• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Linfoma di Hodgkin - sintomi e trattamento, grado, prognosi della vita

Il linfoma di Hodgkin è una delle forme di danno maligno all'elemento fondamentale del corpo umano: il sistema linfatico. Il processo iniziale è caratterizzato da un processo locale limitato di lesioni nodali con conseguente migrazione di cellule tumorali verso organi e sistemi del corpo.

Una caratteristica distintiva del processo patologico è la presenza nei linfonodi colpiti di speciali cellule alterate (cellule di Hodgkin - il nome dello scopritore della malattia) e le rare cellule multinucleari di Sternberg (i suoi colleghi).

La malattia procede lentamente, ma senza un trattamento specializzato provoca un fallimento funzionale di molti organi, portando alla morte.

La malattia di Hodgkin colpisce persone di tutte le età. Tuttavia, il picco della massima manifestazione è nell'età di transizione (20-30) e negli anziani (dopo i 50 anni).

contenuto

Linfoma di Hodgkin: cos'è questa malattia?

Linfoma di Hodgkin

All'interno del nostro corpo, ogni momento c'è un numero enorme di mutazioni causate da una scorretta interazione di acidi nucleici (complessi) nella struttura molecolare dell'acido desossiribonucleico (DNA). Ciò provoca lo sviluppo di una varietà di cellule tumorali differenziate.

In un organismo sano, in questo processo, un programma di autodistruzione cellulare programmato geneticamente si innesca per impedire un'ulteriore crescita e riproduzione.

Il sistema immunitario, sotto forma di reazione fagocitaria, rappresenta il secondo livello protettivo, rivelando rapidamente e distruggendo i "mutanti". Di conseguenza, il processo tumorale viene bloccato proprio all'embrione.

In caso di violazioni del meccanismo delle funzioni protettive, che non è stato ancora identificato, il clone cellulare non viene distrutto e la sua clonazione incontrollata di copie simili continua. Questo processo è la base per lo sviluppo del linfoma di Hodgkin.

Non appena il tumore inizia a svilupparsi in qualsiasi nodo del sistema, attrae ad esso una moltitudine di componenti di difensori immunitari. Macrofagi, neutrofili, eosinofili e linfociti, preoccupati per la distruzione di "alieni" iniziano a formarsi intorno alle cellule tumorali, una sorta di barriera protettiva dalle cellule e densi fili fibrosi (cicatrici).

La proliferazione di filamenti lungo la superficie del nodo favorisce la formazione di granuloma e reazioni infiammatorie, che provoca una significativa crescita del linfonodo.

La progressione della patologia provoca la migrazione dei cloni tumorali verso tutti i linfonodi e i tessuti degli organi vicini. Le formazioni granulomatose si espandono gradualmente, sostituendo un tessuto sano, provocando cambiamenti funzionali e strutturali nell'organo interessato.

Possibili cause di linfoma

Oggi, la questione del fattore causale dello sviluppo del granuloma rimane aperta per la medicina. Ci sono solo supposte versioni basate su fatti circostanziali, ma nulla di specifico non confermato.

La maggior parte degli scienziati supporta la versione dell'influenza infettiva e dell'inadeguatezza immunitaria. Esiste una versione della suscettibilità genetica causata dalla frequente individuazione della patologia di Hodgkin nei gemelli, ma non è stato possibile identificare geni specifici che influenzano il suo sviluppo.

cause di linfoma

L'unica versione confermata è l'infezione - il virus "Einstein-Barr", che è stato trovato nelle cellule tumorali multinucleate. Distrugge le cellule B-linfocitarie portando ad un aumento della clonazione e degenerazione del tumore.

Per quanto riguarda il fattore immunitario, tutto è chiaro qui - le violazioni del secondo livello di protezione immunitaria, è uno dei motivi che scatenano il meccanismo di sviluppo della linfogranulomatosi.

