• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Ascesso di Paratonzillar: sintomi e trattamento, cause

Cos'è? L'ascesso paratonzillare è la fase più grave della paratonzillite, che è un'infiammazione della cellulosa che circonda le tonsille palatine.

L'incidenza di picco della paratonsillite cade all'età di 15-30 anni, le altre fasce di età ne soffrono molto meno. La patologia si presenta con la stessa frequenza negli uomini e nelle donne.

Su malattia e cause

Ascesso parathonsillar

Se le tonsille, che di solito sono chiamate tonsille, sono soggette a frequenti infiammazioni, (angina), il risultato è un processo cronico (tonsillite cronica). Nell'80% delle tonsilliti croniche porta allo sviluppo della paratonzillite con la sua transizione all'ascesso paratonsillare.

La comparsa di ascesso paratonsillare è associata a caratteristiche anatomiche della struttura delle tonsille palatine e dei tessuti circostanti. Nelle tonsille ci sono depressioni - cripte, che sono piene di contenuti purulenti. Cripte particolarmente profonde si trovano nella parte superiore dell'amigdala, dove il più delle volte si osserva il processo infiammatorio con tonsillite.

Nel tempo, il tessuto cicatriziale si forma sul sito dei focolai infiammatori, che impedisce il normale deflusso del liquido infiammatorio e del pus dalle rientranze delle tonsille.

Nel caso di una nuova infiammazione, la pulizia delle cripte alterate rallenta, e l'infezione dalle tonsille si diffonde verso l'interno: attraverso le ghiandole di Weber nella cellulosa situata intorno alle tonsille, vale a dire. nello spazio paratonsillare.

L'area attorno al polo superiore delle tonsille, di nuovo, è più suscettibile allo sviluppo di infezione in esso a causa della pronunciata scioltezza della sua fibra, quindi la localizzazione dell'ascesso è la più frequente.

Dato che la tonsillite locale cronica provoca un indebolimento locale e generale delle difese dell'organismo, lo sviluppo dell'infiammazione nello spazio paratonsillare dopo l'infezione può verificarsi molto facilmente.

Altre cause di ascesso paratonsillare possono essere qualsiasi suppurazione nella bocca: carie dei "denti del giudizio" della mascella inferiore, periostite, infiammazione purulenta delle ghiandole salivari, nonché traumi alla faringe e al collo. Raramente l'infezione può ottenere il modo otogenmnym, vale a dire. attraverso l'orecchio interno ed ematogeno - attraverso il sangue.

Il gruppo di rischio per lo sviluppo dell'ascesso paratonsillare comprende categorie di pazienti affetti dalle seguenti malattie:

  • Diabete mellito;
  • l'anemia;
  • immunodeficienza;
  • Processi oncologici, ecc.

Sullo sfondo delle condizioni patologiche sopra elencate, si osserva l'immunosoppressione. In primo luogo, l'immunità locale soffre. Pertanto, la penetrazione di microrganismi patogeni nelle tonsille avviene facilmente.

Con la stessa facilità, superano altre barriere protettive e entrano nel flusso sanguigno e nello spazio che circonda le tonsille. Nel tempo, il processo dal catarro al purulento, che viene interpretato come un ascesso paratonsillare.

contenuto

Tipi e classificazione

Paratonzilit può apparire sotto forma di tre forme cliniche e morfologiche, che sono fasi successive del processo infiammatorio. La rilevazione e il trattamento delle prime forme di paratazone possono prevenire lo sviluppo di un ascesso. Ma di solito si mascherano come segni di solito mal di gola con un'infezione respiratoria acuta di origine virale.

Le forme di paratonzillite sono le seguenti:

1. Oedemas. Questa forma viene raramente diagnosticata, poiché si manifesta con un leggero dolore alla gola, che può essere spiegato da altre cause, ad esempio l'ipotermia. Pertanto, la malattia passa facilmente nello stadio successivo più grave.

2. Infiltrativo. Con questa forma, circa il 10-15% di tutti i pazienti con paratonzillite arriva dal medico. È caratterizzato dalla comparsa di segni di intossicazione, come febbre, mal di testa, debolezza e sintomi locali - dolore e arrossamento della gola, dolore durante la deglutizione. Di norma, in questa fase viene prescritto un trattamento per i pazienti con paratazizillite.

3. Forma di ascesso , che è l'ascesso paratosillare effettivo. Si sviluppa nell'80-85% dei pazienti con paratonzillite, se non viene effettuata una diagnosi e un trattamento tempestivi. L'ascesso paratiro può avere localizzazione diversa. Con questo in mente, si distinguono quattro tipi di ascessi:

  • Supratonsillar e anteriore - situato sopra l'amigdala, tra esso e l'arco palatale anteriore, osservato nel 70% (la forma più frequente);
  • Posteriore - si sviluppa tra l'amigdala e l'arco posteriore, il secondo in frequenza - 16% dei casi;
  • Inferiore - si forma tra la parte inferiore della tonsilla e la parte laterale della faringe, si osserva nel 7% dei pazienti;
  • Laterale o laterale, situato tra la parte centrale dell'amigdala e la faringe. Questa è la localizzazione più rara, che si verifica nel 4% dei casi. Ma il più pesante, perché con questa disposizione, le peggiori condizioni per l'auto-rottura e la pulizia della cavità ascesso. Di conseguenza, l'essudato purulento si accumula in questo spazio e inizia a distruggere i tessuti circostanti.

