• Decodifica dei test online: urina, sangue, generale e biochimica.
  • Cosa significano i batteri e le inclusioni nell'analisi delle urine?
  • Come capire l'analisi del bambino?
  • Caratteristiche dell'analisi RM
  • Test speciali, ECG e ultrasuoni
  • Tassi di gravidanza e valori di varianza ..
Spiegazione delle analisi

Autorefractometry in oftalmologia

Il corpo umano della visione consiste in un insieme di media, ciascuno dei quali ha trasparenza per la penetrazione non ostruita dei raggi di luce. I mazzi di luce vengono rifratti, passando attraverso le strutture oculari e la retina dell'occhio cattura le immagini che si trovano nel campo visivo. L'assenza di opacità delle strutture ottiche e la rifrazione uniforme dei raggi paralleli assicura una chiara percezione, cioè una buona visione. Per trattare correttamente le patologie oculari, è necessario capire qual è la radice del problema. E questo è impossibile senza la conoscenza degli indicatori chiave. Tale diagnosi esiste. Questo si riferisce alla misurazione hardware del potere rifrattivo delle strutture ottiche dell'occhio - autorefractometry.

contenuto

Autorefractometry - qual è l'essenza del metodo

L'autorefractometry può essere letteralmente decifrato come misura automatica della rifrazione. Questo è un tipo di diagnostica del computer che rileva gli errori di rifrazione della luce da parte dell'occhio. Sulla base dei suoi risultati, sono prescritti occhiali o lenti a contatto. L'autorefractometry è considerato un metodo obiettivo, poiché le misurazioni vengono effettuate senza alcuna azione paziente o informazioni soggettive da parte sua. Il computer determina le più piccole violazioni della rifrazione dei raggi luminosi nell'organo della vista: miopia, ipermetropia, astigmatismo. Il metodo è adatto a persone di qualsiasi età, compresi i bambini.

Autorefrattometria

L'autorefractometria può essere eseguita in pazienti di qualsiasi età

Pubblicazioni recenti nella letteratura scientifica occidentale, basate su studi che hanno coinvolto 39 bambini dai 4 ai 6 anni, affermano che il rifrattometro automatico è più preciso della retinoscopia (il metodo "manuale").

L'esame viene effettuato con l'aiuto di un dispositivo medico - rifrattore automatico. Durante la procedura, un fascio di luce infrarossa emessa dal dispositivo passa attraverso la pupilla, riflessa dalla retina, è fissato da sensori elettronici all'ingresso e dall'occhio. Quindi il programma del computer analizza i risultati della misurazione e fornisce i valori richiesti in cifre su carta.

Indicazioni e controindicazioni

L'autorefractometria viene eseguita come:

  • testare l'acuità visiva;
  • fase preparatoria per la chirurgia oftalmica;
  • programma preliminare di correzione della visione laser;
  • determinazione del risultato dell'intervento chirurgico o dell'intervento laser;
  • Controllo della riabilitazione dopo terapia contro l'infiammazione della cornea dell'occhio.

E anche con tali problemi:

  • perdita di chiarezza visiva senza motivo apparente;
  • la necessità di determinare il tipo di astigmatismo (lente o corneale);
  • difetti visivi post-traumatici.

La procedura è obbligatoria al primo e talvolta con la ri-selezione delle lenti correttive. L'autofrattometria viene utilizzata per prevenire i pazienti a rischio di compromissione della vista: dall'età, con un carico visivo costantemente elevato, con un focus "sfocato".

La struttura interna dell'occhio (diagramma)

L'opacità della cornea, dell'obiettivo o dell'oggetto vetroso impedisce oggettivamente l'autorefractometry

La misurazione automatica della rifrazione non è auspicabile per i bambini al di sotto dei tre anni a causa delle caratteristiche del loro sistema nervoso centrale. Le malattie mentali non sono una controindicazione diretta, ma possono influenzare indirettamente l'efficacia di questo tipo di diagnosi oftalmologica.

Con alcuni difetti dell'occhio, la trasmissione del raggio di luce alla retina e il suo riflesso sono interrotti. Di conseguenza, l'autorefractometry in questi casi non è efficace. Esempi di tali patologie sono:

  • ambiente ottico opaco dell'occhio;
  • fibre vellutate del corpo vitreo;
  • cataratta (lente "offuscata");
  • opacità della cornea (macchie, spine);
  • hemophthalmus - emorragia del vitreo.

