipende principalmente dall'elasticità dei dischi intervertebrali. È così. Ma tra le vertebre ci sono altri giunti che non sono dotati di dischi. Sono chiamati sfaccettati.

Hanno ricevuto il loro nome da una piccola quantità di superfici articolari, che sono piuttosto numerose, e i legamenti nella colonna vertebrale sono forti. Pertanto, sono inattivi e possono essere degenerati. Ora veniamo vicini a rispondere alla domanda "Cos'è questo?"

Infatti, la spondiloartrosi della colonna vertebrale lombosacrale è un'artrosi comune, che si sviluppa solo nelle piccole articolazioni della colonna vertebrale, che è cronica, e porta a una restrizione della mobilità, in questo caso - nella colonna lombosacrale.

Oltre al termine "spondiloartrosi", potrebbe esserci un nome per la spondilosi. La differenza tra questi concetti è che la spondilosi colpisce il legamento longitudinale anteriore, che subisce la calcificazione, e le articolazioni della colonna vertebrale sono meno colpite, e la degenerazione è meno pronunciata in esse.

La peculiarità della divisione lombosacrale è costituita da vertebre più massicce, carico elevato su di esse, maggiore mobilità, nonché dalla presenza di un singolo osso sacrale in cui cinque vertebre sono cresciute insieme.

Pertanto, tutte le manifestazioni di artrosi (la comparsa di osteofiti, lo sviluppo di rigidità) è possibile solo nel reparto sovrastante o nella zona lombare.

È chiaro che solo le superfici mobili possono sperimentare una pressione l'una contro l'altra e nell'osso sacrale questi fenomeni sono assenti. Solo l'artrosi delle articolazioni sacro-iliache è possibile, così come la loro infiammazione - sacroileite.

Cause dello sviluppo della spondiloartro

Cause dello sviluppo della spondiloartro La spondiloartrosi, come qualsiasi malattia involutiva, dipende dall'età e dai disturbi metabolici. Ha molto in comune con altre cause di artrosi, che sono localizzate in altri luoghi, ad esempio nelle articolazioni del ginocchio o della spalla. Le cause più comuni della spondiloartrosi sono:

  • Violazione del metabolismo del fosforo e del calcio;
  • Osteoporosi , soprattutto nelle donne in postmenopausa;
  • Diabete mellito e malattie della tiroide;
  • Lesioni alla colonna vertebrale e conseguenze di fratture;
  • Sacralizzazione della vertebra lombare o lombalizzazione del sacro. Le cosiddette anomalie congenite, in cui l'ultima, la quinta vertebra lombare "cresce" all'osso sacro, o la prima vertebra sacrale viene separata dall'osso sacro. In questo caso, 6 vertebre si presentano nella regione lombare e la loro mobilità eccessiva provoca lo sviluppo del carico;
  • Occupazione di sport professionistici, con conseguente aumento del carico di lavoro;
  • Lavoro d'ufficio e stile di vita sedentario;
  • Violazione della postura e deformazione della colonna vertebrale (cifosi, cifoscoliosi delle divisioni soprastanti);

Ma, naturalmente, la ragione principale dello sviluppo della spondiloartro è l' osteocondrosi della colonna lombare . I dischi intervertebrali, privi di elasticità, diventano più sottili e le superfici articolari, insieme all'apparato legamentoso delle articolazioni arcuate, iniziano a sperimentare carichi significativi.

Sintomi della spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale

Sintomi della spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale Poiché questa è una malattia articolare cronica, il sintomo principale è il dolore alla schiena.

Di regola - questo dolore doloroso di bassa intensità, che viene dato (irradiato) dalla vita nella pelvi o nella gamba. L'irradiazione non cade mai sotto il ginocchio e il dolore può essere somministrato solo a metà della coscia o più in alto.

Caratteristico è l'intensificazione del dolore e l'aspetto di disagio con seduta prolungata e immobilità, ma anche, al contrario, con un grave sforzo fisico sulla colonna lombare, per esempio, quando si trasporta uno zaino pesante.

Se la malattia continua a progredire, prima o poi un sintomo di spondiloartro, come la rigidità, si unisce ai dolori. Più spesso appare al mattino e dura da alcuni minuti a un'ora. Poi passa. Quindi la rigidità può durare diverse ore e diventare un compagno costante.

Questo sintomo della spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale indica una significativa diminuzione dell'elasticità dell'apparato legamentoso e degli osteofiti pronunciati nelle vertebre.

Inoltre, la rigidità può avere un carattere secondario, quando il tono muscolare aumenta a causa dello sviluppo di sublussazioni nelle piccole articolazioni. In questo caso, la distanza tra le superfici articolari aumenta e i muscoli subiscono un forte allungamento. Ciò causa spasmo riflesso del dolore con l'accumulo di acido lattico.

Di conseguenza, il dolore si intensifica. Inoltre, lo spasmo muscolare può causare disturbi secondari, in quanto vi è compressione delle radici nervose, aumento del dolore articolare.

Sulla diagnosi di spondiloartrosi

Poiché sia ​​l'osteocondrosi che la spondiloartrosi sono molto interconnesse e la localizzazione anatomica e i fattori di rischio, questi processi possono verificarsi simultaneamente. Le differenze tra di loro possono essere stabilite solo con l'aiuto di tecniche di visualizzazione, ad esempio la radiologia.