Il lato della sconfitta nell'ascesso non dipende direttamente. Pertanto, l'ascesso paratonsillare sinistro è osservato con la stessa frequenza dell'ascesso destro.

Non ci sono prerequisiti anatomici per lo sviluppo più frequente di un ascesso da una parte o dall'altra. Pertanto, durante la diagnosi dovrebbe essere guidato dalla gravità e dalla natura dei sintomi clinici.

Sintomi di ascesso paratonsillare

Sintomi di ascesso paratonsillare

Nell'ascesso paratonsillare, i sintomi appaiono principalmente sul lato della formazione di un focus purulento. Nel tempo, possono spostarsi sul lato opposto, il che porterà ad un peggioramento delle condizioni del paziente.

Lo sviluppo di suppurazione della cellulosa indicherà:

  • Deterioramento del benessere generale;
  • L'aumento della temperatura a cifre elevate è di 38,5-39 ° С (tuttavia, nei pazienti con immunità fortemente ridotta la temperatura può rimanere entro limiti normali o addirittura inferiori - ipotermia);
  • Aumento del dolore alla gola. Diventa "a scatti", diffondendosi nella zona dell'orecchio, mascelle;
  • Aumento del dolore durante la deglutizione, che è così pronunciato che il paziente si rifiuta di mangiare e bere, in modo da non provocare questo guadagno. Di conseguenza, il corpo sviluppa una carenza di vitamine e altri nutrienti;
  • Saliva abbondante Nasce come riflesso all'irritazione delle ghiandole salivari. La saliva scorre dalla bocca, poiché il paziente ha paura di fare di nuovo un movimento di deglutizione a causa del dolore. Ciò porta alla macerazione della pelle attorno alla bocca e alla formazione di convulsioni nei suoi angoli;
  • L'odore putrido dalla bocca, associato alla vita dei batteri piogeni, che ha portato allo sviluppo di un ascesso;
  • Trismo della muscolatura da masticare - spasmo dei muscoli, vari gradi di gravità, che non consente alla bocca di aprirsi;
  • Linguaggio confuso, congestione nasale per prevenire il dolore;
  • Il dolore al collo quando si gira la testa si osserva quando l'infiammazione si diffonde ai muscoli e ai linfonodi del collo. Indica sempre l'abbandono del processo patologico;
  • Piangere mentre si cerca di ingoiare cibo liquido.

La condizione generale del paziente esaspera la tensione psicologica associata al dolore intenso e costante, che si esaurisce emotivamente, sconvolge il sonno normale e conduce alla fame forzata.

La salivazione ti fa assumere una postura forzata - sdraiati di fianco o seduti, inclinando la testa in avanti per assicurare il flusso della saliva senza deglutire.

Al 4 ° -5 ° giorno dello sviluppo della malattia, può verificarsi una dissezione spontanea dell'ascesso "maturo". Le condizioni del paziente migliorano così bruscamente, la temperatura scende, il dolore doloroso alla gola scompare. In questo caso, non viene eseguita un'apertura chirurgica artificiale dell'ascesso.

Si raccomanda al paziente solo il risciacquo e il trattamento della cavità aperta con antisettici.

Ascesso paratonsillare con localizzazione superiore tipica può essere rilevato indipendentemente durante l'esame della gola. Sembra una formazione globulare con una superficie tesa che si gonfia al di sopra della tonsilla e verso la parte centrale della faringe.

Il muco sulla formazione è rosso vivo, a volte attraverso il quale è visibile il colore bianco-giallo purulento. Con la palpazione, la zona di fluttuazione può essere determinata - ammorbidimento purulento. Molto spesso, si verifica un'innovazione in questa zona a causa della fusione enzimatica dell'involucro del rivestimento.

Trattamento di ascesso paratonsillare

Trattamento di ascesso paratonsillare

Dopo la diagnosi di ascesso paratonsillare, il trattamento viene sempre eseguito in ospedale, i metodi di terapia domiciliare sono impossibili. In questo caso, viene immediatamente eseguita una dissezione chirurgica dell'ascesso paratonsillare.

Preliminare eseguire l'anestesia locale con una soluzione di dicaina, lidocaina o altro anestetico locale. Quindi eseguire un'incisione con un bisturi sul sito più sporgente con la successiva espansione della cavità ascesso con un forcipe faringeo e lo spurgo della cavità purulenta.