Vantaggi e svantaggi

La diagnosi computerizzata dell'occhio è una tecnologia avanzata. Ha una serie di vantaggi indiscutibili:

  1. Il test è indolore e non causa alcun disagio al paziente.
  2. La procedura non richiede molto tempo, in quanto dura solo pochi minuti.
  3. Il computer analizza prontamente i dati e emette immediatamente i risultati.
  4. La maggior parte degli oftalmologi usa solitamente un autorefrattore come punto di partenza. I risultati ottenuti possono quindi essere confrontati con la retinoscopia o uno studio del foreopter per inferenze più accurate.

I rifrattometri moderni sono in grado di misurare separatamente la rifrazione della cornea. Tali dati rendono possibile distinguere un tipo di astigmatismo della lente dall'astigmatismo corneale. Questo è importante per la corretta selezione di lenti correttive.

Gli svantaggi del metodo includono l'aumento dell'alloggiamento quando l'ottica dell'apparato si trova vicino all'occhio. Per questo motivo, i risultati diagnostici possono presentare un errore con una tendenza verso la miopia (rifrazione miopica). A volte, per ottenere dati veri, è necessario gocciolare nell'occhio un farmaco speciale che rilassa il muscolo accomodante. Questo farmaco è chiamato cicloplegia.

occhi

La sistemazione naturale dell'occhio provoca errori nell'autofractometry

Va tuttavia notato che i produttori di rifrattori automatici stanno cercando di ridurre l'effetto dell'alloggiamento strumentale nei modelli di dispositivi di nuova generazione.

Metodo di conduzione

Il processo è completamente automatizzato e l'essenza della procedura è estremamente semplice. È condotto da un'infermiera o un'infermiera, poiché l'esecuzione di azioni non richiede conoscenze specialistiche.

Il paziente si siede di fronte al rifrattometro e fissa uno sguardo sull'immagine posizionata arbitrariamente lontano. Può essere qualsiasi immagine, causando un certo interesse per la recensione. Questa innovazione, invece della solita etichetta punteggiata, è stata inventata in modo che il paziente potesse guardare più da vicino la distanza, trovandosi in uno stato di accomodamento rilassato degli occhi. Non è vietato battere le palpebre. Questa idea è particolarmente utile per esaminare gli occhi dei bambini, poiché è difficile per i bambini concentrarsi su un punto per diversi minuti di seguito.

È sorprendente che la nostra retina percepisca inizialmente l'immagine capovolta. Ma dopo la trasformazione della radiazione elettromagnetica in impulsi nervosi, viene ricreata correttamente dal cervello umano. Altrimenti la gente vedrebbe il mondo intorno invertito.

Dopo che il paziente ha preso una posizione comoda, l'infermiera o l'infermiere che usa la manopola di controllo guida un raggio di luce infrarossa nel centro della pupilla. Inoltre esegue le misurazioni manualmente o automaticamente. Ogni occhio è esaminato separatamente.

Dopo la fine della procedura, il paziente riceve una stampa dei dati dello studio, che deve quindi essere fornita al medico curante per l'interpretazione. Il medico, di regola, controlla anche l'affidabilità dei risultati con l'aiuto di metodi strumentali.

Autorefractometry con una pupilla stretta

La valutazione della rifrazione con una pupilla stretta (con sistemazione normale) è considerata errata. I dati di tale studio possono contenere un errore significativo. Dopo tutto, il tono del muscolo accomodativo è influenzato da molti fattori, ad esempio:

  • affaticamento e sovraffaticamento;
  • ora del giorno;
  • nedosyp, ecc.

Con l'età, la tensione massima dell'alloggio - la contrazione e il rilassamento del muscolo ciliare - diminuisce e l'errore nell'esame non sarà così evidente. Tuttavia, qualsiasi oftalmologo consiglierà di determinare la rifrazione con una paralisi completa dell'alloggio, in altre parole, a pupille ampie.

Autorefractometry usando cycloplegia

La diagnosi può essere eseguita senza l'uso di fondi ciclopelegici (paralizzando i muscoli oculari) o con loro. Preferibilmente la seconda opzione è di evitare l'influenza della miopia strumentale.

