• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

I sintomi della polmonite nei bambini - segni, diagnosi e trattamento

La malattia è più comune durante la bassa stagione, quando aumenta la frequenza delle infezioni respiratorie acute. La polmonite, di regola, si unisce di nuovo. Ciò è dovuto a una riduzione locale dell'immunità.

contenuto

Polmonite, che cos'è?

Polmonite, che cos'è?

Qual è la polmonite in un bambino, come capire? Questo termine indica un gruppo di malattie che hanno 3 caratteristiche:

  1. Lesione infiammatoria dei polmoni con il coinvolgimento primario dei reparti respiratori (alveoli) nel processo patologico, in cui si accumula l'essudato.
  2. Presenza di sindrome clinica di disturbi respiratori (dispnea, aumento della frequenza di escursioni al petto, ecc.);
  3. ). La presenza di segni infiltrativi sulla radiografia (questo criterio è il più importante dell'Organizzazione mondiale della sanità).

In questo caso, le cause e i meccanismi dello sviluppo della polmonite possono essere molto diversi. Non sono decisivi nella diagnosi. Importante presenza di sindrome infiammatoria clinica e radiologica.

Cause e forme di polmonite pediatrica

Cause e forme di polmonite pediatrica

Le cause della polmonite sono sempre associate alla presenza di un fattore microbico. Più dell'80-90% sono batteri, il resto sono virus e funghi. Tra le particelle virali, la più pericolosa è l'influenza, l'adenovirus e la parainfluenza.

La natura del patogeno lascia un'impronta sulla scelta del rimedio eziologico (che colpisce la causa). Pertanto, dal punto di vista clinico, ci sono 3 forme principali di polmonite:

1). Acquisita in comunità - si sviluppa a casa e non ha alcun legame con un'istituzione medica.

2). Intraospedale o ospedale - si sviluppa entro 72 ore (3 giorni) dalla degenza in ospedale o durante lo stesso intervallo di tempo dopo la dimissione.

Questa forma rappresenta il più grande pericolo, perché è associato a microrganismi che hanno sviluppato fattori di resistenza ai farmaci farmacologici. Pertanto, il monitoraggio microbiologico viene effettuato regolarmente presso l'istituto medico.

3). Intrauterina : il bambino viene infettato dalla madre durante la gravidanza. Clinicamente, debutta entro 72 ore dopo il parto.

Per ciascuno di questi gruppi, i patogeni più probabili sono caratteristici. Questi dati sono stati ottenuti in una serie di studi epidemiologici. Hanno bisogno di un aggiornamento regolare, perché Il panorama microbico dopo alcuni anni può cambiare significativamente.

Al momento sembrano così. чаще всего связаны с такими микроорганизмами, как: La polmonite acquisita in comunità è spesso associata a microrganismi come:

  • fino a mezzo anno è una verga intestinale e virus;
  • fino a 6 anni - pneumococchi (meno frequente, asta emofilica);
  • fino a 15 anni - pneumococco.

In qualsiasi periodo di età, gli agenti causali possono essere pneumocisti, clamidia, micoplasmi e altri (variante atipica della malattia).

L'infezione provocata da loro, procede con manifestazioni cliniche poco espresse, ma sviluppo rapido d'insufficienza respiratoria. La polmonite atipica in un bambino di 3 anni è più spesso associata a micoplasmi.

отличается от домашних. Lo spettro microbico della polmonite nosocomiale differisce da quello domestico. Gli agenti causali possono essere:

  • staphylococcus aureus resistente (dorato);
  • pseudomonas (il loro ruolo è particolarmente grande con varie manipolazioni mediche);
  • Serratia;
  • Klebsiella;
  • microflora condizionatamente patogena in pazienti sottoposti a ventilazione artificiale.

Un gruppo di bambini è assegnato, a chi il rischio di sviluppare la polmonite è aumentato. Hanno fattori predisponenti:

  • fumo di tabacco, se i genitori o altre persone dall'ambiente fumano;
  • ingestione di latte nelle vie respiratorie (nei bambini);
  • focolai cronici nel corpo (tonsillite, laringite, ecc.);
  • ipotermia;
  • ipossia con esperienza nel travaglio (nei neonati);
  • stati di immunodeficienza.

I primi segni di polmonite in un bambino

Segni di polmonite nel bambino I segni di polmonite in un bambino sono caratterizzati da un aumento della temperatura corporea. Questa è una reazione non specifica alla presenza di un agente infettivo nel corpo. Di solito sale a valori alti, ma a volte è subfebrile.

L'infiammazione della pleura porta alla respirazione dolorosa. È spesso accompagnato da un suono grugnito, che appare all'inizio dell'espirazione. Può essere scambiato per un segno di ostruzione bronchiale (ad esempio, come nell'asma bronchiale).

Rivela spesso il coinvolgimento dei muscoli ausiliari nella respirazione. Ma questo segno non è specifico, tk. può essere osservato in altre malattie.

