• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Morbo di Parkinson: sintomi e segni, trattamento, previsione di vita

Il vecchio nome per questa malattia molto caratteristica è la "paralisi tremolante". Il suo nome fu dato alla malattia per conto del medico inglese James Parkinson, che per primo attirò l'attenzione su di lui, rilasciando il libro "Saggi sulla paralisi tremante".

Parkinson morì nel 1824, poco prima della scoperta dell'anestesia. Ma le sue idee e il lavoro erano richiesti in futuro. Il grande neuropatologo francese Jean-Martin Charcot (nato un anno dopo la morte di Parkinson) studiò molto la paralisi tremante e gli diede il nome del predecessore.

Per ragioni di giustizia, è opportuno notare che le prime informazioni sui sintomi della malattia si trovano negli antichi papiri egiziani, nell'Ayurveda e nei testi dell'Antico Testamento.

Qual è la malattia di Parkinson, quali sono le sue cause, come procede e come viene trattata? Capiremo queste domande.

contenuto

La malattia di Parkinson - che cos'è?

Morbo di Parkinson

È possibile dare due definizioni abbastanza giuste di questa malattia. Il primo è morfologico, più "scientifico": la malattia di Parkinson è un disordine impellente di eziologia idiopatica (causa sconosciuta), che si basa sul cambiamento dei neuroni dopaminergici delle strutture subcorticali del cervello che giace nella parte densa della sostanza nera e altri nuclei.

Se nulla è chiaro, allora una lingua più semplice può essere data una seconda definizione clinica: la malattia di Parkinson è una malattia che si manifesta in una triade di sintomi: acinesia (movimento alterato), rigidità muscolare e tremore.

È importante che la malattia di Parkinson sia un caso speciale di un gruppo di malattie che si manifesta nel Parkinsonismo (acinesia, tremore e rigidità).

La differenza tra il morbo di Parkinson e il parkinsonismo è che il parkinsonismo ha una causa nota e la malattia di Parkinson si verifica senza di loro ed è intrinsecamente condizionata. Pertanto, quando si considerano le cause della malattia, fondamentalmente, prenderemo in considerazione il parkinsonismo secondario.

Cause del morbo di Parkinson e fattore ereditario

Cause del morbo di Parkinson Al fine di sviluppare parkinsonismo, dovrebbe verificarsi la degenerazione dei neuroni contenenti melanina, e quindi queste strutture si scuriscono: queste sono la sostanza nera e il corpo a strisce.

Con la malattia di Parkinson sono interessate sia la struttura destra che quella sinistra e nella malattia di Parkinson è possibile una lesione unilaterale. In questo caso, i sintomi compaiono sul lato opposto del corpo, grazie all'incrocio delle vie nervose. Le cause del morbo di Parkinson sono una serie di fattori che provocano lo sviluppo del morbo di Parkinson:

  • Encefalite, in particolare forme letargiche e prognedienti di encefalite da zecche ;
  • Aterosclerosi cerebrale, espressa negli anziani. Pertanto, alcune caratteristiche della malattia possono essere trovate negli anziani con "sclerosi" profonda;
  • Sifilide terziaria del cervello, che ha interessato le strutture sottocorticali;
  • Sconfiggi la regione del cervello medio con un tumore;
  • Lesione post-traumatica (formazione di un focus a concussione nell'area delle strutture sottocorticali);
  • Ictus emorragico o ischemico nell'area appropriata. Questa sindrome è chiamata sindrome di Benedetto ed è causata da una lesione del nucleo rosso, con un tremore sul lato opposto del corpo;
  • Tossicità con monossido di carbonio (monossido di carbonio), manganese e suoi derivati, composti organofosforici.

I giovani lettori non lo sanno, e le persone all'età di 40 anni probabilmente ricorderanno che le loro nonne negli anni '70 e '80 del secolo scorso potevano prendere tali droghe "dalla pressione", come "Raunatin", "Rauvazan". Contenevano l'alcaloide rauwolfia. A lungo trattamento (anni) da questi farmaci parkinsonismo come sviluppato.

Come già accennato, la causa del morbo di Parkinson può essere ereditaria - per i parenti di sangue del paziente, il rischio di ammalarsi di Parkinson aumenta di un fattore 10 rispetto alle famiglie normali. In effetti, l'identificazione della causa per il trattamento del morbo di Parkinson non influisce, ma questo sarà considerato di seguito.

L'insorgenza della malattia è, in media, un caso ogni 1000 persone, ma con l'età la sua frequenza aumenta.

Sintomi e segni del morbo di Parkinson

Sintomi e segni del morbo di Parkinson

Il quadro clinico di questa malattia è costituito da diversi sintomi e sintomi caratteristici della malattia di Parkinson: acinesia, rigidità e tremore. Inoltre, ci sono disturbi vegetativi sotto forma di ipersalivazione, seborrea del viso e altri sintomi. Consideriamo queste caratteristiche separatamente.

