• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Blenorrea: infiammazione purulenta della congiuntiva

Le infezioni batteriche non sono affatto la prima tra le cause della congiuntivite. Non sono contagiosi quanto le manifestazioni virali e sono suscettibili di trattamento molto meglio delle allergie. Ma tra la congiuntivite batterica c'è una malattia che ha lasciato tutti gli altri molto indietro - sia nella gravità dei sintomi sia nel numero di possibili complicanze. Si chiama zlennoreia.

contenuto

Cos'è la blenorrhea

Blenenoreia, o oftalmofilia, è una malattia infiammatoria acuta della congiuntiva causata da agenti batterici di varia natura. Un segno comune, indipendentemente dal tipo di agente patogeno, è l'abbondante secrezione di pus dall'occhio colpito.

Il sintomo principale dell'ofthalmoblennorie le diede il nome. La parola greca "ophthalmos" significa "occhio", "blenos" - "melma", "reo" - "versare, scorrere".

La modalità di infezione da blenorea, la gravità del decorso e la prognosi del recupero in pazienti di età diverse differiscono in modo significativo, il che rende possibile descrivere chiaramente le due forme della malattia: bambino e adulto.

Video: malattie infiammatorie della congiuntiva

Cause della malattia

La totalità dei cambiamenti patologici, uniti sotto il nome comune di oftalmoblastenia, non è direttamente correlata ad alcun particolare agente patogeno. La causa di questa malattia può servire come un colpo sulla congiuntiva:

  • Escherichia coli - un rappresentante della normale microflora intestinale;
  • bastoncini di Koch-Wicks - agente eziologico della congiuntivite epidemica;
  • streptococchi, compreso lo pneumococco, che causa l'otite media, meningite, sinusite e altri processi infiammatori;
  • clamidia.

Questi microrganismi causano circa il 30-40% dei casi di blenorrea, il trattamento più semplice e associato alla più bassa probabilità di complicanze. Al contrario, forme gravi della malattia si sviluppano con l'infezione dell'occhio con gonococchi - batteri accoppiati immobili, che si moltiplicano rapidamente sulle mucose. Nella moderna pratica medica, questo agente patogeno è principalmente noto come agente eziologico della gonorrea.

Alcuni ricercatori ritengono che la gonorrea come una malattia a trasmissione sessuale esista da diversi secoli a diversi millenni. Secondo loro, l'ambiente originale degli antenati dei gonococchi moderni erano le mucose degli occhi. Di conseguenza, la forma primaria di gonorrea era quasi identica alla moderna blenorrea.

Una varietà di congiuntivite acuta causata da gonococchi era chiamata malattia gonococcica o congiuntivite gonococcica. Altre forme della malattia sono riunite sotto il termine generale "blenorremia non gonococcica". Dal tipo di patogeno dipende la probabilità e la velocità di trasmissione - i gonococchi sono altamente aggressivi - ma non un modo di penetrazione dei batteri.

gonococco

Il gonococco è l'agente eziologico della blenorea e della gonorrea

La persona adulta è in grado di prendere i blenreyae come un modo di contatto - attraverso le mani sporche, un asciugamano, un applicatore cosmetico, una salvietta, - e come risultato di autoinfezione - nel caso in cui lui stesso è malato di gonorrea. Anche l'uso spericolato di metodi di terapia alternativa può causare danni. Sono descritte le situazioni in cui l'urina contaminata è stata usata per lavare gli occhi durante una sessione di terapia urinaria, con un ovvio risultato per il paziente.

Per i bambini, la modalità di trasmissione verticale è più rilevante, da una madre che soffre di un'infezione del tratto genitale. In questo caso, l'infezione può verificarsi:

  • durante lo sviluppo intrauterino - con lesioni interne che violano la protezione della barriera placentare;
  • durante la consegna;
  • all'assistenza postnatale del bambino.

Va notato che tutti i metodi di trasmissione elencati sono possibili solo se il livello di igiene nelle unità maternità e a casa è insufficiente. L'attenta osservanza delle misure preventive riduce al minimo il rischio di infezione.

Sintomi di Blenorrhea

Blennorea durante l'infanzia è molto più facile che nell'età adulta. Le sue manifestazioni iniziali dipendono in gran parte dal momento dell'infezione. Ad esempio, in caso di infezione intrauterina il bambino nasce con sintomi pronunciati di infiammazione. Se il contatto con il patogeno si verifica durante il travaglio, la lesione congiuntivale si sviluppa in 2-3 giorni. Quando l'infezione da contatto nei primi mesi di vita, blenorea di solito copre un occhio, quindi, se non vengono prese misure di igiene, va al secondo occhio.

I sintomi iniziali di blenorei compaiono sulla congiuntiva. La sua superficie si arrossa e si gonfia, e con un leggero tocco ci sono segni di sanguinamento. Lo scarico purulento non è presente, ma le mucose producono una piccola quantità di fluido sanguinante. Le palpebre si gonfiano e si addensano, a volte così tanto che è difficile aprirle.

