• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Sakroyileit: che cos'è? Sintomi, trattamento e prognosi

Molti di noi conoscono la parola "sacrale", che può essere tradotto in russo come "sacro". A proposito, nella traduzione dalla lingua latina l'osso sacro del nostro scheletro è chiamato "os sacrum". Cosa può essere sacro nel sacro?

Secondo antiche credenze, si credeva che quest'unico osso potesse resuscitare una persona. In alcuni moderni movimenti religiosi di pseudoinduismo si crede che sia all'interno di quest'osso (naturalmente, sul piano astrale o sottile) che si trova l'energia della Kundalini.

Il nostro compito è più semplice. Non cercheremo immagini sacre nello scheletro, ma diremo che cos'è sakroileit, quali sono le cause, come si manifesta e viene trattato.

contenuto

Sakroyileit: che cos'è?

malattie sacro-iliaca

La sacroileite è un'infiammazione delle articolazioni sacro-iliache. Teoricamente, la connessione tra il sacro e le ossa iliache si riferisce alle articolazioni, ma la connessione tra loro è molto stretta, chiamata anfiartrosi.

È questa posizione del sacro, "stirata" tra le ossa iliache, che consente di chiudere le ossa pelviche in un singolo anello. Il ruolo di queste "smagliature" è giocato dalle articolazioni sacro-iliache.

I legamenti sacro-iliaci sono tra i più forti del corpo. Solo le articolazioni delle ossa del cranio con l'aiuto di suture tortuose sono più forti di loro. Ma le ossa del cranio si uniscono in un singolo conglomerato, e tra le ossa del bacino e il sacro ci sono normalmente delle crepe articolate.

L'analogo più vicino di tale connessione nell'anello pelvico è l'articolazione della lonnoe, la cui rottura a volte avviene con una rapida consegna. Questa è una complicanza seria che richiede un intervento chirurgico urgente.

  • Il valore dell'articolazione sacroiliaca è molto ampio: centra e stabilizza il sacro, che lo rende un punto di riferimento per l'intera colonna vertebrale, testa, tronco, organi interni e cintura degli arti superiori.

Se si considera che una persona indossa abiti inferiori, superiori e invernali e porta ancora carichi, è possibile capire quale sia il carico sul sacro e l'articolazione sacroiliaca.

  • Perché il significato di questo processo infiammatorio è così grande per i medici?

Sì, perché queste articolazioni (sia sinistra che destra) appartengono allo scheletro assiale. E con il coinvolgimento di altre articolazioni (artrite reumatoide o psoriasica), il coinvolgimento dell'articolazione sacroiliaca (così come delle articolazioni temporo-mandibolari) nel processo indica un aumento della gravità del processo e consente anche un trattamento più serio.

Le cause dello sviluppo della sacroileite

Ci sono due grandi gruppi di cause che portano all'infiammazione. Il primo sono le malattie autoimmuni, in cui si verifica l'infiammazione simmetrica. Questo gruppo si distingue, perché non ci sono problemi particolari in queste articolazioni, solo l'infiammazione è un "marker" del processo del sistema.

Il secondo gruppo consiste in malattie che causano l'artrite comune e altre localizzazioni, ma da un lato. Più spesso le persone destrorse sviluppano sakroileite destra (poiché anche la loro gamba di supporto ha ragione e viene caricata di più), mentre i mancini hanno sacroileite sinistra.

In questo caso, questo gruppo di motivi include:

  • violazione della biomeccanica articolare (ad esempio, aumento del sovraccarico associato all'accorciamento degli arti nei processi infiammatori);
  • la gravidanza;
  • osteoporosi nel periodo postmenopausale nelle donne;
  • malformazioni congenite (sublussazioni);
  • lavoro sedentario prolungato, che porta all'indebolimento dell'anello pelvico;
  • tumori delle ossa del bacino, spazio retroperitoneale e cavità pelvica;
  • lesioni infettive ( sifilide , malattia di Lyme).