La polmonite destra più bassa in un bambino può simulare una malattia del fegato. Ciò è dovuto alla comparsa di dolore nell'ipocondrio destro . Tuttavia, con la polmonite, non ci sono sintomi che si verificano quando il sistema digestivo è interessato - vomito e nausea (può essere con intossicazione grave), diarrea, brontolio nell'addome, ecc.

L'ubriachezza espressa in una polmonite provoca l'insorgenza dei segni generali o comuni:

  • una completa mancanza di appetito o una diminuzione significativa;
  • l'eccitazione del bambino o l'indifferenza;
  • sonno povero;
  • aumento del pianto;
  • pallore della pelle;
  • convulsioni che appaiono sullo sfondo di temperature in aumento.

Sintomi di polmonite nei bambini

La febbre alta è il primo sintomo di polmonite in un bambino

I sintomi della polmonite nei bambini possono presentare alcune variazioni a seconda del microrganismo causale. Questa è la base della diagnosi clinica ed epidemiologica, che consente di selezionare l'antibiotico più razionale senza esame di laboratorio.

I segni distintivi del danno polmonare da pneumococco sono:

  • aumento di temperatura elevata (fino a 40 ° C);
  • brividi;
  • tosse con espettorato arrugginito;
  • dolore al petto;
  • frequente perdita di coscienza;
  • può svilupparsi nei bambini, a partire dai 6 mesi di età.

Polmonite streptococcica:

  • i bambini dai 2 ai 7 anni hanno maggiori probabilità di essere colpiti;
  • complicazioni suppurative (pleurite purulenta, ascesso polmonare);
  • violazione del blocco degli impulsi dall'atrio ai ventricoli.

Infezione da Hemophilus:

  • più spesso fino a 5 anni;
  • inizio tagliente;
  • tossicosi grave;
  • un leggero aumento dei leucociti nel sangue;
  • ampio processo nei polmoni con lo sviluppo di edema emorragico;
  • inefficienza della penicillina prescritta.

Polmonite da micoplasma:

  • più comune nei bambini delle scuole;
  • tosse persistente;
  • una lieve condizione generale, che causa un appello tardivo al pediatra;
  • arrossamento della membrana congiuntivale degli occhi ("occhi rossi");
  • livello normale di leucociti nel sangue;
  • infiltrazione asimmetrica di campi polmonari.

Diagnosi e analisi

La diagnosi di polmonite nell'infanzia si basa sui risultati di test clinici, radiologici e di laboratorio. In presenza di malattie sospette, viene eseguita la radiografia polmonare.

Permette di determinare la natura massiccia della sconfitta del sistema respiratorio e identificare possibili complicanze. Con un quadro radiografico caratteristico, viene stabilita una diagnosi accurata di polmonite.

Al secondo stadio , viene identificato l'agente eziologico. A tal fine, possono essere condotti vari studi:

  1. Cultura dell'espettorato nel quadro dell'analisi batteriologica.
  2. Semina il sangue per escludere la sepsi.
  3. Determinazione delle immunoglobuline (anticorpi) nel sangue verso patogeni atipici (analisi sierologiche).
  4. Rilevazione di DNA o RNA dell'agente patogeno. Il materiale per lo studio è raschiato dalla parte posteriore della faringe, congiuntiva o espettorato.

Tutti i bambini con la febbre sono mostrati analisi del sangue clinico e biochimico generale. Con la polmonite, ci saranno le seguenti modifiche:

  • aumento del livello di leucociti. Tuttavia, nelle infezioni virali e micoplasmiche, la leucocitosi supera raramente i 15.000 / μl. Il massimo si verifica con la lesione da clamidia (30.000 / μl e oltre);
  • spostare la formula a sinistra con l'aspetto di forme giovani e granulosità tossica dei leucociti (il segno più tipico per la polmonite batterica);
  • aumento della VES (20 mm / he più);
  • diminuzione dell'emoglobina dovuta alla sua ridistribuzione tra gli organi e il sistema di microcircolazione;
  • aumento dei livelli di fibrinogeno;
  • l'acidosi.

Principi di base del trattamento della polmonite nei bambini

Il trattamento della polmonite inizia con il regime e la dieta corretti. Tutti i bambini malati sono raccomandati riposo a letto. La sua espansione diventa possibile dopo aver abbassato la temperatura e stabilizzandola entro i limiti dei valori normali.

Trattamento della polmonite nei bambini

La stanza in cui si trova il bambino deve essere ventilata. L'aria fresca si approfondisce e assottiglia il respiro. Ciò ha un effetto positivo sul decorso della malattia.

La nutrizione alimentare significa:

  • nella dieta prevale il cibo facilmente digeribile;
  • i prodotti dovrebbero essere con un indice allergenico basso;
  • nella dieta aumenta la quantità di alimenti proteici (carne, uova, fiocchi di latte);
  • bevanda abbondante (acqua purificata, tè).

Gli antibiotici per la polmonite nei bambini sono il trattamento principale. mirano ad eliminare l'agente causale che ha causato la malattia. Prima saranno nominati, prima agiranno e le condizioni del bambino saranno normalizzate.