Occhio con pupilla dilatata

La ciclopegia è accompagnata da una paralisi dello sfintere della pupilla, causandone l'estensione persistente

Per una definizione affidabile della rifrazione, è importante facilitare l'accomodamento in modo che la tensione dei muscoli intraoculari non influenzi la purezza dello studio clinico. Perciò, il più spesso è effettuato in condizioni di «sconnessione» provvisoria di sistemazione con preparazioni medicinali - le gocce dilatano le pupille. Dopotutto, i risultati della tecnica dell'autofractometria, in cui non sono stati usati i farmaci cicloplegici, non possono essere considerati dagli specialisti moderni come una base incondizionata per l'assegnazione di qualsiasi tipo di correzione ottica. Il più delle volte usa la cicloplegia atropina.

Spiegazione dei risultati

Quindi, cosa vedrà il paziente nella stampa ricevuta? Abbreviazioni in inglese e numeri incomprensibili con segno più o meno.

Stampa dei risultati di autorefractometry

I risultati della rifrattometria sono decifrati da un oftalmologo

La decodifica della notazione è la seguente:

  1. Rif: risultati dello studio.
  2. R / OD è l'occhio giusto.
  3. L / OS è l'occhio sinistro.
  4. Sph: il potere ottico di una lente sferica, uguale alla rifrazione in uno dei due meridiani dell'occhio principale, l'unità di misura è diottrica.
  5. PD è la distanza intercontinentale (interpupillare).
  6. mm è il valore specificato in millimetri.
  7. R1 e R2 sono le misurazioni dei meridiani corneali più grandi e più piccoli in millimetri (mm) o diottrie (D).
  8. VD - distanza del vertice, misurata dalla cornea alla parte posteriore della lente (norma - 12-15 mm).
  9. # - designazione di dati insufficientemente affidabili.
  10. Cyl è il potere ottico di una lente cilindrica uguale alla rifrazione in uno dei due meridiani principali dell'occhio. L'unità di misura è diottrica. La sua aggiunta al valore di Sph mostra la rifrazione in un altro meridiano principale. La grandezza del cilindro indica sempre la differenza di rifrazione dei due meridiani principali.
  11. Ax è l'asse della lente cilindrica.
  12. AVE è l'indice di rifrazione medio.
  13. Ker - i risultati della cheratometria (valutazione della curvatura della superficie anteriore della cornea).
  14. AVE / Cyl è la media dei risultati della curvatura di base o del raggio di curvatura della cornea (in mm) e della forza di rifrazione nei suoi meridiani più piccoli e più grandi (in diottrie).
  15. D - i valori indicati nelle diottrie (D).

La designazione di Cyl è la grandezza dell'astigmatismo. In un certo numero di modelli, il dispositivo calcola anche l'equivalente sferico (SE), che può essere determinato sommando la forza ottica di una lente sferica e cilindrica, dividendo in precedenza quest'ultima per 2.

Vale la pena notare che durante il passaggio delle commissioni, ad esempio, la medicina militare o la disabilità, il segno più o meno prima della figura nella stampa dei risultati di autorefractometry, che indica l'ampiezza dell'astigmatismo, non ha importanza. Dal momento che non è indicata la rifrazione stessa, ma solo - il grado necessario della sua correzione.

Un esempio di come si presenta una conclusione oftalmologica:

OD sph = 4,25 D; cyl - 0,25 D, ax 45;
OS sph: 5.75 D; cyl - 0, **, ax 0.

La lente sferica (sph) viene utilizzata per correggere l'ipermetropia (ipermetropia) e la miopia (miopia). La figura (nell'esempio esistente 4.25 e 5.75) è l'indicatore della forza ottica presentata nelle diottrie. Se stiamo parlando di una lente ipermetropica, allora prima della sua grandezza è necessario aggiungere plus, nel caso miopico - meno. Nell'esempio sopra, "-" è indicato, il che significa che è necessario correggere la miopia.

Lenti cilindriche (cil) sono utilizzate per correggere l'astigmatismo. È anche miope, cioè con il segno "-" e ipermetropico, quando il valore è "+" prima del valore.

Nel campione dato: la miopia di grado medio è combinata con un basso grado di astigmatismo. Poiché ci sono zeri sull'occhio sinistro, non c'è astigmatismo. L'occhio destro del paziente condizionato richiede la correzione della miopia e dell'astigmatismo contemporaneamente. È necessario utilizzare una lente sferica con un potere ottico di 4,25 D. e cilindrico - 0,25 Dpt. rispettivamente, tenendo conto dell'asse del cilindro a 45 gradi. L'occhio sinistro ha bisogno di correzione della miopia a 5.75 Dpt.

