• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Borreliosi trasmessa da zecche: sintomi, diagnosi, trattamento e prevenzione

La borreliosi di Lyme (borreliosi ixodica trasmessa dalle zecche, malattia di Lyme) si riferisce a un ampio gruppo di malattie infettive (più di 200) di genesi focale naturale trasmesse attraverso i morsi di insetti ematofagi (infezione da trasmissione).

A causa della vasta gamma di danni al corpo, in 100 anni, alla malattia sono state date varie definizioni - meningoradiculoneurite linfocitica, acrodermatite, linfoadenosi cutanea.

Solo all'inizio degli anni '90 del secolo scorso la malattia era chiamata "borreliosi di zecca", e alla fine degli anni novanta (1997) fu registrata come "Lime-borreliosi".

contenuto

Distribuzione e infezione da borreliosi delle zecche

l'agente eziologico della malattia, foto 1

l'agente eziologico della malattia, foto 1

L'agente eziologico della malattia è spirotechi della famiglia "Borrelia burgdorferi sensu lato", che comprende circa 10 genotipi di batteri, che sono caratterizzati dallo sviluppo intracellulare (persistenza). Tre di loro causano vari disturbi funzionali nel corpo umano:

  • "Borrelia burgdorferi sensu stricto" - sviluppo di disturbi locomotori (artrite del Lym);
  • "Borrelia garinii" - cambiamenti nelle strutture nervose;
  • "Borrelia afzelii" - patologie cutanee.

I portatori dell'agente causale sono parassiti portatori di zecche simili a tigri e ragni del genere Ixodes. Il serbatoio e il loro alimentatore sono piccoli mammiferi, animali selvatici e domestici, un numero enorme di uccelli (oltre un centinaio di specie).

Molti di loro sono portatori dell'agente causale della borreliosi trasmessa dalle zecche e del virus dell'encefalite, che causa infezioni miste. Le epidemie sono caratterizzate da stagionalità - primavera-estate, o nei primi mesi dell'autunno, con un'alta attività di zecche.

La principale via di infezione con la borreliosi è la puntura di zecca (la via trasmissibile). Attraverso la saliva della zecca, con la sua aspirazione, attraverso il contenuto dell'intestino e degli escrementi, quando viene schiacciato o pettinato.

Il solito periodo di latenza (incubazione) dura fino a due settimane. Ma se l'infezione è nella fase fuoriuscita, generalizzata, l'infezione può verificarsi immediatamente dal primo giorno della puntura d'insetto.

L'acaro della saliva ha una proprietà straordinaria: vasodilatatore, anticoagulante e anestetico. Pertanto, l'aspirazione del parassita non si nota immediatamente.

I sintomi pruriginosi e dolorosi compaiono dopo 5-10 ore. Le femmine di Iksodovye possono essere saturate per molto tempo - fino a una settimana o più.

In presenza di un agente solo nel suo intestino, l'infezione si verifica nella seconda fase della sua alimentazione (dopo un'aspirazione di due giorni). Pertanto, la diagnosi e la rimozione precoci possono prevenire l'infezione.

Può esserci una trasmissione alimentare di infezione: latte crudo o prodotti caseari che non sono stati sottoposti a trattamento termico. E come via di trasmissione transplacentare - dalla madre al feto con lo sviluppo di patologie congenite o morte fetale.

I sintomi della borreliosi delle zecche in fasi di sviluppo

La malattia è caratterizzata da uno sviluppo graduale.

Primi segni, foto

Il primo stadio è caratterizzato dall'infezione locale e dai primi segni di alterazioni patologiche che si sviluppano nel sito di infezione.

I primi segni di infezione, foto 2

I primi segni di infezione, foto 2

I sintomi iniziali della borreliosi trasmessa dalle zecche compaiono 7-10 giorni dopo il contatto con il segno di spunta, manifestati dalla formazione anulare eritematosa nel sito di aspirazione.

