• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Cervello idrocefalo negli adulti, tipi e metodi di trattamento

Il cervello umano è un sistema che ha bisogno di circolazione fluida, che svolge molte funzioni. Questo liquido è chiamato liquore cerebrospinale, è prodotto da speciali plessi vascolari dei ventricoli laterali.

In totale, una persona nel sistema nervoso centrale non ha più di 150-160 ml di questo fluido, che è incomparabilmente inferiore al volume di sangue circolante.

Tuttavia, durante il giorno vengono prodotti da 0,5 a 0,6 litri di CSF, che dovrebbero essere assorbiti attorno ai seni venosi del guscio duro del cervello nelle granulazioni di pachioni. Nel caso in cui vi sia una violazione dell'equilibrio tra lo sviluppo del liquore e il suo assorbimento, si sviluppa idrocefalo (vedi foto).

contenuto

Idrocefalo del cervello, che cos'è?

Cos'è? - La medicina moderna definisce l'idrocefalo come una malattia indipendente, o una complicazione in cui il liquido cerebrospinale si accumula nel cervello, a seguito del quale il suo movimento attraverso le vie cerebrali e del midollo spinale viene disturbato.

Idrocefalo del cervello

Nonostante la relativa semplicità della definizione formale, l'idrocefalo può svilupparsi in molti modi diversi. Pertanto, i neurochirurghi distinguono i seguenti tipi di questa patologia:

  1. Idrocefalo occlusale. C'è un ostacolo nel corso del flusso del liquido cerebrospinale - l'occlusione. Questo può essere un picco o, per esempio, un tumore. Allo stesso tempo, i tassi di sviluppo e di assorbimento del liquido cerebrospinale possono essere normali;
  2. Forme areresorbiche e distruttive. Allo stesso tempo, l'assorbimento del liquido cerebrospinale (riassorbimento) viene disturbato, a seguito del quale si accumula;
  3. La forma ipersecretoria. In questa forma, c'è un eccesso di produzione di liquido cerebrospinale e l'assorbimento "resta indietro" in volume. Di conseguenza, il liquido cerebrospinale si accumula.

Comoda classificazione per i medici per la durata della malattia:

  • Idrocefalo acuto. L'intero processo dai primi sintomi alle violazioni cerebrali lorde dura non più di 3 giorni;
  • forma subacuta - durata fino a 30 giorni;
  • cronico - che dura da 3 settimane a 6 mesi o più.

Inoltre, l'idrocefalo è classificato anche in base al livello di pressione del liquore. Il processo può essere sia normoteso che ipotetico.

Le forme occlusali di idrocefalo acuto sono spesso ipertensive, cioè fluiscono con un forte aumento della pressione del liquido cerebrospinale.

Va notato che tutte le speculazioni su "l'aumento della pressione intracranica" sono prive di significato, se non ci sono segni chiari di questo processo.

L'unico modo diretto per misurare questa pressione era, ed è tuttora, mettere il manometro nei ventricoli del cervello. Certo, per questo è necessario forare le ossa del cranio.

Questo metodo viene utilizzato per interventi chirurgici e operazioni di smistamento, che verranno discusse di seguito, ma in ambulatorio vengono utilizzati indirettamente.

Cause di idrocefalo

Ci sono molte ragioni per il verificarsi di idrocefalo, ma i principali fattori che portano a questa diagnosi - o compressione da qualsiasi formazione voluminosa, edema, o processo infiammatorio e adesivo. Molto spesso, le seguenti malattie e condizioni portano all'idrocefalo, sia negli adulti che nei bambini:

  • Strokes. La compressione del liquido cerebrospinale può essere il volume di sangue (ematoma intracerebrale) o edema dovuto al fuoco ischemico;
    tumori cerebrali maligni e benigni. Il più delle volte si trovano all'interno dei ventricoli, vicino al tronco cerebrale o all'interno del tronco;
  • Infezioni del sistema nervoso centrale. Molto spesso si tratta di meningite purulenta o encefalite , tubercolosi e altre infezioni. Di regola, la meningite sierosa causa idrocefalo ipertensivo, che è ben curabile;
  • Lesioni del sistema nervoso centrale: contusioni cerebrali, danno assonale diffuso, rotture di aneurisma, emorragia subaracnoidea e subdurale;
  • Inoltre, varie encefalopatie metaboliche e tossiche (ipertensive, alcoliche) possono essere attribuite alle cause dello sviluppo di idrocefalo cronico.

