• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Ipertensione portale: sindrome, segni, trattamento

Cos'è? L'ipertensione portale è un aumento di pressione all'interno della vena portale (portale), a causa del verificarsi di un'ostruzione al flusso normale di sangue attraverso di essa.

Questa condizione è osservata in alcune malattie delle navi e degli organi interni, il deflusso dal quale entra nel sistema portale. Questi sono organi spaiati della cavità addominale: esofago, fegato, intestino, milza, ecc.

Sindrome di ipertensione portale è una condizione del corpo, in cui un numero di specifiche manifestazioni cliniche e morfologiche si sviluppano in risposta alla formazione di ipertensione portale.

Per una migliore comprensione di ciò che l'ipertensione portale è, le sue manifestazioni e metodi di trattamento, diamo un'occhiata allo sviluppo della malattia. Per questo, dovrai immergerti un po 'nell'anatomia e nei processi che si verificano nel corpo.

Ipertensione portale

Il fegato è un organo con un doppio sangue insolito. Riceve sangue arterioso e venoso, che si mescolano nello spessore di questo organo. Un tale sistema è necessario per l'esecuzione del fegato delle sue complesse e diverse funzioni.

Il sangue venoso dall'intestino, dalla milza e dallo stomaco entra nel fegato attraverso la vena porta. Nel fegato, questa vena si dirama in vasi più piccoli, che formano una rete densa, la cosiddetta rete capillare sinusoidale.

Si dirama nell'arteria epatica, che trasporta il sangue arterioso al fegato dall'aorta (l'ossigeno e i nutrienti sono forniti attraverso questa arteria). Nelle sinusoidi si mescolano sangue arterioso e venoso, che assicura il lavoro attivo delle cellule epatiche (epatociti).

Più tardi il sangue delle sinusoidi si accumula nelle vene epatiche e, a loro volta, portano il sangue alla vena cava inferiore. E lei arriva già al cuore. Questo chiude il circolo circolatorio che coinvolge la vena portale (portale) (vedi foto 2).

La vena porta ha una connessione con il sistema delle vene cave non solo attraverso il fegato, ma anche sotto forma di vasi comunicanti - anastomosi, che svolgono un ruolo clinico importante. La violazione della permeabilità della vena porta fa sì che il sangue cerchi altre vie di deflusso. E lo sono - è una anastomosi.

Attraverso di loro, il sangue entra nelle vene cave secondo il principio dei vasi comunicanti. In questo caso, si presentano manifestazioni specifiche che formano un'immagine di questo stato.

Esistono 4 tipi di ipertensione portale. Dipende dal livello della posizione dell'ostacolo:

  1. Forma preepatica o preepatica. Appare quando si forma l'ostruzione nei vasi prima che entrino nel fegato;
  2. Intrapatico - si sviluppa con la formazione di un'ostruzione nel fegato. Questa è l'opzione più comune, che ha una frequenza dell'80-90%;
  3. Superepatico - con questa forma, il blocco del flusso sanguigno avviene a livello dei vasi che escono dal fegato, cioè nelle vene epatiche;
  4. Forma mista È una combinazione di una variante intraepatica con una forma superepatica o preepatica.

contenuto

Cause di ipertensione portale, l'effetto della cirrosi epatica

Cause dell'ipertensione portale

Le cause dell'ipertensione portale dipendono dalla variante di questa sindrome.

1. La forma preepatica può svilupparsi come risultato dei seguenti fattori causali:

  • Disturbi congeniti della vena porta: trasformazione cavernosa, aplasia, ipoplasia, atresia della vena porta.
  • Chiusura del flusso sanguigno da trombo - trombosi della vena porta. Si osserva in malattie infiammatorie, come appendicite acuta con carie (distruttive), pancreatite, colangite purulenta, colecistite acuta e anche come manifestazione di tromboembolismo.
  • La compressione della vena porta con un grande tumore o cisti del pancreas, una cisti parassitaria durante l'alveococcosi. Anche in questi casi, è possibile la trombosi secondaria di entrambe le vene portale e splenica, che forma inoltre ipertensione portale.

