• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Polineuropatia, che cos'è? Cause, sintomi e trattamento, prognosi

In neurologia, ci sono spesso una varietà di sintomi, chiamati "sintomi neurologici focali". Ciò significa che si è verificata una disgrazia con una o più funzioni del sistema nervoso centrale o periferico.

Un esempio di sintomatologia focale può essere debolezza e tremore agli arti superiori o inferiori, paralisi del nervo facciale, aumento dei riflessi tendinei e così via.

Ma c'è un termine che combina la sconfitta di molti nervi contemporaneamente, ma sono, di norma, più lontani dal sistema nervoso centrale e situati alla periferia. Proviamo a spiegare questa definizione complicata e vaga di "polineuropatia" in parole semplici.

contenuto

Polineuropatia: cos'è?

polineuropatia

Polineuropatia - è tradotto dalla lingua greca come "la sofferenza di molti nervi". Questi nervi possono essere influenzati da fattori esterni che li influenzano a lungo e disturbano il funzionamento. A differenza di un tumore cerebrale o di un ictus che causa un insieme di sintomi strettamente definito a seconda della localizzazione, la polineuropatia rivela uno speciale quadro clinico, che sarà discusso di seguito.

Prima di tutto, la polineuropatia è causata da malattie in cui ogni sostanza dannosa per i nervi si accumula nel corpo. Tali malattie comprendono la patologia endocrina e il diabete mellito.

Un alto livello di glucosio nel sangue, che dura a lungo, contribuisce alla compromissione della conduzione dei nervi periferici. Di conseguenza, si origina la polineuropatia diabetica. Appartiene al gruppo di disordini dismetabolici.

Nel caso in cui la causa della malattia non fosse una sostanza ordinaria (dopotutto, il glucosio è nel sangue di tutti, proprio quando c'è troppo diabete), e qualche tipo di tossina esterna, quindi c'è un danno tossico ai nervi periferici, sia sensibili che motori.

È così che si sviluppa il danno tossico dei nervi periferici, e l'esempio più eclatante è la polineuropatia alcolica, che si manifesta nelle persone che bevono duramente e a lungo.

Neoplasie maligne, che avvelenano l'intero corpo con i prodotti della loro attività vitale e del loro decadimento, possono anche causare danni ai nervi. Tale polineuropatia è chiamata paraneoplastica ed è un segno formidabile di una malattia oncologica lanciata.

A volte infezioni gravi causano danni ai nervi. Tale polineuropatia può essere attribuita sia a quella infettiva che a quella tossica - poiché i microrganismi spesso utilizzano le tossine più forti, ad esempio il bacillo difterico.

Infine, possono verificarsi polineuropatie autoimmuni, in cui i nervi distruggono gli anticorpi del loro stesso organismo, attaccando il tessuto nervoso "per errore". Tali malattie comprendono lo scleroderma sistemico e altre "grandi collagenosi".

I sintomi della polineuropatia sono segni caratteristici

Sintomi di polineuropatia

La malattia ha un quadro clinico estremamente caratteristico. Prima di iniziare una revisione dei sintomi della polineuropatia, è necessario ricordare che questo danno ai nervi può essere dei seguenti tipi:

  • Sensibile, o forma sensoriale. Ci sono principalmente disturbi sensibili: parestesia, intorpidimento, bruciore, formicolio, una sensazione di disagio o "strisciante strisciante".
  • Motore o forma del motore. C'è debolezza muscolare, ipotrofia e atrofia muscolare.
  • Molto spesso c'è la loro versione combinata - la polineuropatia sensomotoria, che si verifica nella maggior parte dei casi, ma principalmente nel diabete e nell'alcolismo.
  • Polineuropatia vegetativa. In questo flusso, i nervi autonomici sono interessati, che "controllano" gli organi interni.
  • Infine, c'è una forma mista che unisce tutti i tipi di disturbi.

