• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Epatite virale cronica B: una prognosi favorevole è reale

Le malattie virali nella società moderna si incontrano sempre più. Una parte significativa delle patologie infettive sono le malattie trasmesse da persona a persona. I virus possono interessare molti organi interni: polmoni, tratto gastrointestinale, fegato, reni. In un gruppo speciale, le malattie trasmesse dal contatto con il sangue o altri fluidi biologici del paziente sono isolate. Tali patologie includono epatite virale cronica B.

contenuto

Caratteristiche dell'epatite virale cronica B

L'epatite virale cronica B è un termine medico, che implica l'introduzione di un agente patologico virale nel tessuto epatico seguito dallo sviluppo di un processo infiammatorio, accompagnato da disturbi metabolici e cambiamenti da altri organi interni.

L'agente eziologico della malattia è il virus Orthohepadnavirus (Orthohepadnavirus), appartenente alla famiglia degli Hepadnaviridae.

Virus dell'epatite B.

Il virus dell'epatite B appartiene alla famiglia degli hepadnavirus

Il virus dell'epatite B è il rappresentante di un intero gruppo di agenti infettivi che agiscono sul fegato e sul sistema dei dotti biliari. La maggior parte di queste malattie appartiene all'emocontatto, cioè trasmesso dal contatto con il sangue o altri fluidi biologici del paziente. L'epatite virale A ed E vengono rilasciate, diffondendo la via oro-fecale.

La maggior parte delle epatiti emostatiche sono malattie croniche. Uno stato speciale è posseduto dal virus dell'epatite D (virus delta). Causa lo sviluppo del processo patologico solo con infezione simultanea dal virus dell'epatite B.

Il meccanismo di interazione dei virus dell'epatite B e D

La malattia causata dai virus dell'epatite B e D è più grave

Cause e fattori di sviluppo

La principale fonte della malattia sono le persone infettate con varie forme di infezione (cicliche, anterteri, croniche, integrative). Il virus è contenuto in praticamente tutti i fluidi biologici del loro corpo: sangue, saliva, sperma, urina, bile, latte materno. Tuttavia, il più grande pericolo è probabilmente i primi tre a causa dell'alta concentrazione dell'agente infettivo.

Esistono diversi modi di trasmissione del virus:

  • la via parenterale è realizzata con trasfusioni di sangue (trasfusioni di sangue), trapianto di organi e tessuti, procedure invasive (operazioni, trattamento, rimozione, protesi dentarie, iniezione endovenosa di stupefacenti);
  • Modo sessuale - con contatti senza l'uso di contraccezione di barriera;
  • contatto domestico - quando si usa un rasoio, spazzolino da denti. In questo caso, il virus penetra nel corpo attraverso la pelle e le mucose che sono invisibili agli occhi;
  • il percorso verticale - nel processo della gravidanza e del parto. Nel primo caso il feto viene infettato dal virus dalla madre attraverso un difetto placentare (ad esempio, con il suo distacco). Nella seconda situazione, il bambino viene infettato da danni alla pelle e alle mucose quando passa attraverso il canale del parto della madre e il contatto con il suo sangue.

Modi di infezione da virus dell'epatite B - galleria fotografica

L'infezione più frequente è di gemokontaktnym way. L'infezione sessuale si verifica secondo. I modi verticali e domestici sono meno comuni.

Il virus dell'epatite B entra nel corpo e riconosce il suo habitat - cellule del fegato - dalla presenza di specifiche strutture proteiche (recettori) sulla superficie. Quindi il materiale genetico dell'agente infettivo viene disimballato, dopodiché viene introdotto nel nucleo - l'organo di controllo centrale della cellula, contenente tutte le informazioni necessarie per la vita.

Virus dell'epatite B (schema)

La proteina polimerasi consente al virus di creare le proprie copie

Successivamente, il virus diventa un maestro a tutti gli effetti di tutti i processi cellulari, indirizzandoli alla riproduzione e all'assemblaggio continuo di preziose particelle infettive. Questi ultimi causano la morte cellulare (citolisi), dopo di che entrano nel flusso sanguigno e colpiscono le strutture del fegato sano. Questo processo costituisce la fase replicativa della patologia infettiva.

Il sistema immunitario risponde alla presenza di un agente estraneo attraverso la formazione di specifici anticorpi proteici-difensori. Tuttavia, possono agire solo contro il virus all'esterno della cella. Con la violazione iniziale dei processi di cui sopra, si verifica la fase integrativa della malattia, in cui il virus si svolge quasi interamente nel nucleo delle cellule epatiche dell'ospite.

