• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Idronefrosi del rene: grado, sintomi e trattamento dell'idronefrosi

Molti pazienti devono affrontare una diagnosi di idronefrosi del rene, ma che cos'è? Per valutare la gravità della malattia, esaminiamo la natura e le cause dell'evento, così come in quali processi fisiologici vengono violati come risultato dello sviluppo della patologia.

Cos'è? L'idronefrosi dei reni è un processo patologico che rappresenta un eccessivo allargamento della pelvi renale - si forma a seguito di una violazione del deflusso di urina e la ragione di ciò, spesso, è la urolitiasi o neoplasie che chiudono il lume ureterale.

Gli scienziati hanno determinato che non meno di 2.000 litri di liquidi passano attraverso i reni al giorno, che viene convertito in 1,5-2,5 litri di urina. Con lei, scorie e tossine, sali e prodotti metabolici vengono eliminati dal corpo.

Idronefrosi dei reni

Osservazioni cliniche e dati statistici indicano che i pazienti raramente consultano uno specialista all'inizio della malattia. Gli studi hanno dimostrato che le donne sono 1,5 volte più probabilità di soffrire di questa malattia rispetto ai maschi. La malattia colpisce persone nella fascia di età da 18 a 45 anni.

contenuto

Cause di idronefrosi renale

È meglio capire cosa sia l'idronefrosi dei reni, le cause della patologia aiuteranno. Tra i fattori più frequenti che influenzano direttamente lo sviluppo della malattia sono:

  • Urolitiasi che porta a intasamento del dotto e provocando lo sviluppo di idronefrosi.
  • Neoplasie che comprimono l'uretere e impediscono un normale deflusso di urina.
  • Anomalie nello sviluppo delle vie urinarie, caratterizzato da un restringimento del lume ureterale.
  • Presenza di un'ulteriore arteria renale.
  • Conseguenze di malattie concomitanti, che hanno portato al restringimento del dotto.
  • Le recidive, che sono la conseguenza dell'intervento chirurgico.

I medici fanno notare che potrebbero esserci diverse ragioni per lo sviluppo del processo patologico. E hanno un effetto complesso sul corpo, che, combinato con uno stile di vita scorretto e la mancanza di un esame tempestivo, porta allo sviluppo di idronefrosi renale.

Sintomi di idronefrosi renale

Sintomi di idronefrosi renale

La diagnosi della malattia in una fase precoce del processo patologico è molto difficile. La mancanza di chiari sintomi clinici di idronefrosi renale è caratteristica della fase iniziale della malattia. E anche, nel numero di sintomi spesso cadono quelli che sono specifici per la causa della malattia. Quindi, con l'urolitiasi, il paziente ha un attacco di colica renale, che maschera il dolore traumatico nella regione lombare.

Tra i sintomi più caratteristici per idronefrosi sono:

  1. Dolore doloroso acuto nella regione lombare, che non varia a seconda della postura e dell'attività del paziente. Con l'idronefrosi del rene sinistro, così come il rene destro, la zona di localizzazione cambierà in base alla posizione dell'organo interessato.
  2. Ingrandimento del rene, determinato dal medico durante la palpazione.
  3. Con idronefrosi del rene destro, i sintomi sono simili alla colecistite e si manifestano come un leggero gonfiore accompagnato da vomito, diarrea e dolore. Si trova sul lato destro dell'addome.
  4. C'è un aumento della sindrome del dolore nella seconda metà della giornata, ma di notte il dolore può diminuire.
  5. L'urina fangosa con una miscela di sangue dovrebbe anche allertare il paziente e diventare un'occasione per un riferimento immediato a uno specialista.

I classici sintomi di idronefrosi renale sono una combinazione di sindrome del dolore, ematuria (presenza di sangue nelle urine) e un aumento dell'organo interessato.

