• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Leucocitosi: cause, sintomi e trattamento

Spesso dai medici è sufficiente sentire: "Hai segni di leucocitosi nel sangue". È spesso difficile per un paziente comprendere i termini medici e capire cosa significano. E nella testa vengono pensieri diversi, a volte non i migliori.

Cos'è? Leucocitosi è una reazione secondaria del sistema di emopoiesi a qualsiasi fattore causale. Consiste nell'aumentare il livello dei leucociti nel sangue. La soglia diagnostica per gli adulti è di 10.000 cellule in 1 ml di sangue. Tuttavia, c'è una eccezione alla regola.

Se un paziente ha inizialmente un basso numero di globuli bianchi tra 3.000 e 5.000 in μl, allora lo stato di leucocitosi viene diagnosticato a un livello di 8.000-9.000 cellule e più in 1 μl.

contenuto

Cause di leucocitosi + fattori di rischio

leucocitosi

Le cause della leucocitosi nel sangue possono essere fisiologiche e patologiche. Nel primo caso, la malattia non va. Si tratta di un normale aumento della funzione del midollo osseo, osservato in determinati periodi di età o associato a una particolare condizione. Leucocitosi fisiologica può essere di diversi tipi:

  • Periodo neonatale. Immediatamente dopo la nascita, il livello dei leucociti nel corpo del bambino varia da 9.000 a 30.000 / μl. Una settimana dopo, c'è una diminuzione del loro numero a 5.000 - 25.000 / μl. In alcuni casi, i bambini possono avere un ciclo prolungato di leucocitosi, in cui anche a 13 anni il numero di queste cellule è 13000 / μl (senza segni di malattia nel corpo rilevato).
  • Digestivo - aumento della leucocitosi 2-3 ore dopo aver mangiato, e più abbondante era, più alto è il suo livello. È per questo motivo che si raccomanda di eseguire un esame del sangue a stomaco vuoto o almeno 3 ore dopo l'ultimo pasto. Altrimenti, aumenta la probabilità di sovradiagnosi e di trattamento irragionevole.
  • Miogenico, associato alla contrazione delle cellule muscolari. Pertanto, prima di eseguire l'analisi del sangue, è necessario escludere l'attività fisica intensa.
  • Psico-emotivo.
  • Ortostatica, osservata quando si cambia la posizione da orizzontale a verticale.

Le cause della leucocitosi patologica possono essere sia infettive che non infettive. Il suo sviluppo è condizionato da due meccanismi principali:

  1. Attivazione del germe mieloide e linfoide dell'ematopoiesi come risultato dell'azione di alcune sostanze.
  2. Aumento della resa dei leucociti dal midollo osseo alla circolazione generale. Normalmente non tutte le cellule del sangue formate entrano immediatamente nel flusso sanguigno. Nel midollo osseo c'è una riserva cellulare, che viene urgentemente consumata in condizioni di maggiore bisogno, per esempio, quando un agente infettivo entra nel corpo.

Gli stimoli più significativi per l'attivazione della funzione ematopoietica del midollo osseo con un aumento del livello dei leucociti sono:

  • tossine ed enzimi di batteri;
  • prodotti di decomposizione di cellule e tessuti;
  • ormoni (l'azione stimolante ha l'ormone adrenocorticotropo, l'adrenalina e la norepinefrina, i glucocorticoidi, cioè gli ormoni dello stress)
    composti biologicamente attivi, tra cui i fattori stimolanti le colonie sono particolarmente rilevanti.

In una categoria separata è necessario assegnare leykotsitoz medicinale. È associato all'assunzione di alcuni farmaci farmacologici, più spesso dal gruppo di adrenomimetici.

Questo aumento dei leucociti nel sangue è dovuto a meccanismi di ridistribuzione. Tuttavia, l'uso a lungo termine di questi farmaci può portare ad un aumento dell'attività di emopoiesi del midollo osseo.

I tipi di leucocitosi sono classificati in base al livello di cui sono elevate le cellule. Da questo punto di vista, distinguono:

  • neutrofili
  • eosinofila
  • basofili
  • linfocitica
  • monocitica
  • forme miste a cui è possibile osservare un aumento del contenuto di alcune cellule e una riduzione di altre, nonché un aumento di entrambi i tipi di cellule.

Per leucocitosi in medicina significa l'aumento del numero di leucociti solo nel sangue. Ma alcuni medici chiamano questo termine aumento dei leucociti in qualsiasi ambiente biologico, ad esempio nelle secrezioni vaginali, nelle urine, ecc. Tuttavia, parlare di leucocitosi in uno striscio o nelle urine non è corretto.

I sintomi della leucocitosi

I sintomi della leucocitosi

Di regola, leucocitosi testimonia di malattie acute, meno spesso può essere osservata in patologie croniche. Questa è sempre una sindrome secondaria causata da una malattia causale. A seconda del tipo di quest'ultimo, si formerà un quadro clinico.