La polineuropatia è caratterizzata dalla sconfitta dei piccoli nervi, poiché la loro guaina mielinica è più sottile e "più facile da raggiungere" da qualsiasi sostanza nociva prima di loro. Pertanto, il più delle volte c'è una lesione delle mani e dei piedi - polineuropatia degli arti superiori e inferiori, i cui sintomi, come dicono i neurologi - come "calze e guanti".

Esiste anche un tipo di disturbo della sensibilità, che è chiamato tipo polineurico. Quindi, la polineuropatia degli arti superiori e inferiore avrà la stessa sintomatologia.

Il prossimo importante sintomo della polineuropatia sarà la simmetria della lesione, poiché la sostanza che causa la malattia circola nel sangue.

Ad esempio, i sintomi della polineuropatia degli arti superiori possono includere debolezza delle dita, dolori infiammatori, sensazione di freddolosità e colorazione del marmo sul dorso delle mani (disturbi vegetativi).

I segni più comuni di danno ai nervi sono i seguenti:

  1. Dolori vari e molto diversi, compresi quelli con una sfumatura "bruciante" neuropatica.
  2. Unire le dita tremando.
  3. Aspetto di fascicolazioni (o contrazioni muscolari, che sono involontarie).
  4. Disturbi della sensibilità (non solo tattili, come descritto sopra, ma anche una diminuzione della temperatura e sensibilità al dolore). Ecco perché, con la neuropatia diabetica, i pazienti "sentono male" un ciottolo in una scarpa, un garofano della scarpa gravemente ostruito e altri irritanti.
  5. Debolezza nei muscoli, impossibilità o difficoltà significative nei movimenti di ampia ampiezza. Spesso, la debolezza è combinata con ipotensione muscolare e astenia paziente.

Un gruppo speciale consiste di segni vegetativi di polineuropatia. Questi includono vampate di calore e l'aspetto di pallore e sudore freddo, una violazione della circolazione del sangue (e scarsa guarigione delle ferite e tutti i tipi di danni alla pelle).

Non sempre la malattia si sviluppa a lungo e gradualmente. Pertanto, la polineuropatia degli arti inferiori, i cui sintomi indicano una diminuzione della sensibilità, l'estinzione dei riflessi di Achille, la presenza di disturbi trofici, può parlare di un processo pluriennale e può comparire in pochi giorni e settimane, ad esempio, con lieve malattia da radiazioni o avvelenamento da piombo e suoi composti.

A volte nella polineuropatia ci sono lamentele sorprendenti. Pertanto, con anemia perniciosa, a causa di una carenza di cianocobalamina (vitamina B 12), si verifica atassia posterolaterale. In questo caso, non sono interessati i nervi periferici, ma il midollo spinale, più precisamente, i suoi funiculi posteriori (colonne), in cui si trovano i fasci di conduzione del senso articolare-muscolare, oi fasci di Gaul-Burdach.

Cosa succede quando sono interessati? Ognuno di noi, ovviamente, con gli occhi chiusi sa come si trovano le sue mani e i suoi piedi, anche se non si muovono. E il paziente non conosce questo tipo di atassia. Pertanto, al buio, non può camminare, perché è confuso e non sa dove e come si trovano le sue gambe. Ma con la luce e la presenza del controllo visivo l'andatura di una tale persona è ordinaria.

Esistono speciali neuropatie autonome o vegetative che spezzano il ritmo cardiaco e possono persino portare a morte improvvisa, a causa di asistolia ventricolare o altre aritmie fatali. Tale polineuropatia è una forma cardiaca motoria vegetativa della malattia.

Diagnosi di polineuropatia

Diagnosi di polineuropatia

La diagnosi è fatta da un neurologo, prendendo in considerazione i reclami, l'anamnesi e lo sviluppo della malattia. Di norma, con la polineuropatia, la diagnosi corretta non è difficile.

Non aiutare qui, né la risonanza magnetica, la TC o l'ecografia. Il metodo più importante è ENMG: elettroneuromiografia, che consente di rilevare completamente i disturbi di conduzione nella fibra nervosa e determinare se il cilindro del nervo assiale o la membrana "isolante" della mielina è interessato.