La scelta di un farmaco antibatterico dipende dalla forma di polmonite. Viene eseguita solo da un medico - l'auto-trattamento è inaccettabile.

I principali antibiotici approvati per l'infanzia sono:

  • Amoxicillina, incl. forma protetta (Amoxiclav);
  • ampicillina;
  • Oxacillin.

Gli antibiotici alternativi (prescritti in assenza di base o intolleranza) sono cefalosporine:

  • cefuroxima;
  • ceftriaxone;
  • Cefazolina.

La riserva di antibiotici viene utilizzata quando i dati sopra elencati sono inefficaci. . Il loro uso è limitato in pediatria a causa dell'aumentato rischio di effetti collaterali . Ma in situazioni di resistenza farmacologica di microrganismi - questo è l'unico modo per il trattamento etiotropico.

I rappresentanti di questi farmaci sono:

  • vancomicina;
  • Karbopenem;
  • ertapenem;
  • Linezolid;
  • Doxiciclina (nei bambini di età superiore ai 18 anni).

La terapia sintomatica simultanea viene eseguita.

Dipende dalle complicazioni sviluppate e dalle condizioni generali del bambino:

  1. Febbre - agenti antipiretici (non steroidi e paracetamolo).
  2. Insufficienza respiratoria - ossigenoterapia e ventilazione polmonare artificiale (nei casi gravi).
  3. Edema polmonare - attenta considerazione del liquido iniettato per evitare l'iperidratazione e la ventilazione artificiale.
  4. Coagulazione del sangue disseminata nei vasi - prednisolone ed eparina (nella fase di aumento della coagulazione del sangue).
  5. Shock settico - adrenalina e prednisolone per aumentare la pressione sanguigna, valutare l'efficacia degli antibiotici usati, una sufficiente terapia infusionale, metodi di purificazione del sangue artificiale (nei casi più gravi).
  6. Anemia - farmaci contenenti ferro (ma nel periodo acuto della malattia sono controindicati).

Previsione e conseguenze

La prognosi della polmonite nei bambini dipende dalla tempestività del trattamento iniziato e dalla condizione del contesto premorboso (presenza di fattori aggravanti). Se la terapia viene iniziata entro 1-2 giorni dall'esordio della malattia, si verifica il recupero completo senza modifiche residue.

Se mancano i primi segni della malattia, possono svilupparsi complicanze.

Complicazioni dopo la polmonite Le conseguenze della polmonite possono essere diverse. La loro gravità dipende dall'agente causale. Il più delle volte, le conseguenze più gravi sono causate da bastoncelli emofilici, pneumococchi, stafilococchi, streptococchi, Klebsiella e seghettature. Contribuiscono allo sviluppo della distruzione polmonare.

La ponderazione del processo infettivo può essere associata a uno sfondo premorboso sfavorevole:

  • prematurità del bambino;
  • carenza nutrizionale;
  • fibrosi cistica dei polmoni ;
  • corpo estraneo nel tratto respiratorio;
  • ingresso abituale del cibo nel sistema respiratorio.

Le complicanze dopo la polmonite sono classificate in 3 tipi (a seconda della topografia):

Легочные: 1. Polmonare:

  • infiammazione della pleura;
  • ascesso del polmone;
  • edema polmonare;
  • pneumotorace - ingresso di aria nella cavità pleurica a rottura del tessuto polmonare con conseguente compressione.

Кардиологические: 2. Cardiologico:

  • insufficienza cardiaca;
  • endocardite;
  • miocardite.

Системные: 3. Sistema:

  • violazione della coagulazione del sangue (sindrome DVS);
  • shock settico, manifestato da un calo critico della pressione e da una violazione della microcircolazione negli organi;
  • sepsi - la presenza di microrganismi nel sangue e la loro distribuzione in vari organi (condizione estremamente difficile).

Il bambino dopo la polmonite trasferita può tossire a lungo al mattino. Ciò è dovuto al restauro non ancora completamente finito della mucosa. La tosse è solitamente secca. Per eliminarlo, si raccomanda di inalare l'aria salata del mare e l'indurimento generale del corpo. I carichi fisici sono risolti solo 1,5 mesi dopo il recupero con polmonite lieve e 3 mesi dopo grave (con complicazioni).

prevenzione

La profilassi specifica (vaccinazione) della polmonite nell'infanzia è condotta contro i patogeni più pericolosi e comuni. Pertanto, un vaccino contro l'infezione da Hib (una barretta emofilica) è stato sviluppato e introdotto nella pratica.

Questo vaccino contro la polmonite è raccomandato per i bambini nel primo anno di vita, perché Questo microrganismo causa il più delle volte la malattia prima dei 5 anni.

La prevenzione non specifica implica le seguenti regole:

  • soppressione del superraffreddamento;
  • alimentazione razionale ed equilibrata del bambino, che non porta alla perdita di peso o all'obesità;
  • rifiuto dei genitori di fumare;
  • indurimento generale;
  • trattamento tempestivo delle malattie catarrale (non auto-medicazione, ma terapia prescritta da un medico).
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com