• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Prostatite cronica: segni, sintomi e trattamento, compresse e tecniche

La ghiandola prostatica è l'organo più vulnerabile nel corpo maschile. Le malattie della prostata si riscontrano in ogni terzo maschio all'età di 20 anni. In questo caso, l'iperplasia della prostata e l'adenoma, che portano a problemi di erezione, sono spesso una conseguenza della prostatite cronica. Ecco perché è necessario conoscere i segni caratteristici della prostatite cronica e come trattarla.

contenuto

Prostatite cronica - che cos'è?

La prostatite cronica è un processo infiammatorio a lungo termine nella prostata. Il termine unisce diverse forme della malattia, manifestate da sintomi clinici simili.

Prostatite cronica

Categorie di prostatite cronica:

  1. Infettivo - provocato da batteri, funghi o virus;
  2. La sindrome da dolore pelvico non infettivo (altrimenti stagnante), si manifesta con o senza infiammazione;
  3. Asintomatico - con completa assenza di manifestazioni cliniche, l'infiammazione viene rilevata solo dopo un esame approfondito della prostata.

Nel 95% dei casi viene diagnosticata una prostatite cronica non infettiva. Allo stesso tempo, la stagnazione nella prostata - la sua secrezione o la circolazione nelle vene - arriva alla ribalta dell'infiammazione.

Il rischio di prostatite cronica è aumentato nelle persone:

  • condurre una vita sessuale irregolare, praticando regolarmente un'interruzione dei rapporti sessuali al fine di evitare la gravidanza di un partner;
  • impiegati di uffici e conducenti (lavoro sedentario provoca stasi di sangue nella pelvi);
  • preferendo indossare biancheria intima stretta;
  • abusare di alcol e fumo.

Prostatite cronica: segni di esacerbazione

Sintomi di prostatite cronica

La prostatite cronica si sviluppa gradualmente e per molti anni non può causare preoccupazione. Periodicamente un uomo può celebrare:

  1. Sensazioni spiacevoli nella zona del cavallo;
  2. Dolore di intensità minima con irradiazione caratteristica nel sacro, retto, organi genitali;
  3. Alcuni aumentano la minzione con la comparsa di dolore e scariche patologiche minori dal canale uretrale, un flusso debole di urina;
  4. Dolore al glande del pene dopo l'eiaculazione (scompare entro 30 minuti);
  5. Bruciore nell'uretra, l'aspetto del dolore nei rapporti sessuali.

Stress, ipotermia, un'infezione infetta, che porta a un indebolimento del sistema immunitario, e l'uso di cibi piccanti / alcool può innescare una esacerbazione della prostatite cronica. Allo stesso tempo, l'intensità delle manifestazioni dolorose aumenta e assomiglia all'infiammazione acuta.

Con lo sviluppo della malattia e il coinvolgimento nel processo patologico dei nervi, la disfunzione erettile si intensifica sempre di più, il che influenza significativamente lo stato psicologico del paziente.

Tuttavia, la prostatite cronica non è irta solo di una violazione della potenza - un'erezione debole, una diminuzione delle sensazioni durante l'orgasmo o la loro completa assenza, eiaculazione precoce.

Spesso la malattia porta allo sviluppo di cistite, pielonefrite e infiammazione dei testicoli, che aggravano il corso della patologia sottostante. Inoltre, il rischio di formazione di calcoli nella prostata, adenoma o comparsa di un tumore maligno è significativamente aumentato. Nel lungo corso della prostatite cronica, si sviluppa l'infertilità.

Sintomi di prostatite cronica da forme e stadi

I sintomi della prostatite cronica dipendono dalla forma della malattia e dallo stadio della malattia (esacerbazione o remissione).