Schema della struttura della cellula epatica

Il virus dell'epatite attacca il nucleo della cellula - la postazione centrale di gestione dei processi vitali

Le cellule immunitarie migrano verso il fegato dal letto vascolare. A poco a poco, il posto delle cellule distrutte del corpo (epatociti) è occupato da altri, ma la struttura complessa dell'organo viene così spezzata. La proliferazione incontrollata di tessuto (cirrosi) porta alla compressione delle navi e dei dotti biliari. L'aumento della pressione nel sistema circolatorio provoca la stagnazione negli organi della cavità addominale - ipertensione portale.

Struttura normale del lobulo del fegato

La normale struttura del lobulo del fegato soffre di cirrosi epatica

Il risultato logico dell'esposizione a lungo termine del virus al materiale genetico delle cellule epatocitarie è una forma speciale di oncologia - carcinoma epatocellulare.

Quello che devi sapere sull'epatite - video

I sintomi della malattia

La forma cronica dell'epatite B è una conseguenza del processo icterico ciclico acuto. Il quadro clinico consiste in una varietà di disturbi nel lavoro del fegato e le loro conseguenze. Le donne in gravidanza e in gravidanza hanno gli stessi sintomi di altre persone.

Sintomi di danno epatico e disordini metabolici - tabella

Area interessata (funzione compromessa) Segni di un malfunzionamento nel corpo La causa della comparsa dei sintomi
Coprire i tessuti
  • prurito;
  • orticaria;
  • arrossamento dei palmi;
  • giallo della pelle
Violazione del processo di rimozione del pigmento della bilirubina (il prodotto della decomposizione dell'emoglobina)
Creazione di cellule del sangue
  • Stanchezza aumentata;
  • pallore della pelle e delle mucose;
  • mancanza di respiro
Anemia (mancanza di globuli rossi)
Formazione di coaguli di sangue (trombi) Aumento del sanguinamento Carenza di proteine ​​che promuovono la formazione di trombi
Muro vascolare
  • Asterischi vascolari;
  • arrossamento dei palmi
Danno al tessuto vascolare (vasculite)
Testa e midollo spinale
  • ansia;
  • irritabilità;
  • contrazioni muscolari;
  • disturbi mentali
Accumulo nelle cellule nervose del pigmento di bilirubina tossica
Tratto gastrointestinale
  • nausea;
  • vomito;
  • sgabelli sciolti;
  • perdita di peso;
  • ingrandimento del fegato e della milza
Violazione della degradazione dei grassi nell'intestino sotto l'influenza degli acidi biliari
Sistema muscolo-scheletrico
  • Fratture patologiche;
  • fragili ossa
Cambiamenti patologici nell'effetto sui tessuti della vitamina D
Sfondo ormonale
  • sudorazione;
  • impulso frequente;
  • pelle secca;
  • capelli fragili
Cambiamenti patologici nella ghiandola tiroidea e in altre ghiandole

Segni di epatite virale cronica - galleria fotografica

Metodi di diagnosi

Per stabilire la diagnosi corretta da un medico, vengono utilizzati i seguenti metodi di ricerca:

  • la delucidazione di un possibile meccanismo per la penetrazione del virus nel corpo;
  • rivelando il giallo della pelle e delle mucose, allargando la milza, arrossamento delle palme, asterischi vascolari;
  • la definizione dei riflessi, la sensibilità della pelle e la forza muscolare (permette di trovare violazioni dal cervello e dal midollo spinale);
    Il neurologo esamina il paziente

    L'accumulo di bilirubina nel sangue ha un effetto dannoso sul lavoro del cervello e dei nervi

  • un esame del sangue comune (rivela anemia);
  • analisi biochimica del sangue (consente di rilevare un livello elevato di proteine, normalmente contenute principalmente all'interno delle cellule epatiche);
  • determinazione degli indici temporali di formazione di trombi (dimostra il loro significativo allungamento);
  • ecografia (imposta le dimensioni del fegato, milza, ingrandimento della vena epatica);
    Immagine ad ultrasuoni del fegato

    L'ecografia esamina la densità e le dimensioni di un organo

  • fibrogastroscopia (consente di rilevare la presenza di vasi venosi alterati nel terzo inferiore dell'esofago);
  • tomografia computerizzata (risonanza magnetica) (consente di stabilire le dimensioni del fegato, modificarne la struttura);
    Immagine tomografica degli organi della cavità addominale

    Tomografia computerizzata: un metodo ideale per studiare l'anatomia degli organi interni

  • determinazione della presenza di proteine ​​anticorpali contro il virus dell'epatite B (conferma della natura infettiva dei cambiamenti patologici nel fegato);
  • rilevamento nelle copie del sangue di particelle virali (certifica il fatto di infezione).

