• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Vaginosi batterica: cause, sintomi, trattamento e diagnosi

Tra le molte infezioni degli organi genitali femminili, la più comune è la vaginosi batterica (BV, disbiosi vaginale, gardnerellez).

Secondo le statistiche della ricerca e delle istituzioni mediche educative, questa patologia è rilevata in quasi un quarto delle donne sane e oltre il 60% dei pazienti con sintomi clinici di vaginite (colpite).

Per le sue caratteristiche si riferisce alle malattie non infiammatorie del tessuto connettivo (sindrome non infiammatoria). La malattia è causata da uno squilibrio qualitativo e quantitativo dell'ambiente vaginale - un aumento significativo dei batteri opportunisti e una diminuzione della concentrazione della flora lattica, che aumenta le possibilità di una maggiore diffusione di microrganismi patologici.

Cos'è? - Con la vaginosi vaginale batterica, la composizione delle perdite vaginali comprende una microflora mista - peptococchi, peptostreptococchi, bacteroides, mobiluncus, micoplasma, gardnerella e una piccola quantità di epitelio. Quindi questa patologia, secondo gli scienziati, è una condizione patologica con una distribuzione speciale dell'ecosistema batterico e non è, come tale, un'infezione tissutale.

Nella pratica medica, la disbatteriosi vaginale è classificata per stadi - la gravità delle manifestazioni cliniche:

  1. BV compensata - caratterizzata da assenza quasi completa di microflora. L'esame istologico non trova cambiamenti nelle cellule epiteliali. La struttura dell'epitelio degli organi del sistema riproduttivo non è rotta.
  2. Tipo di BV subcompensato: aumenta il numero di patogeni di varie malattie e diminuisce il livello dei lattobacilli.
  3. Il tipo scompensato di dysbacteriosis vaginale è caratterizzato dall'assenza di flora lattica e da un aumento della concentrazione di microrganismi patogeni e opportunistici. Si nota una modifica dell'epitelio.

Il quadro clinico della malattia può essere espresso da forma acuta, torpida, cancellata o asintomatica. La forma di manifestazione della patologia semplifica enormemente il compito del medico nel determinare cosa trattare la vaginosi batterica, data l'affiliazione della malattia alla specie.

contenuto

Eziologia e genesi: cause e origine

Vaginosi batterica

Il ruolo principale nel microambiente della vagina è giocato dai lattobacilli (la flora principale della vagina è del 98%), che hanno:

  • una caratteristica della produzione di perossido di idrogeno (perossido);
  • la creazione di un fattore acido protettivo - lattato;
  • stimolazione dell'immunità del corpo;
  • competitività per un posto sulle cellule epiteliali della vagina, spostando e impedendo lo sviluppo di un'altra flora.

È questa abilità che garantisce l'equilibrio dei microrganismi della vagina. Vari fattori avversi (interni o esterni) causano una violazione della normale microcenosi della vagina, che comporta un cambiamento nel microsistema vaginale, che è la causa principale della disbiosi.

Ai "provocatori" interni portano:

  • cambiamenti ormonali causati dalla menopausa, stress dopo l'aborto medico o dopo il parto, con complicanze della gravidanza, ecc .;
  • violazioni dei processi immunologici locali;
  • infezioni aspecifiche - ipo o atrofia dello strato superiore della vagina, disfunzione funzionale dei recettori cellulari del suo epitelio;
  • cambiamenti nella biocenosi del tratto gastrointestinale.

Nella metà superiore dei pazienti con segni di BV, si rivela la disbiosi intestinale, che parla a favore di un singolo processo disbiotico con una lesione predominante del sistema genitale o digestivo. Delle infezioni concomitanti in agguato sullo sfondo della manifestazione vaginale, vengono spesso rilevati batteri di clamidia , micoureaplasma e papillomavirus.

I fattori provocatori esterni sono causati da una serie di motivi, tra cui:

  • ricevimento di antibiotici, chemioterapia, farmaci ormonali, terapia antivirale e antifungina;
  • la radioterapia;
  • mancanza di misure igieniche;
  • frequenti procedure di pulizia vaginale;
  • lacune durante il parto, contribuendo al cambiamento anatomico della vagina;
  • anomalie vaginali congenite e operazioni ginecologiche;
  • polipi e formazioni cistiche dell'imene (piega vergine);
  • spermicidi (contraccettivi) o tamponi vaginali

Sebbene la via dell'infezione sessuale non sia stata dimostrata statisticamente, la questione di tale trasferimento della vaginosi batterica rimane controversa.