2. Forma intraepatica dovuta a cambiamenti nella struttura del tessuto epatico, a causa di malattie che alterano la normale struttura degli epatociti.

Anche le prime fasi sono accompagnate da ipertensione portale con cirrosi epatica. Questa è la ragione più frequente per lo sviluppo di violazioni del flusso in uscita nel sistema del portale. Con questa malattia, si formano nodi rigenerati. Rappresentano le strutture del tessuto connettivo, che esternamente comprimono le cellule del fegato.

  • Parassiti nel fegato: echinococcosi , schistosomiasi;
  • Policistosi, tumori epatici, metastasi di tumori;
  • Fibrosi del fegato;
  • Epatite tossica, che si verifica quando si prende una grande quantità di vitamina A, epatite acuta;
  • Degenerazione grassa del fegato - accumulo di goccioline di grasso negli epatociti, che porta allo stiramento cellulare e alla compressione delle loro strutture;
  • Malattie del midollo osseo;
  • Sarcoidosi , tubercolosi.

3. La forma superepatica è la più rara. Si verifica quando un ostacolo al flusso sanguigno nei vasi che lascia il fegato - le vene epatiche. Questo modulo può verificarsi con le seguenti condizioni:

  • La malattia di Chiari è l'infiammazione del rivestimento interno delle vene epatiche, che porta alla formazione di trombi che bloccano il flusso del sangue;
  • Sindrome di Badda-Chiari. In questa condizione, la vena cava inferiore è bloccata dall'interno, a causa della formazione di tessuto connettivo nel lume della vena, o quando viene schiacciata da un tumore, cisti, cicatrici dall'esterno;
  • Malattie cardiache: pericardite costrittiva, insufficienza valvolare tricuspide, insufficienza ventricolare destra, ecc.

4. Forma mista può verificarsi quando una combinazione di malattie. Con questa forma, la prognosi peggiore, poiché la possibilità di un trattamento chirurgico è gravemente limitata. I principali fattori causali sono:

  • L'emergere della trombosi della vena porta in combinazione con la cirrosi epatica, che porta alla formazione simultanea o sequenziale delle forme preepatiche e intraepatiche.
  • La cirrosi secondaria e l'ipertensione portale sovrhepatica creano prima pressione aumentata nelle vene epatiche, ristagno di sangue nel fegato, lo sviluppo di cambiamenti nella sua struttura con la successiva formazione di ipertensione portale intraepatica.

5. L'ipertensione portale senza ostruzione al flusso sanguigno si sviluppa quando si verifica una transizione fistolosa tra l'arteria e la vena, attraverso la quale si verifica un'aumentata fuoriuscita di sangue nella vena porta.

Molto spesso, la fistola si forma tra l'arteria splenica e la vena splenica.

Segni di ipertensione portale, foto

Segni di ipertensione portale, foto

foto di segni caratteristici "La testa della medusa"

Anastomosi tra il portale e le vene cave, attraverso le quali il sangue viene scaricato in caso di blocco nel sistema portale, si trovano in 3 zone:

  1. L'area della parte inferiore dell'esofago e la parte superiore dello stomaco;
  2. La parte inferiore del retto;
  3. Parete addominale anteriore

Pertanto, l'ipertensione portale ha sintomi, consistenti in cambiamenti nei vasi sanguigni in queste aree:

  • Espansione dell'esofago;
  • Emorroidi - vene dilatate del retto;
  • "Testa della medusa" - allargamento delle vene della parete addominale anteriore;
  • L'ingrossamento della milza a seguito di un aumento del riempimento del sangue - splenomegalia, e come risultato della proliferazione dei suoi tessuti - ipersplenismo. Quest'ultimo stato è accompagnato dall'attivazione di funzioni spleniche per la distruzione delle cellule del sangue, quindi spesso accompagna l'anemia e una diminuzione del numero di piastrine periferiche;
  • L'accumulo di liquido nella cavità addominale è ascite.

Inoltre, con il blocco intraepatico, una parte del sangue viene scaricata dalla vena porta, bypassando il fegato, nelle vene epatiche.