Forme di linfoma di Hodgkin

Le forme di manifestazione del linfoma di Hodgkin sono causate dalla struttura istologica del tumore e presentano quattro varianti di sviluppo che si manifestano:

  • Forma linfogena (classica) - il linfonodo è dominato dalle cellule dei linfociti.
  • La forma di sclerosi nodulare causata da disturbi strutturali dei fili fibrosi dei linfonodi, perforando il nodo.
  • Variante a cellule miste, caratterizzata dalla presenza nel tumore di tutte le cellule leucocitarie e dalla presenza di segni di necrosi tessutale del linfonodo.
  • Una variante della deplezione linfoide, manifestata dalla contrazione, o completa assenza di linfociti sani nei nodi, un gran numero di cellule tumorali e sostituzione di tessuto fibroso con tessuto sano del nodo.

Determinare la struttura istologica del tumore è un criterio molto importante per la compilazione di un protocollo di trattamento efficace.

Linfomi di Hodgkin 1, 2, 3 e 4 stadi - che cos'è?

Le fasi del linfoma di Hodgkin sono classificate in base alla gravità e all'estensione della lesione tumorale.

  • Nella prima fase, quasi in tutti i casi, non vi è alcuna sintomatologia clinica. La malattia viene solitamente scoperta per caso, se esaminata per un altro motivo. In un gruppo di linfonodi o un organo vicino, vi sono escrescenze tumorali.
  • Nella seconda fase del linfoma di Hodgkin, il processo tumorale si diffonde a diversi gruppi di linfonodi sopra il setto midollare, le formazioni granulomatose si trovano nelle strutture più vicine.
  • Il terzo stadio è caratterizzato dall'estesa formazione di linfonodi ingrossati su entrambi i lati del setto midollare (diaframma) con la presenza di molteplici inclusioni granulomatose in vari tessuti e organi interni. Quasi tutti i pazienti hanno tumori diagnosticati nei tessuti della milza, nella struttura del fegato e nell'organo dell'ematopoiesi.
  • Nella quarta fase del linfoma, si osserva lo sviluppo dei processi tumorali in molte strutture, cambiando e interrompendo la loro attività funzionale. In più della metà dei pazienti, i linfonodi aumentano in parallelo.

Sintomi del linfoma di Hodgkin, foto

Sintomi del linfoma di Hodgkin

sintomi - linfoma di hodgkin, foto sul collo

Sintomi del linfoma di Hodgkin, foto

La natura dei sintomi clinici del linfoma di Hodgkin è molto diversa, ma per lungo tempo la patologia potrebbe non manifestarsi in alcun modo, che diventa una causa frequente di diagnosi tardiva. I principali segni del linfoma di Hodgkin sono:

  1. linfoadenopatia;
  2. Sintomo di danno d'organo;
  3. Segni di natura sistemica.

La linfoadenopatia è il primo e più caratteristico sintomo del linfoma di Hodgkin. È caratterizzato da una crescita locale o diffusa dei linfonodi con uno stato completamente normale del paziente. Nel periodo iniziale, è caratteristico un aumento nodale nella zona cervicale e sottomandibolare. Ma c'è anche una possibilità di manifestazione di processi patologici in altre aree del sistema linfatico - nell'intuinale o sotto le ascelle.

  • Aumento delle dimensioni (a volte gigantesche);
  • acquisire una consistenza strettamente elastica;
  • non saldato ai tessuti;
  • mobile e indolore.

Ulteriore sviluppo segue uno scenario discendente. Colpisce i nodi dello sterno, la cavità addominale, gli organi situati nella pelvi inferiore, i linfonodi delle gambe.

