• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

La malattia di Alzheimer: sintomi e segni, fasi, trattamento e farmaci

Questa malattia, come molti in neurologia ( Parkinson , Binswanger, Van Bogart, Creutzfeldt-Jakob, Wernicke), porta il nome del suo "pioniere". Naturalmente, in questo caso non si tratta tanto del pioniere quanto del primo medico che ha sistematizzato e indicato la restante comunità medica a uno dei tipi di demenza. Parla dello psichiatra e neurologo tedesco Alois Alzheimer.

Dal 1907, fu descritto per la prima volta casi speciali di demenza senile, che in seguito divenne noto come "morbo di Alzheimer". Nel XX secolo, specialmente alla fine, questa malattia divenne molto nota, specialmente negli ambienti intellettuali.

E spesso, sotto forma di autoironia, un uomo si disse: "Sì, mentre riesce a fuggire dall'Alzheimer". Si arrivò al fatto che il nome della malattia cominciò a essere scritto con una piccola lettera. Ma oggi restituiremo questa malattia al nostro vero nome e, per rispetto di Alois Alzheimer, faremo riferimento alla malattia scoperta da lui come dovrebbe, con una lettera maiuscola.

contenuto

La malattia di Alzheimer - che cos'è?

Morbo di Alzheimer

La malattia di Alzheimer è uno dei tipi di demenza o demenza acquisita. Per porre immediatamente fine alle possibili domande, diciamo che esistono tre gradi di demenza congenita, che si chiama oligofrenia (mancanza di intelligenza).

I nomi di queste fasi sono ben noti a tutti, dal momento che sono spesso usati nella vita di tutti i giorni come maledizioni "morbide": debilitazione, imbecillità e idiozia.

L'idiocità è la forma più grave, in cui il paziente ha bisogno di cure accurate per tutta la vita, non è in grado di controllare le partenze naturali e spesso non può mangiare senza aiuto.

La degenerazione è la fase più semplice in cui una persona può diplomarsi in una scuola speciale, acquisire abilità sociali e lavorative, trovare un lavoro e persino sostenere una famiglia se è ben adattata alle condizioni di un ambiente sociale stabile.

La malattia di Alzheimer (BA) è una delle forme più comuni di demenza acquisita. E se l'oligofrenia è una conseguenza del sottosviluppo delle funzioni del sistema nervoso centrale, l'essenza del morbo di Alzheimer sta nella loro disintegrazione.

Nella vita di tutti i giorni, si possono trovare termini come la demenza senile, la demenza senile, la demenza senile o la senilità senile, che denotano l'estrema forma del decadimento della personalità.

  • La demenza di Alzheimer esiste in due versioni: la solita, che inizia dopo aver raggiunto l'età di 65 anni, e la prima forma, che è molto meno comune.

In totale, circa 25 milioni di casi di asma sono stati segnalati in tutto il mondo (secondo i dati del 2006), ma dato il basso livello di sviluppo della psichiatria e della neurologia nei paesi in via di sviluppo, il numero di casi può essere aumentato a 40 milioni. Ciò significa che il rischio medio di ammalarsi è 1: 180.

Questa è una cifra abbastanza alta. Dato lo sviluppo della medicina e l'aumento del numero di persone anziane, specialmente nei paesi sviluppati, il numero di pazienti crescerà e, secondo alcune stime, entro il 2050 il numero di pazienti potrebbe essere di circa 100 milioni di persone in tutto il mondo.

Le cause del morbo di Alzheimer, nonostante un numero molto elevato di studi, sono dell'80% poco chiare. Una cosa è chiara: all'inizio della malattia, l'ereditarietà gioca un ruolo essenziale.

Sono disponibili tre geni, che sono responsabili dello sviluppo della famiglia e delle prime forme e, in caso di loro difetto, il rischio di sviluppare una forma precoce di demenza è quasi del 100%.

Sfortunatamente, la maggior parte dei casi di malattia, che si verificano in età avanzata, non ha ancora una causa ben consolidata, sebbene ci siano molte teorie. Di grande importanza sono i fattori di rischio che possono aumentare l'incidenza di questa malattia.

Sui fattori di rischio

Foto di malattia di Alzheimer 2

Foto di malattia di Alzheimer 2

Come sempre, ci sono fattori che non possono essere modificati (modificati), e ci sono fattori che sono soggetti a cambiamenti, se il paziente desidera e determinati sforzi fatti. I fattori permanenti e non modificabili di AD includono:

  • Anziani, oltre i 65 anni. Questo è il principale fattore di rischio e suggerisce che, oltre all'età, non è stato trovato nulla;
  • Presenza di parenti malati (genitori, sorelle o fratelli). Come descritto sopra, ci sono mutazioni genetiche che rendono casi familiari più elevati rispetto alla media della popolazione;
  • Le anomalie genetiche sono nella coppia di alleli E4 del gene APOE. L'unica causa finora dimostrata. Pertanto, questo non è nemmeno un fattore di rischio, ma un "verdetto". Anche se un bambino ha trovato questo difetto, gli garantisce questa malattia in futuro.

