• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Emorroidi dopo il parto: trattamento con l'allattamento al seno, sintomatologia

Ogni seconda donna dopo la nascita di un bambino si lamenta di emorroidi. Tuttavia, non si dovrebbe incolpare il processo di procreazione stesso nell'aspetto di una spiacevole malattia. Le cause si trovano nella gravidanza stessa e nei cambiamenti fisiologici che avvengono in questo periodo.

Al fine di evitare la progressione della malattia, le donne hanno bisogno di conoscere le basi: quali sono le cause e i primi segni di emorroidi, quali farmaci dovrebbero essere trattati dopo il parto, in modo da non danneggiare il neonato.

contenuto

Cause di emorroidi dopo il parto

Emorroidi dopo il parto

Emorroidi - vene varicose, che interessano le vene del retto. La diagnosi frequente di emorroidi post-partum è causata dall'apparizione, anche durante la gravidanza, di diversi fattori che provocano una vasodilatazione anormale:

  • aumento della pressione intra-addominale - un aumento del peso totale;
  • congestione venosa - pressione dell'utero in crescita sul plesso vascolare del retto, compressione delle vene da parte del feto (specialmente prima della nascita, quando la testa del bambino viene schiacciata strettamente contro le ossa del bacino);
  • costipazione - riorganizzazione ormonale (una quantità eccessiva di progesterone provoca spesso un disturbo digestivo), una mancanza di fibre e fluidi nella dieta, inattività e lavoro sedentario;
  • l'indebolimento della parete vascolare è anche causato dalla crescita fisiologica della sintesi di progesterone, dipendenze (emorroidi in una donna che fuma / beve - il minore dei mali che può verificarsi per sua colpa).

Sotto queste ragioni, anche una donna che non ha mai questa patologia, durante la gravidanza, può formarsi delle emorroidi.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, le emorroidi nelle donne in gravidanza non sono espresse. È il processo del parto che dà la spinta più forte per la comparsa delle emorroidi. Ciò contribuisce alla colossale tensione dei muscoli del pavimento pelvico durante il travaglio e il travaglio e alla consegna del feto lungo i percorsi generici.

E la costipazione postnatale non è così rara. La ridistribuzione dell'intestino nello spazio addominale rilasciato dopo il parto spesso causa la sua atonia.

Segni di emorroidi nelle donne dopo il parto

Segni di emorroidi nelle donne dopo il parto Sensazione di disagio durante la defecazione, prurito e sensazione di bruciore nell'ano durante la gestazione fetale sono i primi segni di inizio di emorroidi.

Da questi segni, è probabile che dopo la nascita appariranno le emorroidi. Tuttavia, spesso le future madri non prestano attenzione a tali sintomi minori.

Per loro, più importante delle sensazioni associate al bambino - i suoi movimenti e colpi di scena, cambiando la forma del ventre della madre e provocando l'emozione e la gioia di chi guarda questo miracolo.

Pensare seriamente che la donna inizi dopo un po ', quando il problema è scomparso e compaiono sintomi dolorosi:

  • "varchi" varicosi intorno allo sfintere anale (nodi esterni o interni caduti);
  • il dolore durante il movimento intestinale è spesso insopportabile, causando spasmo dello sfintere del retto e difficoltà con la defecazione;
  • bruciore insopportabile (alla nascita ci sono microcracks nell'ano e nel retto);
  • sangue nelle feci (ci sono tracce sulla carta igienica);
  • muco nelle feci (un segno di infiammazione, ancora più irritante per la mucosa del retto e la pelle della zona perianale).

Anche i piccoli segni di emorroidi postpartum complicano significativamente la vita della nuova madre (fa male a sedersi e camminare) e influenzano la qualità dell'assistenza per il bambino.

In assenza di trattamento tempestivo, il disturbo progredisce, che è irto di sanguinamento abbondante da vene danneggiate, anemia e infezione di fessure con formazione di fistola.

Ciò influenzerà negativamente il bambino se la madre lo nutre con il latte materno. Le peggiori varianti dello sviluppo di emorroidi sono la trombosi venosa, la comparsa di cellule patologicamente alterate nel retto (oncologia).

Trattamento delle emorroidi dopo il parto

Trattamento delle emorroidi dopo il parto

малыша грудью, лечение проводится в общем режиме (применяются препараты и схемы лечения для взрослых людей). Se una donna non allatta al seno un bambino durante l'allattamento, il trattamento viene eseguito in regime generale (vengono utilizzati farmaci e regimi di trattamento per gli adulti).

Utile: candele economiche ed efficaci da emorroidi - revisione di supposte rettali, confronto e scelta

Per eliminare rapidamente i sintomi dolorosi, la terapia farmacologica (unguento / supposta sollievo, epatotrombina, venotonizzante compresse Detralex) viene eseguita secondo le seguenti raccomandazioni:

  • Rifiuto categoriale di tirare vestiti.
  • La lotta contro la stitichezza - la saturazione della razione di cereali (particolarmente utile per il grano saraceno e l'avena), i prodotti a base di latte acido (il latte provoca stitichezza e flatulenza!).
  • Il regime di bere quotidiano è di almeno 1,5 litri di acqua.
  • Rifiuto di caffè, farina, grasso animale, cioccolato, cibi piccanti, alcool.
  • Attività fisica: semplici esercizi ginnici contribuiscono non solo allo svuotamento tempestivo dell'intestino, ma accelerano anche la riduzione dell'utero e ripristinano rapidamente il tono muscolare dei muscoli pelvici.
  • L'igiene personale è il lavaggio di un po 'di acqua fredda (non fredda!).

