• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Dacryocystitis di neonati: trattamento, massaggio e medicine, caratteristiche in adulti

Cos'è?

La dacriocistite è un'infiammazione del sacco lacrimale di natura acuta o cronica. La malattia porta a un restringimento o un blocco completo del dotto lacrimale, che di per sé è una conseguenza dell'infiammazione del rinofaringe.

Il deflusso di liquido nel canale è disturbato, e in esso la riproduzione di una microflora straniera comincia. La mucosa del sacco lacrimale si infiamma e, se la dacriocistite non viene curata, sono possibili complicanze suppurative dei canali nasali e persino del cervello ( meningite , ascesso cerebrale, encefalite, formazione di cisti e suppurazione).

Il fluido lacrimale viene rilasciato non solo durante il pianto. Un'altra funzione delle lacrime è il costante inumidimento del bulbo oculare.

A causa di ciò, un film appare sulla superficie dell'occhio, che impedisce alla mucosa di asciugarsi. Con il lavoro prolungato al computer, questo film si asciuga rapidamente, il che porta alla comparsa della sindrome dell'occhio secco (si manifesta con la sensazione di sabbia negli occhi).

Il canale lacrimale principale è vicino all'angolo dell'occhio e altri piccoli nella congiuntiva stessa. Il canale principale ha due fori: uno diretto verso la palpebra superiore, l'altro, rispettivamente, verso quello inferiore.

L'ultimo tubulo contiene il 90% del liquido lacrimale che fornisce il bulbo oculare.

contenuto

Cause di dacryocystitis in bambini e adulti

Dacryocystitis neonato

Dacryocystitis di un neonato è per definizione congenito. In età avanzata, è possibile acquisire la malattia a causa di altri processi infiammatori, spesso localizzati nella regione della testa.

Le cause congenite di dacriocistite sono:

  • Violazione della pervietà nel canale lacrimale-nasale;
  • Presenza di siti piegati sulla mucosa lacrimale;
  • Persistenza della membrana fetale (normalmente esiste solo nel periodo intrauterino).

Le cause delle dacriocistiti acquisite negli adulti:

  • Malattie acute della mucosa nasale;
  • Infiammazione sistemica purulenta della congiuntiva;
  • Sinusite cronica, infiammazione dei seni;
  • Complicazioni dopo l'infiammazione nel bulbo oculare;
  • Lesioni dell'occhio e area anatomica intorno ad esso;
  • Contatto con un canale lacrimale di particelle di polvere, ciglia di flessione.

La dacriocistite può presentarsi sia in forma acuta che cronica con esacerbazioni sistematiche.

Sintomi di dacryocystitis in neonati

Sintomi di dacryocystitis in neonati

foto

Nei primi mesi dopo la nascita, l'occhio del bambino dovrebbe essere abbondantemente lavato con una lacrima. Mentre il feto è nell'utero, l'area intorno ai suoi occhi è piena di masse viscosa gelatinose. L'ingresso del condotto lacrimale stesso è coperto da una membrana. Abbastanza spesso nel terzo trimestre su uno sfondo di maloidratazione, la membrana può fondersi con il condotto lacrimale, che provoca il blocco.

Il 7 ° -10 ° giorno, i genitori notano i seguenti sintomi della dacriocistite di un neonato (vedi foto):

  1. Scarico o scarico purulento spontaneo quando si preme sull'area vicino al condotto lacrimale (normalmente una piccola apertura nell'angolo interno dell'occhio è definita visivamente;
  2. Rossore e gonfiore della pelle attorno all'angolo interno dell'occhio;
  3. Costante lacrimazione abbondante, insolita per un bambino di età inferiore ai 4 mesi.

L'infiammazione nella maggior parte dei casi è unilaterale nei bambini e negli adulti di qualsiasi età. Se il rossore in un neonato è bilaterale - il processo è caratterizzato da una maggiore gravità del flusso.

La dacriocistite è facilmente confusa con la congiuntivite a causa della somiglianza dei sintomi. Tuttavia, con l'infiammazione della congiuntiva, vi è un notevole arrossamento dell'intero bulbo oculare, gonfiore intorno all'occhio e varie sostanze di escrezione. La congiuntivite di un neonato è spesso un processo a doppio senso.

Il film di gelatina stesso può dissolversi in 2-3 settimane e l'infiammazione diminuirà. Altrimenti, il bambino ha bisogno di cure per prevenire complicazioni dal cervello e dal nasofaringe.