Fino a quando i linfonodi non causano disagio agli organi e ai tessuti adiacenti, ciò non influisce sul benessere del paziente. Ma il loro aumento e spremitura dei "vicini" più vicini provoca un deterioramento dello stato di salute manifestato dai sintomi:

  • Tosse secca e dolorosa dovuta alla compressione dei bronchi.
  • Mancanza di respiro causata da una violazione del passaggio dell'aria attraverso la spremitura del sistema respiratorio. Un tale stato può manifestarsi anche in uno stato di riposo.
  • Disturbi delle funzioni di deglutizione dovute alla compressione dei linfonodi intratoracici del lume esofageo. In un primo momento, è difficile passare un pasto solido, con un processo pronunciato - liquido.
  • Gonfiore causato da un aumento della pressione venosa, dovuto alla spremitura delle vene superiori e inferiori vuote, causando il passaggio del fluido attraverso i letti vascolari e l'impregnazione delle strutture tissutali. L'uscita di sangue disturbata nella milza e nel fegato provoca il loro aumento.
  • Disturbi digestivi dovuti all'azione di compressione di certe zone intestinali, che provocano condizioni di ristagno alimentare e provocano gonfiore costipazione o diarrea. La violazione della circolazione sanguigna nelle pareti dell'intestino è un prerequisito per lo sviluppo della necrosi tissutale o una violazione della pervietà intestinale.
  • A volte la sconfitta del sistema nervoso a causa della spremitura delle strutture spinali con linfonodi ingrossati, manifestata da funzioni motorie alterate (più spesso) negli arti.
  • Danno renale (raramente) causato dalla compressione dei tessuti renali con linfonodi ingrossati. Con un danno unilaterale, la clinica potrebbe non manifestarsi. Nel processo bilaterale, viene creata una minaccia di compromissione renale funzionale completa.

Sintomi di danni agli organi sono causati dalla diffusione di cloni maligni e dallo sviluppo di tumori e granulomi lungo tutto il percorso del progresso. Questo è più spesso manifestato:

  • Epatomegalia: danno strutturale e aumento del tessuto epatico. La proliferazione dei granulomi sposta i tessuti sani dell'organo, causando il fallimento delle sue funzioni.
  • Splenomegalia - aumento e rafforzamento delle strutture tissutali della milza. Di solito appare nelle ultime fasi della malattia.
  • Violazione di meccanismi ematopoietici;
  • Danni alla struttura ossea, una marcata diminuzione della resistenza ossea anche con carichi insignificanti.
  • Germinazione del tumore nella struttura polmonare, che causa violazioni delle funzioni respiratorie.
  • Patologie cutanee causate da carie cellulari o elevati livelli ematici di bilirubina a causa di disturbi funzionali del fegato e deflusso biliare. Ci sono dolori in alcune aree della pelle, bruciore e forte prurito.

I segni elencati sono più frequenti e sono un componente importante nella diagnosi e nella determinazione del protocollo di trattamento appropriato.

I sintomi della malattia di Hodgkin

I sintomi della malattia di Hodgkin, foto

Le manifestazioni di natura sistemica , con linfoma di Hodzhinsky sono espresse da parecchi segni:

  • 1) Molte ore di febbre accompagnate da dolore e brividi, sudorazione abbondante con una rapida diminuzione. Questa condizione può manifestarsi periodicamente, ma con la progressione della malattia, l'intervallo di periodicità viene drasticamente ridotto.
    2) Segni di nevrastenia - stanchezza, sonnolenza e indebolimento delle funzioni cognitive (udito, visione, movimenti), manifestati principalmente nel terzo e nel quarto stadio della malattia. La sintomatologia è dovuta all'esaurimento dell'attivazione della difesa immunitaria dovuta alla progressione della crescita delle cellule tumorali.
    3) Rapida perdita di peso e massa muscolare dovuta al fallimento funzionale di molti organi.
    4) Sviluppo frequente di patologie infettive, causato dall'esaurimento delle forze immunitarie di riserva. La situazione è aggravata dai metodi di trattamento chemioterapico e radioterapico.

Metodi di esame

Quanto vivono con il linfoma di Hodgkin dipende dallo stadio del processo, dalla diagnosi tempestiva e dalla natura del trattamento. Le manifestazioni non specifiche della maggior parte dei segni della malattia sono piuttosto difficili nel piano diagnostico.