Gli esami del sangue per la biochimica spesso mostrano alcuni disturbi endocrini (glucosio). In casi estremi, la polineuropatia richiede una biopsia della fibra nervosa, che viene studiata usando metodi istochimici e immunitari.

Trattamento di polineuropatia, farmaci

Trattamento di polineuropatia, farmaci

Il trattamento della polineuropatia degli arti inferiori e superiori di qualsiasi eziologia è un processo complesso e lungo. Dopo tutto, un certo riarrangiamento morfologico della loro struttura si è già verificato nei nervi, ed è necessario "ricostruire" un nuovo tessuto neurale, e questo non è sempre possibile. Pertanto, la malattia non è funzionale, ma una lesione organica del sistema nervoso.

Prima di tutto, è necessario fermare l'effetto del fattore dannoso sul sistema nervoso. Quindi, con il diabete è necessario ridurre il livello di glucosio e, con l'alcolismo, smettere di bere. Altrimenti, la terapia farmacologica non sarà abbastanza efficace. Allo stesso modo, è necessario prima operare un tumore maligno o condurre un ciclo di radioterapia e chemioterapia.

La terapia medicinale e i preparati per il trattamento della polineuropatia sono rappresentati dai seguenti gruppi:

  • Vitamine del gruppo "B", ad esempio "Milgamma" - un concentrato di vitamine;
  • Preparazioni antiossidanti ("Berlition", acido alfa-lipoico);
  • Farmaci metabolici che migliorano la microcircolazione (Trental, pentossifillina).

La polineuropatia degli arti inferiori, il cui trattamento consiste solo di farmaci, viene trattata più a lungo che con la partecipazione di fisioterapia e applicazione locale di fondi sotto forma di gel o unguenti.

  • Dalle tecniche di fisioterapia, viene mostrata l'elettroforesi con vitamina B1, dibasolo.

prospettiva

La polineuropatia degli arti superiori e inferiori, il cui trattamento era inefficace, sta progredendo. Di conseguenza, una persona diventa disabile, poiché le sue mani e i suoi piedi si rifiutano semplicemente di servirlo. Ma la situazione più pericolosa, in cui ci sono improvvise minacciose aritmie, che può portare a un risultato fatale.

Nel diabete, il più grave è la scarsa guarigione delle ferite, l'infezione secondaria e le complicanze settiche.

Infine, in rari casi è possibile sviluppare una paralisi ascendente (per il tipo di paralisi di Landry) con insufficienza respiratoria. In questo caso, il paziente viene urgentemente ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva con un trasferimento alla ventilazione artificiale dei polmoni.

Fortunatamente, questa situazione viene solitamente risolta in modo sicuro.