  • acinesia

Lentamente, ma costantemente, la mobilità del paziente diminuisce. Dal suo viso scompaiono le espressioni facciali e tutte le manifestazioni espressive: rabbia, gioia. È molto difficile iniziare a muoverti. Il paziente assomiglia a un avvoltoio, che cerca di volare dopo una cena completa da un campo uniforme. Il dolore fa alcuni salti imbarazzanti, e il paziente si sposta in punta di piedi, e poi va.

Ancora peggio è la fine del movimento: non può fermarsi all'improvviso. Ancora una volta, sono necessari passaggi aggiuntivi.

Ci sono tali sintomi del morbo di Parkinson come propulsione, retropolazione (passi indietro, se si spinge nel petto) e lateropa- tia (passi di lato). Tutti i movimenti diventano complicati, lenti e incompleti. Il paziente non ha movimenti inutili. Li impegna solo in caso di emergenza. Anche camminando, le mani non si muovono e solo le gambe compiono piccoli passi.

Il viso diventa congelato e mascherato. Sulla faccia occhi "vivi", che molto raramente lampeggiano. Con l'aiuto dell'occhio, il paziente preferisce comunicare, ad esempio, mostrando all'oggetto desiderato. La parola è tranquilla, monotona, la disartria sembra dovuta al tremore della lingua.

  • rigidità

zubchatka nel morbo di Parkinson

Se prendi la mano di un paziente che ha subito un ictus, allora quando cerchi di piegarlo - l'inflessione al gomito avrà una resistenza distinta all'inizio del movimento (sintomo di un "coltello pieghevole"). Se si fa lo stesso esperimento con un paziente con paralisi tremolante, la resistenza viscosa simile alla cera viene chiaramente eseguita, nonostante tutte le richieste di rilassamento.

I muscoli nel parkinsonismo semplicemente non si rilassano mai - questo porta alla comparsa di alcuni segni caratteristici del morbo di Parkinson. Se i muscoli sono passibili di movimento passivo, allora solo i cretini, come il loro tono cambia gradualmente. Questo porta a un sintomo della "ruota dentata", o, come dicono i neurologi, la manifestazione del "dentino".

Se alzi la testa da un paziente bugiardo e poi lo rilasci bruscamente, non devi preoccuparti che cadrà. Scenderà lentamente, come la lancetta dei secondi sull'orologio, senza paralisi e debolezza muscolare.

  • tremito

La maggior parte dei pazienti ha un tremore, ma alcuni potrebbero non farlo. Questo è un tremore con una bassa frequenza (5-6 movimenti al secondo). La sua causa è un "gioco" tra muscoli opposti - antagonisti, che non possono fermarsi in alcun modo.

Una caratteristica importante del parkinsonismo è la scomparsa dei tremori nel movimento cosciente, ad esempio, quando viene chiesto di mostrare la punta del naso. Con un tremore essenziale e del cervelletto intenzionale, il tremore non farà che aumentare. Inoltre, non c'è tremore nel sonno.

Anche il tipo di movimento è tipico: è come "carta da rotolare", "pane grattugiato" o movimento come "contare le monete". Tremore particolarmente pronunciato nelle mani.

  • Disturbi vegetativi

Con il parkinsonismo, i cambiamenti di salivazione. Viene assegnata una grande quantità di sebo, la faccia acquista una lucentezza unta, spesso coperta di sudore. Ci sono fenomeni seborroici. Nei pazienti c'è un aumento della salivazione.

Apparentemente, un quadro clinico così brillante permise al Parkinson di notare questa malattia in un modo speciale a cavallo dei secoli XVIII-XIX e gli dedicò un'intera monografia.

Circa le fasi della malattia di Parkinson

Nel corso del tempo sono state proposte molte classificazioni e malattie. Uno dei più popolari creati dai medici Hen e Yar negli anni '60 del secolo scorso:

  1. Nella prima fase, sconfitta unilaterale;
  2. Il secondo stadio - c'è una sintomatologia bilaterale;
  3. Il terzo stadio è caratterizzato da una clinica ampliata;
  4. Il quarto stadio prevede l'aiuto esterno;
  5. Il quinto stadio è una profonda disabilità.

Le fasi del morbo di Parkinson possono anche essere classificate in base al grado di predominanza dei sintomi (ad esempio, esiste una "forma itterica" ​​di paralisi tremula, cioè, prevalentemente, manifestazioni di sindrome acino-rigida).