Prostatite cronica batterica

I sintomi di prostatite cronica causata da microflora patogena, si verificano periodicamente con intensità variabile. Durante una esacerbazione i sintomi dell'infiammazione sono più pronunciati. Si manifesta la prostatite cronica infetta e che perde:

  • Comuni segni di infiammazione nel corpo - febbre, debolezza, brividi, dolori muscolari (si verificano quando esacerbati);
  • una sindrome di infiammazione locale - indolenzimento nell'addome inferiore, che aumenta con il rapporto sessuale, dopo la defecazione e la minzione, con prolungata assenza di intimità;
  • Disturbi del sistema genito-urinario: minzione intermittente, compromissione della funzione erettile;
  • Le deviazioni negli studi di laboratorio sono l'individuazione della secrezione della prostata e l'analisi delle urine di batteri / funghi, segni di infiammazione nel test del sangue (leucocitosi, aumento della VES) e delle urine (leucocituria, proteine).

Al di fuori della esacerbazione dell'infiammazione, i segni di prostatite cronica vengono cancellati. I reclami del paziente indicano più una minzione disturbata, una diminuzione del desiderio sessuale e altri disturbi erettili, che causano un nervosismo pronunciato.

Prostatite cronica non infettiva : sindrome da dolore pelvico cronico

Il nome stesso indica un sintomo predominante per un dato tipo di prostatite cronica - sensazioni di dolore. A causa della bassa intensità del dolore, la prostatite cronica non infettiva cronica rimane spesso senza attenzione.

Col passare del tempo, i dolori aumentano leggermente, e nel quadro clinico i sintomi della compromissione della funzione sessuale appaiono a causa della progressione dei fenomeni stagnanti e della diminuzione del tono muscolare del pavimento pelvico e dello sfintere dell'uretra.

Spesso la malattia è completamente asintomatica. La diagnosi di prostatite cronica è fatta quando ci sono segni di infiammazione della prostata e la sua iperplasia durante i test diagnostici. Nell'analisi delle urine, leucocyturia può essere periodicamente registrata.

Metodi di trattamento della prostatite cronica

Trattamento della prostatite cronica

In ogni caso, il trattamento della prostatite cronica richiede una selezione individuale di un regime terapeutico. Questo tiene conto della causa della malattia (infezione, ristagno della secrezione o sangue venoso), della durata del corso e della presenza di una patologia aggravante.

La terapia farmacologica:

  • Gli antibiotici - trattamento antibiotico (ciprofloxacina, amoxicillina, azitromicina, levofloxacina, claritromicina) sono indicati solo nei casi di grave infiammazione, rilevamento di un agente batterico nelle urine o secrezione della prostata. La terapia antibiotica dura 2-8 settimane. Alla fine del corso, i sintomi della malattia rimangono spesso in pieno, sebbene il fattore infettivo sia completamente eliminato.
  • Alfa-adrenoblokator (Terazonin, Tramzulosin, Alfuzozin) - sono prescritti con aumento della pressione intra-uretrale, ipertensione dei muscoli della vescica. Il loro uso non ha alcun effetto sulla violazione dell'innervazione dei muscoli e della miodistrofia del pavimento pelvico.
  • Il trattamento sintomatico della prostatite cronica - per la gestione della sindrome del dolore, i FANS (Diclofenac, Ketorolac) sono spesso usati in compresse e l'uso di antidepressivi selettivi (Imipramina, Fluoxetina) è raccomandato per eliminare l'ansia.
    Terapia ormonale: il trattamento con antiandrogeni e androgeni viene effettuato in accordo con le anomalie a livello degli ormoni.
  • Gli immunostimolanti - sono prescritti solo con una comprovata immunodeficienza di laboratorio.
  • I mezzi che regolano il livello di acido urico, - sono raccomandabili solo quando si rilevano pietre nella prostata. Il più spesso il dottore nomina Allopurinol. Tuttavia, il farmaco è efficace solo contro gli urati.
  • Vitaminoterapia: i mezzi di scelta per il trattamento della prostatite cronica diventano complessi vitaminici-minerali. Sostituirli con integratori alimentari pubblicizzati non porta a risultati curativi, eccetto che per uno spreco eccessivo di denaro.