interessante
24-11-2016 19:43:12
Specificamente come e cosa trattare la polaropatia? C'è una seconda possibilità in questo mondo?
Andrew
26-11-2016 09:27:41
Anonimo, più specificamente, "su Internet", nessuno te lo dirà. Anche la causa è sconosciuta. È necessario vedere il dottore.
Pivovarova Ekaterina
2016-12-15 04:23:59
Ho il diabete di tipo 2 dal 2005, oltre a infarti cerebrali ricorrenti e al miocardio, l'ultima volta nello stesso periodo esattamente un anno fa, ora la polineuropatia si è chiaramente manifestata, o meglio è diventata più complicata: mani in acciaio *, nella regione del cuore come se tremasse, è difficile respirare. Non sono * un giorno libero * E non so nemmeno quale specialista dovrebbe essere contattato ... Qualcuno sarà in grado di dare consigli?
2016-12-15 11:09:55
Ciao, Catherine! Nel caso in cui abbia esacerbato la polineuropatia, il suo trattamento viene condotto da un neurologo. Ma all'inizio ti chiederà di riportare lo zucchero nel sangue al livello normale (o il più basso possibile), perché è l'effetto tossico del glucosio che danneggia le terminazioni nervose. Non hai detto quali farmaci prendi, ma credimi, il trattamento della polineuropatia sarà inefficace se non ridurrai lo zucchero ad almeno 6-7 mmol / l. Dopo aver ridotto lo zucchero, l'infusione endovenosa di "Berlion 600" viene solitamente eseguita per via endovenosa. Questo è il migliore, ma anche il farmaco più costoso. I suoi analoghi sono tiocycid, Tiogamma, Espa-Lipon. Possono ridurre i sintomi della polineuropatia, come bruciore, "dolore al cervello" e diminuzione della sensibilità. Quindi, dopo le infusioni, passano ai preparati per compresse. Inoltre, le vitamine del gruppo "B" sono prescritte: B1, B6, B12, o il corso "Milgamma compositum". Anche nel tuo caso, è necessario condurre necessariamente una prevenzione secondaria degli infarti cerebrali e del miocardio. Tutti i farmaci, a partire da acido acetilsalicilico, devono essere concordati con il medico, così come le infusioni di farmaci da polineuropatia diabetica. È necessario monitorare la pressione, il livello di colesterolo e anche ridurre l'eccesso di peso.
Pivovarova Ekaterina
2016-12-15 14:59:19
Sono stato curato in un ospedale ad ottobre, Burlethion-600 è stato procurato, prendo benoprololo e un lorista, cardioteite, berlition-300-due volte al giorno, finlepsina, cardiomagnete e rosartan.Dal diabete accetto jardins e diabete + insulina prolungati mattina-sera. Ultimi giorni, dieci cominciarono a sentirsi male - le mani ripetono involontariamente l'ultima mossa - * duplate *, nel petto, come se la sensazione che i muscoli siano molto stanchi, respira, a quanto pare, è sotto controllo ... E poi prendo le cure e persino il ricovero-è inutile?
Stas
16-12-2016 16:13:49
Non hai detto a proposito del livello di zucchero ora. Devi andare al sondaggio, nessuno sarà nominato per il trattamento su Internet. E la direzione generale sopra indicata.
Pauline
18-12-2016 15:06:53
Ciao))) A mia nonna mezzo anno fa la testa ha cominciato a ferire gravemente o ad ammalarsi, malato (mai prima d'ora niente del genere), il neurologo ha diagnosticato "una polineuropatia diabetica" ... Per oggi nel trattamento di finlepsin, berlition, betagistin ..... On passato questo, veroshpiron, bisoprololo, atsekardol e insulina (4 volte) .L'ultima volta che siamo stati in ospedale abbiamo scritto dei dropper: un ceraxon, un theactocid, un duetto allegro ... Prima dei dripper, il mexidol è stato punito))) Ha iniziato a palleggiare il ceraxon e il tiectacide è diventato migliore, ma il quinto giorno cominciò a cadere, il giorno dopo peggio e il braccio sinistro cominciò a diventare insensibile ... Chiamarono un'ambulanza e il terapeuta, che si diceva fosse trattato e facesse ciò che prescriveva il neurologo))) Non può essere una sovrabbondanza di medicine o qualcos'altro? Forse è meglio fermare ancora gli escrementi? Il neurologo ha detto di venire dopo il trattamento, cioè, siamo registrati solo per la settimana successiva e, tanto più, la nonna non è trasportabile al momento, il coordinamento è completamente rotto (prima era meglio) ..... Non so cosa fare ...
STANISLAV (MED.CONSULTANT)
2016-12-20 06:44:49