Idronefrosi dei reni in donne in gravidanza

Idronefrosi dei reni nelle donne in gravidanza può presentarsi come una malattia indipendente, che è causata da un utero in aumento di dimensioni. Stringe gli ureteri, prevenendo il naturale ritiro dell'urina. Oppure può essere una malattia cronica, aggravata a causa di un aumento dello stress su tutti gli organi al momento della gravidanza.

Se l'idronefrosi è una malattia cronica, lo specialista decide di interrompere la gravidanza o stabilisce un controllo permanente sullo stato di salute della futura gestante.

Questa maggiore attenzione è dovuta al lungo assottigliamento del muro e al rischio di rottura della pelvi renale.

Gradi di idronefrosi dei reni

Gradi di idronefrosi dei reni Studi a lungo termine hanno permesso di stabilire diversi gradi di idronefrosi renale. Gli urologi distinguono tre fasi del processo patologico:

Primo o primo stadio. In questa fase si osserva l'ingrandimento della pelvi renale, che non causa disturbi specifici ed è caratterizzato da un aumento dell'affaticamento e una diminuzione dell'attività del paziente.

Va anche notato che il quadro clinico della malattia al primo stadio spesso non è chiaro. Il corpo cerca di compensare l'eccesso di pressione e c'è un aumento dello strato muscolare, così come la quantità di fibre elastiche attorno al bacino.

Il secondo stadio della malattia , caratterizzato da una violazione del deflusso di urina. Anche in questo momento c'è un assottigliamento graduale del muro della pelvi renale. La funzione d'organo diminuisce lentamente del 15-20%.

Il terzo stadio . Esiste un'espansione eccessiva delle pareti del bacino e gradualmente l'intero rene si trasforma in un grande organo a più camere riempito di urina. Gli urologi notano che in questa fase dello sviluppo del processo patologico, la funzione renale è ridotta del 75-80%.

Nella fase finale dello sviluppo della malattia, l'organo viene spesso omesso e praticamente cessa di funzionare.

La maggior parte dei pazienti si rivolge a specialisti durante lo sviluppo di 2 o 3 gradi di idronefrosi renale. La mancanza di pratica di controlli di routine è la ragione per non identificare la malattia in una fase precoce.

Diagnosi di idronefrosi renale

Per diagnosticare l'idronefrosi dei reni, gli specialisti usano sia metodi di laboratorio che hardware per identificare il processo patologico. Tra i più comuni ed efficaci ci sono:

  • Esame e palpazione. In questa fase, l'urologo determina l'aumento dell'organo, del dolore e delle dimensioni dell'organo interessato. La diagnostica differenziale è necessaria con processi patologici quali la ptosi gastrica o la neoplasia dello spazio retroperitoneale.

Tra i metodi di diagnosi di laboratorio figurano l'esecuzione dell'analisi di urina e sangue. Questo è un test per Zimnitskiy , Nichiporenko e altri, non meno efficaci studi. Permettono di identificare la presenza di sangue e di determinare l'entità del danno renale.

Metodi hardware. Forniscono l'opportunità di ottenere informazioni complete sull'organo interessato e sulle condizioni di tutti i tessuti.

I metodi di ricerca hardware più comuni includono:

  • Gli ultrasuoni possono rilevare la presenza di estensioni nel sistema renale-pelvico e determinare le dimensioni. Il medico al momento dello studio ha l'opportunità di stabilire lo spessore dello strato di parenchima, che è importante per predire il decorso della malattia.
  • Esame a raggi X. Consente di impostare dimensioni e limiti chiari della pelvi renale. L'urografia con mezzo di contrasto endovenoso offre un'opportunità unica di rivelare il tasso di formazione e drenaggio delle urine.

Utilizzando i metodi di urografia radioisotopica, è possibile determinare separatamente lo stato di ciascun rene.

Tali metodi diagnostici come specialisti di MRI e CT sono usati per chiarire la diagnosi con sintomi clinici poco chiari.

Trattamento di idronefrosi renale

Trattamento di idronefrosi renale

Nelle prime fasi della malattia, quando le lesioni del parenchima e le pareti del bacino sono ancora reversibili, è possibile utilizzare farmaci che aiutano a ripristinare la normale funzione degli organi. Il trattamento dell'idronefrosi renale viene effettuato in ambiente ospedaliero sotto la costante supervisione di uno specialista.