Sintomi di vaginosi batterica

Sintomi di vaginosi batterica

La gravità dei principali segni e sintomi della vaginosi batterica è dovuta a:

  • scarico prolungato, abbondante o moderato;
  • un odore sgradevole delle voglie di pesce, in aumento durante le mestruazioni e dopo l'intimità sessuale;
  • Nel periodo iniziale della malattia, le leucorrea hanno una struttura di consistenza liquida, di colore bianco o grigiastro ;
  • Con lo sviluppo del processo, cambiano la struttura e il colore della leucorrea. Diventano densi o cagliati, il colore diventa giallo o verdastro;
  • In rari casi, il disagio si manifesta sotto forma di prurito, irritazione, bruciore di dolore durante il rapporto sessuale;
  • i segni lunghi e severi della malattia si manifestano con vaginosi recidivante, spesso nella "compagnia" di patologie erosive dell'utero e della sua cervice.

Un quarto dei pazienti con sintomi clinici di vaginosi batterica potrebbe non manifestarsi affatto. Nonostante i segni comuni di BV, la clinica della malattia in ogni paziente è individuale.

Vaginosi batterica in gravidanza

La manifestazione di vaginosi batterica durante la gravidanza è dovuta a cambiamenti nel corpo di una donna che si verificano durante questo periodo. L'equilibrio dei batteri nella vagina è disturbato, poiché la produzione di acido lattico da parte dei batteri, che mantiene l'equilibrio della flora vaginale, è ridotta. La diminuzione dell'immunità apre la possibilità che i microbi patogeni si sviluppino intensivamente e aumentino il loro numero.

Inoltre, le forme nascoste e asintomatiche della patologia, che durano a lungo nelle donne possono manifestarsi durante la gravidanza "in tutta la sua gloria", ci sono fattori favorevoli a questo. Il ritardo nel trattamento della vaginosi batterica nelle donne in gravidanza minaccia di complicazioni pericolose:

  • sviluppo di malattie di organi situati nello spazio della pelvi inferiore;
  • Infettare gli organi interni del sistema riproduttivo, la membrana fetale o la placenta;
  • la migrazione dell'infezione porta allo sviluppo dell'infiammazione nella membrana fetale, alla fusione purulenta e alla rottura, che alla fine si traduce in parto prematuro o aborto spontaneo;
  • l'infezione può colpire un bambino, causare disturbi funzionali nella placenta e nei vasi sanguigni, che provoca una prolungata mancanza di ossigeno nel feto;
  • dopo nascita, in tali bambini, di regola - peso basso, polmonite, patologia del sistema nervoso.

Con una terapia tempestiva, né la madre né il bambino sono in pericolo.

Trattamento della vaginosi batterica

Trattamento della vaginosi batterica

Prima di iniziare il trattamento per la vaginosi, è necessario sottoporsi a una serie di procedure diagnostiche. Le analisi specifiche sono nominate dal medico curante, le principali sono:

  1. Esame delle selezioni per la determinazione dell'acidità.
  2. Rilevazione della vaginosi con il metodo del test dell'ammina.
  3. Indagine sullo striscio vaginale sulla determinazione della flora batterica;
  4. Metodo diffuso e metodo di diluizione, che determina il grado di sensibilità dei batteri nocivi agli antibiotici;
  5. In situazioni controverse, viene fatta un'analisi del rapporto quantitativo tra acido succinico e acido lattico.

La tattica del trattamento della vaginosi batterica è in fase.

Nella prima fase del trattamento viene fornita la distruzione della microflora, che danneggia la flora vaginale. Droghe nominate di effetto locale, sopprimendo la riproduzione e la crescita dei principali agenti patogeni:

  • candele o tamponi;
  • farmaci contenenti antibiotici - "Trichopol" "Clindamicina" "Metrogil" "Metronidazolo", ecc .;
  • farmaci che ripristinano la microflora intestinale (effetti collaterali degli antibiotici).

La scelta dei farmaci viene effettuata in base ai risultati del test per la sensibilità della microflora batterica agli antibiotici.

Il secondo stadio è causato dal ripristino della microflora e dalla colonizzazione dell'ambiente vaginale da parte dei lattobacilli. Farmaci prescritti probiotici, contenenti ceppi vivi di microflora utile: "Bifidumbacterin", "Lactobacterin", "Linex", ecc.

Dopo una settimana di trattamento, vengono ispezionati un ginecologo e un recinto di prova. La fase finale è un esame di controllo in uno, sei mesi.

Misure di prevenzione per BV

La principale misura di prevenzione della forma batterica della vaginosi e la sua recidiva è l'esclusione di fattori provocatori.

  1. Uso ragionevole di antibiotici.
  2. Mantenere la microflora intestinale al giusto livello.
  3. Trattamento tempestivo delle patologie ginecologiche e ormonali.
  4. Mantenimento delle normali funzioni del sistema immunitario.
  5. Nella maggior parte dei casi, l'uso della contraccezione e l'uso di prodotti per l'igiene vaginale sono esclusi.

Va ricordato che un'alternativa alla dubbia autogestione, anche a prima vista, di disturbi minori nel corpo, è un esame qualitativo e un trattamento adeguatamente selezionato di uno specialista.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com