• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Eutiroidismo della tiroide, che cos'è? Sintomi e trattamento dell'eutiroidismo

L'eutiroidismo è una condizione al confine con una grave patologia della tiroide.

Malattie della ghiandola tiroidea - una patologia comune, che influenza il funzionamento del corpo nel suo complesso. Pertanto, non sempre l' analisi sugli ormoni Т3, ТТГ e Т4 può scoprire la malattia. Tale condizione patologica, in cui il livello ormonale rimane normale, è l'eutiroidismo.

Sullo sfondo dell'eutiroidismo, una persona può sviluppare patologie più gravi, portando a cambiamenti irreversibili nella ghiandola tiroidea. Qual è l'eutiroidismo della tiroide, è pericoloso e come trattarlo? Tutti quelli che si preoccupano della sua salute dovrebbero saperlo.

contenuto

Eutiroidismo - che cos'è?

eutiroidismo

L'eutiroidismo della tiroide è un cambiamento reversibile della struttura dell'organo pur mantenendo la sua funzionalità. L'immagine sintomatica della patologia eutiroidea esclude i segni di ipotiroidismo o ipertiroidismo .

Nonostante il fatto che la ghiandola tiroidea rivela la proliferazione dei suoi tessuti sotto forma di un aumento diffuso o nodi, gli ormoni rimangono normali. . Tuttavia, questo non significa che la persona sia completamente sana .

L'eutiroidismo è una condizione borderline in cui il livello di ormoni in qualsiasi momento può cambiare verso l'alto o verso il basso.

Lo stato eutiroideo dura poco tempo. Di solito, sullo sfondo, avvengono cambiamenti più rapidi, accompagnati da ipo o iperfunzionalità della ghiandola tiroidea. Ecco perché la rilevazione e il trattamento tempestivo dell'eutiroidismo sono così importanti.

L'eziologia dell'eutiroidismo è la causa principale

La ghiandola tiroidea è molto sensibile a tutti i tipi di cambiamenti (sia esterni che interni). L'eutiroidismo può essere attivato dai seguenti fattori:

  • carenza di iodio fornita al corpo con il cibo;
  • predisposizione ereditaria;
  • fattori ambientali avversi;
  • patologia infiammatoria della ghiandola;
  • esaurimenti nervosi, stress;
  • tiroidite autoimmune (l'eutiroidismo, come stadio iniziale dell'infiammazione autoimmune della ghiandola, può durare per anni).

Lo stato eutiroideo può essere documentato in donne in gravidanza con ipertiroidismo precedentemente diagnosticato. la normalizzazione del livello ormonale durante la gravidanza si verifica a causa di un aumento del fabbisogno corporeo di ormoni tiroidei.

Se il declino fisiologico del livello ormonale non si verifica, i medici ricorrono alla terapia medica. La normalizzazione dei parametri ormonali dipende direttamente dalla conservazione della gravidanza e dalla nascita di un bambino sano.

Questo è il motivo per cui è così importante ottenere eutiroidismo indotto da farmaci durante la gravidanza nelle donne che soffrono di un aumento della funzione tiroidea.

Classificazione dell'eutiroidismo

In termini di gravità dei cambiamenti patologici, gli endocrinologi distinguono tra eutiroidismo:

  1. 1 grado - l'ingrandimento della ghiandola non è determinato visivamente, anche la palpazione non rivela anomalie;
  2. 2 gradi - ingrandimento visivamente notevole della ghiandola, ma la palpazione non funziona;
  3. 3 gradi - un aumento del tessuto tiroideo è evidente all'esame ed è confermato dalla palpazione.

Gozzo nodulare con eutiroidismo

Gozzo nodulare con eutiroidismo

L'eutiroidismo provocato da una mancanza di iodio è accompagnato da un gozzo nodale: crescita diffusa della ghiandola tiroidea e formazione di nodi singoli o multipli. A seconda della natura dei cambiamenti strutturali, nell'eutiroidismo vengono considerate diverse forme di gozzo nodulare:

  • aumento diffuso senza inclusioni nodali;
  • nodo singolo identificato;
  • rilevato più siti;
  • più nodi che si fondono l'uno con l'altro.

Sintomi di eutiroidismo tiroideo

Il sistema nervoso è il più reattivo all'eutiroidismo. Per sospettare anomalie associate alla ghiandola tiroidea, è possibile con i seguenti sintomi:

  1. Riposo in modalità normale o sonno normale non dà il risultato desiderato. Una persona si sente sconfitta, nota una crescente debolezza senza ragione. C'è insonnia durante la notte e sonnolenza durante il giorno.
  2. Reazione acuta agli stimoli Anche un minimo malcontento può trasformarsi in un grande litigio. In questo caso, una persona che soffre di eutiroidismo non solo è emotivamente instabile, ma recupera anche da esperienze tempestose per lungo tempo.