Emorroidi dopo il parto: trattamento con l'allattamento al seno

Come curare le emorroidi dopo aver dato alla luce una madre che allatta, solo un esperto qualificato può decidere. Alcune sostanze medicinali possono penetrare nel corpo del bambino con il latte materno e causargli gravi danni.

Ecco perché quando si visita un proctologo, una donna dovrebbe sempre notare il momento dell'allattamento al seno e il medico sceglierà un trattamento che non solo garantisca il recupero della madre, ma che non danneggi il suo bambino.

trattamento con l'allattamento al seno, unguento Troxerutin

I rimedi per le emorroidi sono sicuri per il bambino che riceve il latte materno:

Unguento eparina - risolve rapidamente le emorroidi ed elimina l'infiammazione. Questo farmaco per il trattamento topico - uno dei più miti, permesso per l'uso nelle donne in gravidanza e l'allattamento al seno.

Proctosan - un buon analgesico, riduce il sanguinamento, elimina rapidamente moknutie e asciuga le ragadi anali.

Rilievo - particolarmente efficace nella fase iniziale. In un giorno, le candele e l'unguento possono essere applicati fino a 4 volte. Candele da emorroidi dopo la nascita, contenenti un fegato di squalo, sono autorizzati ad applicare durante l'allattamento.

Candele con materie prime medicinali - olivello spinoso, calendula, propoli - sostituiscono perfettamente le ricette casalinghe (non c'è bisogno di perdere tempo a preparare gli unguenti della nonna), l'effetto antinfiammatorio è più efficace nella fase iniziale delle emorroidi (quando non ci sono grandi nodi).

L'unguento con propoli viene utilizzato solo in assenza di una donna allergica al miele.

Troxerutina, Troxevasin - ben livelli di manifestazioni infiammatorie (gonfiore, arrossamento) ed è un facile venotone (migliora la condizione della parete vascolare). L'applicazione di unguenti e creme topici non danneggia il bambino.

Posterizan - unguento immunomodulatore, ha un pronunciato effetto curativo della ferita. Efficace con fessure profonde e persino fistole pararettali.

Procto-gliwenol è un farmaco combinato con azione analgesica (lidocaina) e antinfiammatoria (tribenzoide). Il rimedio locale più efficace per le emorroidi per eliminare la congestione venosa dopo il parto non è tossico per i neonati.

Il popolare Venotonik Detralex non è raccomandato per l'allattamento al seno a causa della mancanza di dati di ricerca sull'effetto dei suoi componenti sul neonato.

Trattamento operativo

Trattamento operativo

Se i sintomi sono pronunciati (grandi nodi, sanguinamento, ecc.) E il trattamento conservativo non funziona, a una donna viene offerto un intervento chirurgico.

Tuttavia, il trattamento radicale delle emorroidi dopo il parto durante l'allattamento viene effettuato il più tardi possibile. Un'operazione chirurgica su larga scala con escissione di emorroidi è stata sostituita da metodi meno traumatici:

La criodistruzione è il congelamento delle protrusioni emorroidarie da parte dell'azoto liquido. Viene eseguito in anestesia locale per eliminare i nodi interni ed esterni.

Scleroterapia - esclusione delle vene espanse dal flusso sanguigno mediante l'azione di sclerosante su di esse (un agente collante iniettato nel lume di un vaso patologicamente alterato).

Fotocoagulazione : riscaldamento del nodo varicoso con una sorgente a infrarossi e successivo incollaggio.

La legatura è il bloccaggio della base del plesso varicoso con l'anello di lattice. Dopo circa 2 settimane, il nodo emorroidario scompare senza dolore.

Tutte le procedure di trattamento elencate sono mini-traumatiche, sono condotte in modo paziente e assolutamente indolore. Tuttavia, eliminano solo le manifestazioni esterne.

La causa della malattia - la debolezza delle pareti venose - dovrà essere trattata con cicli ripetuti di farmaci venotonici.

Prevenzione delle emorroidi dopo il parto

  1. Procedure igieniche: con nodi dolorosi vicino all'ano, utilizzare una carta igienica morbida o sostituirla con un washout freddo.
  2. Igiene della nutrizione: la revisione della dieta deve essere effettuata durante la gravidanza.
  3. Quando allatti al seno per preservare la qualità del latte includere nella dieta di frutta secca, mele (verde), banane.
  4. Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, escluse le limonate, caffè.
  5. Lassativi - solo come ultima risorsa (aggravare i sintomi), sostituire con microclima (fino a 50 ml) di olio vegetale caldo .
  6. Esercizi ginnici per rafforzare la parete addominale e i muscoli pelvici.
interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com