Blenorrhea dei bambini

L'oftalmia pediatrica colpisce spesso entrambi gli occhi

A partire da 3-4 giorni dal momento dell'infezione, la malattia passa allo stadio di suppurazione. Lo scarico sanguinante è sostituito da un liquido spesso e pallido. Il gonfiore delle palpebre diminuisce, ma la revisione è ancora difficile, principalmente a causa della grande quantità di pus glutinoso. Nel corso lieve della malattia, il processo cattura solo la congiuntiva e il periodo di suppurazione è limitato a 15-20 giorni. La blenorragia complicata distrugge parzialmente la mucosa, passa alla cornea e alla rete vascolare, causa infezioni secondarie. In questo caso, il rilascio di pus si verifica significativamente più a lungo e la prognosi del trattamento peggiora.

Il periodo di ipertrofia papillare, in seguito alla suppurazione, colpisce principalmente la struttura della congiuntiva. I sintomi dell'infezione - rossore, gonfiore, scarico - gradualmente si riducono, il loro posto è occupato da pieghe e escrescenze della mucosa. Con un esame esterno, la congiuntiva appare coperta da punti rossi e solchi. Nel tempo, anche queste manifestazioni scompaiono. Con danni ai tessuti profondi, è probabile che le cicatrici persistano.

Nell'età adulta, blenorei, di regola, colpisce un occhio, passando al secondo in violazione delle norme igieniche. La periodizzazione della malattia corrisponde alla forma infantile, ma ciascuno degli stadi è incline a un decorso grave, e i periodi di suppurazione e ipertrofia papillare sono più facilmente accompagnati da complicanze.

Ipertrofia papillare

Immediatamente prima del recupero, la congiuntiva forma le pieghe e le escrescenze

diagnostica

La diagnosi primaria di blennery è fatta da un oftalmologo durante un esame esterno. Al fine di evitare infezioni accidentali, il medico utilizza dispositivi di protezione individuale: guanti, occhiali protettivi, una maschera. Le manipolazioni con le palpebre del paziente sono fatte con tamponi di cotone. Nel caso in cui la malattia venga rilevata nel bambino, i suoi genitori sono anche soggetti a un esame obbligatorio. All'esame, l'oftalmologo identifica i sintomi tipici della blenorrhea che corrispondono a uno o all'altro stadio e fa una diagnosi preliminare. Per determinare la natura esatta dell'agente patogeno, è necessario condurre test di laboratorio.

Una macchia dalla congiuntiva interessata viene utilizzata per seminare un mezzo nutritivo. Le caratteristiche di crescita di colonie batteriche permettono di scoprire il tipo di microrganismo patogeno, la sua attività e la sensibilità a vari gruppi di antibiotici. Una descrizione esatta della struttura cellulare è effettuata mediante esame al microscopio.

Crescita dei gonococchi su un mezzo nutritivo

Le caratteristiche di crescita dei batteri sui terreni nutrienti consentono di determinare la loro specificità e sensibilità ai preparati medici

Il materiale biologico ottenuto con uno striscio può essere utilizzato direttamente per la microscopia. Inoltre, è necessario condurre:

  • reazione a catena della polimerasi (PCR);
  • saggio immunoenzimatico (ELISA);
  • reazione di immunofluorescenza (RIF).

Il primo metodo rivela le sequenze genetiche caratteristiche di un particolare batterio, gli ultimi due - determinano gli antigeni caratteristici dei microrganismi mediante la selezione di anticorpi standard correlati. Con un corso complicato di blenergy, potrebbero essere necessari ulteriori studi oftalmologici per confermare o escludere danni profondi ai tessuti oculari:

  • biomicroscopia - studio usando una lampada a fessura;
  • diafanoscopia: trasmissione dei tessuti mediante un fascio di luce ristretto;
  • campione di instillazione con fluoresceina - una variante della biomicroscopia, che prevede l'introduzione di una soluzione colorante nell'occhio.

L'implementazione di queste misure diagnostiche consente di differenziare accuratamente i casi di blenergy con simili nelle malattie sintomatiche.

Tabella: diagnosi differenziale di blenoreia

Nome della malattia Differenza da blennorei Metodi diagnostici
blennophthalmia Distinguere tra loro. Nello striscio ci sono microrganismi del tipo corrispondente Microscopia, ELISA, PCR, RIF
Epilessia non gonococcica
Congiuntivite virale
  • La crescita dell'agente patogeno sui terreni nutrienti non è osservata;
  • l'esame microscopico non rileva particelle virali a causa delle loro piccole dimensioni;
  • nel materiale biologico ci sono antigeni virali e sequenze genetiche.
EIA, RIF, PCR
La malattia di Reiter
  • Molto raramente colpisce i bambini;
  • cambiamenti nel sistema genito-urinario, muscolo-scheletrico, digestivo;
  • nel biomateriale ci sono la clamidia.
Esame esterno, esame del sangue generale, radiografia, microscopia, PCR, RIF, ELISA
tracoma
  • Nella scarica dalla congiuntiva si trova la clamidia;
  • il tessuto cicatriziale inizia precocemente, nella fase dell'infiammazione, ed è molto attivo.
Esame esterno, microscopia, PRC, ELISA, RIF

