• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Pietre nella cistifellea: sintomi e trattamento senza chirurgia

La malattia da calcoli biliari è una malattia abbastanza comune. Spesso le persone, sapendo della presenza di concrezioni nella cistifellea, non prestano la dovuta attenzione alla loro salute.

Di solito, ignorare il processo patologico porta a un'operazione di emergenza ea volte a serie complicazioni. Per sbarazzarsi della malattia senza un intervento chirurgico, tutti dovrebbero sapere quali primi sintomi forniscono calcoli biliari, il loro trattamento e la prevenzione delle recidive.

contenuto

Malattia di calcoli biliari: che cos'è?

Le pietre formate nella cistifellea e i dotti sono composti piuttosto duri di sali di calcio, pigmento biliare di bilirubina o colesterolo. L'HDB è più comune nelle donne complete, il picco della malattia cade all'età di 70 anni.

Un'alta percentuale della malattia negli anziani è dovuta a cause fisiologiche: con l'età, il processo di formazione della bile rallenta e la funzione contrattile della cistifellea diventa insufficiente.

Tuttavia, a volte le pietre nei dotti della cistifellea vengono diagnosticate nei bambini, anche nei neonati.

Cause di calcoli biliari

Pietre nella cistifellea

La malattia da calcoli biliari può essere definita un indicatore dello stile di vita. Sono le abitudini dell'uomo (voglie di cibo, modalità motoria), condizionate dalle moderne realtà della vita, a portare allo sviluppo del CLS. Un alto tasso di incidenza è registrato nei paesi sviluppati.

Fattori che provocano calcoli nei condotti della cistifellea:

  • sviste del cibo - spuntini, eccesso di cibo, diete debilitanti e fame, un menu ipercalorico (i grassi, le proteine ​​predominano) con un contenuto di fibre insufficiente;
  • insufficiente attività motoria, lavoro sedentario;
  • ipotermia regolare, che vive in un clima freddo;
  • patologia del fegato - discinesia dei dotti biliari, colecistite, alterazione della funzionalità epatica (cirrosi, epatite, cisti epatiche, effetti tossici, effetto collaterale di ciclosporina, octreotide, ecc.) con diminuzione della produzione di acidi biliari e aumento del colesterolo bile;
  • l'obesità;
  • parto (specialmente nelle donne grandi);
  • uso a lungo termine di contraccettivi compressi contenenti estrogeni;
  • predisposizione ereditaria alle malattie del fegato;
  • altre malattie - diabete, gravi allergie, anemia emolitica, morbo di Crohn, diverticoli del duodeno.

Meccanismo di sviluppo di cholelithiasis

Araldo di dotti biliari, la formazione di fango biliare e, di regola, una diminuzione della contrattilità della colecisti, sono sempre un precursore di GI.

La bile di mastice si ispessisce gradualmente, trasformandosi prima in piccole concrezioni (sabbia), e solo allora si formano strutture molto dense, che nel tempo aumentano di diametro.

Sotto l'influenza di ogni momento irritante (festa, cavalcando con sobbalzi, ecc.), Le pietre possono iniziare a muoversi ea volte intasare il lume dei dotti biliari, provocando un quadro clinico acuto.

Tipi di calcoli biliari

Per tipo di formazione, i calcoli biliari sono suddivisi in:

  • primario - il processo di formazione di pietra è innescato da una violazione della composizione della bile;
  • secondario: le pietre si formano a causa della colestasi e del successivo processo infiammatorio.

La composizione dei calcoli biliari è:

  • Colesterolo: fino all'80% di tutte le strutture dense nella cistifellea;
  • pigmento (bilirubina) - spesso una conseguenza dell'anemia emolitica;
  • calcareo - dovuto alla calcificazione secondaria di pigmenti e inclusioni di colesterolo, raramente ipercalcemia primaria.

Sintomi di calcoli biliari

sintomi di calcoli biliari

Piccole pietre nella colecisti di solito formano senza sintomi. Solo quando la loro dimensione o quantità raggiunge dimensioni sufficienti, ci sono gravi sintomi della malattia.

Grossi e multipli concrementi premono sulle pareti della cistifellea, provocando sensazioni dolorose e una reazione infiammatoria. Allo stesso tempo, una condizione acuta può verificarsi in qualsiasi momento, richiedendo cure mediche urgenti.

Se una pietra di piccole dimensioni passa il tratto biliare, la colica passa, la condizione migliora e la pietra esce con una massa fecale. Spesso, le grandi pietre sono bloccate nei dotti biliari e bloccano completamente il loro lume, provocando lo sviluppo di colecistite e ittero.

I sintomi che aiutano a sospettare i calcoli biliari:

  1. pesantezza nell'ipocondrio destro;
  2. eruttazione con un uovo marcio, nausea;
  3. passare il dolore, specialmente dopo una festa abbondante, lo sforzo fisico;
  4. sapore amaro in bocca.

Tali sintomi lievemente sintomatici possono durare fino a 5-10 anni. L'unico segno di un decorso basso-sintomo della malattia può essere la pelle itterica e i bulbi oculari.

