• Decrittografia dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano batteri e urina nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Norme durante la gravidanza e valori di deviazioni ..
Decrittografia delle analisi

Fibromi uterini: sintomi e segni, trattamento, gravidanza

Fibromi uterini, che cos'è ed è pericoloso? Prima o poi, questa domanda inizia ad interessare quasi ogni donna, data l'alta prevalenza della patologia. I fibromi uterini sono un tumore benigno emanato dallo strato muscolare dell'utero e non soggetto a malignità. Il pericolo di patologia può essere descritto in parole semplici numeri secchi.

Le statistiche mondiali sono inarrestabili: secondo i suoi dati, la rimozione dell'utero avviene più spesso a causa del fibromioma. Tutto andrebbe bene, ma fino al 10% dei casi sono donne di età inferiore ai 30 anni che vogliono ancora avere figli.

Inoltre, in Russia, ogni terzo figlio nasce una donna all'età di 35 anni. . Pertanto, i giovani pazienti (fino a 35 anni) sono tenuti a sottoporsi a un trattamento di conservazione degli organi, che la medicina moderna può già offrire .

Fibromi uterini

Può essere non solo interventi minimamente invasivi operativi, ma anche l'uso di farmaci farmacologici appartenenti alla nuova classe. Ogni anno la selettività delle loro azioni, e di conseguenza, l'efficacia e la sicurezza, aumentano, perché gli sviluppi scientifici in questa direzione non cessano, ma stanno diventando più grandi.

Il contenuto

Cause dei fibromi uterini, sviluppo

Le cause dei fibromi uterini durante l'intero periodo di studio di questo tumore sono cambiate radicalmente e completate. Era considerato un dogma il fatto che il fibromioma si manifesti in seguito a mutazioni ereditarie (il che significa che dovrebbe sempre manifestarsi in discendenti lungo la linea femminile) nelle cellule che formano lo strato muscolare dell'utero (miometrio).

Queste mutazioni non sono innate, sono acquisite nel corso della vita a causa dell'accensione di certi geni, quindi possono essere controllate. Tuttavia, è impossibile negare completamente il fibromioma:

  1. Ha una predisposizione familiare.
  2. È più comune nelle donne negroidi.
  3. Entrambi i gemelli monozigoti si ammalano più spesso, ad es. assolutamente identico.

Gli scienziati hanno identificato alcuni fattori che provocano lo sviluppo di mutazioni cellulari nel fibromioma. Ciò significa che la probabilità di sviluppare un tumore può essere influenzata. In precedenza si riteneva che fosse impossibile, perché I "geni malati" non sono modificabili (modificabili).

Cause dei fibromi uterini

Quindi, predisporre allo sviluppo di fibromi tali fattori come:

  • Lesione dell'utero durante il parto (tuttavia, non tutto il parto è un trauma, ma solo complicato);
  • Lesioni durante gli aborti;
  • Malattie infiammatorie dell'utero o appendici;
  • Un gran numero di cicli mestruali per tutta la vita di una donna (a causa di ciò, l'utero non può recuperare nella giusta misura, e il processo del suo restauro avviene con violazioni, non è fisiologico);
  • Il dolore delle mestruazioni (algodismenorrea), perché è accompagnato da pronunciati mutazioni ischemiche (carenti di ossigeno) nel miometrio.

Con i fibromi uterini, c'è una riproduzione attiva non solo delle cellule muscolari lisce, ma anche della formazione di fibre di collagene situate tra di loro. La dimensione del tumore dipende da questi due componenti.

Nel corso delle recenti ricerche, è stato rilevato che un determinato ciclo di vita è caratteristico di qualsiasi fibroma:

  • Inizialmente, l'inizio della sua crescita è osservato;
  • Più tardi, la progressione e la stabilizzazione (la ragione di ciò è un aumento del numero di navi);
  • E alla fine, la morte cellulare e l'involuzione tumorale derivano da una diminuzione del numero di capillari sanguigni (questo è il recupero).