Il sangue, che non cade nel fegato, non viene eliminato, tutti i prodotti metabolici dannosi entrano nel cervello e si sviluppano encefalopatia e altre manifestazioni della sindrome da intossicazione.

La sindrome dell'ipertensione portale si manifesterà come un complesso di sintomi. Quindi, in condizioni generali, c'è debolezza, malessere, stanchezza.

Presentare disturbi dispeptici - nausea, vomito, disagio, dolore allo stomaco e al fegato. A pazienti l'appetito bruscamente diminuisce, giù a rifiuto di cibo - anoressia. La conseguenza di ciò sarà una significativa riduzione di peso dovuta alla perdita di grasso e muscoli.

Sindrome di ipertensione portale

Sindrome di foto ipertensione portale

Sulla pelle c'è prurito (a causa di una grande assunzione di acidi biliari nelle terminazioni nervose sensibili irritanti del flusso sanguigno). La pelle diventa itterica, possono comparire improvvisi lividi e, con rottura vascolare, si verifica un sanguinamento spontaneo dalla bocca o dalla regione perianale.

Appaiono edema sulle gambe e con l'aspetto di ascite: aumenta notevolmente il volume dello stomaco. La causa di questi segni è una diminuzione della funzione di sintesi proteica della proteina. Di conseguenza, il fluido esce facilmente nello spazio interstiziale (la pressione sanguigna oncotica diminuisce).

  • L'urina si scurisce. Ciò è dovuto all'entrata in esso della bilirubina, che si trasforma in urobilin.
  • Con lo sviluppo dell'encefalopatia epatica, il sonno è disturbato, il ritmo corretto del sonno e della veglia è perso, la memoria, l'attività del pensiero peggiora. Potrebbero esserci violazioni del comportamento e cambiamenti della personalità, fino al suicidio.
  • Si sviluppano disfunzione sessuale e impotenza, che è facilitata da una violazione dello scambio di ormoni sessuali nel fegato. Ci possono essere crampi muscolari, atrofia muscolare, lo sviluppo della contrattura di Dupuytren - la "torsione" delle dita.

Le manifestazioni di ipertensione portale nei bambini saranno minime e, in generale, il decorso di questa sindrome è più favorevole.

Ciò è dovuto al fatto che la pressione nella vena porta non aumenta in modo significativo, il sangue va intorno all'ostruzione lungo le vie di bypass fisiologico (non ancora chiuso nei bambini), non ci sono disturbi marcati nei cambiamenti della funzione epatica, l'ascite è rara.

Tuttavia, in assenza di trattamento, la malattia inizia a progredire, nonostante le grandi capacità compensatorie del corpo del bambino. È necessario stabilire rapidamente la causa ed eliminarla.

Diagnosi di ipertensione portale

La prima fase consiste in un sondaggio ed esame, identificazione di segni di questa sindrome, malattie del fegato e altre malattie. Lo studio di laboratorio consiste nel condurre un'analisi generale e biochimica del sangue e delle urine. I risultati cambiano come segue:

  • Ipertensione portale nella cirrosi epatica ha rivelato una diminuzione del numero di piastrine, in uno stadio tardivo - anemia e una diminuzione delle altre cellule del sangue.
  • Nell'ipersplenismo, verrà rilevata una diminuzione di tutti gli elementi cellulari, pancitopenia.
  • Quando emocromatosi - un aumento dell'emoglobina in combinazione con un basso indice di colore.
  • Nella cirrosi alcolica, un significativo aumento degli enzimi AsAT, AlAT, GGTP (gamma-glutamiltranspeptidasi) viene rivelato.
  • Il primario biliare nella cirrosi epatica si manifesta con un aumento della bilirubina, una diminuzione del livello di albumina, un aumento significativo della fosfatasi alcalina, nell'ultimo stadio vi è una diminuzione di AST e ALT, che indica la distruzione di epatociti.
  • Riduzione dell'indice di protrombina, se l'indice è inferiore al 60% - la previsione è sfavorevole.
  • Nel sangue determina il livello di albumine, creatinina, elettroliti, urea. I risultati ottenuti sono confrontati con scale speciali per la valutazione dello stadio della malattia.
  • Nell'analisi delle urine: eritrociti, leucociti, proteine, acido urico, creatinina. In ascite ed edema, è necessario determinare la quantità di urina delle 24 ore.