Sakroileite bilaterale

Sakroileite bilaterale

Se viene rilevata la sakroileite bilaterale, da una parte, la ricerca diagnostica viene significativamente ridotta, ma dall'altra parte "gira" nella direzione opposta.

Quindi, molto probabilmente, i disordini traumatici, congeniti e tumorali sono esclusi, e la maggior parte dell'artrite è contagiosa. Dopo aver determinato la sakroileite bilaterale, è probabile che il paziente identifichi una malattia autoimmune (la psoriasi complicata dall'artrite) o la malattia di Bechterew .

In rari casi, le lesioni bilaterali dell'articolazione sacroiliaca possono parlare del processo infettivo di eziologia della brucellosi o della tubercolosi, per le quali anche le lesioni simmetriche sono caratteristiche.

classificazione

Come molte altre lesioni articolari, la sacroileite si divide nelle seguenti varianti:

  • Specifico. Ciò significa che l'infiammazione ha alcune caratteristiche caratteristiche, con cui è possibile determinare la causa con grande certezza. Tali sakroileitis includono l'artrite di tubercolosi, sifilitico e brucellosi;
  • Non specifica. Un processo infiammatorio comune con lo sviluppo dell'infiammazione classica e l'attaccamento alla suppurazione. Di solito, richiede un intervento chirurgico, o una massiccia terapia antibatterica e antinfiammatoria, per fare a meno del trattamento chirurgico nelle prime fasi della malattia;
  • Processo asettico. È lui che sta alla base dell'infiammazione autoimmune, in cui non c'è infezione microbica e suppurazione.

Gradi di sacroileite

Poiché il metodo principale e il metodo preliminare più veloce per diagnosticare la sakroileite è una radiografia, qualsiasi processo patologico in questa articolazione può essere "decomposto" in fasi. Ci sono quattro gradi di sacroileite:

  1. Il primo grado: c'è una moderata sfocatura dello spazio articolare, ma è ancora determinato;
  2. La comparsa di sclerosi, un sintomo di "fili di perle", o segni di usurizzazione (espansione irregolare del gap);
  3. L'aggravamento dei segni e l'aspetto della chiusura della ragade articolare - anchilosi;
  4. Al quarto grado la fessura articolare è completamente chiusa e l'articolazione sacroiliaca acquisisce un singolo carattere osseo. Si sviluppa anchilosi completa.

Sintomi di sacroileite

I sintomi delle foto sacroileite

I sintomi delle foto sacroileite

Poiché si tratta di una malattia infiammatoria, i principali sintomi della sacroileite sono il dolore e la funzione compromessa. La maggior parte dei pazienti è preoccupata per i seguenti reclami (il processo può essere unilaterale o simmetrico):

  • C'è dolore nel gluteo, con irradiazione nella coscia. Con la retrazione della gamba dritta indietro dalla tensione del muscolo gluteo, il dolore si intensifica;
  • Spesso c'è un fenomeno di intensificazione del dolore a carico con segni pronunciati di artrite;
  • C'è rigidità in varie parti della colonna vertebrale, più spesso al mattino e nella colonna lombare;
  • Ci può essere dolore all'osso sacro, specialmente dopo un carico;
  • Facilita sdraiato sulla schiena con le ginocchia piegate e le gambe dilatate. Questa postura indebolisce la pressione sui legamenti sacro-iliaci.