Pertanto, se non ci sono fattori stimolanti aggiuntivi, l'involuzione (scomparsa) del tumore è un processo naturale. Questo accade nella maggior parte dei casi quando la malattia è asintomatica o con sintomi clinici minori.

I metodi di trattamento minimamente invasivi (embolizzazione e ablazione FUS) si basano su questo effetto dell'ischemia e sulla fine del ciclo di vita.

È necessario toccare e teoria ormonale , dominante per lungo tempo. Si riteneva che lo sviluppo del tumore fosse associato esclusivamente allo stato di iperestrogenemia (contenuto di estrogeni elevato).

Tuttavia, è stato ora dimostrato che l'inizio della crescita del nodo mioma e la sua progressione si verificano mentre contemporaneamente aumentano gli estrogeni e i progesteroni. Così, nei noduli tumorali, aumenta la concentrazione dei recettori per entrambi gli ormoni. Recentemente, l'opportunità di spiegare questo fenomeno.

Il fatto è che questi ormoni sessuali portano alla sintesi di sostanze specifiche che sono i fattori della crescita vascolare. È questo processo che conduce alla riproduzione incontrollata delle cellule e alla formazione di fibre di collagene. Al contrario, nelle condizioni di ischemia, si osserva il processo inverso - involuzione.

Pertanto, l'effetto farmacologico sui recettori del progesterone sotto forma di blocco selettivo crea le condizioni (riduce il numero di vasi appena formati) per la scomparsa naturale dei fibromi.

Questo era il prerequisito per la creazione di una nuova classe di farmaci per il trattamento dei fibromi. Risultarono estremamente efficaci e non portarono alla crescita dei nodi dopo la loro cancellazione. Questo spesso evita l'intervento chirurgico.

Segni e sintomi di fibromi uterini

Segni e sintomi di fibromi uterini

I segni e i sintomi clinici dei fibromi uterini possono essere minimi o assenti. La presenza di sintomi pronunciati, osservati nel 30% dei casi, può ridurre significativamente la qualità della vita di una donna.

I principali sintomi dei fibromi uterini che compaiono in questi pazienti sono:

  1. Dolore nell'addome inferiore.
  2. Sanguinamento e sanguinamento nei giorni non mestruali.
  3. Minzione aumentata
  4. Tendenza alla stitichezza.
  5. Leggera febbre
  6. Dolore e debolezza alle gambe (queste sono manifestazioni della sindrome da compressione delle radici nervose con dimensioni del tumore superiori a 14 settimane).

I fibromi della cervice sono un tipo specifico di miomi, che è molto raro. Si manifesta in molti altri segni:

  1. Spotting durante il rapporto sessuale (a causa di lesioni al nodo).
  2. I dolori del carattere angusto associati alla "nascita" del nodo del mioma.
  3. Infertilità .

diagnostica

La diagnosi dei fibromi viene effettuata in base ai risultati di un'indagine completa:

  • Esame vaginale (la dimensione del tumore viene confrontata con le settimane di gravidanza)
  • Scansione ad ultrasuoni dell'utero e della ghiandola tiroidea (si osserva una patologia nel 70-80%, quindi si consiglia un esame combinato)
  • Doplerometria: valutazione del flusso sanguigno nell'utero
  • Esame del sangue clinico generale (la diminuzione dell'emoglobina è determinata con sanguinamento frequente e prolungato)
  • RM e isteroscopia : esame dell'utero dall'interno con uno speciale dispositivo di ingrandimento.

Trattamento dei fibromi uterini

Trattamento dei fibromi uterini

Il trattamento dei fibromi uterini senza chirurgia è l'obiettivo della moderna ginecologia. Può essere raggiunto con diversi metodi:

  1. Embolizzazione dell'arteria che fornisce il nodo del mioma.
  2. Ablazione FUS (cauterizzazione ultrasonica focale).
  3. L'uso di farmaci farmacologici (specialmente promettenti sono i modulatori selettivi dei recettori del progesterone, creati nel 2012).