Idrocefalo interno ed esterno del cervello

Idrocefalo interno del cervello

Questa formulazione può essere ascoltata o letta nell'interpretazione dei risultati della risonanza magnetica. L'idrocefalo interno è determinato dall'aumento dei ventricoli e delle vie aeree cerebrospinali mediane non appaiate, mentre l'idrocefalo esterno si riferisce alla "circonferenza" e allo spazio periferico.

L'idrocefalo misto del cervello si sviluppa spesso. È importante che queste forme siano aperte, con tutte le vie del liquore che sono percorribili e il flusso del fluido non sia disturbato.

Se c'è un ostacolo, come per l'occlusione, si sviluppa una forma chiusa della malattia.

C'è anche un idrocefalo sostitutivo del cervello negli adulti, in cui la sostanza grigia del cervello (cioè la corteccia) sostituisce il fluido cerebrospinale che circola nello spazio subaracnoideo della superficie convettiva degli emisferi cerebrali.

Ciò si verifica a causa dell'atrofia della corteccia, e non a causa dell'idrocefalo, cioè l'atrofia è il processo primario. Pertanto, questo termine sta gradualmente diventando obsoleto.

Sintomi e segni di idrocefalo negli adulti

Sintomi di idrocefalo negli adulti

In neurologia, oltre alla sintomatologia focale, in cui soffre la funzione di qualsiasi reparto del sistema nervoso, esiste anche una sintomatologia cerebrale generale, che è presente nell'idrocefalo.

Così, ad esempio, nella forma acuta di idrocefalo occlusivo in rapido sviluppo (per esempio, quando un tumore è dislocato, o quando si verificano adesioni con meningite purulenta), si manifestano i seguenti sintomi:

  • Intollerante, "scoppiando" mal di testa, da tutti i lati, senza una chiara localizzazione. Il paziente si sente "pompato la testa con una pompa". Allo stesso tempo, l'intensificazione del mal di testa nelle ore del mattino e il sollievo del sentimento per la sera, o nel pomeriggio, sono caratteristici.
  • Presenza di nausea e vomito, nei casi più gravi con lo sviluppo di forme ipertensive, ci può essere "vomito cerebrale" - vomitare "fontana" senza alcuna precedente nausea, che diventa completamente inaspettata per il paziente. Ciò è dovuto all'irritazione dei recettori del fondo dei 4 ventricoli o "fovea a forma di diamante". Questo vomito non porta sollievo;
  • Quando si esamina il fondo, si notano i dischi stagnanti dei nervi ottici;
  • In caso di peggioramento, si verificano sonnolenza, sopore e coma, che possono causare dislocazione ed edema della sostanza cerebrale. Questo processo è pericoloso con diverse varianti di incuneamento dei centri vitali antichi del cervello, che sono localizzati nel tronco e nel midollo allungato, e sono responsabili della respirazione e della circolazione. Un classico esempio è l'inserimento delle tonsille del cervelletto nella grande apertura occipitale. Questo porta alla morte.

Con l'idrocefalo cronico , che dura per molti mesi sullo sfondo del danno organico al sistema nervoso centrale, ci saranno sintomi molto diversi:

  • Manifestazione di demenza progressiva;
  • L'instabilità dell'andatura, o la paresi delle gambe (la cosiddetta paraparesi inferiore periferica);
  • Disturbi della minzione

Questo quadro può essere osservato con vari disturbi senili sulla base di intossicazioni croniche, ad esempio in alcolisti profondi "con esperienza".

Allo stesso tempo, lo sviluppo della forma cronica non si manifesta nettamente, ma si sviluppa gradualmente, spesso i primi sintomi si manifestano un mese dopo la malattia trasferita, ad esempio un ictus.