Lo studio strumentale consiste nella realizzazione di un'ecografia, che è molto istruttiva in questa sindrome. Può essere usato come metodo di screening. Quando viene rilevato un ultrasuono:

  • cambiamenti nel volume dei vasi sanguigni;
  • presenza di vasi bypass;
  • ascite;
  • cambiamenti nelle dimensioni e nella struttura interna del fegato e della milza;
  • la presenza di trombi e velocità del flusso sanguigno.

Inoltre può essere condotto: TC, risonanza magnetica, scansione radioisotopica.

Il metodo, che consente di vedere la vera immagine del disturbo del flusso sanguigno, è l'angiografia - esame a raggi X dei vasi con l'introduzione del mezzo di contrasto.

Per esaminare le vene dell'esofago, viene eseguito l'esercizio. Per chiarire le cause dell'ipertensione portale, viene eseguita una biopsia epatica con un successivo esame microscopico dei tessuti, oltre alla laparoscopia.

Trattamento dell'ipertensione portale

Trattamento dell'ipertensione portale

Il complesso delle misure mediche consiste nel trattamento della malattia che ha causato l'ostruzione, così come nell'eliminazione dell'aumento della pressione intra-portale. Nel trattamento dell'ipertensione portale è diviso in conservativo e chirurgico.

Nel trattamento conservativo dell'ipertensione portale, vengono utilizzati farmaci che riducono la pressione nel sistema portale:

  1. Vasopressina porta ad una riduzione delle arteriole, che riduce il flusso di sangue nell'intestino e riduce la pressione nella vena porta. Prima della sua introduzione è necessario rimuovere un elettrocardiogramma, poiché ha un effetto restringente sui vasi sanguigni del cuore.
  2. La somatostatina - aumenta la resistenza delle arterie, influenzando la muscolatura liscia, che porta ad una diminuzione della pressione nel sistema portale. L'analogo sintetico di questo ormone è l'octreotide.
  3. I beta-bloccanti non sono selettivi: propranololo, nadololo, timololo. Nel 30% dei pazienti sono inefficaci. Inoltre, hanno un effetto collaterale sotto forma di impotenza.
  4. Nitrati: isosorbide-5-mononitrato, ecc. Sono un efficace espansore delle vene. Questo gruppo è usato in combinazione con vasopressina.

Il trattamento chirurgico dell'ipertensione portale consiste nella formazione artificiale di vie di bypass per drenare il sangue dalla vena porta. Con un'ostruzione intraepatica, il trattamento chirurgico viene eseguito solo dopo che il processo principale nel fegato scompare, in assenza di manifestazioni di insufficienza epatica.

Vengono eseguite le seguenti operazioni: smistamento portosistemico, embolizzazione dell'arteria splenica, omentorenopessi (orlo del grande omento a fegato e reni, per lo sviluppo di nuove navi in ​​elusione della vena porta).

La rimozione della milza riduce la pressione nel sistema portale, ma come operazione indipendente viene utilizzata solo con l'ipersplenismo.

Nel trattamento dell'ipertensione portale nella cirrosi epatica, il trapianto di organi donatori ha un buon effetto, con lo sviluppo di cambiamenti irreversibili nel fegato con cirrosi.

complicazioni

Le complicanze dell'ipertensione portale sono abbastanza gravi. Sono rappresentati dal seguente elenco:

  • Sanguinamento dalle vene esofagee allargate e alterate. Questo sanguinamento con ipertensione portale è la complicazione più frequente e pericolosa, con conseguente 50% dei decessi;
  • Sviluppo della cirrosi secondaria del fegato nella forma sub-epatica dell'ipertensione portale;
  • Insufficienza epatica - insufficienza epatica;
  • Infiammazione batterica spontanea del peritoneo;
  • Ernia esterna e interna dovuta all'ascite.
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com