• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Sepsi, che cos'è? Sintomi, diagnosi, trattamento e complicanze della sepsi

Cos'è? La sepsi è un'infezione purulenta che si diffonde attraverso il corpo, sviluppandosi dal focus primario sullo sfondo di un indebolimento dei meccanismi protettivi e procedendo con una forte oppressione delle funzioni di un numero di organi e sistemi vitali importanti. Il problema della sepsi è rilevante in relazione con l'aumento della morbilità, le difficoltà di diagnosi e l'elevata mortalità - quindi considereremo in dettaglio che tipo di malattia è.

La parola "sepsi" di origine greca significa decadimento o decomposizione. Il termine è usato in varie aree della medicina clinica, ha un'interpretazione terminologica ampia, che è dovuta alla varietà di manifestazioni cliniche della malattia. Questa condizione è causata dalla penetrazione nel flusso sanguigno e dai tessuti dei patogeni dell'infezione e dei prodotti della loro attività vitale, è caratterizzata da un processo infiammatorio in tutto il corpo.

Per molti secoli, la sepsi ha preso la vita dei feriti e dei malati, è stata considerata la più grave e minacciosa complicazione dell'infezione della ferita. Prima della scoperta di antibiotici, la mortalità a seguito della malattia ha raggiunto il 100%.

Ma anche ora, anche la letalità è mantenuta ad un livello elevato. Negli Stati Uniti, circa 700 mila casi di sepsi sono registrati per un anno e 200-215 mila pazienti muoiono. Questo non è solo un problema medico, ma demografico ed economico.

contenuto

Cause di sepsi

sepsi

La sepsi è provocata da vari tipi di batteri, virus o funghi. Il più delle volte è causato da streptococchi e stafilococchi, meno spesso può essere provocato da pneumococchi ed E. coli. Nel suo sviluppo, un ruolo significativo è assegnato alle difese del corpo, che possono essere ridotte a causa di una grave malattia, perdita di grandi quantità di sangue, intervento chirurgico.

Le cause principali dell'infezione generale includono:

  • suppurazione della ferita;
  • corso aggravato di malattie purulente locali (il furuncle);
  • complicazioni dopo il parto e l'aborto;
  • infiammazione purulenta del sistema urogenitale;
  • processi suppurativi acuti o cronici della cavità orale.

La reazione settica si sviluppa con peritonite, polmonite, infezione di dispositivi intravascolari e cateteri. La sepsi non deriva dall'influenza diretta di microbi e tossine sul corpo, ma è il risultato di grandi disordini nel sistema immunitario, perdita totale o parziale della capacità di sopprimere il patogeno al di fuori del focolaio infettivo, che rende quasi impossibile il recupero del paziente senza un trattamento intensivo.

classificazione

Secondo le pubblicazioni nazionali e straniere, ci sono molti punti di vista sulla definizione e sulla patogenesi della sepsi. Al giorno d'oggi, la malattia è divisa nel decorso clinico, a seconda del gate d'ingresso dell'infezione, del tipo di agente patogeno e della localizzazione del focus primario.

Secondo il decorso clinico, si verifica la sepsi:

  • lampo veloce o acuto;
  • acute;
  • subacuta;
  • cronica.

Per la sepsi fulminante è caratterizzata da una rapida insorgenza e rapida progressione, spesso un esito letale per 1-2 giorni. La forma acuta della malattia dura da 6 a 14 giorni senza remissione. Subacuto - da 2 a 12 settimane, i segni sono meno pronunciati. La sepsi cronica con recidive e periodi di remissione può essere osservata per diversi anni.

Dipende dal cancello d'ingresso delineato:

  • sepsi ferita (ferita accidentale o postoperatoria);
  • bruciare;
  • dopo il parto;
  • sepsi nelle patologie degli organi interni (pericardite, polmonite).

Per quanto riguarda la localizzazione della fonte settica primaria di sepsi:

  • stomatogennym;
  • tonsilogenetico (focus primario nelle tonsille);
  • otogennym (complicazione di otite);
  • rinogena (l'attenzione principale è localizzata nei seni paranasali e nella cavità orale);
  • ginecologica;
  • ombelicale (il colletto d'ingresso è una ferita ombelicale);
  • Cardiogenico (focolai settici nell'endocardio).

Comprende anche l'urosepsis con la posizione di infezione nel rene e nel tratto urinario.

L'infezione si distingue per il tipo di agente patogeno. Secondo questa classificazione, succede:

  • stafilococco;
  • streptococco;
  • kolibatsillyarnym;
  • psevdomonoznym;
  • anaerobica;
  • fungine.

La sepsi può essere secondaria, sviluppandosi con infezione purulenta e primaria, quando il focus non può essere determinato. La ricevibilità dell'emergenza di quest'ultima forma è discreta, poiché una fonte infettiva al momento dello sviluppo della sepsi può perdere il suo significato clinico e non può essere rilevata durante l'esame del paziente.

Sintomi di sepsi

Sintomi di sepsi

Quasi tutti gli organi e i sistemi del corpo sono influenzati da processi patologici osservati nella sepsi. I sintomi della sepsi sono diversi e dipendono dalla sua forma clinica, la posizione del focus principale.

Di regola, la malattia inizia in modo acuto, con un aumento della temperatura a 39-40 ° C. La febbre può essere permanente, remittente o ondulata. È accompagnato da un brivido tremante, versando sudori e palpitazioni cardiache dolorose, che continuano dopo la normalizzazione della temperatura corporea.

I cambiamenti nel sistema nervoso centrale includono sonnolenza, confusione, eccitazione o inibizione, disorientamento.

Tra i danni agli organi più spesso manifestati: artrite e poliartrite, endocardite con coinvolgimento di valvole, polmonite polmonare.