La diagnosi differenziale distingue tra epatite B e le seguenti malattie:

  • infiammazione del fegato causata dal virus dell'epatite C;
  • infiammazione del fegato, causata dalla patologia delle reazioni protettive di immunità;
  • infiammazione cronica della parete della cistifellea;
  • cirrosi biliare primitiva del fegato;
  • una sindrome di compressione dei vasi epatici (malattia di Badd-Chiari);
  • tumore maligno della cistifellea;
  • disturbi circolatori sistemici cronici.

Metodi di trattamento

Le misure terapeutiche per l'epatite virale cronica B sono determinate dal medico infettivo. A seconda della gravità dei sintomi della patologia, il trattamento può essere effettuato in regime ambulatoriale o in un reparto di profilo di un ospedale.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico, di norma, include diversi agenti farmacologici con un diverso meccanismo d'azione.

Una componente obbligatoria della terapia è la somministrazione di farmaci che sopprimono gli effetti dannosi dei virus sulle cellule del fegato e riducono l'attività del processo infiammatorio.

Preparati per l'eliminazione dell'infiammazione negli epatociti e del virus nel sangue e all'interno delle cellule del fegato - tabella

L'ingrediente attivo Gruppo farmacologico Meccanismo d'azione Nomi commerciali
lamivudina Agente antivirale Interrompere la riproduzione di copie di particelle virali nelle cellule del fegato lamivudina
adefovir Agente antivirale Interrompere la riproduzione di copie di particelle virali nelle cellule del fegato Gepsera
entecavir Agente antivirale Interrompere la riproduzione di copie di particelle virali nelle cellule del fegato Baraklyud
telbivudina Agente antivirale Interrompere la riproduzione di copie di particelle virali nelle cellule del fegato Sebivo
tenofovir Agente antivirale Interrompere la riproduzione di copie di particelle virali nelle cellule del fegato Viread
Interferone alfa Agente antivirale Prevenzione dell'introduzione di materiale virale nel nucleo della cellula epatica
  • IFN;
  • Alfarekin;
  • introne
prednisolone Ormone steroide Fermare la distruzione delle cellule del fegato sotto l'influenza di meccanismi immunitari prednisolone
Essentiale gepatoprotektor Ripristino delle strutture cellulari danneggiate degli epatociti
  • Kars;
  • Progepar;
  • Phosphogliv;
  • Essentiale forte

Un componente importante del trattamento della forma cronica dell'epatite virale B è la somministrazione di farmaci che eliminano i disordini metabolici sullo sfondo del processo infiammatorio nel fegato.

Trattamento dei disturbi metabolici con epatite B - Tabella

L'ingrediente attivo Gruppo farmacologico Meccanismo d'azione Nomi commerciali
lattulosio prebiotico Creare condizioni per lo sviluppo di batteri benefici nell'intestino
  • Duphalac;
  • lattulosio;
  • Normase
Ferro ionizzato Preparativi per l'eliminazione dell'anemia Aumento della quantità di portatore di ossigeno dell'emoglobina nel sangue
  • Sorbifer;
  • Ferropleks;
  • Ferrum Lek;
  • Ferrodok;
  • Ferroglobin
Acidi biliari Farmaci per l'eliminazione del ristagno della bile e violazioni della digestione dei grassi nell'intestino Miglioramento delle proprietà biliari, digestione dei grassi nell'intestino
  • Ursofalk;
  • Ursosan;
  • Henofalk

Trattamento di epatite virale cronica con agenti farmacologici - galleria fotografica

L'eliminazione del virus dal corpo è possibile nella malattia acuta. Con la transizione dell'epatite alla forma cronica, si può ottenere solo un basso contenuto di particelle infettive nel sangue e ridurre l'attività del processo infiammatorio nel fegato con l'aiuto di agenti farmacologici.

Caratteristiche della dieta

La dieta è la base della terapia per la forma cronica dell'epatite virale B. Le raccomandazioni del medico dovrebbero essere osservate per il resto della sua vita. La dieta dovrebbe includere i seguenti prodotti:

  • carne di pollo, coniglio, tacchino;
  • filetto di trota, merluzzo, salmone, spigola, nasello;
  • kefir, ricotta, yogurt;
  • albume d'uovo;
  • girasole, semi di lino, olio di sesamo;
  • succhi appena spremuti;
  • piatti vegetali;
  • Morse e dessert a base di bacche.