L'essenza della terapia si riduce all'eliminazione delle cause, quindi nella maggior parte dei casi gli urologi nominano:

  • Gli antibiotici sono usati per combattere le infezioni batteriche attaccate. È questo che può complicare in modo significativo le condizioni del paziente e spesso porta allo sviluppo di complicanze.
  • La terapia di lisciviazione viene utilizzata nella diagnosi di urolitiasi. L'essenza del trattamento è di sciogliere le pietre precedentemente formate e rimuoverle dal corpo.
  • L'ormonoterapia è indicata se è presente fibrosi retroperitoneale.

Anche ampiamente usati sono i farmaci anti-infiammatori, analgesici, così come i mezzi che regolano la pressione sanguigna.

Nelle fasi successive della malattia, gli specialisti raccomandano i metodi chirurgici di trattamento.

Metodi chirurgici di trattamento dell'idronefrosi renale

I chirurghi usano diverse tecniche chiave per trattare le trasformazioni di idronefrosi del rene.

Nelle prime fasi della malattia, l'allargamento del lume ureterale è efficace e in seguito vengono mostrati il ​​bacino di plastica e la correzione delle dimensioni. Se il rene destro ha subito la trasformazione dell'idronefrosi, il rischio di danni al pancreas è notevole nel trattamento chirurgico.

Alcuni giorni prima dell'operazione, viene installato un catetere o cistostomia per facilitare la rimozione dell'urina e ridurre il carico sull'organo interessato. Con la conservazione parziale della funzione renale, gli specialisti eseguono una delle seguenti operazioni:

  • Creazione di un estuario aggiuntivo tra il rene e l'uretere.
  • Chirurgia patchwork.
  • Endotomia dello sticure, utilizzata per ridurre la dimensione del bacino.
  • Placca renale con la tecnica della laparoscopia.
  • Uretere Buzhirovanie.

Importante è la dieta, che consiste nel ridurre la quantità di proteine ​​e aumentare il consumo di fibre. Ciò consente di ridurre il carico sull'organo interessato e alleviare le condizioni del paziente.

Il periodo di recupero dura circa 14 giorni.

Nelle ultime fasi del corso del processo patologico, il rene viene rimosso. Questa decisione viene presa in base ai risultati dell'esame diagnostico, se la funzione dell'organo viene persa.

Complicazioni e prognosi del decorso della malattia

Studi clinici hanno dimostrato che con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguatamente selezionato, è possibile ripristinare la funzionalità renale parzialmente persa. La prognosi è favorevole e le complicanze sono direttamente correlate alla mancata osservanza delle raccomandazioni dell'urologo o alla presenza di malattie concomitanti.

Le complicanze più frequenti sono:

  • Pielonefrite. C'è sia forma acuta che cronica.
  • A tarda domanda per miele. La minaccia di una rottura del rene aumenta con l'aiuto e il forte assottigliamento della parete del bacino.
  • Insufficienza renale cronica.
  • Aumento della pressione del sangue, che non può essere corretto dai farmaci moderni e ha gravi conseguenze per il corpo.

Previo accordo con l'urologo, l'idronefrosi può essere trattata con rimedi popolari. Il massimo effetto terapeutico può essere raggiunto con una combinazione competente di rimedi e farmaci popolari.

Ma in questo caso è necessario un monitoraggio costante delle condizioni del paziente. I metodi più efficaci includono:

  • Mezzi a base di zucca.
  • Infusi di radice di prezzemolo.
  • Infuso dalle foglie di fagiolo.

La diagnosi tempestiva, l'esame clinico di routine e la stretta osservanza delle raccomandazioni di uno specialista consentono di identificare l'idronefrosi in uno stadio precoce della malattia. La previsione in questo caso sarà favorevole e il trattamento non richiederà molto tempo.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com