La sepsi accompagna danni renali di natura diversa. I cambiamenti si manifestano sotto forma di danno ai tubuli renali, oliguria. La deriva di sepsi infettiva nei reni può essere espressa da cistite, parainfrite, pielite.

Da parte del sistema digestivo, spesso debilitante diarrea, nausea, vomito, dolore convulsivo nell'addome. I processi patologici nel fegato e nella milza si manifestano sotto forma di ittero, aumento della bilirubina.

Quasi obbligatorio nei pazienti con sepsi è la sconfitta del sistema respiratorio. La gravità della condizione può variare dalla mancanza di respiro allo sviluppo di gravi disturbi della funzionalità polmonare sotto forma di sindrome da distress respiratorio. La patologia è caratterizzata da un'eruzione emorragica o pustolosa sul tronco e sulle estremità, che compare alla fine della 1a settimana della malattia e dura a lungo, svanendo e riaccendendo.

La sepsi è un processo dinamico che si sviluppa spesso in uno scenario imprevedibile, quindi non esiste un criterio diagnostico di base e unico.

Diagnosi di sepsi

La diagnosi di sepsi si basa su analisi esaustive, valutazione e confronto di dati clinici e di laboratorio. La storia, la presenza del focus primario, le porte d'ingresso e il confronto della sindrome settica (febbre, brividi, intossicazione grave, tachicardia inadeguata) con lesioni multiple d'organo sono importanti.

La diagnosi di laboratorio si basa sulla definizione di un marker di infiammazione sistemica - procalcitonina, che è considerata l'indicatore più efficace di sepsi. Di solito negli esseri umani, questa cifra non supera 0,5 ng / ml. Se la cifra è superiore a 2 ng / ml, la sepsi viene diagnosticata con un'alta probabilità.

Viene anche condotto uno studio microbiologico. Per la diagnosi, non viene selezionato solo il sangue, ma anche il materiale da ferite, tubi per tracheotomia, canali di drenaggio.

Al minimo diagnostico, che dovrebbe nominare un medico per chiarire la diagnosi includono:

  • un esame del sangue espanso con una formula;
  • analisi generale di urina;
  • Radiografia degli organi della cavità toracica.

Ulteriori metodi di ricerca: ultrasuoni, tomografia computerizzata, puntura.

Trattamento della sepsi

Nel trattamento della sepsi, un ruolo importante sarà svolto dalla tempestiva terapia antimicrobica. La scelta di un farmaco antibatterico dipende dalla gravità delle condizioni del paziente e dalle caratteristiche farmacologiche del farmaco, a prescindere dal fatto che un'infezione acquisita dalla comunità o dall'ospedale abbia provocato un'infezione dalla presenza dell'epidemia.

Nel trattare la sepsi con antibiotici, carbapenemi (imipenem), cefalosporine (ceftriaxone) in combinazione con aminoglicosidi (gentamicina), glicopeptidi (vancomicina) sono della massima importanza.

Il ritardo nell'iniziare la terapia antibiotica necessaria aumenta il rischio di complicanze e mortalità. I preparativi sono prescritti dai corsi per 2-3 settimane, mentre si usano diversi farmaci.

Il trattamento comprende anche terapia disintossicante, supporto nutrizionale (nutrizione enterale), immunoterapia, correzione dell'ipossia tissutale, terapia intensiva e rianimazione, secondo le indicazioni - intervento chirurgico. Quasi tutti i pazienti con sepsi hanno bisogno di terapia respiratoria.

Per prevenire danni ai polmoni con sintomi di sindrome da angoscia acuta, è necessaria una speciale modalità di ventilazione artificiale.

L'organizzazione del trattamento è sempre complessa. La terapia viene eseguita in stretta collaborazione con un chirurgo, un terapista e un rianimatore. Uno dei compiti importanti del trattamento è la ricerca e il risanamento dei focolai purulenti primari e secondari - senza la loro eliminazione, anche al più alto livello di terapia, non ci si può aspettare che il paziente si riprenda.

Sepsi nei neonati

Sepsi nei neonati

Nella struttura dei fattori di mortalità dei neonati a tempo pieno, si osserva un aumento della quota di patologie infettive. Tra le cause di sepsi nei neonati, non l'ultimo ruolo nella violazione di un'adeguata risposta immunitaria appartiene all'infezione intrauterina del feto.

L'obiettivo dell'infezione in questi casi è:

  • microflora del canale di nascita della madre;
  • malattie infiammatorie infettive in donne in gravidanza;
  • periodo anidro di parto più di 6 ore;
  • nascite fuori dall'ospedale.

Un alto rischio di sepsi nei bambini viene diagnosticato se il peso alla nascita è inferiore a 1500 g.

complicazioni

Diverse complicazioni insorte durante il decorso della malattia spesso modificano significativamente il quadro clinico e ne determinano la scadenza. Le complicanze della sepsi includono:

  • shock settico;
  • insufficienza renale ed epatica acuta;
  • sanguinamento;
  • tromboembolismo;
  • infiammazione polmonare;
  • pielonefrite;
  • endocardite.

Alcune di queste complicazioni sono il risultato di un indebolimento delle capacità compensative del corpo durante il corso della sepsi, altre derivano dall'intossicazione e dalla diffusione dell'infezione a causa di disordini metabolici. Lo shock settico è la causa più comune di morte.

Prognosi e prevenzione

La prognosi per la sepsi è estremamente seria. Soprattutto è deludente nei bambini piccoli, in gravidanza, nelle persone di età matura, con malattie accompagnatorie aggravanti.

La prevenzione è il trattamento tempestivo delle ferite e dei focolai purulenti, l'attuazione delle regole di asettico e antisettico nelle operazioni chirurgiche.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com