• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Pietre nella vescica: cause, sintomi e trattamento

Le pietre nella vescica (cistoliti) si formano durante la fusione di minerali in piccole formazioni solide. Condizioni adatte si presentano con lo svuotamento incompleto della vescica, che provoca la concentrazione dell'urina - questo porta alla cristallizzazione dei minerali disciolti in esso contenuti.

A volte queste pietre escono (mentre sono piccole), a volte sono fissate al muro dell'urina o dell'uretra, aumentando gradualmente di dimensioni.

Spesso, i cistoliti rimangono a lungo nella vescica senza causare alcun sintomo e vengono scoperti per caso, durante un sondaggio su altri problemi di salute.

contenuto

Cause di pietre nella vescica

Pietre nella vescica

Quindi, man mano che i cistoliti iniziano a formarsi nell'urina residua, che non viene completamente espulsa dalla vescica, la ricerca delle cause della formazione di calcoli è associata a determinate malattie che impediscono lo svuotamento completo. A tali patologie appartengono:

  • La vescica neurogena - si osserva quando i nervi che collegano la vescica con il midollo spinale e il cervello (ad esempio dopo un ictus o una lesione spinale) sono danneggiati.
  • La prostata ingrandita - la prostata allargata comprime l'uretra.
  • Dispositivi medici - cateteri, materiale di sutura, stent, corpi di terzi nella vescica, dispositivi per la contraccezione.
  • Infiammazione della vescica urinaria.
  • Calcoli renali: possono migrare attraverso gli ureteri nella vescica e crescere di dimensioni.
  • Diverticoli della vescica - si accumulano e ristagnano l'urina.
  • Cistocele: nelle donne, il muro della vescica può cadere nella vagina, rompendo lo svuotamento.

Tipi e composizione delle pietre

Non tutte le pietre contengono gli stessi minerali. I loro vari tipi includono:

  • Le pietre di calcio - sono composte da ossalati, fosfati e idrossifosfati di calcio.
  • Le pietre da acido urico sono il tipo più comune negli adulti.
  • Struviti: questo tipo di pietra si trova più spesso nelle donne con infezioni del tratto urinario.
  • Cistine: si verificano in pazienti affetti da una malattia cistinuria ereditaria, in cui l'amminoacido cistina viene rilasciato dai reni nelle urine.

I cistoliti hanno diverse dimensioni e consistenza: possono essere singoli o raggruppati, arrotondati o con escrescenze.

La più grande pietra trovata nella vescica pesava 1899 ge misurava 17,9 x 12,7 x 9,5 cm.

Sintomi di pietre nella vescica

Sintomi di pietre nella vescica A volte i sintomi delle pietre nella vescica non compaiono per molto tempo. Ma, non appena iniziano a irritare le pareti, ci sono segni caratteristici. Quindi, i sintomi di una pietra nella vescica possono essere i seguenti:

  • Disagio o dolore nel pene negli uomini.
  • Minzione più frequente o flusso intermittente di urina.
  • Insorgenza lenta della minzione.
  • Dolore nell'addome inferiore.
  • Dolore e disagio durante la minzione.
  • Sangue nelle urine.
  • Urina fangosa o anormalmente scura.

Caratteristiche per le donne

La causa della formazione di cistoliti nelle donne può essere cistocele (prolasso urinario nella vagina), contraccezione, migrazione alla vescica, ricostruzioni vaginali.

Il cistocele si manifesta con la sensazione di un corpo esterno nella vagina, sensazioni spiacevoli durante il sesso.

Poiché l'uretra nelle donne è più corta che negli uomini, la sua infiammazione infettiva (uretrite) è più incline alla progressione della cistite (infiammazione della vescica). La cistite ripetuta è un fattore di rischio per la formazione di cistoliti e un segno della loro presenza nelle donne.

diagnostica

La presenza di cistoliti è rilevata dai seguenti metodi:

  • Analisi delle urine: viene determinata la presenza di cristalli di sangue, batteri e minerali.
  • Tomografia computerizzata
  • Esame ecografico
  • Radiografia (con questo sondaggio non tutti i tipi di cistoliti possono essere visti).
  • Peliografia endovenosa - iniettata per via endovenosa con uno speciale contrasto, che attraverso i reni viene rilasciato nella vescica.

Trattare pietre nella vescica

Trattare pietre nella vescica

Con una piccola dimensione di pietre, la loro naturale escrezione verso l'esterno contribuisce ad aumentare l'assunzione di acqua. Se sono troppo grandi per passare attraverso l'uretra, il trattamento è diviso in due gruppi: calcinacci e rimozione chirurgica.

È importante notare che non ci sono prove scientifiche che confermino l'efficacia del trattamento con i rimedi popolari.

Frantumazione di pietra

La cistololitolapaxia consiste nel posizionare un tubo sottile attraverso l'uretra nella vescica con una macchina fotografica alla fine, attraverso la quale il medico vede le pietre e può romperle.

Per questo viene utilizzato il laser, l'ultrasuono o la frantumazione meccanica, dopo di che i detriti vengono lavati via o aspirati. Questa procedura viene eseguita in anestesia locale o generale.

Rimozione chirurgica

Se le pietre sono così grandi da non poter essere spezzate con la cistolitholapaxy, un'altra opzione è il trattamento. Il chirurgo esegue un taglio nella parete addominale e nella vescica, attraverso cui viene estratto il cistolite.

Possibili complicazioni

Nonostante alcuni cistoliti non causino lamentele, possono comunque portare a una serie di complicazioni:

  • Disfunzione cronica della vescica (minzione frequente, dolore associato ad essa e disagio). Nel tempo, la cistolite può bloccare completamente l'apertura dell'uretra, bloccando l'uscita dell'urina dalla vescica.
  • Infezione del tratto urinario.

Prevenzione e consulenza

Poiché la formazione di pietre, di norma, è causata dalla presenza di una malattia, non esistono metodi di prevenzione sicuri e specifici.

Tuttavia, se una persona ha disturbi dal tratto urinario (ad esempio, dolore durante la minzione, cambiando il colore dell'urina), è consigliabile rivolgersi immediatamente a un medico. L'uso di una quantità sufficiente di liquido aiuta anche a dissolvere i minerali.

Se una persona ha una malattia infettiva delle vie urinarie e uno svuotamento incompleto della vescica, dovrebbe riprovare a urinare 10-20 secondi dopo il primo tentativo. Questa tecnica è chiamata "doppio svuotamento", aiuta a prevenire la formazione di cistoliti.

C'è un'opinione che una posizione seduta durante la minzione aiuta a svuotare completamente la vescica in pazienti con ingrossamento della prostata. Questo, a sua volta, impedisce o rallenta la formazione di cistoliti.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com