Manifestazioni specifiche per leucocitosi non esistono. Tuttavia, i sintomi della leucocitosi dipendono direttamente dalla caratteristica cellulare. Pertanto, il medico è importante per identificare quali cellule superano i valori normativi: neutrofili, linfociti, eosinofili o altri.

Pertanto, leucocitosi neutrofila indica:

  • Infezioni batteriche con tendenza all'infiammazione purulenta (il più delle volte i loro patogeni sono stafilococchi, streptococchi e meningococchi).
  • Emorragia posticipata
  • Emolisi acuta (distruzione acuta di eritrociti).
  • Tumori maligni
  • Ipossia (carenza di saturazione di ossigeno nel corpo).
  • Intossicazione, che si sviluppa quando gli organi interni sono compromessi (ad esempio, intossicazione uremica con malattia renale).
  • Trauma del dolore

Un importante sintomo diagnostico è uno spostamento a sinistra nella leucocitosi. Ti permette di valutare la sua laurea. Questa crittografia è il rapporto tra il numero di tutti i neutrofili segmentati (cellule funzionalmente mature) e quelli non segmentali (forme giovani che praticamente non svolgono funzioni immunitarie). Il valore normale di questo indice è 0,06-0,08.

Sulla base di questo indicatore, è possibile determinare la prognosi del decorso della malattia causale. Se l'indice è 0,25-0,45, questo corrisponde a un tipo di cambiamento rigenerativo, in cui la previsione è favorevole.

In questo caso, nel sangue appare un gran numero di neutrofili stab. Le infezioni gravi con tendenza alla generalizzazione e lo sviluppo di complicanze purulento-settiche corrispondono all'indice iperregenerativo (1.0-2.0). L'outlook è sfavorevole in questo caso. Le forme giovani e i loro precursori (metamelociti) appaiono nel sangue, che non può svolgere le funzioni immunitarie.

Un sintomo grave è la presenza di mieloblasti sullo sfondo di un alto livello di leucociti. Questo può indicare una leucemia acuta (gonfiore del sistema ematopoietico). Meno spesso, può essere un segno di una grave condizione settica purulenta, in cui si sviluppa una reazione leucemoide.

I sintomi di laboratorio della leucocitosi neutrofila comprendono non solo il conteggio del numero di globuli bianchi, ma anche la loro morfologia. Il suo cambiamento nella forma di segni degenerativi è osservato nel caso di una forte influenza di fattori tossici infettivi. La degenerazione è indicata da segni quali:

  • la presenza di granularità all'interno della cellula (nel citoplasma);
  • frammentazione del nucleo;
  • l'aspetto dei vacuoli;
  • cambiare la forma della cellula (ci sono neutrofili con spine, "nadkusannye", ecc.).

Tutti questi cambiamenti che l'assistente di laboratorio indica nella forma del test del sangue se li rivela. Per il medico, tali segni rendono molto più facile la compilazione di un programma di ricerca diagnostica.

Un'altra variante della leucocitosi è un aumento del livello di eosinofili superiore al 5% (eosinofilia). Il più delle volte è considerato come un segno di un processo allergico. Pertanto, nella sintomatologia clinica ci sono manifestazioni di una delle seguenti malattie:

I principali sintomi di allergie che una persona può rilevare in modo indipendente sono:

  • un'eruzione cutanea pruriginosa sulla pelle;
  • soffocamento;
  • arrossamento degli occhi;
  • starnuti;
  • scarico mucoso dal naso, ecc.

In alcuni casi, leucocitosi eosinofila indica un'invasione elmintica (elmintiasi). Pertanto, contemporaneamente al segno di laboratorio, ci sono anche manifestazioni cliniche caratteristiche: scarso appetito, prurito nella zona perianale, perdita di peso ed eruzioni cutanee, ecc.

A volte, con eosinofilia, possono esserci sintomi di malattie più rare:

  • autoimmuni (sono caratterizzati dal fatto che i leucociti iniziano a danneggiare le proprie cellule del corpo);
  • la malattia di Hodgkin;
  • mieloleucemia con decorso cronico.

L'aumento dei basofili nel sangue nella maggior parte dei casi è una condizione diagnosticata raramente, perché la proporzione di queste cellule nella formula dei leucociti è trascurabile (dallo 0,5% all'1%). La basofilia può verificarsi con malattie come:

  • Myxedema - gonfiore dei tessuti, associato a una carenza di ormoni tiroidei;
  • malattia dell'intestino ulceroso non specifico;
  • reazioni allergiche;
  • eritremia (tumore, la cui fonte sono i precursori degli eritrociti);
  • malattia mielosa cronica.