Oltre a questi fattori, ci sono fattori di rischio modificabili. Possono essere cambiati dal paziente e persino cessare di esistere. Includono:

  • Compromissione moderata della memoria (deterioramento cognitivo) che si verifica in giovane età. Nel caso in cui la loro terapia venga eseguita, la progressione viene interrotta, quindi questo fattore di rischio viene ridotto;
  • Malattie del sistema cardiovascolare e del sistema endocrino, che si manifesta con ipossia cronica del cervello (aterosclerosi, diabete, ictus, ipercolesterolemia, aumento della pressione sanguigna);
  • Abitudini nocive (principalmente fumanti);
  • Un fattore interessante è la relazione tra il livello di istruzione del paziente e la frequenza della malattia. Più una persona è istruita, più il suo cervello è "allenato", meno possibilità ha per la demenza nella vecchiaia. Apparentemente, si tratta di un gran numero di connessioni inter-neurali e una grande perfezione della rete neurale per una persona istruita che si è abituata a risolvere vari compiti;
  • Conseguenze croniche del trauma craniocerebrale e trauma permanente. È noto che con frequenti attacchi alla testa, aumenta il rischio non solo di demenza ma anche di altre malattie post-traumatiche (per esempio, lo sviluppo del parkinsonismo post-traumatico nel famoso pugile Mohammed Ali).

Sintomi e segni del morbo di Alzheimer, foto

segni del morbo di Alzheimer

foto 3

I segni del morbo di Alzheimer sono molto diversi, poiché riguardano l'attività nervosa più elevata. Proviamo a parlare dei sintomi più comuni, con un graduale aumento della loro gravità.

Tutto inizia con il fatto che il paziente, nella sua mente piena, dice alla sua famiglia o ai suoi colleghi che ha problemi con la memoria: nomi, date, geografia. Ricorda spesso dove si trovano gli occhiali, le chiavi, ma tutto ciò non interferisce con il lavoro o le questioni familiari. E, se il paziente non ha detto, nessuno avrebbe notato nulla.

Quando i sintomi e i segni del morbo di Alzheimer iniziano a mostrare mite - già parenti, colleghi e test possono identificare le deviazioni. Molto spesso sono le seguenti violazioni:

  • Difficile trovare parole che denotino oggetti. Il paziente mostra spesso a mano;
  • Dimentica i nomi, le informazioni vengono ricordate e riprodotte "a pezzi", con la perdita di una parte semantica significativa;
  • La capacità di pianificare, organizzare diminuzioni;
  • Ci può essere una perdita di interesse dal lavoro o dalle attività preferite, "raffreddamento" per gli amici;
  • Perso definitivamente cose che erano "a portata di mano" tutto il tempo;

progressione della malattia di Alzheimer

Nella fase di compromissione cognitiva moderata, c'è una progressione dei sintomi della malattia di Alzheimer:

  • I pazienti sono persi in luoghi precedentemente noti, ad esempio, in quartieri familiari o in una stazione della metropolitana, ma ricordano ancora dove vivono e possono indicare l'indirizzo esatto della loro residenza;
  • I pazienti hanno difficoltà a scrivere, fatturare, non essere in grado di condurre attività finanziarie e pagare per gli acquisti;
  • I pazienti dimenticano la loro biografia, confondono le date;
  • Ci sono disordini insonni, il giorno è confuso con la notte.

Con la progressione della malattia di Alzheimer, i segni stanno diventando più pronunciati - il paziente non ricorda la data e il periodo dell'anno corrente, non ricorda chi è di professione, non è in grado di vestirsi in modo adeguato in tempo e stagione. Ricordo solo dettagli importanti su me stesso. Mentre una persona è ancora in grado di servire se stessa, a volte ci possono essere problemi nell'utilizzo del bagno.

Gradualmente perso contatto con amici e conoscenti che vivono lontano. C'è un "burnout" emotivo e un appiattimento dei sentimenti.

Quindi il paziente può iniziare a confondere i nomi dei parenti, indossare scarpe con il piede sbagliato. C'è disordine, sospettosità, meschinità, inclinazione al contenzioso. Possibili delusioni, movimenti ossessivi stereotipati. L'insonnia aumenta, c'è un cambiamento nel comportamento alimentare (ingordigia). È in questa fase che le persone anziane che vengono lasciate incustodite sono perse.