Questa è la ragione per l'inizio del trattamento tardivo della granulomatosi, che non è sempre efficace negli ultimi stadi della malattia.
Un sacco di procedure diagnostiche sono coinvolte nell'esame.

  • esame del sangue standard - UAC e biochimica;
  • valutazione del test della funzionalità epatica;
  • metodi di revisione radiografica, endoscopia, TC e ultrasuoni;
  • esame broncoscopico, esame dell'esofago;
  • Esame colonscopico dell'intestino;
  • laparoscopia della parete addominale;
  • puntura di midollo osseo sterile;
  • esame istologico dei linfonodi mediante metodi di puntura, aspirazione e biopsia incisionale;
  • immunofenotipizzazione dei linfociti.

Trattamento della malattia di Hodgkin: farmaci e tecniche

Con una diagnosi tempestiva e una terapia opportunamente selezionata, oggi il linfoma di Hodgsk viene trattato con successo con il raggiungimento della sua completa remissione. Vari metodi sono usati nel trattamento.

radioterapia

L'impatto della radioterapia sulle cellule tumorali porta ai loro numerosi cambiamenti mutazionali, che è incompatibile con l'ulteriore riproduzione ed esistenza. Vari metodi di radioterapia sono usati per trattare la malattia di Hodgkin, ma il più radicale è il mantello.

Utilizzato al 1 ° e 2 ° stadio della malattia - è un metodo di irradiazione a uno stadio di tutte le aree del corpo interessate.

Al terzo e quarto stadio della malattia, un irradiazione a forma di mantello non è sufficiente. Includere "artiglieria" farmaceutica - chemioterapia.

Regimi chemioterapici

Gli schemi di chemioterapia per il trattamento del linfoma di Hodgkin sono progettati per arrestare efficacemente la divisione cellulare e uccidere tutte le cellule mutanti pericolose. Oggi, queste sono diverse combinazioni di regimi antitumorali. Il trattamento è causato dall'applicazione:

  • Schemi "ABVD" sotto forma di preparati "Adriamicina", "Bleomicina", "Vinblastina", "Dakarbazin".
  • Schema "BEACOPP", causato dall'introduzione di "Bleomicina", "Etoposide" "Adryblastin" "Ciclofosfano" "Vincristina" "Procarbazina" "Prednisolone".

Corso di trattamento correttamente prescritto per ogni fase, garantisce l'assenza di esacerbazioni per molti anni. Per prevenire il ripetersi del linfoma di Hodgskin, in alcune forme della malattia che sono resistenti agli schemi sopra menzionati, viene utilizzato il cosiddetto schema di terapia "salvataggio" - "DHAP".

Include farmaci antitumorali sotto forma di "cisplatino", "citarabina" e loro analoghi. L'introduzione di questi nelle cellule causa la loro morte.

Ma anche con questo trattamento, la possibilità di ricaduta è alta. In questi casi vengono utilizzate dosi shock di farmaci chemioterapici che distruggono tutti i componenti cellulari del sangue, che successivamente richiede il trapianto del donatore.

  • L'intervento chirurgico è usato molto raramente - con la formazione di grandi conglomerati nei linfonodi della linfa, o con cambiamenti irreversibili negli organi colpiti.

Previsione probabile

Con il linfoma di Hodgkin, la prognosi dipende dalla stadiazione del decorso della malattia, dalla sua variante istologica, dalla gravità del quadro clinico e dalla probabilità di recidiva. Fondamentalmente, la prognosi è buona: oltre l'85% dei malati guarisce.

Al primo e al secondo stadio della malattia, con un trattamento complesso con chemioterapia e radioterapia, oltre il 90% dei pazienti ha una guarigione completa con remissione persistente.

Se si riscontrano solo sintomi negli ultimi stadi e il trattamento del linfoma di Hodgkin inizia nel terzo e nel quarto stadio della malattia, il 75-80% dei pazienti può aspettarsi una remissione prolungata a lungo termine.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com