Dopo un po ', la macchia aumenta di dimensioni e il suo centro diventa più leggero. Possibile gonfiore e cianosi cutanea nella zona interessata. Aree secondarie di eritema compaiono con localizzazione predominante sui lobi delle orecchie e intorno al capezzolo.

Si manifesta la risposta del corpo all'introduzione di "estraneo" nel corpo:

  • aumento della temperatura;
  • stanchezza e sonnolenza;
  • dolori articolari;
  • dolore muscolare e rigidità;
  • segni di linfoadenopatia.

Quasi 20 pazienti su 100 presentano una sintomatologia senza segni di eritema. Passa dopo un po '(2-3 settimane), lasciando un leggero dolore e prurito.

Il secondo stadio è caratterizzato dalla diffusione (diffusione) dell'infezione da migrazione con sangue e linfa in varie parti del corpo.

Manifestazione dei sintomi secondo una certa localizzazione.

La sconfitta dell'infezione da CNS è caratterizzata da segni di meningoencefalite:

  1. sintomi di intossicazione;
  2. fotofobia e dolore degli occhi;
  3. disturbo da comportamento ipercinetico;
  4. ipnosi (deficit di memoria) e ridotta concentrazione di attenzione;
  5. sviluppo della paresi muscolare sul viso e sul collo.

Con danni localizzati al cuore, i sintomi sono:

  1. processi infiammatori focali del muscolo cardiaco (miocardite);
  2. infiammazione del cuore del tessuto connettivo (pericardite);
  3. lo sviluppo di aritmia cardiaca.

L'infezione del fegato provoca una lesione diffusa dei suoi tessuti, e l'influenza di Ixodes sulle articolazioni porta alla formazione di poliartriti migratorie con alterazioni patologiche nelle articolazioni maggiori (artrite del Lym).

La penetrazione di Borrelia nell'organo della visione si riflette:

  1. infiammazione della congiuntiva;
  2. reazioni infiammatorie del tratto uveale e della stessa membrana oculare vascolare;
  3. processi di infiammazione nell'iride e nel corpo ciliare (ciliare) dell'occhio;

Sotto l'influenza dell'influenza di Ixodes, si attivano angina, bronchite e orchite. Le patologie renali sono espresse da microembruria e proteinuria. Tutto ciò è accompagnato da esaurimento e aumento della fatica (sindrome astenica).

Il terzo stadio dello sviluppo della malattia è caratterizzato da danni agli organi, a causa della prolungata esposizione del patogeno a singoli organi e sistemi. Entro due anni c'è una progressione attiva delle patologie articolari e cutanee, disturbi funzionali nella struttura del sistema nervoso centrale.

Il fattore scatenante dello sviluppo cronico della borreliosi è causato da:

  1. borrelemia lieve o tardiva, che contribuisce a un tipo ritardato di ipersensibilità (risposta immunitaria);
  2. sviluppo della reazione paradossale dell'organismo ai suoi antigeni;
  3. adattamento dell'agente patogeno allo sviluppo intracellulare.

Il fallimento del trattamento o la sua completa assenza porta a persistente borreliosi cronica, con stadi di remissione e riacutizzazione, o da ricadute costanti che portano a:

  • a cambiamenti distruttivi nelle strutture ossee e cartilaginee;
  • sviluppo dell'osteoporosi;
  • formazione di infiltrati nodulari (linfocitoma);
  • atrofia delle aree cutanee dovute ad acrodermatite.

Il decorso cronico della borreliosi può portare a conseguenze irreversibili e allo stato di una persona disabile per il paziente.

Complicazione della SDS

Complicazioni della borreliosi trasmessa da zecche Le conseguenze della borreliosi trasmessa dalle zecche possono essere molto gravi, manifestandosi come:

  • demenza (demenza);
  • la formazione di paralisi o paresi dei nervi facciali;
  • grave compromissione dell'udito o completa sordità;
  • violazione delle funzioni visive;
  • segni tahisystolic;
  • artrite e patologie cutanee.