Nel caso in cui, dopo aver eseguito una risonanza magnetica, sia possibile esaminare i legamenti della colonna vertebrale lunghi, che sono spesso coinvolti nel processo patologico.

Trattamento della spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale

La malattia, come ogni processo cronico a lungo termine, ha esacerbazioni, che si alternano a periodi di remissione. Di norma, le esacerbazioni si verificano due volte l'anno - in primavera e in autunno, e sono spesso associate a ipotermia e sforzo fisico.

La spondiloartrosi può essere curata da un medico: reumatologo, vertebrologo (specialista in malattie spinali) o neurologo.

Il trattamento della spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale nel periodo di esacerbazione è ridotto a sollievo dal dolore indotto da farmaci, possibili segni di infiammazione, miglioramento dell'attività motoria. Per questo vengono usati i farmaci standard:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei, sia all'interno che iniezioni, nonché per applicazione topica alla regione lombare: ketoprofene, meloxicam, lornoxicam, ibuprofene. I nomi commerciali di questi farmaci sono Ketonal, Movalis, Xsefokam, Nalgezin. Per migliorare la tollerabilità di questi farmaci sono presi insieme con il blocco pompa protonica - omeprazolo. È la ricezione di omeprazolo che consente di ridurre al minimo le manifestazioni di ulcerazione nel tratto gastrointestinale, che sono chiamati "effetto ulcerogeno dei FANS".
  • Rilassanti muscolari di azione centrale. Spondiloartro della colonna vertebrale lombosacrale: trattamento, le iniezioni saranno efficaci nel ridurre il tono muscolare. Questo libererà le terminazioni nervose dai muscoli tesi e ridurrà anche la rigidità nella schiena. Questi farmaci comprendono tolperisone ("Midokalm") e tizanidina ("Sirdalud").
  • Il trattamento locale consiste in unguenti, gel e creme anti-infiammatori (Ketonal-Cream, Fastum-gel) o derivati ​​di veleno di serpente e ape (Nayatox, Viprosal, Apizarthron) nei lombi. Un buon effetto è unguenti riscaldanti e irritanti, che vengono creati sulla base di un estratto di pepe di Caienna, ad esempio, unguento "Capsicum", contenente capsaicina.
  • I condroprotettori hanno un certo effetto. Questi farmaci sono un "donatore" di condroitin solfato e mucopolisaccaridi (glucosamina), che formano un tessuto cartilagineo. Questi preparati possono essere utilizzati, sia nella forma compressa di "Artra", "Teraflex", sia sotto forma di soluzioni per l'iniezione intramuscolare di "Alflutop".
  • Ricezione di multivitaminici e complessi minerali arricchiti con calcio e magnesio.
  • Indossando un corsetto semi-rigido.
  • Usando l'applicatore Kuznetsova o Lyapko (applicando alla zona della vita 2 - 3 volte al giorno per 15 - 20 minuti.
  • Uso di materassi e cuscini ortopedici. Inoltre, questo dovrebbe diventare la norma per ogni persona anche in assenza di problemi alla schiena. Va ricordato che in un sogno trascorriamo un terzo della vita, e lo stato di stress sulla colonna vertebrale causato da una scelta impropria del divano e del materasso può causare dolore e vari disturbi.

Dopo l'arresto della fase acuta della spondiloartrosi, inizia il trattamento, che dipende in gran parte da fattori non medicinali. Le specie più popolari sono:

  • LFK in presenza di un istruttore.
  • Nuoto. Il carico sui muscoli della schiena nello stato orizzontale consente di aumentare il flusso sanguigno nei muscoli della schiena, normalizzare il deflusso dei metaboliti dai muscoli al letto venoso e prevenire l'esacerbazione.
  • Procedure fisioterapeutiche Nella spondiloartrosi sono mostrate tecniche strumentali come CMT (correnti modulate sinusoidali), magnetoterapia, galvanizzazione, elettroforesi sulla regione lombare con vitamine (tiamina), con ormoni (idrocortisone). Alle prime sedute viene mostrata l'elettroforesi con anestetici locali (novocain) per il sollievo dalla sindrome del dolore.
  • Sessioni di osteopatia e terapia manuale.
  • Agopuntura.
  • Massaggio manuale Permette di ridurre il livello del tono muscolare, per normalizzare la circolazione sanguigna nei muscoli profondi della schiena.

Prevenzione della spondiloartrosi

La prevenzione della spondiloartro e dell'osteocondrosi gioca un ruolo molto importante. Con l'età, è necessario monitorare il peso, il livello degli ormoni, provare a condurre uno stile di vita attivo, fare ginnastica.

Va ricordato che le piccole articolazioni della colonna vertebrale, a causa del suo elevato numero, possono essere fonte di forti dolori nella regione lombare, anche se il disco intervertebrale è conservato.

Se non si presta abbastanza attenzione al problema delle articolazioni piccole, di conseguenza, non solo si può sviluppare rigidità nella schiena, ma anche anchilosi della colonna vertebrale, in cui tutti i movimenti nella parte bassa della schiena saranno impossibili, poiché la colonna vertebrale semplicemente "ossifica".

Oltre a questo fattore di disabilità, i pazienti sono preoccupati per i dolori persistenti che riducono significativamente la qualità della vita.

  • Per non perdere i cambiamenti nelle piccole articolazioni delle vertebre, è necessario eseguire la radiografia lombare in 2 proiezioni alla comparsa della lombalgia e consultare uno specialista.
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com