L'uso di tecniche minimamente invasive per il trattamento del fibrioma (embolizzazione e ablazione FUS) è ​​associato al rischio di recidiva. Varia dal 15 al 45%.

Tuttavia, un importante vantaggio di tale trattamento è la conservazione di un organo che svolge sia le funzioni mestruali che quelle riproduttive. E questa è un'opportunità per avere un bambino e sentirsi come una donna a tutti gli effetti.

Il trattamento conservativo dei fibromi uterini dovrebbe avere la massima priorità se:

  • Una donna sta ancora pianificando una gravidanza.
  • L'età della donna si avvicina alla menopausa (cessazione delle influenze ormonali).
  • Ci sono controindicazioni all'operazione.

La terapia farmacologica è uno dei metodi promettenti di trattamento conservativo dei fibromi. Non è solo una fase di preparazione preoperatoria, ma anche un'opportunità per rifiutare il trattamento chirurgico.

Gli obiettivi di tale terapia sono:

  1. Rallentando il tasso di crescita del nodo.
  2. Stimolazione dei processi involutivi dei fibromi.
  3. Eliminazione dei sintomi clinici (più comunemente sanguinamento e dolore).

I gruppi di farmaci utilizzati nella terapia farmacologica al momento attuale sono diversi. Ma non sono specializzati in vista delle moderne conquiste in ginecologia, quindi richiedono una revisione.

Informazioni più dettagliate su di loro aiuteranno una donna a non essere tenuta in ostaggio dall'ignoranza del dottore . Queste informazioni aiuteranno a trovare un vero esperto che possiede gli ultimi risultati della scienza, progettato per preservare l'organo il più possibile e trattarlo.

1. Gli ormoni combinati per la contraccezione non sono specializzati, ma fino ad oggi sono stati ampiamente prescritti dai medici russi. Il loro effetto terapeutico per i fibromi è minimo. Possono solo rallentare la crescita del nodo e solo se il suo diametro non supera i 2 cm.

Non riducono la dimensione dei nodi esistenti. Inoltre, ci possono essere situazioni in cui i recettori del mioma possono essere sensibili ai componenti del farmaco, il che porta ad una rapida crescita del tumore.

2. Gli agonisti del rilascio di gonadoliberina (buserelin) provocano lo sviluppo della menopausa per il periodo della loro somministrazione. Il loro significativo inconveniente è la breve durata dell'effetto terapeutico.

Entro sei mesi - un anno, le dimensioni dei nodi ritornano all'originale, e anche di più. Un uso a lungo termine di questi farmaci è impossibile a causa dei gravi effetti collaterali associati allo stato della menopausa.

3. Progestogeni (la forma locale è il dispositivo intrauterino pubblicizzato da Mirena) - non esiste una base di prove di efficacia. Tuttavia, è noto che non riducono le dimensioni dei fibromi.

4. Gli antigestageni sono un trattamento moderno ed efficace per i fibromi, aprendo nuovi orizzonti.

Il farmaco della prima generazione è Mifepristone. Ma oltre a bloccare i recettori del progesterone, può interagire con altri sistemi recettori, per esempio il glucocorticosteroide.

Il farmaco di seconda generazione, privo di questa deficienza, che agisce selettivamente sui recettori del progesterone, è Esmia. È stato registrato in Russia nel 2013.

Il vantaggio del farmaco è l'assenza dell'effetto menopausale. "Esmia" provoca la morte cellulare nel nodo miomato, quindi, dopo la cancellazione, non crescono. Riduzione della gravità dell'emorragia e del dolore entro il decimo giorno.

La durata del ciclo di trattamento è di 3 mesi, quindi, a seconda del grado di riduzione del nodo, può essere necessario un corso ripetuto.

Il trattamento tradizionale dei fibromi uterini (erbe, iodio, ecc.) Non può essere raccomandato, perché porta solo alla perdita di tempo.

E in questo contesto, c'è una crescita dei nodi, che può portare alla necessità di ripetere i cicli di terapia conservativa (sono piuttosto costosi, anche se efficaci - il pacchetto "Esmia" costa circa 10.000 rubli russi).