Trattamento di Blenorea

Il trattamento di oftalmoblastenia viene eseguito sotto la supervisione di un oculista e dermatovenerologo, i casi di malattia pediatrica richiedono il coinvolgimento di un pediatra. Se l'agente patogeno colpisce solo un occhio del paziente, il secondo viene applicato una benda con un vetro d'orologio. Questo disegno non limita la revisione, ma impedisce l'ulteriore diffusione dell'infezione.

Vestirsi con il vetro dell'orologio

La benda con vetro d'orologio impedisce la diffusione dell'infezione all'occhio sano

L'occhio interessato deve essere sciacquato ogni ora con soluzione salina sterile. Per ottenere un effetto maggiore, si consiglia di utilizzare soluzioni deboli di permanganato di potassio o furacilina. Dopo il lavaggio, la preparazione antimicrobica gocciola in:

  • Soluzione al 30% di sulfacetamide (sulfacil sodico, Albucide);
  • soluzione di penicillina.

Di notte vengono usati pomate con antibiotici, posizionati sotto le palpebre. Possibile ricezione interna di agenti antimicrobici:

  • azitromicina;
  • doxiciclina;
  • la penicillina;
  • tetraciclina.

Nei casi particolarmente gravi, si raccomanda che siano combinati con iniezioni intramuscolari di ceftriaxone - questo aumenterà l'efficacia della terapia riducendo il rischio di resistenza batterica. Il trattamento viene eseguito attivamente per 14 giorni. Al suo completamento, è necessario eseguire ripetutamente l'estrazione dello striscio e l'esame microbiologico del materiale. Con danni profondi ai tessuti dell'occhio, potrebbe essere necessario:

  • introduzione di preparati curativi (gel per gli occhi Actovegin, Solcoseryl, soluzione taurina);
  • trattamento microchirurgico.

Photogallery: preparati utilizzati nella terapia della blenorea

Prognosi del trattamento e possibili complicanze

La prognosi del trattamento della blenorrea dipende interamente dalla natura dell'agente patogeno, dalle caratteristiche dell'organismo del paziente e dalla tempestività della cura. La forma non gonococcica è caratterizzata dalla facilità di flusso e dalla bassa probabilità di complicanze. Gonoblennorey, al contrario, è molto aggressivo. Inoltre, in un terzo dei casi è complicato da infezione da clamidia secondaria.

Un trattamento completo e tempestivo rende la prognosi del trattamento abbastanza favorevole. L'aumentato rischio di complicanze gravi persiste nei neonati prematuri e negli adulti con un'immunità indebolita. In questo caso, è probabile che lesioni profonde della congiuntiva e della cornea causino:

  • infezioni secondarie;
  • ulcerazioni;
  • leucoma (spina);
  • panofalmit - infiammazione di massa degli elementi del bulbo oculare;
  • endoftalmite - infiammazione purulenta dei tessuti interni dell'occhio;
  • la cecità;
  • atrofia degli occhi.

prevenzione

La prevenzione dell'oftalmia è una parte importante della moderna ostetricia. Le future donne in travaglio, ammalate di gonorrea, sono sottoposte a un corso intensivo di terapia antigonococcica. Secondo la procedura stabilita - il cosiddetto metodo di Matveyev-Kreda - la superficie delle palpebre di ciascun neonato viene pulita con una soluzione al 2% di acido borico. Dopo questo, 1-2 gocce di farmaco antibatterico appena preparato vengono iniettate nelle sacche congiuntivali del bambino:

  • Soluzione al 2% di nitrato d'argento (metodo classico);
  • Soluzione al 30% di sulfacil-sodio;
  • soluzione di penicillina (20.000 unità / ml);
  • 0,5% eritromicina pomata;
  • 1% di unguento per tetraciclina;
  • 1-5% della pomata sintomicina.
Trattamento delle palpebre in un neonato

La superficie delle palpebre di ciascun neonato viene trattata con farmaci antibatterici

Le principali misure preventive tra tutte le categorie della popolazione sono:

  • trasferimento di conoscenze e sviluppo delle capacità di igiene personale;
  • attenta osservanza delle procedure igieniche in casa e nella comunità;
  • esami preventivi presso l'oftalmologo.

I risultati della medicina moderna rendono la prognosi del trattamento della blenerea generalmente favorevole e le misure preventive sviluppate riducono significativamente il rischio di infezione. Ma solo un'attenta osservanza delle norme igieniche stabilite, visite regolari a un oculista e attenta attitudine alla propria salute contribuirà a proteggersi dalla minaccia.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com