• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Kista del rene: cause e trattamento, sintomi della cisti

Kista del rene - che cos'è questo?

La cisti renale è una condizione patologica comune che viene diagnosticata più spesso all'età di 40-50 anni e oltre. Secondo le statistiche, la prevalenza della malattia è del 65-70% di tutte le neoplasie che interessano il parenchima renale.

La cisti renale nelle donne è meno comune rispetto agli uomini, il che si spiega con l'azione protettiva degli estrogeni e dei bassi livelli di androgeni. Tuttavia, in menopausa, il rapporto tra uomini e donne colpiti è equalizzato.

La cisti renale è un'anomalia della struttura del sistema genito-urinario, caratterizzata dalla presenza di una formazione di liquido con pareti sottili, che può essere singola o multipla. La formazione di cisti avviene nel periodo prenatale o a causa dell'azione di vari fattori durante la vita di una persona. Questo è ciò che determina la divisione delle cisti in quelle ereditarie e acquisite.

contenuto

Cosa provoca le cisti sui reni?

Gemme renali

Le cause che portano alla comparsa di una cisti renale sono molto diverse. La formazione del carattere cistico congenito (ereditato) dipende dai problemi nell'apparato genetico di una persona che è molto vulnerabile durante il periodo della gravidanza di una donna. Particolarmente pericolosi in questo momento sono i seguenti fattori:

  • il fumo;
  • Alcool (in eccesso);
  • Agenti chimici (cloro, metalli pesanti, ecc.);
  • Varie infezioni;
  • Effetti radioattivi, compresa l'energia solare e i raggi X.

Altri fattori portano alla formazione di cisti acquisite. Questi includono:

  • Malattie infettive e infiammatorie dei reni;
  • Lesioni della regione lombare;
  • Ristagno di urina nel rene;
  • Displasia delle strutture del tessuto connettivo del sistema urinario;
  • Spostamenti ormonali (livelli elevati di estrogeni e diminuzione dei livelli di androgeni negli uomini provocano un aumento della produzione del fattore di crescita epidermico, che determina lo sviluppo della neoplasia);
  • Violazione della circolazione sanguigna nel rene con lo sviluppo di focolai di ischemia, il cui risultato è la formazione della cavità cistica.

I sintomi di una cisti nel rene

I sintomi di una cisti nel rene

Il segno clinico più comune della cisti renale è il dolore. Costringono il paziente a cercare aiuto medico da un medico. I dolori sono localizzati nella regione lombare interessata e possono essere permanenti o periodici.

Il secondo sintomo caratteristico della cisti renale è l'ipertensione. Il suo sviluppo è associato a un'eccessiva stimolazione del sistema renina-angiotensina, i cui ormoni influenzano il livello della pressione sanguigna.

Una caratteristica distintiva dell'ipertensione, che si sviluppa sullo sfondo delle cisti renali, è il suo corso maligno e l'inefficienza di molti farmaci antipertensivi. Tali pazienti sono aiutati solo da rappresentanti della classe di bloccanti dell'enzima di conversione dell'angiotensina.

Il terzo criterio diagnostico importante è la rilevazione periodica o permanente di sangue nelle urine. Il sintomo può manifestare macrogmaturia (l'urina ha visivamente un colore rosso) o microematuria (esternamente il colore dell'urina non è cambiato, ma con la microscopia rivela un numero maggiore di globuli rossi).

La perdita di eritrociti nelle urine porta allo sviluppo dell'anemia. Quest'ultimo è anche spiegato dall'inibizione della formazione nei reni dell'eritropoietina, una sostanza necessaria per la stimolazione dell'eritropoiesi (la formazione di eritrociti) nel midollo osseo.

Con un esame obiettivo del paziente, il medico può identificare ulteriori sintomi della cisti renale:

  1. Aspetto del dolore durante l'effleurage nella corrispondente regione lombare.
  2. Dolore quando si sente questa zona.
  3. Palpazione del rene sfollato o ingrandito.

Tipi di cisti renali

La classificazione delle formazioni cistiche nel parenchima renale dipende da diversi fattori. Data la molteplicità delle lesioni, gli urologi differenziano:

  • Neoplasie singole;
  • Multiplo (di solito non raggiungono dimensioni grandi).

Secondo l'anatomia topografica, questa anomalia della struttura è suddivisa in:

  • Cisti di entrambi i reni;
  • Neoplasie di un rene (cisti del rene destro o sinistro).

Data la morfologia delle formazioni cistiche sono:

  • semplice;
  • Parapelvic, situato vicino al seno renale;
  • Multiloculare, la cui caratteristica distintiva è la presenza di diverse camere all'interno della formazione;
  • Dermoide, correlato ad anomalie dello sviluppo embrionale (in tali cisti sono trovati capelli, unghie, tessuto adiposo, ossa, ecc., Cioè i derivati ​​di 3 foglioline embrionali).

Rene multi-cistico e rene spugnoso sono una categoria separata. Nel primo caso, l'intero parenchima renale è affetto da piccole cisti, portando ad una significativa diminuzione della riserva funzionale dell'organo. Di conseguenza, l'insufficienza renale si sviluppa in un breve periodo di tempo.