Nei casi avanzati, la perdita di tempo può portare alla formazione di grandi miomi e altre complicazioni in cui è richiesta solo la completa rimozione dell'utero.

Un altro metodo di trattamento è la rimozione dei fibromi uterini come parte di una miomectomia conservativa (il nodo viene rimosso e l'utero rimane). È effettuato secondo rigorose indicazioni:

  • Il desiderio di diventare una mamma.
  • I segni clinici dei fibromi uterini non sono significativi.
  • La dimensione del tumore non supera le 12 settimane.
  • La posizione dei nodi sotto la membrana sierosa (parte esterna dell'utero) o nello strato intermuscolare.
  • Alto rischio di anestesia e chirurgia addominale per malattie concomitanti.

Insondabilmente, il tipo più comune di procedura chirurgica al momento attuale è la completa rimozione dell'utero (isterectomia).

Tale frequenza elevata di questa operazione è il risultato di cure mediche inadeguate. Prima di tutto, è la riluttanza del paziente a ottenerlo, e in secondo luogo l'irrazionalità dei protocolli moderni per il trattamento dei fibromi.

L'isterectomia produce:

  • Tumore più di 14 settimane.
  • Crescita tumorale più di 4 settimane all'anno.
  • La presenza di patologia concomitante dell'endometrio, associata ad un alto rischio di cancro.
  • Gravità significativa dei sintomi clinici che non sono suscettibili ad altri tipi di trattamento.

Gravidanza e fibromi uterini

Il decorso della gravidanza dopo la rimozione conservativa dei fibromi uterini dipende molto dalla tecnica dell'intervento chirurgico.

Se l'operazione per i fibromi uterini era accompagnata da coagulazione (cauterizzazione) del letto di nodo miomatoide senza la sua chiusura, allora c'è un grande rischio di rottura uterina durante la gravidanza. E questo è accompagnato da un sanguinamento massiccio, che può essere fatale per una donna, e causare la morte del feto.

Tuttavia, anche se è stata eseguita la chiusura corretta, esiste anche il rischio di rottura alla fine della gravidanza e durante il parto, ma è molto più basso. Pertanto, queste donne richiedono un'attenzione costante da parte degli ostetrici.

Se la gravidanza si è verificata sullo sfondo di fibromi esistenti, aumenta il rischio di complicanze della gravidanza che non sono associate alla presenza di una cicatrice uterina:

  • Insufficienza della placenta, interrompendo il normale sviluppo del bambino.
  • La minaccia di interruzione.
  • Posizione errata della placenta e suo distacco.

Nel parto aumenta la probabilità di deboli forze di lavoro, sanguinamento e ipossia acuta del feto. Pertanto, una volta diagnosticato il mioma, si consiglia innanzitutto di trattarlo (l'opzione migliore al momento è il farmaco, ad es. "Esmia"), e quindi pianificare la gravidanza.

Prevenzione delle malattie

Attualmente esistono effettivamente misure per prevenire questa malattia, viste le caratteristiche patogenetiche dei fibroidi scoperte di recente (nel 2013).

Pertanto, al fine di ridurre la probabilità di questo tumore, specialmente tra le donne del gruppo a rischio (predisposizione familiare, donne di colore, ecc.), Si raccomanda di:

  • Ridurre al minimo il numero di aborti, soprattutto durante l'adolescenza.
  • Prevenire i processi infiammatori nel sistema riproduttivo.
  • Accettare la contraccezione ormonale se la nascita non è pianificata nei prossimi anni. Ciò eviterà il carico non necessario sul corpo associato all'ovulazione e alle mestruazioni.
  • Trattamento di periodi dolorosi (a questo scopo sono prescritti contraccettivi ormonali e non steroidi antinfiammatori come l'ibuprofene).
interessante

Le informazioni vengono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe diagnosticare e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | Contatto | Pubblicizza | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia dei materiali è proibita. Sito editoriale - info @ medic-attention.com