Trattamento chirurgico della prostatite

A seconda del processo patologico che ha provocato la prostatite cronica, la resezione transuretrale della prostata (spesso sostituendo un'operazione aperta), il drenaggio endoscopico della cisti della prostata formata, la correzione chirurgica delle vescicole seminali con un deflusso di secrezione.

Con la sclerosi comune, viene eseguita la prostatectomia. Con l'iperplasia della prostata, i metodi di ablazione sono efficaci: termoterapia a microonde e ablazione laser.

Altri metodi di trattamento della prostatite cronica

Alcuni medici prescrivono attivamente ai pazienti con prostatite cronica vari metodi di impatto fisico sulla prostata. Tuttavia, la maggior parte di loro ha una serie di controindicazioni e sono prescritte solo in alcuni casi:

  • Il massaggio alla prostata (solo una piccola parte della ghiandola è disponibile) con alterazioni iperplastiche nell'organo può provocare ritenzione urinaria acuta e favorire la diffusione del processo infiammatorio (fino allo sviluppo della sepsi). Inoltre, il massaggio non può essere eseguito con pietre e cisti della prostata, espresse dalla stasi venosa. Il rilascio della prostata da una secrezione stagnante si verifica meglio con l'eiaculazione naturale.
  • Ginnastica per la vescica - esercizi speciali per allungare gli intervalli tra la minzione a 4-5 ore sono efficaci in violazione del tono muscolare della vescica e del suo sfintere. Tuttavia, la loro efficacia è marcatamente ridotta nella sindrome miofasciale, causata da cambiamenti neurodistrofici.
  • Instillazione: un'infusione profonda di farmaci nell'uretra è molto dolorosa e piena di complicazioni.
  • L'elettrostimolazione, l'ecografia transrettale e la fonoforesi, la magnetoterapia e altri metodi di stimolazione muscolare sono consigliabili solo con una riduzione del tono dei muscoli del pavimento pelvico. Le fisioprocedure danno solo un sollievo temporaneo e un effetto duraturo si ottiene quando viene eliminata la causa della malattia.
  • Metodi popolari - le ricette casalinghe (semi di zucca con miele, infusione spiritosa di corteccia di pioppo e altri) vengono applicate solo con l'approvazione del medico andrologo e in nessun modo sostituiscono la terapia farmacologica.

Prognosi: è possibile curare la prostatite cronica?

La prognosi della prostatite cronica dipende direttamente dalla tempestività del trattamento del paziente per un aiuto qualificato. Come forse avrete notato, i sintomi e il trattamento della prostatite cronica negli uomini sono strettamente correlati - in assenza di alterazioni iperplastiche nella ghiandola e nella neurodistrofia, a condizione di un trattamento complesso, è possibile ottenere un miglioramento persistente della condizione.

È anche importante riconsiderare radicalmente la tua vita: escludere i fattori che provocano la stagnazione, eliminare le cattive abitudini e mangiare pienamente.

interessante
briz_ _
2017-08-16 05:14:18
grazie
Yegor Klechko
2017-11-07 06:07:20
se c'è già disfunzione, allora qual è la prognosi? Il trattamento con farmaci e smartprost può già essere o meno?
dottoressa Daria
2017-12-26 12:28:15
La disfunzione erettile non è sempre una conseguenza della prostatite. Necessariamente è necessario essere esaminati dall'urologo, contribuirà a stabilire la causa esatta della malattia. È importante anche nel trattamento identificare la forma, poiché gli schemi terapeutici differiscono significativamente l'uno dall'altro. Nella maggior parte dei casi, la disfunzione erettile è associata a problemi neurologici, quando il paziente affina la sua attenzione ai problemi con la prostata. Per trattarlo è necessario, poiché la ghiandola diventa una fonte costante di infezione, e un corso prolungato promuoverà la sostituzione dei tessuti della ghiandola con cicatrici, seguita dal blocco dei dotti deferenti o dalla formazione di un numero ridotto di spermatozoi nello sperma.

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com