Ispezione e diagnosi della borreliosi delle zecche

Un criterio importante nella diagnosi della borreliosi trasmessa dalle zecche è: l'identificazione della fonte di infezione e le modalità della sua diffusione, la peculiarità delle manifestazioni cliniche, la gravità della malattia attraverso l'individuazione dei risultati di laboratorio.

La valutazione delle condizioni del paziente è dovuta a una serie di misure diagnostiche.

  1. Identificazione di Ixodes nella zona marginale dell'eritema, nei suoi tessuti e synovia.
  2. Esame microscopico di spirotechi Borrelia.
  3. Reazioni RNIF per la presenza di anticorpi nel sangue.
  4. Test immunologici (ELISA) e sierologici - per la rilevazione qualitativa e quantitativa di anticorpi e determinazione dei loro titoli (un lungo indicatore di titoli alti indica la continuazione del processo infettivo)

Trattamento della borreliosi di Lyme

primo piano, foto 4

primo piano, foto 4

Il trattamento efficace della borreliosi delle zecche dipende dalla forma della malattia e dallo stadio del suo sviluppo. Le forme iniziali sono ben adattate alla terapia farmacologica. Le dosi medicinali sono prescritte singolarmente, secondo il quadro clinico. Come terapia etiotropica (causale).

  • È prescritto un corso di due settimane per prendere "Doxycycline", "Tetraciclina" e "Cefuroxime".
  • Dal secondo al quinto giorno: una singola dose di "Azitromicina".
  • Con i sintomi della meningite - "Penicillina", "Ampicillina" e "Amkosksitsillin".
  • "Tsifriakson" o "Claforan" nella fase avanzata della malattia.
  • Lo scopo della gamma globulina anti-maligna è efficace con un mix di infezioni - borreliosi trasmessa dalle zecche e virus dell'encefalite.

Per la correzione delle funzioni compromesse, viene applicata la terapia patogenetica, che include:

  • farmaci FANS - antidolorifici, antipiretici, anti-infiammatori;
  • antiallergico e antistaminici;
  • complessi vitaminici e immunostimolanti;
  • procedure fisioterapeutiche.

Prevenzione della SDS

Dal momento che non ci sono vaccini dall'ICD, la prevenzione si basa su misure per impedire che la zecca raggiunga aree aperte del corpo:

  • copriti la testa con un copricapo;
  • capispalla dovrebbe essere a maniche lunghe;
  • il bordo inferiore dei pantaloni è strappato con nastri o un elastico;
  • scarpe, se possibile, alte.

Andando a fare un picnic, dovresti trattare i vestiti con uno speciale equipaggiamento protettivo. Se l'acaro è attaccato alla pelle, non è consigliabile strizzarlo ed estrarlo con sobbalzi.

È necessario coprire il respiro, mettendo sulla superficie della parte posteriore di qualsiasi crema. Dopo 10-15 minuti, rimuovere con cautela ruotando.

Trattare il posto del morso con iodio.

Misure di profilassi dopo un morso di zecca

L'efficace profilassi della borreliosi trasmessa dalle zecche dopo la puntura di zecca è l'assunzione di antibiotici che prevengono lo sviluppo della malattia in quasi il 95%.

  1. "Doxycycline": dieci giorni (0,1 g 2 / giorno).
  2. "Extensillin" - una volta per via intramuscolare (2,4 milioni di unità)
  3. "Amoxiclav" - cinque giorni (0, 375 g 4 / giorno).

Il trattamento deve essere effettuato entro e non oltre cinque giorni dalla presunta infezione.

Borreliosi trasmessa da zecche nell'ICD 10

Nella classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione, la malattia è:

Classe I. Alcune malattie infettive e parassitarie (A00-B99)

A69 - Altre infezioni causate da spirochete

  • A69.2 Malattia di Lyme (borreliosi trasmessa da zecche)
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com