Prodotti consigliati per l'uso - galleria fotografica

L'uso dei seguenti prodotti può influire negativamente sulla condizione del tessuto epatico e sul grado di manifestazione del processo infiammatorio in esso:

  • burro, margarina, lardo, pancetta;
  • agnello, maiale;
  • brodi concentrati;
  • reni, stomaci, polmoni, cuori;
  • prodotti affumicati;
  • prodotti in scatola;
  • spezie esotiche;
  • cuocendo dal burro, dalla sabbia, dal soffio e da altri tipi di pasta;
  • sale da cucina in eccesso;
  • bevande contenenti alcol.

Prodotti che devono essere esclusi dalla dieta con epatite, - galleria fotografica

Complicazioni e prognosi

La prognosi del trattamento dell'epatite virale cronica B è molto relativa e dipende in gran parte dalla gravità del processo, dalla velocità di riproduzione del virus, dalla risposta dell'organismo alla terapia e dall'osservanza delle raccomandazioni del medico (ad esempio, un divieto totale sull'uso di alcol).

Anche il trattamento tempestivo della forma icterica ciclica acuta dell'epatite B nella maggior parte dei casi porta alla formazione di un processo infiammatorio cronico nel fegato.

Una futura mamma, che è malata di epatite B, deve ricordare di poter trasmettere il virus al bambino. Per la nascita di un bambino sano, è necessario seguire tutte le raccomandazioni dei medici. Con l'epatite B, puoi rimanere incinta se non ci sono disturbi riproduttivi e ormonali. Tuttavia, la gestazione fetale di successo dipende in larga misura dalle condizioni del fegato, degli altri organi e dallo stadio del processo.

Sopravvivenza di pazienti con epatite virale cronica B - tavolo

Il rischio di morte da un processo patologico del fegato Il rischio di progressione del processo in cinque anni Tasso di sopravvivenza a cinque anni
  • Uomini: 40-50%;
  • donne - 15%
  • Transizione dell'epatite in cirrosi: 10-20%;
  • la transizione della cirrosi al processo scompensato - 20-30%;
  • la transizione della cirrosi al carcinoma epatocellulare - 5-15%
  • Con cirrosi epatica - 85%;
  • con cirrosi scompensata - 15-35%.

Sullo sfondo della progressione del processo infettivo nel fegato, possono svilupparsi le seguenti complicanze:

  • la cirrosi epatica, che modifica drasticamente la struttura spaziale del fegato, comprime i vasi e i dotti biliari;
  • neoplasia maligna (carcinoma epatocellulare);
  • ipertensione portale, che porta a difficoltà nel deflusso del sangue venoso dagli organi addominali;
  • sanguinamento dalle vene varicose dell'esofago;
  • ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale);
    ascite

    Le ascite sono una conseguenza dell'aumento della pressione nel sistema delle vene portale

  • coma epatico;
  • risultato letale.

Misure preventive

Per prevenire l'infezione dal virus dell'epatite B, vengono utilizzate le seguenti misure:

  • Test del donatore di sangue, di organi e di tessuti per il trasporto del virus;
  • uso della contraccezione di barriera durante i rapporti sessuali;
  • disinfezione e sterilizzazione di strumenti medici;
    Utensili sterili nella confezione

    La sterilizzazione degli strumenti medici è la principale misura di prevenzione dell'infezione con il virus

  • individuazione tempestiva e trattamento del virus dell'epatite B infetto;
  • dispensare siringhe monouso per i consumatori di droghe iniettabili.

Un importante metodo di prevenzione è la vaccinazione contro il virus dell'epatite B. Viene effettuato tre volte, il farmaco viene iniettato nel muscolo. La prima iniezione viene effettuata nell'ospedale di maternità nei primi giorni di vita del bambino. Gli anticorpi protetti prodotti dal corpo aiutano a eliminare il virus quando entra nel corpo.

L'epatite virale cronica B è una patologia grave che richiede un trattamento a lungo termine con farmaci sotto la supervisione di un medico infettivo e il rispetto delle raccomandazioni del medico. La terapia a tutti gli effetti porta a una stasi del processo, al rallentamento della morte delle cellule del fegato, al miglioramento del metabolismo, alla qualità e all'aspettativa di vita in generale.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com