Quando diagnostichi questa malattia, è necessario escludere la malattia, in cui è presente il Parkinsonismo. Quindi, stiamo considerando di progredire paralisi sopranucleare, degenerazione strengigale, malattia con corpi di Levy o malattia di Machado-Joseph.

L'Alzheimer e il morbo di Parkinson non vanno d'accordo nella stessa persona. Nell'Alzheimer, l'intelletto, la memoria e il comportamento sociale vengono interrotti. È difficile prendersi cura dei malati, perché sono disordinati e possono lasciare la casa senza trovare una via di ritorno.

Con la malattia di Parkinson, il disordine del paziente non è dovuto al fatto che "non gli importa", ma perché è difficile per lui muoversi e non va da nessuna parte, l'intelletto di "parkinsonics" non soffre, nonostante sia difficile per loro esprimere i propri pensieri . Pertanto, è difficile confondere queste malattie.

Trattamento della malattia di Parkinson, farmaci

Trattamento della malattia di Parkinson, farmaci

La terapia della paralisi tremula è una questione lunga e relativamente costosa. L'obiettivo del trattamento è di mantenere un equilibrio tra il sistema dopamina e acetilcolina, perché nella malattia c'è l'oppressione del primo di essi. Pertanto, l'attività dopaminergica o l'attività colinergica dovrebbero essere aumentate.

La malattia è incurabile e il compito di curare la malattia di Parkinson è di ridurre i sintomi. Sono usati i seguenti farmaci che potenziano la dopamina:

  • Levodopa - è usato per le forme invalidanti, riduce l'ipocinesia e la rigidità;
  • Bromocriptina (agonista della dopamina);
  • Selegilin ("Yumeks") - dopaminomimetico;
  • Amantadina (dopamina minimetrix di azione indiretta).

I bloccanti di Holin sono mostrati nelle fasi iniziali della malattia di Parkinson, ad esempio, per ridurre il tremore: profenamina, benzatropina, trihexyphenidin.

Praticamente tutti i farmaci per il Parkinson hanno modelli complessi di applicazione, richiedono un monitoraggio costante da parte di uno specialista e il monitoraggio degli effetti collaterali che i farmaci hanno in abbondanza.

Pertanto, vengono spesso utilizzati metodi combinati, ad esempio levodopa in piccole dosi + bromocriptina.

Nonostante molti farmaci, il ciclololo è ancora usato, che rimuove i tremori. Il suo effetto collaterale è l'euforia e le allucinazioni, così come la psicosi, quindi è limitato nel suo uso, anche se è sulla lista delle medicine vitali, principalmente a causa della economicità della produzione.

La grave malattia di Parkinson non può fermare le compresse. Vengono applicati metodi operativi e neurostimolazione minimamente invasiva.

prospettiva

A volte puoi sentire questa domanda: "Il morbo di Parkinson, l'ultimo stadio - quanto vivono?" In questa malattia, la morte è osservata da malattie intercorrenti. Cerchiamo di spiegare con un esempio.

Ci sono malattie, il cui corso conduce alla morte, ad esempio, peritonite o emorragia nel tronco cerebrale. E ci sono malattie che portano ad una profonda disabilità, ma non portano alla morte. Con la cura adeguata, il paziente può vivere per anni, anche quando passa a sondare la nutrizione.

Le cause della morte sono le seguenti:

  • Polmonite ipostatica con sviluppo di insufficienza respiratoria acuta e cardiovascolare;
  • Apparenza di decubito con infezione secondaria e sepsi ;
  • Stitichezza abituale, paresi intestinale, autointossicazione, collasso vascolare.

Se si cura attentamente il paziente, allora può vivere per anni, rimanendo confinato a letto. Ricordiamo l'esempio del primo ministro Ariel Sharon, che ha subito un grave ictus nel 2006, e morì senza riprendere conoscenza dopo 8 anni, nel gennaio 2014.

Era in coma da 8 anni e il trattamento è stato risolto su richiesta di parenti quando aveva compiuto 86 anni. Pertanto, la questione del mantenimento della vita del paziente con la malattia di Parkinson è risolta semplicemente - è il ritiro e il supporto, poiché la malattia non porta alla morte immediata del paziente.

La malattia di Parkinson, i sintomi e i sintomi di cui abbiamo preso in considerazione, è una delle più eclatanti e memorabili nel corso delle malattie nervose. Lascia una profonda impressione sugli studenti, e ricordano bene questa malattia. Speriamo che questo articolo lasci un segno nella tua memoria, e quando vedi un paziente con segni di paralisi tremolante, sarai in grado di determinare dove si trova l'acinesia, dove la rigidità e come si esprime il tremore.

Questa conoscenza non sarà superflua - così sarete in grado di determinare la sconfitta di parenti e amici in tempo, e iniziare un trattamento tempestivo.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com