Benvenuto! La tua situazione non è facile. Cadere una persona, nella vecchiaia e con il diabete può, per vari motivi, tanto più improvviso. Di solito, negli anziani, si sviluppa il diabete di tipo 2, in cui solitamente l'insulina non viene prescritta. Ma se fosse stato nominato, ciò potrebbe essere giustificato dalla resistenza, per esempio, ai farmaci ipoglicemici orali. Pertanto, dopo un contagocce IV, l'ipoglicemia potrebbe svilupparsi con un sovradosaggio e la caduta potrebbe essere causata da questo. Inoltre, la nonna viene trattata con ipertensione e vengono prescritti farmaci che "diluiscono" il sangue, per esempio, Wessel-Douche F. Si riferisce agli anticoagulanti. Ciò significa che tua nonna ha un alto rischio di trombosi, in particolare ictus ischemico. L'indicazione per questo farmaco nel tuo caso, molto probabilmente, è il danno vascolare, che si verifica nel diabete, (angiopatia), poiché l'eccesso di zucchero colpisce non solo i nervi, ma anche i vasi. Intorpidimento della mano può essere sia un sintomo di polineuropatia, sia una conseguenza di "lunghi contagocce". Ma mi sembra che fosse ancora un piccolo ictus "lacunare", che potrebbe complicare facilmente il decorso del diabete. Devi invitare un neurologo esperto a tornare a casa, o portare sua nonna a correggere la terapia e confermare la diagnosi. Ricorda che abbassare il livello di zucchero è una delle condizioni più importanti per normalizzare il benessere. È possibile che se la nonna non abbia ricevuto il trattamento prescritto, potrebbe svilupparsi una situazione più difficile.
Pauline
2016-12-20 08:14:24
Grazie per il commento))))) Dopo aver chiamato 3 veloce, chi ha detto che non c'erano ragioni per il ricovero in ospedale ... Ho chiamato il quarto, e i medici che sono venuti sono rimasti scioccati dal fatto che non l'hanno portata via immediatamente il primo giorno))))) come risultato, ictus ischemico, come il medico ha detto "gravità media", il braccio sinistro e parte della gamba .... Non so cosa succederà dopo, ma sembra di parlare già, la mano si sente, ma non può muoversi , ma la cosa più importante che incoraggia - ha detto che sta morendo di fame :) così, spero per il meglio e grazie per la risposta))))
Nicholas
2017-01-10 10:48:41
escludere stress fumare alcol ridurre il carico fisico controllare i livelli di zucchero nel sangue strofinare colonia alcol contenenti preparati ad esempio erba e unguenti con olio di abete
San Valentino
2017-04-09 13:56:46
Zravstvuet, sei mesi fa con una camminata prolungata è diventato una sensazione di pesantezza alle gambe, alle caviglie come se i cerchi fossero compressi, in primavera si mettessero diaglinopolyopathy, sah.diabeta no, non consumo alcol,
San Valentino
2017-04-09 14:01:23
Prompt, quali preparativi possono facilitare la gravità nelle gambe o nei piedi, difficilmente muovo le gambe o le gambe, aiuto o assistenza per favore.
MedKonsultant
2017-04-12 05:05:01
Ciao Valentine! Le preparazioni che facilitano il decorso di qualsiasi polineuropatia sono preparazioni di acido alfa-lipoico, ad esempio, Espa-lipon, Tyoktatsid. Ma il punto di riferimento è "Berlition". È più costoso, ma migliore. L'opzione ideale è un corso di diversi contagocce (di solito 10). Quindi passano a farmaci come tiogami e vitamine del gruppo "B", che migliorano anche il trofismo nervoso. L'unica domanda è dove è la polineuropatia e come è stata messa? L'ENMG, o elettroneuromiografia, e come ha spiegato la sua causa?
Natalia
2017-04-28 19:41:54
Benvenuto! A mia mamma 3 anni fa ho diagnosticato una polineuropatia. Le gambe erano immobilizzate, ma dopo aver attraversato un corso di plasmaferesi, altre medicine ed esercizi fisici, mia madre era in grado di riprendersi completamente e anche andare al lavoro. Ma un anno dopo, all'incirca in quel periodo, iniziarono gli stessi sintomi, ancora peggio. Sono stato trattato di nuovo, ma non ho recuperato completamente. Andato con una bacchetta, ci sono stati dei tuffi nella memoria. In questo sono la stessa storia. Solo molto peggio. Questa volta non è stato inviato all'ospedale regionale, la plasmaferesi non è stata ricevuta. E lei praticamente non si alza. Grande debolezza Dimmi, c'è una possibilità persino di servire me stesso, camminare con l'aiuto dei pedoni? Cosa dovremmo fare? Il trattamento locale non ha prodotto alcun risultato. La plasmaferesi può aiutare di nuovo?
Natalia
2017-04-28 19:42:50
???

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com