Con un rene spugnoso, ci sono più cisti, ma sono localizzate nei canali di raccolta. Questa patologia si riferisce a stati congeniti. Questi bambini di solito hanno bisogno dell'emodialisi precoce a causa della rapida progressione dell'insufficienza renale.

diagnostica

La diagnosi delle cisti renali ha lo scopo di risolvere diversi problemi:

  • Visualizzazione immediata della neoplasia nel parenchima renale.
  • 2. Ricerca della funzione renale.
  • 3. Rilevazione precoce del processo infiammatorio.

Per l'attuazione del primo compito, vengono effettuati i seguenti studi:

  • Scansione ultrasonica del parenchima renale;
  • Tomografia computerizzata

Per indagare la funzionalità renale, è necessario determinare la concentrazione nel sangue delle seguenti sostanze:

  • il glucosio;
  • creatinina;
  • proteine;
  • Urea.

La soluzione dei rimanenti compiti diagnostici consiste nel condurre analisi come:

  • L'analisi generale di urina (a processi incendiari la quantità di leucociti alza);
  • Analisi generale del sangue (rivela i processi infiammatori).

Un aumentato rischio di complicanze richiede che tali pazienti ricevano un coagulogramma (questo studio valuta lo stato del sistema di coagulazione) e l'elettrocardiografia.

La necessità di questi test diagnostici esiste anche quando il paziente entra in ospedale, poiché a volte può essere necessaria una rimozione chirurgica della cisti renale. E questo è sempre associato a un certo rischio di anestesia e al pericolo di sanguinamento (sia durante l'intervento chirurgico che dopo).

Kist sul rene - cosa fare e come trattare?

Cosa fare quando una cisti si trova sul rene? Questa è una domanda naturale che si pone nella maggior parte dei pazienti con una diagnosi simile. La corretta condotta di loro è in tattiche attive.

Ciò significa che tali pazienti sono seguiti da un'osservazione ecografica dinamica. Il trattamento "attivo" della cisti renale inizia non appena viene rilevato un aumento significativo della dimensione della neoplasia: viene eseguita una puntura percutanea della cisti renale seguita dall'aspirazione del liquido.

Cisti delle cause e del trattamento dei reni

Se questo intervento non può essere eseguito, allora questa è un'indicazione per la rimozione chirurgica del tumore.

Tutti i pazienti con cisti renali adottano anche altre misure (si noti che le cause e il trattamento delle cisti renali sono correlati, se la causa sottostante era una malattia renale infettiva, quindi richiede un trattamento prioritario):

  • Trattamento di infezioni concomitanti che complicano il decorso della malattia di fondo;
  • Organizzazione della nutrizione dietetica;
  • Chiusura di complicazioni (arresto di sanguinamento, esecuzione di terapia anestetica, ecc.).

In casi estremamente rari, la cisti renale si risolve da sola. Questo è un argomento addizionale a favore delle tattiche attive. Molto spesso questo accade con le cisti infiammatorie.

Una dieta adeguatamente organizzata con una cisti renale (tabella di dieta n. 7 secondo Pevzner) è una direzione importante nel trattamento e nella prevenzione della progressione. I principi della nutrizione dietetica sono:

  • Eccezione dalla dieta di grassi, affumicati e arrostiti;
  • Restrizione acuta di cibi salati (il cibo non è raccomandato a dosalivat);
  • Pieno rifiuto di alcol, spezie speziate e acqua dolce frizzante;
  • Arricchimento della dieta con piatti cucinati al forno, al vapore e bolliti;
  • Diminuzione della dieta degli alimenti proteici (carne e legumi), perché. è espulso dai reni, il che aumenta il carico su di loro.

Cosa è pericoloso per la cisti renale?

Il pericolo di cisti renali è la possibilità di complicazioni. Questi ultimi includono:

  • Insufficienza renale cronica;
  • Ritenzione urinaria nel rene e suo ingrossamento ( idronefrosi );
  • Pyelonephritis , incl. e purulento;
  • Suppurazione della cisti;
  • Emorragia nella cisti;
  • Rottura del neoplasma e della peritonite;
  • l'anemia;
  • Ipertensione arteriosa

Profilassi della formazione della cisti renale

Le cisti renali nelle donne e negli uomini sono malattie multifattoriali, quindi la prevenzione dovrebbe mirare all'eliminazione di molte condizioni causali. Pertanto è raccomandato:

  • Trattamento tempestivo delle malattie infiammatorie del sistema genito-urinario.
  • Trattamento di focolai di infezione cronica (malattie degli organi ENT e sistema dentoalveolare), che può diventare una fonte di infiammazione dei reni.
  • Prevenzione delle lesioni lombari.
  • Osservazione ecografica dinamica di pazienti feriti dal rene
  • Esclusione di un'intensa attività fisica con aumento dell'attività.
  • Normalizzazione dello sfondo ormonale negli uomini.

Più difficile nel rispetto preventivo è la prevenzione delle cisti congenite. Tutte le attività dovrebbero iniziare prima e durante la gravidanza, quando una donna dovrebbe aderire alle seguenti raccomandazioni:

  • In modo tempestivo, dovrebbe essere esaminato per le infezioni urogenitali croniche e, se rilevato, trattato prima del concepimento.
  • Rifiuta di fumare, incl. e passivo (l'effetto tossico non è la nicotina, come si pensava in precedenza, ma direttamente il monossido di carbonio).
  • Evitare di bere eccessivamente.
  • Ridurre al minimo l'esposizione alla luce solare diretta.
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com