I pazienti sono distorti dalla veglia e dai regimi del sonno, l'iniziativa e l'attività sono ridotte, diventano svogliati e indifferenti, la memoria e l'attenzione iniziano a deteriorarsi, poi compaiono i disturbi dell'andatura, e nel finale si aggiunge l'incontinenza e nei casi gravi le feci.

Diagnosi di idrocefalo

Attualmente, la diagnosi non è particolarmente difficile. Le tecniche di visualizzazione (TC, RM) consentono di trarre conclusioni sulla base di prove indirette. Quindi, secondo la risonanza magnetica del cervello, l' idrocefalo può essere esposto ai ventricoli laterali espansi.

Tuttavia, ciascuno di questi metodi ha i suoi "vantaggi": la tomografia computerizzata a raggi X rivela i contorni ei confini esatti delle vie fluide cerebrospinale, consente di calcolare con precisione la dimensione dei ventricoli. La risonanza magnetica mediante la reazione del tessuto cerebrale ci consente di chiarire il grado di gravità del processo.

Naturalmente, lo studio del fondo, dell'ecoencefalografia e della misurazione diretta della pressione cerebrospinale, che viene eseguita durante le operazioni neurochirurgiche, rimane importante.

Trattamento dell'idrocefalo del cervello

Trattamento dell'idrocefalo del cervello

Come in molti altri casi, c'è un trattamento conservativo e chirurgico. L'idrocefalo esterno del cervello negli adulti, il cui trattamento viene eseguito nello stesso modo di quello interno, implica le seguenti tattiche terapeutiche:

  1. Uso di farmaci diuretici osmoticamente attivi (urea, mannitolo nelle infusioni);
  2. Il diacarb è un farmaco diuretico che inibisce l'anidrasi carbonica ed è usato specificamente per aumentare la pressione intracranica in ambulatorio;
  3. Con una reazione infiammatoria (ad esempio, con meningite), sono utili le infusioni di glucocorticosteroidi, come il desametasone.
  4. Analgesici sintomaticamente iniettati, così come barbiturici, che proteggono il tessuto cerebrale dall'ipossia, riducendo il bisogno di ossigeno.

Nel caso in cui il trattamento conservativo dell'idrocefalo cerebrale non avesse avuto successo, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Quindi, con l'idrocefalo acuto, è necessario "aggiustare il deflusso", che allevierà il sistema ventricolare e ridurrà la pressione. A questo scopo, viene eseguito il drenaggio ventricolare esterno.

Lo smistamento del cervello nell'idrocefalo è un metodo di trattamento dell'idrocefalo cronico, in cui l'eccesso di liquido cerebrospinale viene "scaricato" dove non interferisce e viene assorbito tranquillamente. A tal fine, un catetere viene installato nei ventricoli del cervello, che è collegato a una valvola che consente di "sanguinare" l'eccesso di CSF quando vengono raggiunti determinati valori di pressione.

Dopo che è stato abbassato, la valvola si chiude. Inoltre, un lungo catetere è attaccato, consentendo il prelievo del liquido cerebrospinale, per esempio, nella cavità addominale, dove viene assorbito. Questo tipo di bypass è chiamato ventricolooperitoneale.

Prognosi e complicanze

Prima di eseguire un'operazione di bypass, è necessario verificare se il paziente provoca un miglioramento nella riduzione del volume del liquido cerebrospinale. Per fare questo, eseguire una puntura lombare e prendere circa 40 ml di CSF. Nel caso in cui il paziente si senta meglio, ha senso fare un'operazione di bypass. Se non vi è alcun effetto, dovrebbero essere ricercati altri modi di trattamento.

La complicazione più pericolosa di idrocefalo, che è stata menzionata sopra, è lo sviluppo di edema - gonfiore del cervello e la dislocazione delle strutture mediane.

I segni che parlano dell'inizio di questa formidabile complicazione sono una graduale perdita di coscienza, a cominciare dalla sonnolenza, oltre a dilatare la pupilla da un lato dopo una costrizione a breve termine, convulsioni, febbre (ipertermia) e insufficienza piramidale.
Pertanto, tali pazienti devono essere urgentemente ospedalizzati nel reparto di neurochirurgia.

Con l'idrocefalo cronico, una prognosi favorevole alla vita è favorevole con un appropriato trattamento tempestivo.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com