Dacryocystitis in un adulto

Dacryocystitis in un adulto

La dacriocistite negli adulti può essere una conseguenza delle complicazioni dopo i processi infiammatori negli occhi, nei seni nasali e nel cervello (le cause sopra elencate).

Spesso, la natura della dacriocistite adulta è cronica, perché la sintomatologia della malattia non è brillante e il paziente non ha fretta di ricevere assistenza medica. Di conseguenza, il processo infiammatorio passa in una forma cronica.

Nel condotto lacrimale a causa del ristagno di liquidi, si moltiplicano gli pneumococchi e gli stafilococchi, per questo motivo dal pene infiammato viene rilasciato pus chiaro o giallastro.

Alle prime fasi della malattia visivamente non si produce da solo. Vicino all'angolo interno dell'occhio, c'è un lampo, prurito, poi c'è un gonfiore. La copiosa lacrimazione è accompagnata dal dolore.

L'ultima fase dello sviluppo dell'infiammazione sta arrossendo intorno all'angolo dell'occhio e la crescita di gonfiore fino a 2-3 cm, che porta a una sovrapposizione meccanica di alcuni campi visivi.

Trattamento di dacryocystitis in neonati, massaggio e medicine

Se a un piccolo paziente è stata diagnosticata una dacriocistite, il trattamento consisterà in più fasi (a seconda dell'età del paziente).

Prima della nomina di un corso di massaggi e farmaci, un oftalmologo deve eseguire una diagnosi di controllo. È più reale per i neonati, dal momento che esiste una possibilità di contrarre una malattia più pericolosa per la dacriocistite.

Dopo un esame classico, se uno specialista ha dubbi sulla pervietà dei dotti lacrimali del paziente, viene instillata una soluzione al 2% di collagoll. Questo farmaco ha una proprietà colorante. Se il canale lacrimale va bene, dopo 2-3 minuti il ​​colore che non è caratteristico del bulbo oculare scomparirà, perché il farmaco entrerà nel canale. Quando ciò accade, ciò non accade.

La qualità del passaggio del condotto lacrimale è controllata da un batuffolo di cotone che viene portato nella congiuntiva. Se non si trovano tracce della materia colorante, non c'è alcun problema con il passaggio.

10 minuti dopo l'instillazione, il tampone viene inserito nella cavità nasale, in condizioni favorevoli (in presenza di pervietà), deve essere colorato. Se la diagnosi è confermata, al paziente viene prescritto un massaggio terapeutico.

massaggio

Trattamento di dakriotsistit in neonati

Il massaggio nella dacryocystitis del neonato è fatto dalla madre, che è stata precedentemente addestrata da un oftalmologo. La localizzazione del sacco lacrimale deve essere determinata attraverso la pelle - si trova vicino all'angolo interno dell'occhio. Il massaggio viene eseguito ogni giorno immediatamente dopo l'alimentazione del bambino.

È necessario brancolare per il sacco lacrimale e con il dito, premendo leggermente, tenere premuto su e giù fino a 10 volte. La conferma di aver identificato correttamente la localizzazione dell'area problematica servirà come selezione di pus.

Durante il massaggio, la madre deve seguire le regole di igiene: le mani devono essere lavate o disinfettate con un antisettico (se il bambino non ha un'allergia ad esso). Anche le unghie lunghe sono proibite, perché c'è il rischio di danneggiare il bulbo oculare del bambino.

Ma è necessario premere sulla borsa con uno sforzo ragionevole, altrimenti dalla manipolazione non ci sarà alcun effetto. Più giovane è il paziente, più efficace sarà il massaggio.

La funzione del massaggio è di pulire meccanicamente i condotti lacrimali dal pus. Dopo 8-10 movimenti su e giù, è necessario risciacquare l'occhio per rimuovere il pus rimanente dalla mucosa.

È meglio trattare il bulbo oculare con una soluzione di furacilina. Per la sua preparazione, metti una compressa della droga in un bicchiere di acqua bollente, scioglila e raffredda.

I movimenti di massa dovrebbero essere lisci, diretti dall'angolo esterno dell'occhio verso l'interno. , отдайте предпочтение ватным. I tamponi Marl rendono impossibile la pulizia delle membrane mucose, danno la preferenza al cotone. Il motivo è che i fili di garza aderiscono facilmente alla superficie bagnata ed è estremamente difficile e doloroso rimuoverli da un neonato.

Dopo che il bulbo oculare è stato pulito, è necessario gocciolare l'occhio con un farmaco antibatterico o antisettico. Per i bambini in tenera età, questo farmaco Levomicetina (0,25%): è necessario gocciolare almeno 5 volte al giorno. Spesso il bambino trasferisce tutte le procedure normalmente.