In uno stadio più grave della malattia di Alzheimer, il contatto con il paziente è difficile, il paziente è disordinato con urina e feci, perde la capacità di movimenti attivi ed esprime i propri pensieri. Hai bisogno di aiuto per camminare e anche sederti, mentre mangi.

Fasi della malattia di Alzheimer

I sintomi del morbo di Alzheimer per fasi

foto 5

Come ogni malattia cronica progressiva, l'asma ha una sua periodicità. Ci sono molte classificazioni, ma la più conveniente è la seguente, che riflette le fasi della malattia di Alzheimer, comprensibile per una persona senza educazione medica:

  • Preddementsiya. A volte si sviluppa 5-8 anni prima dell'inizio della malattia, è confuso con "invecchiamento" e una menomazione generale della memoria. Non interferisce con il lavoro;
  • Demenza precoce (non precoce malattia di Alzheimer per età, ma dalla progressione dei sintomi). Il confine tra pre-demenza e stadio iniziale è il fatto che i segni della malattia iniziano ad attirare l'attenzione delle persone circostanti sullo stadio della demenza precoce, e ci sono difficoltà sul lavoro;
  • Fase moderata Sintomi classici - disturbi del linguaggio, andatura. Attività lavorativa o molto difficile, spesso impossibile. Il paziente per la maggior parte serve se stesso;
  • Grave demenza. Il paziente ha bisogno di cure costanti, il contatto con lui a casa è difficile o impossibile. L'ulteriore sviluppo della malattia di Alzheimer porta al fatto che una persona va a letto, i riflessi dell'automatismo orale prendono vita, si verificano malattie intercorrenti: piaghe da decubito infette, paresi intestinale, polmonite ipostatica con esito fatale.

La convenienza di questa classificazione è che non considera i singoli sintomi e segni del morbo di Alzheimer, ma si basa sulle reazioni degli altri, sull'impossibilità di lavorare e sul costante bisogno di cure e cure.

Quanti vivono con la malattia di Alzheimer

Con molta cura, i pazienti vivono abbastanza a lungo, l'aspettativa di vita media può essere indistinguibile dalla media della popolazione. Il fatto è che l'aspettativa di vita media per questa malattia, dopo la diagnosi, è di 7-10 anni.

Pertanto, l'aspettativa di vita del paziente, se la malattia inizia all'età di 65 anni, può essere di 75 anni o più. A proposito, questo termine per 4 anni supera l'aspettativa di vita media in Russia, quindi il paziente muore prima di una cura inadeguata e di un'esacerbazione di malattie croniche concomitanti

Trattamento della malattia di Alzheimer - droghe e tecniche

Trattamento della malattia di Alzheimer - farmaci Il trattamento del morbo di Alzheimer, i sintomi e i sintomi di cui abbiamo preso in considerazione, è attualmente impossibile. Esistono gruppi di farmaci che possono solo rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita del paziente. Per tali mezzi portare:

  1. Farmaci anticolinesterasici (rivastigmina, galantamina). Un tipico rappresentante è Exelon, Donepezil. L'aumento della concentrazione di acetilcolina rallenta la progressione e la formazione della proteina patologica amiloide, che si forma nel cervello dei pazienti con malattia di Alzheimer;
  2. Bloccanti dei recettori NMDA del glutammato. Questo è "Akatinol Memantine", che rallenta l'atrofia della materia grigia;
  3. Antidepressivi (fluoxetina "Prozac", sertralina, lorazepam);

È necessario rallentare la malattia di Alzheimer: il trattamento, i preparativi sono buoni, ma anche i metodi psicosociali di gestione del paziente sono molto importanti. Includono:

  • Psicoterapia supportiva, finalizzata a rimuovere lo sfondo depressivo;
  • La terapia ha vissuto ricordi positivi;
  • Terapia SIT-sensoriale-integrativa. I pazienti eseguono esercizi che stimolano le aree visive, uditive e tattili della corteccia, cioè le sensazioni;
  • Terapia artistica, zooterapia (i pazienti sono impegnati in semplici forme d'arte: modellare, disegnare, comunicare con gli animali).

Certamente, la terapia complessa, il farmaco che fornisce il comfort al paziente, e quindi la cura, che diventa presto quasi permanente, è molto costosa. Nei paesi sviluppati, ogni caso di questa malattia pone un pesante onere sul bilancio statale, perché il paziente è già vecchio e perde presto la sua capacità di lavorare.

Pertanto, le cause dell'insorgenza e del trattamento del morbo di Alzheimer sono informazioni che possono aiutare parenti e amici a trovare segni di questo disturbo nel tempo e prestare attenzione ad esso.

Quanto prima inizia il trattamento, tanto più a lungo il tempo passa alla fase invalidante della malattia.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com