Altri segni di infiammazione, come arrossamento, gonfiore dei tessuti molli, sensazione locale di calore con la sacroileite possono essere invisibili, poiché questa articolazione è "nascosta" lontano dalla superficie del corpo. Pertanto, il dolore e la funzione compromessa sono la spina dorsale della diagnosi clinica.

diagnostica

Affinché il medico possa inviare il paziente all'esame, oltre ai suddetti segni, l'infiammazione deve essere confermata con l'aiuto di test di laboratorio di routine. Ad esempio, può essere rivelato:

  • leucocitosi nel sangue periferico;
  • spostamento della formula dei leucociti a sinistra, a giovani o addirittura a mielociti;
  • aumento della VES ;
  • dati immunodiagnostici positivi per uno specifico microrganismo (nel caso di un agente patogeno specifico);
  • danno a giunture distanti, presenza di eruzioni cutanee, dattilite, danno alle unghie (questo si verifica con l'artrite psoriasica);
  • la reazione generale espressa di un organismo: una febbre, un'ubriachezza, un hypostasis di tessuti morbidi, parlando su un'infiammazione diffusa - un phlegmon in spazi intermuscolari di un bacino.

Il metodo più rapido e informativo di diagnosi, come già accennato, è la radiografia delle ossa del bacino con una vasta indagine mirata delle articolazioni sacro-iliache in una proiezione diretta con la cattura obbligatoria di due fessure articolari su tutta la loro lunghezza.

L'imaging con risonanza magnetica è indicato per sospette formazioni di tessuti molli (natura paracancreatica, metastasi tumorali) e per determinare tattiche prima dell'intervento per drenare focolai purulenti di grandi dimensioni in complicanze infettive.

Trattamento della sacroileite: farmaci e tecniche

Trattamento della sacroileite - farmaci Il trattamento della sacroileite non è sempre diretto alla sakroileite stessa, e questo è un punto importante. Nel caso in cui sia un marker di infiammazione autoimmune, quindi trattano "tutto in una volta", secondo schemi internazionali.

In questo caso, la sacroileite è solo una prova definitiva per l'inizio di una terapia più seria (di base).

Ad esempio, con l'artrite psoriasica, la presenza di sakroileitis indica il coinvolgimento di articolazioni assiali nel processo autoimmune, che serve come indicazione per la somministrazione di citostatici (ad esempio, "Metotrexato") e anticorpi monoclonali (ad esempio, MabThera).

Nel caso della malattia di Bechterew (spondilite anchilosante), in cui la sakroileite è uno dei principali sintomi di sconfitta, viene prescritta anche una terapia specifica.

Il trattamento di altre varianti della lesione coinvolge più spesso da solo l'uso razionale della terapia antibatterica (con la definizione della sensibilità del patogeno), la terapia antinfiammatoria, quindi - il corso del trattamento riparativo (massaggio, fisioterapia). Il trattamento di follow-up è effettuato da un ortopedico, un medico-artrologo.

Nel caso di un processo autoimmune, la corrente è condotta da un reumatologo, e con queste malattie (malattia di Bechterew, psoriasi), il trattamento è solo conservativo, non sono indicate operazioni con sacroileite.

Nel caso in cui il paziente abbia segni di sakroileite al radiogramma, ha bisogno di una consultazione urgente di un reumatologo. Iniziare il trattamento sotto forma di massaggi e fisioterapia con il terapeuta in questa malattia, o, ancora di più, dichiarare il restringimento delle fessure articolari sul roentgenogramma "un segno di osteocondrosi" analfabeta, dal momento che il tempo prezioso può essere perso. La sacroileite, il cui trattamento è iniziato, può portare alla disabilità e allo sviluppo di anchilosi piuttosto altrove.

prospettiva

Di regola, con cause infettive e trattamento tempestivo di sakroileitis, sullo sfondo dell'immunità, la prognosi è favorevole. Se la biomeccanica della fatica articolare e muscolare viene disturbata, con lo sviluppo del processo asettico, il trattamento è più lungo, includendo sia il massaggio, la terapia fisica e le procedure fisioterapeutiche.

Infine, la sakroileite "reumatica" - i sintomi, il trattamento, la cui prognosi indica una lesione del tessuto connettivo - possono durare per molti anni. Tutto dipenderà dall'attività del processo autoimmune.

interessante
Marinetta Dupin-Cheng
2017-03-11 15:07:58
grazie per l'informazione mi ha aiutato molto

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com