Il trattamento della dacriocistite nei neonati non dura più di 14 giorni, nella maggior parte dei casi il recupero si verifica dopo un periodo di due settimane.

sondaggio

Trattamento di dacryocystitis

Se dopo 2 settimane l'infiammazione non è passata, ma al contrario, continua a progredire, l'oftalmologo nomina la fase successiva del trattamento della dacriocistite nei neonati - la ricerca dei canali lacrimali.

Di regola, in questo momento le condizioni del bambino sono caratterizzate da un aumento della temperatura a 38 ° e da una leucocitosi. Per eseguire la procedura, è necessario un esame del sangue generale con tassi di coagulazione e una conclusione dal pediatra.

L'oftalmologo rende il bambino un anestetico antigoccia locale, spesso questo è sufficiente per non sentire dolore. Curando la dacriocistite, il suono è chiamato metodo di lotta al 100%, perché con questa procedura si può garantire di eliminare ogni "intasamento" del condotto lacrimale.

Nonostante l'introduzione di gocce anestetiche, il bambino si comporta irrequieto, ma, come dimostra la pratica, arriva all'equilibrio emotivo subito dopo la fine della manipolazione.

La sonda viene inserita nel dotto lacrimale e corre lungo tutta la sua lunghezza, eliminando tutti i "blocchi" ed eliminando le costrizioni. La procedura passa molto rapidamente e il disagio vicino all'occhio passa dopo diverse ore. Le manipolazioni oftalmiche sono completate con l'instillazione di un farmaco antibatterico nel condotto lacrimale.

preparativi

La terapia con farmaci antisettici è prescritta per un periodo di 7-10 giorni, dopo di che il medico effettua un secondo esame e, in presenza di pus o contaminazione dei dotti, il suono viene riassegnato.

Secondo le statistiche, il trattamento ripetuto della dacriocistite è indicato nei pazienti nel 20-25% dei casi. Il metodo e la durata della terapia dipendono in gran parte dalla tempestività del riferimento all'oftalmologo.

Trattamento di dacryocystitis in adulti

La dacriocistite negli adulti spesso non può essere curata con il massaggio come metodo indipendente. Come terapia, il paziente è incaricato di lavare il dotto lacrimale con soluzioni antibatteriche e antinfiammatorie: desametasone, Floxal, ciprofloxacina e levomicetina. Inoltre, l'uso di farmaci vasocostrittori è accettabile.

Molto spesso, nel trattamento della dacriocistite negli adulti, vengono utilizzate una o più procedure di sondaggio per eliminare il canale lacrimale da sostanze purulente. Il restringimento del dotto negli adulti è praticamente impossibile e la malattia è di natura batterica.

La procedura per l'inserimento della sonda viene eseguita in anestesia locale e non porta sensazioni dolorose. 10-15 minuti dopo il sondaggio il paziente può lasciare la clinica e andare a casa.

La dacryocystitis traumatica e cronica in adulti, e in alcuni casi in bambini, richiede l'intervento chirurgico - dakriotsistorinostomiya. Se la malattia progredisce e il condotto lacrimale non può essere pulito suonando, l'oftalmologo assegna questa operazione.

Lo scopo dell'intervento chirurgico è quello di creare una nuova via per il drenaggio del liquido lacrimale nella cavità nasale, durante la procedura, anche il sacco lacrimale viene pulito. L'operazione classica viene eseguita con un taglio esterno. Tra gli svantaggi di tale trattamento della dacriocistite negli adulti vi è la formazione di aderenze sulle mucose e la presenza di una sutura visibile dal ponte del naso all'angolo dell'occhio.

La medicina moderna offre un metodo di intervento microchirurgico - la formazione di anastomosi. L'operazione viene eseguita attraverso il naso e la formazione stessa viene formata mediante l'azione delle onde radio.

Pertanto, la dacriocistorinostomia viene eseguita senza danni alla pelle e, pertanto, sono esclusi i difetti estetici sul viso.

Dopo l'operazione, al paziente vengono assegnati sulfamidici, antibiotici e visite a procedure di fisioterapia. Le ricadute dopo tale intervento chirurgico sono estremamente rare.

prospettiva

Il trattamento della dacriocistite ha quasi sempre successo, tranne nei casi in cui si vede un medico in ritardo nel corso della progressione della malattia.

Le complicanze possono essere l'infiammazione del tessuto cerebrale e del rinofaringe. Se il trattamento delle complicanze viene trascurato, i pazienti indeboliti sviluppano raramente una sepsi , che porterà a un esito fatale.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com