Una ricetta per gli occhiali (esempio), una descrizione dei segni

La prescrizione per gli occhiali è prescritta dal medico in base ai risultati dell'autofractometria

L'interpretazione dettagliata dei risultati di autorefractometry è gestita da un oftalmologo, poiché per una corretta interpretazione dei dati è necessario avere una conoscenza adeguata.

Autorefractometry dei bambini

Nell'esame dei bambini viene utilizzato un autorefrattometro pediatrico senza contatto, che opera entro una certa distanza. Ciò rende possibile misurare la rifrazione a una distanza fino a 1 metro simultaneamente su due occhi, anche con una pupilla stretta. Pertanto, l'oculista è in grado di esaminare un bambino senza contatto diretto. Avvicinandosi alla giusta distanza dalla pupilla di un piccolo paziente, il dispositivo emette un segnale acustico, attirando l'attenzione del bambino. La procedura dura solo pochi secondi.

I dispositivi pediatrici consentono di misurare la rifrazione:

  • nei neonati;
  • nei bambini con movimenti oculari involontari;
  • in pazienti complessi.

La diagnosi dei bambini è sempre ostacolata dalle loro caratteristiche di età e dall'incapacità di concentrare l'occhio per un certo periodo di tempo. I piccoli pazienti non possono sempre comprendere e soddisfare tutte le richieste del medico e sedersi in silenzio, senza movimenti inutili della testa, in un unico posto. Gli autorifrattometri per bambini tengono conto di queste sfumature: le immagini divertenti che appaiono sullo schermo sono progettate per la forma di gioco della procedura.

Nonostante le possibilità di strumenti innovativi per misurare la rifrazione senza dilatazione della pupilla, gli oftalmologi più esperti continuano a insistere sulla atropinizzazione preliminare, dopo di che i dati sono considerati più affidabili. I genitori dovrebbero prestare attenzione alle principali regole della procedura per i bambini:

  • è consigliabile scavare per l'occhio per almeno due settimane: più è lungo, più affidabile sarà il risultato dello studio;
  • durante l'atropina cicloplegia, il bambino è autorizzato a scrivere, leggere, usare un computer, televisione, ecc .;
    Atropina, collirio

    L'atropina deve essere conservata in frigorifero (non nel congelatore)

  • È necessario evitare luoghi illuminati o indossare occhiali scuri durante il periodo in cui il medicinale gocciola, poiché la pupilla dilatata reagisce all'illuminazione solare e ad altri intensi;
  • A causa della paralisi temporanea dell'alloggio in bambini diversi, la vista può essere vicina, lontana o ad una distanza specifica dall'organo della vista. Se un bambino ha bisogno di fare qualcosa vicino, si consiglia di utilizzare occhiali appropriati per la lettura. È auspicabile scegliere i bordi delle lenti strette, in cima alle quali il bambino può guardare in lontananza se necessario. Per altri inconvenienti temporanei, devi solo abituarti e aspettare.

Approssimativamente 8 su 10 neonati sono ipermetropi (ipermetropi). A poco a poco, con la crescita del bulbo oculare in alcuni bambini, l'ipermetropia diventa normale o miope. La refrazione ipermetrofica nei neonati è di 4.0-5.0 diottrie, nei bambini di 3 anni è di circa 2.0-3.0 diottrie, e da 6 a 8 anni questa cifra è di circa 1.5 diottrie. Tali dati medi sono accettati dagli oftalmologi per la norma condizionale quando si tratta di impostare occhiali correttivi per il bambino.

Video: revisione e test di autorefractometer

L'autorefractometria è un modo rapido, conveniente e affidabile per diagnosticare un danno visivo. Come la maggior parte degli studi sugli occhi, ha bisogno di una cicloplegia preliminare. Nonostante il personale medico medio esegua la procedura, solo un dottore laureato può interpretare i risultati finali della rifrattometria automatica.

interessante

Le informazioni sono fornite a scopo informativo e di riferimento, un medico professionista dovrebbe prescrivere una diagnosi e prescrivere un trattamento. Non automedicare. | | Contattaci | Pubblicità | © 2018 Medic-Attention.com - Salute online
La copia di materiali è vietata. Sito editoriale - info @ medic-attention.com