L'aumentata eccitabilità del sistema nervoso è accompagnata da sintomi associati al lavoro di altri organi e sistemi:

  • Collo - c'è un nodo alla gola che rende difficile deglutire, periodicamente o costantemente il paziente avverte la compressione del collo (una sensazione simile allo strangolamento dalla corda intorno al collo);
  • Cuore - varie violazioni del ritmo dei battiti cardiaci da tachicardia (battito cardiaco accelerato) a extrasistoli (battiti cardiaci straordinari);
  • Peso - per l'eutiroidismo è caratterizzato da una diminuzione del peso corporeo per nessuna ragione apparente (sullo sfondo della dieta abituale, senza dieta, in assenza di gravi malattie di altri organi).

Il paziente o il medico, quando si riferisce alla clinica, possono ingrandire visivamente o palpazionalmente le dimensioni della ghiandola e inclusioni nodali. Tuttavia, è necessario confermare i cambiamenti strutturali con l'aiuto degli ultrasuoni. Anche per confermare la diagnosi è obbligatoria e l'analisi per gli ormoni tiroidei.

I normali indicatori ormonali, insieme con un aumento della ghiandola o la rilevazione di nodi / cisti, sono la conferma dello stato eutiroideo. Per differenziare l'eutiroidismo dall'oncologia, è consigliabile eseguire la scintigrafia e la biopsia di nodi sospetti.

Trattamento dell'eutiroidismo tiroideo

Trattamento dell'eutiroidismo tiroideo

Lo stato eutiroideo non richiede sempre un trattamento medico. Quindi, con un lieve cambiamento diffuso nella ghiandola tiroidea e 1-2 nodi fino a 0,8 cm di diametro (ad esempio, nell'eutiroidismo autoimmune), gli endocrinologi raccomandano solo l'osservazione attiva: 1 ogni 6 mesi. dovrebbe subire un esame ecografico della tiroide.

Per un paziente che desidera mantenere la propria salute, tale tattica non causerà difficoltà: gli ultrasuoni sono disponibili in termini di costi.

Se un paziente presenta gravi alterazioni strutturali nel tessuto tiroideo in presenza di sintomi gravi, viene prescritto un ciclo di farmaci.

  • Per normalizzare le condizioni del paziente e, almeno, per fermare la crescita dei tessuti, vengono prescritti preparati di iodio (Microroyod, Camphodal, Antistrum e altri) o L-tiroxina (Levotiroxina).

I dosaggi di farmaci sono determinati individualmente. Se non c'è risultato della monoterapia, è possibile prescrivere una combinazione di Levotiroskin e farmaci contenenti iodio.

Gli ultrasuoni di controllo vengono eseguiti ogni 3-6 mesi, dopodiché il regime di trattamento può essere regolato. Un buon risultato del trattamento è l'eliminazione dei pazienti disturbanti con sintomi eutiroidei e l'assenza di ulteriore aumento del tessuto.

Con un trattamento efficace con il tempo, la ghiandola tiroidea diventa normale: i nodi scompaiono o diminuiscono (0,8 mm o meno) e la regressione della proliferazione diffusa è notevole.

Operazione con eutiroidismo

In assenza di un effetto terapeutico minimo (stabilizzazione della condizione) dalla terapia farmacologica, l'endocrinologo può offrire un intervento chirurgico.

L'operazione implica un'asportazione minima di elementi patologici (nodi in crescita) e una parziale resezione del tessuto ampiamente espanso.

Ora, tali operazioni vengono eseguite mediante accesso endoscopico tramite mini-tagli. Questi risultati nel trauma del tessuto minimo, che si traduce in un breve periodo di ospedalizzazione (2-3 giorni) e recupero rapido. Questo raggiunge un eccellente effetto cosmetico: sul collo ci sono solo piccole cicatrici appena percettibili.

La complessità dell'operazione con l'eutiroidismo è che è necessario determinare con precisione il volume del tessuto asportato. L'escissione eccessiva può portare a ipotiroidismo postoperatorio e insufficiente non darà l'effetto terapeutico necessario. Pertanto, per eseguire un tale intervento chirurgico, si dovrebbe applicare solo a un endocrinologo-chirurgo esperto.

prospettiva

Il trattamento tempestivo dell'eutiroidismo dà una prognosi favorevole. Piccoli cambiamenti nella struttura della ghiandola tiroidea possono essere eliminati indipendentemente quando si corregge lo stile di vita: nutrizione completa, sonno e riposo sani, mantenendo la stabilità emotiva.

Quando il farmaco viene applicato in una dose sufficiente (è richiesto un regolare apporto di farmaci prescritti dal medico!), I cambiamenti patologici regrediscono gradualmente.

Il più grande pericolo è l'eutiroidismo non trattato o che progredisce attivamente sullo sfondo del trattamento farmacologico. In questi casi, il rischio di un rapido sviluppo di cambiamenti irreversibili nella ghiandola tiroide e la violazione dei parametri ormonali sono elevati.

In questi casi è necessaria una terapia più seria con ormoni (con ipotiroidismo) o con i loro antagonisti (con ipertiroidismo).

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com