Abbastanza spesso c'è una colecistite calcolosa, che si manifesta:

colica biliare

Prima o poi, le pietre cominciano a muoversi lungo i dotti biliari e c'è un attacco di colica biliare acuta :

  1. dolore da taglio, irradiamento nella parte bassa della schiena, avambraccio destro e scapola, a volte per lo sterno (simulazione di un attacco di angina pectoris);
  2. nausea, vomito senza sollievo;
  3. flatulenza e eruttazione.

La maggior parte dei pazienti nota una chiara relazione tra l'inizio di un attacco e l'effetto di un fattore che provoca la colica.

Diagnosi della malattia

Spesso, i calcoli nei condotti della cistifellea vengono rilevati casualmente durante un'ecografia o una radiografia. Un esperto qualificato sui risultati della ricerca determinerà non solo la dimensione delle pietre e la presenza di infiammazione, ma anche determinare la composizione approssimativa delle pietre, valutare il rischio di sviluppare colica biliare.

Per maggiori informazioni sulla malattia, si può prescrivere quanto segue:

  • esami del sangue (generali e biochimici);
  • cholecystocholangiography;
  • CT, RM ;
  • colangioreentgenografia retrograda (durante la procedura endoscopica il medico può rimuovere piccoli concrementi).

Trattamento di calcoli biliari senza chirurgia

Le tattiche terapeutiche - conservatrici o radicali - vengono scelte solo sulla base di dati diagnostici. Anche in assenza di sintomi gravi, può essere prescritta un'operazione per rimuovere le pietre dalla cistifellea.

Il trattamento chirurgico è obbligatorio nello sviluppo di colestasi persistente (ittero meccanico), farmaci non curabili o coliche biliare frequentemente ripetute, grosse pietre, colecistite ricorrente.

La terapia conservativa è adatta per le pietre con un diametro totale (totale) inferiore a 2 cm, una buona contrattilità delle vie biliari (almeno il 75%).

Il trattamento non chirurgico comprende le seguenti misure:

Dieta №5 (Pevsnera)

Passaggio a prodotti vegetali e latticini. Verdure particolarmente utili (zucca, carote), cereali (Ercole, grano saraceno) anguria, mele, crusca di frumento. Dieta con pietre nella cistifellea esclude grassi, caldi, fritti.

Vietato cioccolato, alcol, condimenti, caffè / cacao, carne di maiale / agnello, cetrioli, melanzane, legumi, carne affumicata. Le proteine ​​sono integrate dall'uso di carne magra e pesce. Pasti in partite divise fino a 6 volte al giorno.

Trattamento sintomatico

no-spa per il trattamento di CLS

Spasmolitici (Papaverin, No-Shpa), analgesici (Baralgin, Spasmalgon), antibiotici (Claritromicina, ecc.) Sono applicati in presenza di colecistite.

Scioglimento della droga di pietre

Farmaci ampiamente utilizzati con acido chenodesossicolico e ursodesossicolico. Tale trattamento è consigliabile solo a diametri di pietre fino a 2 cm. Il corso dura fino a 1,5 anni.

Le pietre molto dense nelle strutture spesso non reagiscono all'effetto medicamentoso. L'efficacia della manipolazione varia dal 40 all'80%, in 2/3 dei pazienti ci sono recidive.

Litotripsia di Shockwave

Litotripsia, rimozione non chirurgica di calcoli biliari

La procedura di litotripsia è uno dei modi di trattamento non chirurgico dei calcoli biliari, foto

La scheggiatura indolore delle pietre nella cistifellea con gli ultrasuoni aiuta a distruggere le pietre fino a 3 cm (non più di 3 pezzi!), I cui frammenti lasciano la cistifellea senza ostacoli.

La procedura è ambulatoriale. Corso - 1-7 sessioni.

Operazione con colelitiasi

Il trattamento chirurgico viene effettuato in due modi:

  • classica - colecistectomia aperta - rimozione della cistifellea attraverso un'ampia incisione;
  • laparoscopica - la colecistectomia viene eseguita attraverso le forature della parete addominale, l'operazione è mini-traumatica e il recupero richiede fino a 5 giorni.

Il paziente deve essere consapevole della sindrome postcholecistectomia: dopo colecistectomia, indolenzimento nell'ipocondrio destro, si verificano spesso gusto metallico in bocca e amaro.

Possibili complicazioni

  • Colecistite.
  • Formazione di aderenze nella cistifellea.
  • La patologia del duodeno dopo colecistectomia e enterite frequente (a causa del rifornimento continuo di bile).
  • Complicato con colestasi di colica biliare.

Prevenzione delle ricadute

Se una persona inizia il processo patologico di calcificazione nella cistifellea, è abbastanza difficile fermarlo completamente senza un intervento chirurgico.

Un paziente dopo un ciclo di trattamento obbligatorio deve sottoporsi regolarmente a un esame preventivo. Anche dopo l'intervento chirurgico, ai pazienti vengono prescritti corsi di farmaci litolitici.

Un aspetto importante è la correzione dello stile di vita, in particolare la nutrizione.

La lotta contro l'eccesso di peso spesso aiuta a minimizzare il rischio di formazione di calcoli ripetuti e riduce significativamente la frequenza delle recidive.

Pietre della cistifellea, codice ICD 10

Nella classificazione internazionale delle malattie, la colelitiasi è:

Classe XI. Malattie dell'apparato digerente (K00-K93)

K80-K87 - Malattie della cistifellea, del dotto biliare e del pancreas

  • K80 - Malattia di calcoli biliari

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com