Nella fase finale, la ferita viene trattata con una soluzione antisettica. Per un migliore deflusso di pus nella cavità aperta, viene lasciato il drenaggio (un laureato in gomma), attraverso il quale viene fuori l'essudato patologico.

Con un ascesso "freddo", è importante tenere conto della frequenza delle esacerbazioni per scegliere la tattica più razionale. Se un paziente ha spesso frequenti mal di gola durante l'intervista, rimuovere immediatamente le tonsille da entrambi i lati al fine di prevenire il ripetersi di ascessi.

Se il mal di gola non è frequente, le tonsille dopo aver aperto l'ascesso non vengono rimosse e si consiglia di farlo 1-1, 5 mesi dopo il trattamento in corso. In questo caso, il rischio di complicanze infiammatorie nel periodo postoperatorio è minimo.

Dopo l'operazione, viene eseguito un trattamento conservativo. Consiste nell'assumere farmaci e nel trattamento della cavità aperta.

I principi del trattamento conservativo sono:

  • Il regime è biancheria da letto, il cibo è liquido, bevanda calda abbondante. Con grave dolore e incapacità di deglutire prima di aprire un ascesso, somministrare speciali miscele attraverso la sonda o prescrivere gocciolamento per via endovenosa al 5% di glucosio, destrano, soluzione allo 0,9% di cloruro di sodio;
  • Ricezione di farmaci antibatterici all'interno e per via intramuscolare: cefazolina, cefuraksim, ceftriaxone, gentamicina, amikacina, penicillina, amoxicillina. La scelta dell'antibiotico dipende dalle caratteristiche cliniche ed epidemiologiche della malattia, che ci consente di assumere l'agente causale più probabile dell'ascesso;
  • Al fine di disintossicare per via endovenosa l'emodesi e altri farmaci (questa direzione è indicata per i pazienti con condizioni moderate e gravi);
  • Gargarismi con una soluzione di furacillina, miramistina e altri farmaci antisettici;
  • Per la prevenzione delle complicanze fungine con terapia antibiotica nominare l'intraconazolo;
  • Per analgesia usare analgin per via intramuscolare, paracetamolo all'interno;
  • Antistaminici per prevenire l'organismo allergico;
  • Farmaci anti-infiammatori che aiutano oltre a fermare il dolore.

Va notato che nel periodo acuto in presenza di farmaci per il dolore grave sono nominati per via parenterale - per via intramuscolare, endovenosa o rettale (nel retto).

Introduzione attraverso la bocca (orale) è inaccettabile, perché esacerba le manifestazioni cliniche esistenti. Un tale percorso è possibile quando i cambiamenti infiammatori si attenuano.

Complicazioni di ascesso

Con ascesso paratonsillare della gola, le complicazioni saranno le opzioni per un ulteriore sviluppo del processo purulento. Quando l'infezione si diffonde nello spazio retrofaringeo, si sviluppano un ascesso parafaringeo e un flemmone.

Queste complicanze possono verificarsi con scoperte dell'ascesso paratonsillare e con danni accidentali alla parete faringea durante la dissezione dell'ascesso. L'ascesso parafaringeo può essere limitato e rapidamente curato con rilevamento tempestivo e trattamento chirurgico. Senza trattamento, è pericoloso per lo sviluppo della sepsi e del flemmone del collo, così come una brusca violazione della respirazione dovuta alla compressione della faringe dall'esterno.

Collo di flemmone - una condizione pericolosa e pericolosa per la vita associata alla rapida diffusione anatomicamente possibile dell'infezione sul collo di cellulosa.

Richiede un trattamento chirurgico nel più breve tempo possibile, dal momento che non può attraversare indipendentemente a causa della profondità della sua posizione, e quindi è pericoloso per lo sviluppo di mediastenite e sepsi. La mediastenite è un processo infiammatorio del mediastino, che comprende il cuore, vasi di grandi dimensioni (aorta, vene cave e polmonari), ecc.

Mediastenite purulenta - suppurazione del tessuto mediastinico (area dietro il torace). Una delle forme più gravi di infezione purulenta dei tessuti molli.

La sua peculiarità è una diagnosi complicata nelle prime fasi. Il trattamento consiste nell'eliminazione della causa originale, nella pulizia chirurgica delle cavità suppurate. Il successo del trattamento dipende dalla tempestività della loro iniziazione. Il ritardo crea una seria minaccia per la vita.

Tutte le complicanze purulente sono soggette a un trattamento intensivo con farmaci antibatterici. La comprovata efficacia delle cefalosporine di 3 e 4 generazioni: cefoperazone, ceftriaxone, ceftazidime, cefepime. Integrare il trattamento con farmaci immunomodulatori.

Con la giusta selezione di antibiotici, la loro efficacia può essere valutata dopo 48 ore. Se le condizioni del paziente non migliorano, è necessaria una modifica dei farmaci antibatterici.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com