La monocitosi è una condizione in cui il numero di monociti nel sangue è superiore all'8%. La leucocitosi dei monociti può indicare alcune infezioni e tumori specifici:

  • infezioni batteriche - endocardite settica, tubercolosi;
  • mononucleosi infettiva;
  • sarcoidosi ;
  • malattie infiammatorie sistemiche del tessuto connettivo;
  • tumori delle ovaie e delle ghiandole mammarie con l'inizio del recupero in donne che in precedenza non avevano i leucociti granulociti (neutrofili, basofili ed eosinofili), cioè in questo caso, la monocitosi è un fattore prognosticamente favorevole.

La definizione di linfocitosi del sangue periferico (oltre il 35%) è accompagnata da una varietà di sintomi clinici, tk. l'elenco delle malattie causali è enorme. Più spesso è:

  1. Alcune infezioni croniche e acute - pertosse, epatite, mononucleosi infettiva, tubercolosi
  2. Tumori maligni - linfosarcoma, leucemia linfatica
  3. Malattie endocrine - insufficienza della ghiandola surrenale, aumento dell'attività funzionale della tiroide
  4. Mancanza di vitamina B12 e acido folico. In contrasto con le malattie infiammatorie in questo stato causativo, non viene aumentata la VES. Leucocitosi (linfocitica) è combinata con neutropenia (una diminuzione del numero di neutrofili).

Leucocitosi nei bambini

Oltre alla leucocitosi fisiologica sopra menzionata, nei bambini può essere osservato un aumento del livello di eosinofili nei neonati pretermine e nei neonati a termine pieno fino a 3 mesi di età. Questa è considerata una variante della norma.

In altri casi è necessario cercare la causa della leucocitosi (aumento del livello dei leucociti al di sopra della norma di età). Loro, come gli adulti, possono essere diversi:

  • infettive;
  • ormonale;
  • oncologia;
  • allergico, ecc.

I principi della diagnosi in pediatria sono simili a quelli in terapia. Si basano sul fatto che ciascun tipo di globuli bianchi è responsabile di uno specifico collegamento di immunità. Pertanto, la composizione cellulare del test del sangue aiuta a stabilire una diagnosi preliminare.

L'esame successivo è diretto alla sua conferma o ad un'eccezione.

Leucocitosi in gravidanza

Leucocitosi in gravidanza nel sangue, sviluppandosi nella seconda metà, è una variante della norma. Il suo aspetto è dovuto a 2 meccanismi principali:

  1. Ridistribuzione del sangue nel corpo;
  2. Attivazione del processo di formazione dei leucociti (leucopoiesi) nel midollo osseo.

Questa funzione deve essere presa in considerazione da medici di specialità diverse, in modo da non assegnare sondaggi irragionevoli che dovrebbero rivelare la causa di questa condizione.

Se la donna si sente soddisfatta e il periodo di gestazione è più di 20 settimane, e nel sangue ha mostrato un aumento della conta dei globuli bianchi, non è indicata un'ulteriore diagnosi.

Trattamento della leucocitosi nel sangue

Trattamento della leucocitosi nel sangue

Il trattamento della leucocitosi dipende sempre dalla malattia di fondo. Non esiste alcun agente terapeutico che riduca direttamente il numero di globuli bianchi. Pertanto, è sempre necessaria una diagnosi approfondita.

Molto spesso, la leucocitosi è un segno di infezione, pertanto il trattamento più comune è antimicrobico (antibatterico o antivirale) e antinfiammatorio.

Le leucocitosi di origine allergica possono essere trattate come farmaci non ormonali (bloccanti dei recettori istaminici, ecc.) E ormonali (corticosteroidi). Di solito iniziare con il primo, e se non sono efficaci, quindi collegare gli ormoni.

I tumori del sistema sanguigno, in cui compare la leucocitosi, sono un'indicazione per la polichemioterapia. Implica l'uso di citostatici, che hanno un effetto disastroso sulle cellule di divisione incontrollate. Di solito è richiesta una combinazione di farmaci di diversi gruppi.

Cos'è la leucocitosi pericolosa?

La risposta alla domanda, che cos'è la leucocitosi pericolosa, dipende dalla malattia di base che ha portato a questa sindrome ematologica. Le principali complicanze possono essere:

  • purulento-settico - ascesso, flemmone, ecc .;
  • peritonite (lesione infiammatoria del peritoneo);
  • metastasi di tumori maligni;
  • sviluppo di malattie immunopatologiche ( lupus eritematoso sistemico , dermatomiosite, ecc.).

Leucocitosi basofila può indicare una prognosi sfavorevole per un paziente con malattia oncoematologica. La comparsa di più dell'1% nel sangue dei basofili (norma dello 0,5-1%) indica un aumento del rischio di stadio terminale della leucemia.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com